News

Roma

Aprile 21, 2017

EUROLUCE 2017: da Progetti di Tesi alla nuova collezione di OLUCE

2 PROGETTI DI TESI DISEGNATI DA 2 STUDENTESSE DI IED ROMA SONO STATI SCELTI, PRESENTATI AD EUROLUCE 2017 E LANCIATI SUL MERCATO DA OLUCE, CHE GUARDA AL FUTURO INVESTENDO SUI NUOVI DESIGNER. SCOMMESSA VINTA CON I CONSENSI DI ESPERTI E STAMPA.

La partnership fra IED – Istituto Europeo di Design e Oluce, la più antica azienda italiana di design ancora attiva nel campo dell’illuminazione, inizia con una serie di lezioni di illuminotecnica presso la Scuola di Design di IED Roma.

Durante gli incontri Oluce ha raccontato la sua storia, le sue caratteristiche, i materiali, le forme che la contraddistinguono, chiedendo agli studenti del corso Triennale di Product Design presso IED Roma di disegnare una serie di prodotti.
Nascono così progetti di tesi con una forte carica innovativa, idee sviluppate sotto la guida di Silvana Angeletti e Daniele Ruzza, docenti della Scuola di Design, con un potenziale riconosciuto subito da quest’azienda. In occasione di Euroluce 2017, Oluce ha già lanciato sul mercato i progetti di due studentesse IED, Mariana Pellegrino Soto e Francesca Borelli, che trovano posto all’interno della sua nuova collezione.

Mariana Pellegrino Soto presenta con Oluce due collezioni: Alba, uno dei progetti più importanti presentati dall’azienda durante il Salone del Mobile a Milano, ispirato nell’immaginario della designer ad una goccia d’acqua fra finiture oro e giochi di equilibrio dal forte impatto visivo, e Recuerdo, che parte da un solido arrotondato in vetro trasparente con un ricercato effetto cristallo matelassé.
Francesca Borelli, invece, disegna Eva per Oluce: una lampada da tavolo in metallo che ragiona sugli opposti e che si sviluppa nell’intimo contatto tra la luce, la forma e il movimento.
Ad Euroluce, durante il Salone del Mobile a Milano, si incontrano sperimentazioni tecnologiche, nuove geometrie luminose, materiali inediti, sistemi capaci di raggiungere un equilibrio armonico tra due poli come la funzione e l’emozione. E proprio durante l’ultima edizione 2017, i progetti di Mariana Pellegrino Soto e Francesca Borelli hanno attirato l’attenzione del pubblico e della stampa di settore, che ha apprezzato il lavoro di queste nuove designer sulla quale Oluce ha scelto di investire.