Studenti in Uscita (IED) – Erasmus

INFORMAZIONI GENERALI

 

Erasmus + è il nuovo programma europeo per l’educazione, la formazione, i giovani e lo sport per gli anni 2014-2020, approvato dal Parlamento Europeo il 19 Novembre 2013.

Per l’anno accademico 2016-2017 IED lancia il bando di concorso per l’attribuzione delle borse di mobilità Erasmus+ Programme – nell’ambito della Key Action 1 – Learning Mobility of Individuals, mobilità studentesca a fini di studio.

Le borse di mobilità Erasmus+ sono finalizzate a favorire soggiorni di studio all’estero con l’obiettivo di consentire agli studenti di frequentare altre Università europee, titolari della Carta Erasmus (ECHE – Erasmus Charter for Higher Education).

Istituto Europeo di Design ha siglato accordi (Inter-Institutional agreement) con prestigiose Università europee al fine di offrire ai propri studenti la possibilità di partecipare al programma Erasmus. Gli studenti selezionati hanno la possibilità di arricchire il proprio curriculum accademico frequentando a titolo gratuito un semestre presso un’Istituzione partner titolare della Carta Erasmus (ECHE Erasmus Charter for Higher Education), con il riconoscimento del periodo di studi all’estero.

L’Erasmus Programme, sulla base degli accordi stipulati, mantiene carattere gratuito limitatamente ai costi relativi alla frequenza. Lo studente dovrà sostenere il costo relativo al viaggio, alla copertura assicurativa (o l’adesione ad una polizza proposta dall’Istituzione ospitante), all’alloggio, ai pasti, al materiale didattico e ad eventuali spese legate alla richiesta di visto (dove necessario).

N.B.: le attività e i finanziamenti previsti sono subordinati all’effettiva sottoscrizione dell’accordo finanziario Erasmus+  tra IED e l’Agenzia Nazionale Erasmus +.

AMMISSIBILITA’

L’Erasmus è rivolto agli studenti regolarmente iscritti presso la sede IED di Milano, Roma, Torino o Cagliari, ad un Corso di Diploma Accademico di I Livello.

Per poter partecipare, gli studenti non devono aver mai beneficiato dello Status di studente Erasmus per motivi di studio, durante i corsi di studio, precedentemente frequentati presso altre Università/Accademie.

Requisiti accademici

Media ponderata non inferiore a C = 25/27 trentesimi (al momento della presentazione della domanda).

Requisiti linguistici

Buona conoscenza della lingua in cui è erogato il corso. Il livello linguistico e/o certificazioni (TOEFL, IELTS o simili) richieste dall’Università ospitante sono indicate nei singoli accordi. Il minimo livello richiesto corrisponde al B1, salvo diversa indicazione da parte dell’Università.

Il candidato deve dimostrare la competenza linguistica prima della partenza per l’università ospitante.

Inoltre:

  • Per la mobilità durante il 1° semestre del 2° anno:

–       Regolare posizione amministrativa  (tasse d’iscrizione) e frequenza al secondo anno di corso;
–       Superamento di tutti gli esami del primo anno entro la sessione estiva (Giugno-Luglio).

  • Per la mobilità durante il 2° semestre del 2° anno:

–       Regolare posizione amministrativa  (tasse d’iscrizione) e frequenza al secondo anno di corso;
–       Superamento di tutti gli esami del primo anno entro la sessione estiva (Giugno-Luglio).

  • Per la mobilità durante il 1° semestre del 3° anno:

–       Regolare posizione amministrativa  (tasse d’iscrizione) al terzo anno di corso;
–       Superamento di tutti gli esami del secondo anno entro la sessione estiva (Giugno-Luglio).

COME CANDIDARSI

Gli studenti IED ricevono le informazioni sul Programma Erasmus dal Coordinatore Erasmus di Sede (d’ora in avanti C.E. di Sede), che consegna loro i seguenti documenti:

–          Domanda di partecipazione Erasmus;
–          Regolamento Erasmus;
–          Lista delle Università partner per il Programma Erasmus.

Dopo aver consultato la lista, possono esprimere un massimo di due preferenze.

La scelta della destinazione deve essere compatibile con l’area di studio frequentato presso IED. Se necessario, dopo aver ricevuto le informazioni, gli studenti interessati devono contattare il C.E. di Sede per fissare un appuntamento per sostenere un colloquio motivazionale, prima del termine per presentare la domanda.

