Interior and Furniture Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Firenze

Scarica la brochure

Il mercato globale vede crescere sempre più la domanda di Interior Designer che abbiano competenze sia nella disposizione architettonica degli spazi, sia nella progettazione di complementi di arredo, così da ottimizzare la relazione tra spazio, oggetti e persone.

Il corso Triennale in Interior and Furniture Design forma figure professionali capaci di gestire interamente un progetto di design, tipicamente costituito da ambiti diversi che includono manifattura, marketing, grafica e aspetti tecnici. Il corso trasforma gli studenti in “tecnici del prodotto” esperti in arredamento, capaci di svolgere attività di coordinamento e avere parte attiva all’interno della filiera del design di prodotto, intervenendo in diverse fasi del processo industriale.

Opportunità professionali – Interior Designer, Furniture Designer, Product Designer, Concept Designer, Ricercatore di Materiali, Componentistica e Dispositivi Tecnici, Product Specialist.

Titolo rilasciato - Il corso è riconosciuto dal MIUR ed è equiparato ai titoli di Laurea di I Livello rilasciati dalle Università. 

Il corso è realizzato in collaborazione con Source.

  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2017
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Inglese

Contesto – Il Designer del terzo millennio è un professionista capace di misurarsi sia con l’artigianato che con le nuove tecnologie. I mercati del lusso impongono alle catene di produzione tecnologie sempre più in grado di garantire la possibilità di personalizzazione. Il recente movimento dei maker ha imposto l’interazione tra nuove tecnologie open-source e processi di autoproduzione, agevolando la spinta verso l’innovazione.

Metodologia e struttura – Il percorso formativo favorisce lo sviluppo della sensibilità individuale verso il design e l’acquisizione di una cultura multidisciplinare che combina aspetti pratici e teorici.

Il programma consente di sviluppare una conoscenza teorica e pratica del sistema industriale ed è incentrato sullo studio di strumenti tecnologici, processi produttivi e materiali. Gli studenti apprendono inoltre il sistema valoriale che caratterizza le aziende presenti attualmente sul mercato. 
Il corso prevede uno specifico approfondimento storico e culturale sui processi di produzione propri dell’artigianato italiano, con l’analisi del suo impatto economico sulla piccola e media impresa locale e sul mercato internazionale del lusso. L’esperienza degli studenti è arricchita dallo stretto contatto con l’industria tessile presente in Toscana, culla dell’artigianato italiano, grazie a laboratori pratici e visite alle aziende.

Gli studenti imparano a utilizzare le tecniche e gli strumenti legati alla rappresentazione formale e funzionale del prodotto, dal disegno a mano alla progettazione tecnica, fino alla produzione di modelli tridimensionali, esplorando il digitale, le arti visive e i relativi paradigmi, al fine di sviluppare un proprio linguaggio artistico. 

Gli studenti apprendono inoltre le metodologie progettuali, i sistemi di distribuzione dei prodotti e le strategie di marketing, acquisendo conoscenze scientifiche sui materiali e sulle tecniche di prototipazione. Il programma è inoltre incentrato sullo studio delle tecnologie presenti nella filiera e su quelle proprie dei processi manifatturieri, offrendo così una panoramica completa della catena produttiva del Made in Italy.

  • I Anno

    • Storia dell’Arte Contemporanea

      Il corso offre una panoramica dei principali movimenti artistici e dei loro esponenti. Si concentra sull’evoluzione dell’arte e segue un percorso di analisi critica per la comprensione dei codici artistici e delle opere, intese come complessi testi visuali e fenomeni narrativi che raccontano l’evoluzione culturale, sociale ed estetica. Spiega inoltre la relazione con gli altri fenomeni espressivi e di comunicazione, come l’architettura e il design.

    • Storia del Design 1

      Il corso fornisce agli studenti una conoscenza base per la comprensione dell’evoluzione delle forme e della concezione di architettura nel corso della storia. Affronta lo stato dell’arte del design, partendo dalla rivoluzione industriale e proseguendo con l’analisi della filosofia progettuale dei Maestri del Modernismo. Quest’evoluzione viene spiegata attraverso l’illustrazione del lavoro degli architetti e designer italiani che hanno contribuito alla storia dell’Italian Design, dal dopoguerra fino ai giorni nostri.

    • Metodologia della Progettazione

      Il corso fornisce agli studenti gli strumenti analitici per esaminare la relazione tra spazio, persone, mercato e brand. Si focalizza inoltre sulle diverse fasi che compongono il processo del design, dal briefing fino allo sviluppo del progetto finale. Il metodo del Design Thinking è utilizzato per analizzare e comprendere i comportamenti, i bisogni delle persone, la funzionalità, le questioni tecnologiche e tecniche.

