News

Milano

Giugno 13, 2017

La Forma (In)Finita, Défilé IED 2017

Milano, Gio Ponti, gli anni Cinquanta: tre elementi che richiamano l’idea di un design innovativo, sperimentale, in grado di ripensare radicalmente i rapporti con il passato. È a partire da questi concetti chiave che martedì 20 giugno la Scuola di Moda di IED Milano presenta la sfilata dei suoi migliori studenti del terzo anno del corso di Fashion Design portando in scena La Forma (In)Finita, Défilé IED 2017, con il patrocinio di Regione Lombardia.

Dodici collezioni, un unico e profondo legame con la tradizione del design italiano. In uno spazio progettato dallo stesso Gio Ponti, il belvedere Enzo Jannacci di palazzo Pirelli, si creerà la cornice ideale per ripensare alla ‘forma’ odierna, (in)finita, come la varietà di opzioni stilistiche che caratterizza l’articolato lavoro degli studenti e come lo spazio sconfinato che si osserva dalle pareti di vetro del grattacielo più famoso di Milano, idioma della cultura postmoderna.

Gli outfit che sfileranno in passerella sono il risultato di un percorso in cui gli studenti sono stati affiancati e guidati da nomi di spicco nel mondo della moda, in veste di relatori e tutor. Alcuni sono designer che hanno creato un proprio marchio omonimo, come Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi di Aquilano.Rimondi, Andrea Pompilio, Lucio Vanotti, Chicca Lualdi, Tomaso Anfossi e Francesco Ferrari di Co|Te; altri invece lavorano per importanti maison, come Alberto Caliri, Design Director di Missoni, Quentin Bernard, Design Director di Moschino, Katiuscia Fagiolini, Design Director di Pierre Balmain. Dopo un accurato processo di selezione, sono diventati protagonisti del défilé solo i progetti migliori, quelli che si sono distinti per ricercatezza estetica, elaborazione del concept, innovazione nell’utilizzo delle forme e dei materiali.

Le collezioni dei 12 studenti comporranno una scenografia costituita da differenti suggestioni, narrando processi di ispirazione articolati che esplorano mondi differenti: dal rapporto tra corpo e tessuto al senso del sacro, dall’assenza al dolore, dalle tradizioni popolari alla cultura letteraria, dalla femminilità alla seduzione; i capi disegnano linee nuove tra volumi compatti, bagliori e ombre, drappeggi, ritagli e alternanze cromatiche.

Tra gli studenti che presenteranno le proprie creazioni, verranno assegnati due premi ai migliori designer: uno Special Award in onore di Franca Sozzani, Direttore Vogue Italia e, per oltre dieci anni, Direttore Scientifico della Scuola di Moda di IED Milano e il Pitti Tutorship Reward, istituito da Pitti Immagine.

Pitti Immagine, attraverso Pitti Tutorship, direzione aziendale che si occupa di tutela e supporto ai designer, sceglierà un vincitore al quale conferire il Pitti Tutorship Reward, premio istituito quest’anno e destinato ai neo-graduates delle scuole di Fashion Design. Il giovane creativo che si aggiudicherà questo riconoscimento incontrerà Riccardo Vannetti (Tutorship Director) durante tre incontri che riguarderanno tre specifiche tematiche, utili al sostegno e alla guida dei designer di talento\: Portfolio Review/Setup, Orientation Meeting e Strategy Meeting.

 

Martedì 20 giugno 

Belvedere Enzo Jannacci – palazzo Pirelli

Ingresso su invito – Per richieste accredito scrivere a p.r@milano.ied.it