News

Milano

gennaio 22, 2020

I paesaggi sonori degli studenti di Sound Design al Caffè Triennale

Open Night è la proposta mensile di Triennale Milano che,  grazie all’orario di apertura prolungato fino a mezzanotte e a un calendario di appuntamenti serali, permette di vivere appieno la programmazione della grande istituzione culturale.

Nell’open night di venerdì 24 gennaio, i protagonisti saranno gli studenti del terzo anno di Sound Design IED Milano. Dalle 21.30 (in occasione dello spettacolo Curon / Graun di Oht, in scena al Triennale Teatro dal 23 al l 25 gennaio), i futuri designer lavoreranno in diretta sulle composizioni di Arvo Pärt (proprio quelle con cui il regista Filippo Andreatta di Office for a Human Theatre si confronta nello spettacolo), manipolando e trasformando alcuni frammenti sonori in vere e proprie tracce musicali, disponibili per l’ascolto su Mixcloud (mixcloud.com/particles).

Gli autori del progetto – coordinati dal docente, produttore musicale e sound designer Painè Cuadrelli – sono gli studenti  Edoardo Bader, Luca Castelli, Cosma Castellucci, Matteo Colzi, Leonardo Lazzarin, Mattia Liciotti, Riccardo Paparella, Alexandru Patriche, Giannantonio Rea, Gianluca Volpe.

La open night è in collaborazione con Intersezioni (collettivo elettronico milanese che si muove tra ambiente accademico e clubbing), che chiuderà la serata con il dj set sperimentale di Guglielmo Prati, e con la rivista indipendente 1977 Magazine, attiva nel panorama editoriale dal 2014 con recensioni e approfondimenti culturali dal taglio diretto e originale. L’ingresso è libero.

 

* Nell’immagine, illustrazione di ppauloff / pubblicata su 1977 Magazine.