News

Milano

Aprile 5, 2019

Creativity oggetti punta sui futuri jewelry designer IED

Sei collezioni di altrettanti futuri designer del gioiello contemporaneo – tutti studenti in IED Milano – in esposizione da Creativity oggetti, dal 10 al 20 aprile prossimi. La nota galleria torinese di via Carlo Alberto sceglie l’Istituto Europeo di Design per il suo contenitore Young, dedicato ai giovani talenti, e ospiterà i pezzi unici realizzati da Francesca Locati, Clara Morganti, Mu Zhang, Vlada Goretskaya, Anping e Zilli, tutti studenti al terzo anno di Jewerly Design in IED Milano.

Una partnership il cui obiettivo è proprio quello di permettere agli studenti di confrontarsi con una realtà esterna alla scuola, per comprendere le dinamiche del lavoro in galleria e introdurli al futuro percorso professionale, come da DNA del metodo formativo IED.

La scelta della collaborazione tra Creativity oggetti e l’Istituto si fonda dunque su una solida comunione di intenti: la galleria torinese guidata da Susanna Maffini Massera crede infatti fortemente nella creatività e nella sperimentazione e dal 2001 pone i riflettori proprio su autori che dedicano il proprio lavoro alla ricerca di capi d’opera all’insegna dell’hand made e alla definizione di un linguaggio artistico personale.

creativity_internal

Il percorso triennale IED in Jewelry Design, coordinato da Giulia Savino, mira a formare progettisti del gioiello e dell’accessorio di ricerca in grado di leggere i cambiamenti sociali e di tradurli in prodotti innovativi, dal punto di vista dell’immaginario collettivo come dei materiali e dei processi produttivi.

Le 6 collezioni degli studenti in esposizione – realizzate in particolare nell’ambito del corso di progettazione guidato da Caterina Zanca – si distinguono tutte per l’alto contenuto simbolico ed espressivo, per un universo tematico coerentemente espresso nei pezzi che le compongono, oltre che per la ricerca nei materiali e nei processi.

A partecipare alla loro selezione per l’esposizione in Creativity oggetti è stata la stessa gallerista.

 

*Nella foto, la creazione di Unping-Huang