Colloquio motivazionale

Il C.E. di Sede, dopo aver verificato l’idoneità delle candidature, fissa un appuntamento con gli studenti per sostenere il colloquio motivazionale e di lingua. Durante il colloquio saranno presenti, oltre al C.E. di Sede, anche il Coordinatore Didattico e/o l’Assistente/Coordinatore del Corso.

Il colloquio motivazionale si struttura su una serie di domande finalizzate alla valutazione del grado di interesse per il corso scelto e del livello di conoscenza del piano di studi scelto e, in generale, dell’Università selezionata e della sua offerta formativa; viene inoltre valutata la predisposizione dello studente ad un’esperienza di vita e di studio all’estero.

Il punteggio viene assegnato utilizzando una scala da 1 a 10 per ciascun parametro, 100 costituirà la valutazione massima.

Inoltre gli studenti dovranno presentare i seguenti documenti al C.E.:

–          Domanda di partecipazione Erasmus (compilata e firmata)
–          Regolamento Erasmus (firmato)
–          Curriculum Vitae
–          Lettera di Motivazione
–          Copia del passaporto
–          Certificato di lingua
–          Portfolio (formato digitale – max: 10 MB)

Le domande di partecipazione ricevute dopo la deadline non saranno accettate.

Compilando la domanda di partecipazione, gli studenti potranno indicare due Università di preferenza.

E’ possibile presentare la domanda solo una volta, ad eccezione delle condizioni stabilite nei paragrafi “Ricollocamento” e “Rinuncia”.

SEMESTRI E DATE

Il Programma Erasmus offre l’opportunità di frequentare, durante il secondo o il terzo anno, un semestre presso un’Università straniera con la quale è stato firmato un accordo. Il periodo di scambio va all’incirca da Gennaio a Giugno (II semestre) per gli studenti del secondo anno e da Settembre a Gennaio (I semestre) per gli studenti del secondo o del terzo anno. Ogni scuola e ogni sede IED ha il diritto di decidere il periodo più appropriato per lo scambio.

La durata dell’Erasmus non può essere prolungata.

SCADENZE

  • Gli studenti del I anno devono presentare la domanda entro il 31Maggio, per studiare all’estero durante il II semestre del II anno.
  • Gli studenti del II anno devono presentare la domanda entro il 31Gennaio, per studiare all’estero durante il I semestre del II o del III anno.

Le domande di partecipazione presentate dopo queste date non verranno accettate.

PROCEDURA DI SELEZIONE

Il C.E. di Sede effettua la selezione delle candidature di Sede. Una volta verificata l’esistenza dei requisiti, la compatibilità dei corsi e delle destinazioni prescelte e le motivazioni dei candidati invia al Coordinatore Erasmus di Gruppo (d’ora in avanti C.E. di Gruppo) le candidature.

Il C.E. di Gruppo definisce una graduatoria sulla base dei seguenti criteri:

  • disponibilità di posti delle Università partner per ciascun semestre e per ciascun corso;
  • media ponderata dei voti ottenuti (in caso di candidature con la stessa media verranno considerate le motivazioni dei singoli studenti);
  • punteggio del colloquio motivazionale.

La selezione dovrà avvenire indicativamente entro:

  • metà settembre, per le candidature relative al secondo semestre del secondo anno
  • metà marzo, per le candidature relative al primo semestre del secondo anno e primo semestre del terzo anno.

Completare la procedura di selezione

Una volta selezionati, gli studenti devono completare il processo presentando i seguenti documenti:

–          Certificato dei voti IED
–          Domanda di partecipazione dell’Università ospitante (se disponibile)
–          Ulteriore documentazione richiesta dall’Università (assicurazione sanitaria, alloggio, etc.)

Il C.E. di Sede invierà, entro le date previste, tutti i documenti all’Università partner, che si riserva il diritto di esaminare ogni candidatura e potrà respingere gli studenti, anche se sono stati selezionati da IED.
La valutazione da parte dell’Università ospitante sarà effettuata principalmente sulla base dell’effettiva disponibilità di posti, il portfolio, le competenze linguistiche, la compatibilità del programma di studi, la motivazione e precedenti risultati accademici.

ACCETTAZIONE DELLA DESTINAZIONE

Le destinazioni sono assegnate agli studenti secondo i criteri menzionati.

Status studente Erasmus

Lo studente selezionato per una mobilità Erasmus ai fini di studio, che soddisfa i requisiti di ammissibilità, ottiene lo status di studente Erasmus, acquisendo diritti e doveri, secondo quanto previsto dalla Carta Erasmus.

