News

Torino

Luglio 11, 2018

GLI STUDENTI DEL MASTER IN ALTA QUOTA

A novembre si tornerà in aula per l’inizio delle lezioni della diciottesima edizione del Master in Marketing e Comunicazione promosso dall’Istituto Europeo di Design di Torino. Il corso, che dal 2001 si configura come leader sul territorio nella formazione delle nuove figure professionali dell’era digitale, ha visto diplomarsi oltre 250 studenti, di cui l’85% ha trovato un impiego a sei mesi dalla fine del corso. Il Master IED, che negli anni ha saputo trasformarsi secondo le esigenze di un mercato del lavoro in continuo mutamento, si rivolge a neo-laureati e a lavoratori che intendono accrescere le proprie competenze professionali in ambiti diversi. Infatti, negli undici mesi di durata del corso, accanto a discipline di base come il Marketing strategico e operativo e le Relazioni pubbliche, trovano posto anche materia specifiche dell’area digital che vanno dal Web marketing al Social Media Management.

 

Alpitour, Caffè Vergnano, Deliveroo, Molecola, Pepino, Sant’Anna: sono solo alcuni dei brand con cui gli studenti delle precedenti edizioni del Master in Marketing e Comunicazione hanno avuto la possibilità di confrontarsi, sviluppando i loro progetti di tesi sulla base di un brief lanciato da una committenza reale. Anche l’edizione in corso del Master a.a. 2017/18 sta affrontando una sfida entusiasmante: trovare soluzioni per allargare il bacino di clienti dell’azienda Ferrino, brand piemontese fondato nel 1870 da Cesare Ferrino e oggi leader nella produzione di abbigliamento e attrezzatura outdoor.

Dopo il lancio del brief, avvenuto il 4 luglio scorso, gli studenti si sono resi conto che per poter impostare una strategia efficace di riposizionamento del brand Ferrino dovevano innanzitutto conoscere a fondo i prodotti dell’azienda e testarli sul campo. È così che su iniziativa di Alessandro Bertin, Coordinatore del Master IED Torino in Marketing e Comunicazione e socio fondatore di Spin-To, è nata l’idea di trascorrere una due giorni presso il rifugio Toesca, a Bussoleno: una gita “insolita” che è stata accolta con entusiasmo dagli studenti e che si è rivelata per loro formativa non solo in vista del progetto di tesi ma anche in quanto occasione per sentirsi parte di un gruppo, come solo la grande famiglia IED sa essere.