    • Tipologia dei Materiali 1

      Analizzare il comportamento dei materiali è essenziale per imparare a tradurre un’idea in architettura e guardare alla best performance, sfruttando il potenziale espressivo dei diversi materiali. Il corso si concentra sula struttura interna di un edificio, concentrandosi sui complementi di arredo e sulla componentistica e studiando i materiali, naturali e artificiali, usati nella definizione di uno spazio interno.

    • Disegno Tecnico e Progettuale

      Il corso esplora i principi della geometria descrittiva, proiettiva e prospettiva, che sono preparatori per la progettazione tecnica e l’uso dei software di progettazione in 2D e 3D. Il corso si focalizza sul disegno a mano libera e sulle questioni relative alla valutazione delle misure, riproduzione e rappresentazione su carta. Gli studenti imparano a utilizzare software per il design 2D di oggetti e progetti architettonici.

    • Modellistica 1

      Il corso illustra gli strumenti teorici e pratici per la produzione di modelli utilizzando i materiali più adatti.

    • Progettazione Grafica

      Il corso inizia con il disegno a mano libera. Esplora l’uso della matita come strumento espressivo, al fine di insegnare agli studenti a percepire proporzioni, misure e forme. La seconda parte del corso fornisce agli studenti conoscenze sui principali software e le nozioni base di graphic design e dei software per l’elaborazione delle immagini.

    • Design 1

      Il corso simula un incarico personale vero e proprio, così che gli studenti comprendano come lavorare tenedo conto dei sistemi economico e industriale. Il modello educativo ripropone le dinamiche di uno studio professionale. Partndo da un brief, gli studenti imparano come mettere in pratica gli insegnamenti ricevuti al fine di trovare le soluzioni progettuali più adatte. L'ultima fase prevede la presentazione del progetto al cliente.

    • Teoria della Percezione e Psicologia della Forma

      Il corso illustra le teorie scientifiche che spiegano il funzionamento dei nostri sensi e li mette in correlazione con la ricerca sulla psicologia della forma. Viene inoltre approfondita la relazione tra colore e materiali, analizzando le proprietà dei materiali naturali e artificiali e delle risposte sensoriali superficiali. Il corso insegna anche l’uso delle tavole dei colori: il sistema Munsell, NCS, Pantone, Pantone Tessile TPX9.

    • Fondamenti di Marketing Culturale

      Il corso esplora il ruolo del marketing nella definizione e stesura di una strategia progettuale. Il concetto di mercato è presentato come un luogo in cui il business compete usando le tecniche di ricerca sul posizionamento, al fine di determinare il valore di un prodotto o di un brand. Il marketing mix è analizzato studiando il prodotto in relazione al mercato e alla definizione delle azioni pubblicitarie e di promozione.

  • II Anno

    • Tecniche e Tecnologie del Disegno

      Il corso ha l’obiettivo di perfezionare le pratiche rappresentative, dal disegno a mano libera agli strumenti digitali, per favorire l’efficacia comunicativa nella presentazione dell’idea. Il progetto è così descritto nelle sue fasi con la modalità più idonea: schizzi a mano libera e schizzi digitali con software di ultima generazione. 

    • Tipologia dei Materiali 2

      Il corso si concentra sui temi relativi alle nuove tecnologie del design sostenibile e le loro applicazioni, al fine di ampliare la comprensione di come impiegare in modo ottimale materiali e strutture nella progettazione di prodotti e spazi interni. In particolare, gli studenti approfondiscono la relazione tra progetto, questione energetica e sostenibilità dei materiali, senza trascurare gli aspetti strutturali e relativi alla costruzione.

    • Modellistica 2

      L’approfondimento del corso è finalizzato al supporto dei corsi di progettazione, per i quali è indispensabile una consapevolezza sull’uso dei materiali in una visione attenta e legata agli approcci alla sostenibilità. Durante i laboratori si affrontano i singoli materiali, le loro caratteristiche tecniche e i campi di applicazione per poi passare alla fase pratica che prevede la simulazione dell’applicazione sul modello progettuale.

    • Storia dell’Architettura Contemporanea

      La storia dell’architettura è analizzata dal punto di vista delle metodologie progettuali, dei contesti sociali e tecnologici. Il corso esplora l’eredità del Modernismo e le sue espressioni in diverse aree geografiche. Vengono inoltre analizzate le caratteristiche dell’architettura dei tardi anni cinquanta, attraverso l’analisi di edifici, progetti e documenti.

