News

Torino

novembre 11, 2020

IED TORINO E FOPE: UNA NUOVA COLLABORAZIONE PER LE PROSSIME TESI IN DESIGN DEL GIOIELLO

Con la successione di elementi in continuità, con l’abbraccio di maglie in un intreccio perpetuo, la catena è per sua natura metafora di legame, unione, vicinanza. Su questi elementi, che paiono eclissati dalla nuova fisicità quotidiana imposta dal distanziamento sociale, lavoreranno gli studenti al terzo anno del corso in Design del Gioiello grazie alla collaborazione con FOPE, partner dei progetti di tesi per l’anno accademico 2020/21.

La storica azienda orafa vicentina, che nel tempo si è trasformata in un marchio internazionale di alta gioielleria sinonimo di lusso elegante e discreto, ha incontrato con un appuntamento virtuale i giovani designer di IED Torino. Marilisa Cazzola, della terza generazione della famiglia fondatrice e proprietaria di FOPE, e Claudia Piaserico, Product Development Manager, hanno raccontato una storia lunga quasi un secolo, presentato le esclusive collezioni e lanciato il brief di progetto. Al centro della progettazione ci sarà l’iconica maglia FOPE, che ha le sue radici nei cinturini da orologio estensibili creati da Umberto Cazzola, fondatore del laboratorio di Vicenza nel 1929. Altre tappe fondamentali sono state il lancio della maglia Novecento negli anni ‘80 e l’applicazione di Flex’it, il bracciale con maglia estensibile in oro senza chiusure né ganci, brevettato nel 2007.

A partire dalle maglie FOPE in tutte le loro declinazioni, gli studenti elaboreranno sia collezioni prêt-à-porter riproducibili sia pezzi unici da red carpet, immaginando nuove contaminazioni tra catene, gioielli e accessori per la clientela già affezionata o per un nuovo, più giovane, target internazionale che si avvicina al brand per la prima volta.