I contributi a favore della mobilità Erasmus ai fini di studio sono riservati agli studenti in possesso dello status Erasmus. Tale condizione non comporta necessariamente il diritto di ottenere l’assegnazione di un contributo Erasmus.

Si evidenzia inoltre che studenti Erasmus in sovrannumero rispetto a quanto stabilito dagli accordi bilaterali con le università partner non percepiranno alcun contributo.

RICOLLOCAMENTO  

Il ricollocamento su posti scambio ancora disponibili avverrà soltanto nel caso di rifiuto da parte dell’Università di destinazione per una delle seguenti motivazioni:

–          mancanza di disponibilità di posti;
–          disdetta dell’Accordo inter-istituzionale Erasmus;
–          variazione dei requisiti previsti dall’Università di destinazione, nel periodo trascorso dalla presentazione della domanda alla data di accettazione del posto.

RINUNCIA

Gli studenti assegnatari di un posto, potranno ritirare la propria candidatura, dopo aver accettato l’Università di destinazione, soltanto a fronte di gravi e comprovati motivi di ordine personale. Diversamente verrà loro preclusa la possibilità di concorrere per una mobilità internazionale (Erasmus o Exchange Study Program) negli anni successivi.

Le rinunce comunicate dopo la firma dell’accordo di mobilità comportano l’obbligo di restituzione degli eventuali contributi finanziari già percepiti.

Le rinunce dovranno essere comunicate entro:

–     20 Marzo: per partenze al I semestre del II anno e I semestre del III anno;
–     31 Luglio: per partenze al II semestre del II anno.

STUDENTI IED: PARTENZA 

La partenza degli studenti selezionati sono programmate nei seguenti periodi:

–     Gennaio/Febbraio per studenti del secondo anno (II semestre)
–     Agosto/Settembre per studenti del secondo o del terzo anno (I semestre).

Gli studenti dovranno valutare e definire con il Coordinatore o con l’Assistente del corso la lista delle materie che seguiranno durante il periodo all’estero (Learning Agreement).

Learning Agreement

Una volta accettati, gli studenti devono compilare il Learning Agreement aiutati dal Coordinatore del Corso e dal C.E. di Sede.
Gli studenti dovranno consegnare questo documento al Coordinatore dell’Università ospitante, farlo firmare per l’approvazione e inviare una copia al C.E. di Sede.
Il Learning Agreement dovrà includere il codice e il nome del corso e il numero dei crediti corrispondenti.

Il numero massimo di crediti che possono essere riconosciuti è 30, che corrispondono circa ad un semestre. Per il passaggio dal secondo al terzo anno di corso, il Regolamento Didattico prevede l’acquisizione di un numero minimo di crediti (40 CF, di cui indicativamente almeno 30 CF nel primo semestre e 10 CF nel secondo) e il superamento degli esami propedeutici previsti dal Piano di Studi.

Pertanto, per garantire la possibilità di iscriversi al terzo anno, gli studenti in scambio durante il secondo anno dovranno acquisire un numero minimo di Crediti Formativi corrispondente a 15 CF.

Il Learning Agreement può essere modificato seguendo i consigli dati allo studente –una volta all’estero- dal coordinatore dell’Università ospitante e per la disponibilità dei corsi. Lo studente dovrà mandare il Learning Agreement modificato al C.E. di Sede.

Gli studenti autorizzati allo scambio durante il II semestre del II anno dovranno stabilire con il Coordinatore del Corso IED un piano per recuperare gli esami che non sono stati sostenuti prima della partenza.

Nel caso in cui non ci sia una totale corrispondenza presso l’Università ospitante, sarà necessario programmare un piano per recuperare le materie del secondo semestre considerate fondamentali per l’accesso e la frequenza del terzo anno.

In entrambi i casi, gli studenti dovranno firmare un documento approvando il programma per il recupero degli esami.

Gli studenti autorizzati allo scambio durante il I semestre del II anno dovranno aver sostenuto tutti gli esami del primo anno prima della partenza.

Gli studenti autorizzati allo scambio durante il I semestre del III anno dovranno aver sostenuto tutti gli esami del secondo anno prima della partenza.

Gli studenti dovranno dimostrare, prima della partenza, di aver raggiunto il livello linguistico richiesto e verificare tutta la documentazione richiesta dal Paese per il periodo dello scambio.

Generalmente, oltre alla Lettera di accettazione e alla documentazione richiesta, gli studenti devono:

– avere un passaporto valido per l’intera durata del periodo all’estero;
– ottenere un visto per studio nel caso in cui il Paese non faccia parte dell’Unione Europea;
– avere un’assicurazione sanitaria.

