Fashion

Master - Como

Il Master in Fashion riflette su tre meccanismi fondamentali della gestione di un fashion brand del lusso: creatività, contemporaneità e narrazione.

La creatività come tale e i processi creativi sono ancora per molti versi sconosciuti così come e le loro dinamiche. La loro analisi deve svolgersi all’interno della contemporaneità che è spazio e motore delle dinamiche di mercato e che permette la comprensione, e quindi l’orientamento, dei gusti e dei consumi delle persone, sia come occasione di profitto che di crescita sociale. Tutto questo viene utilizzato nella narrazione con la costruzione dello storytelling che è il risultato finale di un lungo percorso di costruzione del senso del marchio e dell’estetica del prodotto che lo differenzi e lo renda riconoscibile.

Opportunità professionali - Il Master forma Manager con una solida preparazione culturale e pratica in grado di essere intermediari fra creatività e business ricoprendo ruoli come: Brand Manager, Marketing Manager, Communication Manager, Merchandising Manager, Retail Manager, Digital Media Manager.

Titolo rilasciato - Il corso è riconosciuto dal MIUR come Master Accademico di I Livello e consente l’acquisizione di 60 crediti formativi (CFA) validi per il proseguimento degli studi in Italia o all’estero.

  • Crediti
    60
  • Partenza
    Marzo 2019
  • Durata
    1 Anno
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

A chi è rivolto – Il Master è pensato per studenti e professionisti in possesso di una laurea triennale o specialistica in marketing, comunicazione, fashion o discipline affini.

Metodologia e struttura - Il Master è suddiviso in cinque aree disciplinari che sviscerano gli aspetti fondamentali del mercato del fashion, esplorando per ogni area le 5 fasi del brand management: processi creativi, processi produttivi, processi distributivi, mezzi di comunicazione e pianificazione strategica.

Area culturale – Affronta la parte storica delle discipline della moda, della fotografia e dell’editoria di moda, dei percorsi produttivi e distributivi e delle dinamiche creative.
Area tecnica – Vengono insegnati e sviluppatati metodi pratici di progettazione, product management, marketing, retail management, merchandising, comunicazione e brand management nel settore del lusso.
Osservatorio sulla contemporaneità -  Una fotografia attenta di quello che sta succedendo nel mondo della moda attraverso l’analisi delle sfilate, dell’editoria, del mondo del retail e della comunicazione digitale.
Area multidisciplinare – Sono organizzati momenti di apertura su cinema, musica, arte e video che intensificano la conoscenza della contemporaneità e aiutano a sviluppare modi di comunicazione complessi.
Area laboratoriale – vengono applicati tutti gli insegnamenti frontali in momenti progettuali guidati con brief vicini al mondo del lavoro.
Area esperienziale – Sono analizzate case history su aziende o brand di successo e organizzate visiting di professionisti del settore.

Il percorso sui conclude con la Prova Finale che prevede lo sviluppo di un progetto che analizzi un caso aziendale o l’approfondimento dell’esperienza di stage sviluppando il tema della creazione di un marchio di lusso.

 

  • Subjects

    • Editoria per il Fashion Design

      Un’analisi sulle tendenze moda, su come cambiano gli scenari dei consumi e quali strumenti si adottano per comprenderli e prevederli.

    • Storia delle Arti Contemporanee

      Il corso si concentra non tanto sulla storia dell’arte in modo specifico, ma sulle arti: la moda, la fotografia, il cinema e la musica – con particolare riferimento al loro rapporto con la moda stessa negli ambiti video e digitale. Si parte dal concetto che l’arte contemporanea è uno degli strumenti primari, per quanto molto complesso, per comprendere il reale. Fondamentale è quindi capire come arte e moda si influenzino reciprocamente. Da qui un’analisi più specifica di cinema, video, musica. In particolare per la fotografia si prenderanno in esame gli scenari della fotografia di moda internazionale, i fotografi più affermati e quelli emergenti ed il loro rapporto con i brand.

    • Marketing e Management

      Il corso si sofferma sullo studio dei nuovi mercati e-commerce e sui più recenti modelli di retail: dal temporary shop al department store, dai multimarca alle catene retali. Da qui viene approfondito come i brand affrontano i mercati globali pianificando tutte le azioni necessarie a fare crescere un brand in modo che la visione creativa si concretizzi ogni giorno in azioni efficaci è l'obiettivo di chi si occupa di pianificazione strategica. Nello specifico si analizza la costruzione di un budget, come si legge il bilancio di un'azienda e i meccanismi fondamentali dell'amministrazione finanziaria di una società.

    • Fashion Design

      Nel sistema fashion, mercato e mondo moda, l’intento è quello di approfondire temi legati alle dinamiche di consumo, tra cui produzione e distribuzione globali. È quindi presente l’analisi del mercato dal lato del creativo che nella propria attività deve tener conto di determinate dinamiche come il passaggio dall’artigianato alla produzione industriale.
      Inoltre si studiano i processi produttivi e come questi agiscono sulle dinamiche creative, così come la geografia influenza tali processi fino al prodotto finale.

       

    • Elementi di Comunicazione Giornalistica

      Partendo dall’editoria della contemporaneità si approfondiscono le conoscenze delle tecniche di comunicazione e si verificano l’influenza e il dialogo di cinema e video rispetto alla moda; quali sono e come influenzano il mercato le principali testate di moda del mondo; gli elementi di press office e le dinamiche delle relazioni con la stampa internazionali come elementi centrali nella gestione di un brand.

    • Textile Design

      Il focus è il design dell’accessorio. Si analizzano mondi legati alla moda in senso laterale, cosmesi e profumi, ad esempio, e ancora scarpe, borse, oggetti quali occhiali e gioielli.

    • Metodologia della Progettazione

      Partendo dalla comprensione di cosa sia la creatività e da come venga interpretata dal punto di vista psicologico, sociologico, antropologico si analizzerà come nasce una collezione dal punto di vista progettuale. Viene analizzata al figura del Product Manager: come si realizza una collezione, dalla scelta dei materiali al budget. Sono approfondi i concetti di buying a garanzia dei risultati di mercato e di coerenza del brand e di styling attraverso il quale il messaggio della collezione viene veicolato.

    • Disegno per la Progettazione

      Secondo l’impostazione generale del Master questa disciplina vuole concentrarsi sul disegno concettuale analizzando le materie di merchandising management e visual merchandising.
      Il primo interviene sulla collezione per renderla commerciale, senza tuttavia svuotarla del significato meramente creativo. Il seocndo si occupa della comunicazione visiva del negozio e di quanta importanza questo rivesti nel mercato odierno.

       

    • Elaborazione Digitale dell’Immagine

      Si affrontano temi legati al web design: la costruzione di un sito web coerente e contemporaneo è diventato uno dei momenti più importanti nella pianificazione della strategia di un brand. L’importanza della conoscenza e dell’utilizzo dei social media: la loro gestione è strumento di comunicazione di grande rilievo.

    • Communication Lab

      Storytelling. Cosa significa raccontare un autore ed una collezione. Raccontare un marchio è l’essenza di una strategia vincente.