    • Design 2

      Il corso si propone di testare nuovi strumenti e tecniche del Design Thinking. Il tema progettuale è un’attrezzatura da palestra che risponda ai nuovi comportamenti e trend legati all’attività fisica indoor. Il progetto parte proprio dall’analisi del comportamento di soggetti diversi e del loro bisogno di praticare sport. I progetto deve poter essere realizzabile e presentare quegli elementi di usabilità che rendono lo spazio facilmente praticabile, anche dal punto di vista delle relazioni con amici e allenatori.

    • Product Design

      Il corso affronta il tema del design dell'arredamento. Partendo da una ricerca approfondita sull’ambiente e su comportamenti e necessità delle persone, è sviluppato un concept che conduce allo sviluppo di un prodotto. Gli studenti creano realmente un prototipo in laboratorio utilizzando le tecnologie che sono parte della filiera produttiva dell'arredamento.

    • Tecniche di Modellazione Digitale - Rendering 3D

      L’insegnamento verte sul trattamento digitale delle immagini in ambiente 3D. Nella prima fase del corso sono approfonditi i software per la modellazione tridimensionale delle superfici, la generazione automatica di prospettive, la creazione di prospetti e sezioni, ombreggiature, texturing delle superfici e rendering. La seconda parte del corso affronta il rendering e l’animazione, per creare, visualizzare e verificare spazi tridimensionali con applicazione delle superfici dei materiali (texturing) e con le tecniche di illuminazione.

    • Sociologia dei Processi Culturali

      La sociologia, come scienza dei fenomeni sociali, costituisce uno dei più efficaci strumenti per la comprensione dei comportamenti delle persone. In questa prospettiva, si pone come uno degli strumenti più validi per conoscere il modo di formarsi della cultura, dei valori etici e sociali, degli stili di vita. Il corso affronta le tecniche e gli strumenti che consentono di analizzare gli stili di vita e le dinamiche d’interazione sociale. 

    • Storia del Design 2

      L’insegnamento ha l’obiettivo di stimolare gli studenti nella ricerca personale di un linguaggio architettonico. Il corso approfondisce i linguaggi nei diversi contesti geografici, per fornire una conoscenza storico-critica degli archetipi formali e dei protagonisti. Attraverso l’analisi delle architetture e dei prodotti, vengono delineati i caratteri compositivi, formali ed espressivi dei progetti e dei progettisti degli ultimi anni.

    • Design Managment

      Il corso affronta il concetto di brand, che rappresenta l’argomento principale per la definizione dei valori comunicati al mercato da un’azienda e i valori realmente percepiti dal mercato. Successivamente vengono analizzati il consumatore e il suo approccio agli oggetti e allo spazio, nell’ottica del marketing dell’esperienza che rappresenta, oggi, la leva primaria nel processo di posizionamento di brand e prodotti. 

  • III Anno

    • Design 3

      Il corso è incentrato sul design di interni e il design dei servizi. Gli studenti sono chiamati a identificare gruppi di persone con necessità e comportamenti simili. Suddivisi in gruppi di lavoro, sviluppano un'analisi attraverso gli strumenti avanzati del Design Thinking e apprendono le connessioni strategiche tra design Made in Italy e processi di interazione co gli utilizzatori finali. 

    • Architettura Virtuale

      Lo studente impara a utilizzare i software per il rendering fotografico che permettono di ricreare prodotti, oggetti, materiali, luci in modo che somiglino a uno scatto fotografico. In questo modo il Designer riesce a creare oggetti e ambienti tridimensionali attraverso immagini di qualità fotografica, al fine di verificare le scelte cromatiche e dei materiali effettuate nel progetto. 

    • Fenomenologia delle Arti Contemporanee

      Il corso approfondisce lo sviluppo della fenomenologia come scienza o metodo che esplicita il rapporto fra la realtà e l’espressione degli artisti. Attraverso esercitazioni pratiche lo studente acquisisce gli strumenti necessari all’interpretazione dei fenomeni artistici contemporanei nella loro connessione con i contesti storici e culturali e nel confronto con le dinamiche sociali attraverso esercitazioni pratiche. L’insegnamento aiuta a comprendere come le forme contemporanee della creatività si originano, si rappresentano e si percepiscono. 

    • Fenomenologia delle Arti Contemporanee

      Il corso approfondisce lo sviluppo della fenomenologia, che rappresenta la relazione tra realtà e espressione artistica. Gli studenti apprendono come sono nate, rappresentate e percepite le forme contemporanee espressione artistica nei campi di moda, pubblicità e design.