Gli studenti devono verificare la procedura necessaria per entrare e soggiornare nel Paese straniero.

STUDENTI IED: RITORNO 

Gli studenti IED al rientro dal periodo all’estero, dovranno consegnare al C.E. di Sede (anche via e-mail) i seguenti documenti, previo annullamento dello status Erasmus e relativa sostituzione del contributo ricevuto:

–       Tanscript of records;
–        Certificate of Stay;
–        Relazione finale.

Gli studenti dovranno inoltre allegare il programma dei corsi seguiti per facilitare la verifica dei risultati da parte della scuola e il riconoscimento dei CF.

Il C.E. di Sede invia copia dei documenti al Coordinatore del corso e alla Segreteria Didattica che provvederà ad attivare la procedura di riconoscimento e di registrazione in carriera dei voti e dei Crediti Formativi acquisiti.

Prima di procedere con la registrazione degli esami sostenuti, dei corrispondenti CF e della votazione in trentesimi, il Coordinatore del corso, in accordo con la Scuola, può effettuare una verifica dei risultati e della valutazione conseguita dallo studente.

Qualora l’Università ospitante non adotti un sistema in Crediti Formativi (ECTS o altro), i crediti verranno calcolati in base al programma del corso, al monte ore e alla durata complessiva del corso stesso. Nel caso in cui l’Università ospitante adotti un sistema di calcolo dei crediti formativi diverso dall’ECTS, i crediti acquisiti verranno convertiti nel sistema ECTS per la registrazione in carriera.

Nel caso in cui le Università adottino diversi sistemi di valutazione, per facilitare la registrazione dei voti, gli stessi verranno convertiti in trentesimi in base ai parametri stabiliti dalla scala di conversione ECTS.

Per agevolare il recupero di eventuali debiti formativi accumulati dallo studente prima della partenza o durante il periodo di scambio, la scuola potrà organizzare delle attività di recupero dei contenuti e delle sessioni d’esame straordinarie per il recupero degli esami.

Lo studente sarà tenuto a sostenere gli esami di recupero nelle sessioni e nelle date comunicate dalla scuola, con l’esenzione dal pagamento della tassa prevista.

Saranno a pagamento eventuali ulteriori esami di recupero al di fuori delle sessioni straordinarie indicate dalla scuola.

Gli studenti in scambio al II semestre del II anno dovranno rientrare entro l’inizio dell’anno accademico successivo, e, se richiesto, entro l’eventuale sessione straordinaria indicata dalla scuola di riferimento per il recupero di eventuali debiti formativi.

Il III anno prevede l’elaborazione di un progetto di tesi, che gli studenti possono realizzare singolarmente o all’interno di un gruppo.  Gli studenti in scambio al I semestre del III anno, sono tenuti a mantenersi in contatto con il Coordinatore del Corso per ricevere informazioni relative alla fase preliminare (lancio) del progetto di tesi.

Lo studente dovrà esprimere la propria preferenza sulla scelta del progetto/azienda, diversamente la Scuola assegnerà a sua discrezione il gruppo di lavoro.

Se possibile, lo studente – in accordo con il coordinatore del corso IED e con il coordinatore  dell’università ospitante – potrà concordare un tema di tesi e svolgere la fase preliminare del progetto (es. ricerca) mentre si trova all’estero.

NORME DI COMPORTAMENTO E RESPONSABILITA’

Nell’accettare la domanda di partecipazione al Programma Erasmus, IED si impegna a mettere in contatto lo studente con il referente dell’Università ospitante, fornendo tutte le informazioni relative alla scuola, al programma dei corsi previsto e agli eventuali esami da sostenere. Sarà cura dello studente verificare prima della partenza di essere in possesso di tutta la documentazione richiesta dal Paese ospitante (passaporto con validità in corso, permesso di soggiorno, assicurazioni mediche, ecc.) e di aver reperito un alloggio (camera all’interno del Campus, appartamento in residence, hotel, ecc.) per l’intero periodo. Lo studente IED si impegna peraltro a mantenere all’estero un comportamento decoroso e che non arrechi danno alla Scuola ed al Paese ospitante. IED declina qualunque responsabilità per problematiche non inerenti alla didattica ed al regolare svolgimento della procedura.

IED si riserva di apportare al presente Regolamento, a suo insindacabile giudizio, tutte le eventuali modifiche che riterrà opportune e quando intese al miglioramento del servizio fornito agli allievi in rapporto sia agli obiettivi didattici sia ad una più efficace organizzazione delle attività connesse.