    • Antropologia Culturale

      L’insegnamento identifica le forme e le relazioni simboliche nell’immaginario collettivo, in relazione ai beni tangibili e intangibile della cultura del dopoguerra. In particolare, analizza la recente ibridazione del design con le pratiche sociali emergenti, i flussi di comunicazione, l’ambiente, lo sviluppo tecnologico, l’identità sociale e culturale. Il corso approfondisce la storia del genere umano come evoluzione della specie, la società e l’antropologia economica. 

    • Layout e Tecniche di Visualizzazione

      Il corso affronta le problematiche inerenti la comunicazione del progetto e la costruzione degli strumenti professionali, come il portfolio dei lavori da presentare al cliente. Altra tematica trattata è la comunicazione del progetto attraverso la stesura di uno storyboard, inteso come mappa organizzativa della narrazione del progetto. Si apprende anche l’utilizzo dei software per la produzione di strumenti multimediali di comunicazione del progetto. 

    • Design 4

      Questo progetto è la parte preliminare del Laboratorio di Tesi che si svolge nel secondo semestre. Tutti i Progetti di Tesi sono in collaborazione con aziende o associazioni, oppure possono essere proposti dagli stessi studenti. Questo corso rappresenta il momento in cui gli studenti mettono alla prova tutti gli strumenti tecnici, metodologici e culturali appresi nel percorso triennale. Inoltre, la presenza delle aziende fa sì che già nel percorso didattico sia possibile vivere un’esperienza professionale attraverso simulazioni. 

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Francesco Rubini - Coordinatore del Corso

Francesco Rubini - Coordinatore del Corso
Architetto, lavora come freelance a Firenze, dove si è laureato in Pianificazione Territoriale e Urbanistica. Si occupa di Interior Design dal 1998. Nel 2010 è stato premiato dalla Fondazione Aldo Morelato. Dal 2012 è Coordinatore di Source, mostra di design auto-prodotto che negli anni è diventata una fucina di idee creative e un punto d’incontro tra designer, operatori e aziende del settore.

Costanza Menchi

Costanza Menchi
È Ricercatrice e Consulente nel settore Storia della moda e gestione degli archivi storici aziendali. Collabora con importanti istituzioni fiorentine nell’ambito della tutela e della promozione delle culture artigianali, in particolare nel settore accessori moda. Sito web personale

Michelangelo Guarise

Michelangelo Guarise
Fondatore di Volumio, startup multimediale, si occupa di interaction design, web design, digital marketing e growth hacking. Collabora con diversi team R&D internazionali in ambiti che spaziano dal multimedia all'implementazione tecnologica di prodotti di alta gamma. Laureato in Psicologia, è votato all'innovazione tecnologica, in particolare ai fattori cognitivi e umani che la riguardano.

Francesco Canovaro

Francesco Canovaro
È Co-fondatore dello studio di grafica e comunicazione integrata Kmzero. Come Interaction Designer ha realizzato prodotti multimediali come lo sfogliatore Quotidiano.net, il Quiz Sport per Gazzetta dello Sport, il meteo interattivo di Dada/superEva, cataloghi online per il mondo dell’arte e progetti di formazione. Come Web Designer ha progettato community e progetti 2.0, siti di prodotto, istituzionali e d’immagine. Come Art Director editoriale ha realizzato ego[n] magazine, vincitore dell'ADCI award per l'editoria 2008.

Federico Grazzini

Federico Grazzini
Architetto e Designer, laureato a Firenze nel 1996, ha vissuto e lavorato a Londra per sette anni dal 1998 al 2005, insegnando anche all’Università di Brighton. In Italia ha collaborato con diverse aziende di architettura. Insegna in diversi corsi di Interior e Product Design presso università straniere e istituti privati a Firenze. Attualmente lavora come freelance alla progettazione di accessori e oggetti.

Eva Parigi

Eva Parigi
Dopo una lunga esperienza nella progettazione di strutture temporanee per mostre di arte e musei, nel 2003 ha fondato con Matteo Zetti lo studio associato di architettura e design ZPSTUDIO. Ha lavorato anche come Coordinatore Editoriale della rivista di architettura AND e di altre riviste ch trattano temi legati al design. Dal 2013 è Consulente della Fondazione Architetti Firenze.

Lorenzo Perini

Lorenzo Perini
Dopo una lunga esperienza nella progettazione di strutture temporanee per mostre di arte e musei, nel 2003 ha fondato con Matteo Zetti lo studio associato di architettura e design ZPSTUDIO. Ha lavorato anche come Coordinatore Editoriale della rivista di architettura AND e di altre riviste ch trattano temi legati al design. Dal 2013 è Consulente della Fondazione Architetti Firenze.