Lighting Design

Corso Formazione Avanzata - Roma

Scarica la brochure

1a edizione - Il corso di Formazione Avanzata in Lighting Design perfeziona le competenze di neolaureati e progettisti nel saper pensare e gestire in modo innovativo la luce all’interno di uno spazio.
Progettare la luce significa riconoscerne il valore all’interno di progetti architettonici e padroneggiare con sicurezza gli strumenti in modo da sfruttarne tutto il potenziale in termini funzionali, estetici ed espressivi.

L’obiettivo del corso è far maturare una solida autonomia di giudizio e di acquisire una specifica capacità narrativa, intesa come competenza nel descrivere e comunicare in modo efficace una vera e propria sceneggiatura della luce, partendo da elementi basilari afferenti alla luce, alla sua narrazione e raffigurazione, fino ad arrivare alla sua progettazione in ambiti applicativi diversi.

Due sono i Partner didattici, realtà produttive del settore, che hanno scelto di accompagnare gli studenti in questo percorso, con la loro expertise e attraverso le loro case history:  ILM - Sistemi di Illuminazione e Luci e Ombre.

Il corso si avvale inoltre del Patrocinio di AIDI (Associazione Italiana di Illuminazione), che divulga e promuove la cultura della luce come mission principale.

  • Partenza
    Marzo 2020
  • Durata
    4 mesi
  • Frequenza
    serale
  • Lingua
    Italiano
A chi è rivolto - Il corso si rivolge a laureati e professionisti nell’ambito del design, dell’architettura e dell’ingegneria, interessanti ad approfondire e ampliare le proprie conoscenze nella progettazione illuminotecnica. È richiesta la conoscenza base della modellazione 3D e di Adobe Photoshop.
 
Metodologia e struttura - Il corso è strutturato in una prima parte teorica con incontri frontali. Si tratta di 3 moduli così suddivisi: 
- introduzione alla luce
- narrazione della luce
- raffigurazione e calcolo illuminotecnico
 
La seconda parte è divisa in quattro moduli di lavoro progettuale che hanno l’obiettivo di far applicare la parte teorica affrontata nella prima parte, nella progettazione di spazi. I quattro moduli affrontano la progettazione illuminotecnica e forniscono le conoscenze utili per realizzare progetti efficaci:
- luce per il residenziale
- luce per spazi commerciali
- luce per i beni culturali
- luce per l’outdoor
 
Il corso si conclude con una prova finale in cui è prevista la presentazione e discussioni dei lavori svolti nelle lezioni.
 
Opportunità professionali - Al termine del corso i Lighting Designers saranno in grado di avviare la carriera di professionisti nella progettazione illuminotecnica e di far confluire le competenze di specialisti della luce nelle attività di progettazione integrata di studi di architettura, ingegneria e di aziende o enti pubblici.
  • Piano di studi

    • Modulo di Introduzione alla Luce

      Si forniscono gli elementi basilari per la conoscenza sia teorica della luce naturale sia applicativa della luce artificiale.
      La luce e la sua natura / I principi fondamentali della fisica ottica e della visione / Cenni sulle misurazioni e sulle sue rappresentazioni

       

    • Moduli di Narrazione della Luce

      Attraverso la raffigurazione di una scrittura creativa, si possono analizzare le diverse atmosfere di uno storytelling.
      I temi del modulo sono: Luci / Ombre nella natura e nell’Arte / Tecniche di visualizzazione delle immagini /Studio dei quadri visivi /Teoria dei campi, della percezione e del movimento.

    • Moduli di Raffigurazione e di Calcolo Illuminotecnico

      Come trasformare una foto diurna in una notturna illuminata artificialmente con Photoshop. La luce è il nostro “ambiente quotidiano”. L’obiettivo è mettere in evidenza l’azione della luce solare sull’interiorità dell’uomo e lo sviluppo artistico e tecnico che ricrea un ambiente psicologico come si conviene agli artisti. I temi di questo modulo sono Software per la fotosimulazione della luce/Software per il calcolo illuminotecnico.

    • Moduli di Progetto

      Quattro moduli caratterizzati da project work affiancati da testimonianze di professionisti, workshop e/o visite a realizzazioni di particolare rilevanza. 
      Ognuno sarà focalizzato su un ambito applicativo specifico per fornire le conoscenze e le competenze per realizzare progetti corretti ed efficaci sia dal punto progettuale tecnico-innovativo sia architettonico. Luce per il residenziale / Luce per spazi commerciali / Luce per i beni culturali / Luce per l’outdoor.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Adriano Caputo - Coordinatore del Corso

Adriano Caputo - Coordinatore del Corso
Lighting Designer e Architetto. Specializzato presso l’ICCROM, ha curato la progettazione di allestimenti in importanti musei e di mostre contemporanee. Consulente in lighting design, esperto in piani di luce urbani e nel settore del recupero e della riqualifica degli spazi esterni. Direttore Artistico di eventi di luce e musica in collaborazione con il C.R.M di Roma. È docente del corso Triennale di Interior Design presso IED Roma.

Paolo Di Pasquale - Assistente

Paolo Di Pasquale - Assistente
Lighting Designer. Si occupa principalmente di Architectural Lighting Design. Progetta e realizza  corpi illuminanti e scenografie notturne per allestimenti espositivi e museali. È docente di Lighting Design nel corso Triennale in  Interior Design di IED Roma.

Gaetana Cannito

Gaetana Cannito
Architetto e Lighting Designer. Project Manager presso lo studio Metis Lighting di Milano, nell’ambito luxury retail e hospitality. In precedenza ha collaborato con Studioillumina  specializzandosi nell’illuminazione museale. È stata docente del modulo Museum and Event Set Design nel Master in Arts Management presso IED Roma.

Roberta Di Pasquali

Roberta Di Pasquali
Lighting Designer e Architetto. Ha frequentato il corso di Formazione Avanzata in Lighting Design presso IED Firenze. Svolge l’attività professionale occupandosi principalmente di progettazione architettonica. Esperta in programmi di calcolo della luce (DiaLUX), programmi di modellazione 3d e rendering.

Giuseppe Filipponio

Giuseppe Filipponio
Lighting Designer nell’ambito teatrale. Ha partecipato alla realizzazione di molte produzioni teatrali per registi e attori noti come Michele Placido, Alessandro Gassmann, Giorgio Albertazzi e molti altri. Ha lavorato in qualità di tecnico per la compagnia teatrale Accademia della Follia di Sant’Arcangelo di Romagna. Attualmente lavora per eventi, teatri sperimentali, produzioni mainstream e convention.

Marco Frascarolo

Marco Frascarolo
Lighting Designer e Ingegnere. Fondatore e Coordinatore dello studio Fabertechinca.  Ha svolto diversi progetti di illuminazione nell’ambito dei Beni Culturali: l’impianto di illuminazione led della Cappella Sistina; la stesura delle linee guida del nuovo impianto di illuminazione per il Colosseo; l’impianto di illuminazione per la Basilica di San Francesco in Assisi.

Michelangelo Lupone

Michelangelo Lupone
Compositore. Cofounder e Direttore Artistico del CRM, Centro Ricerche Musicale di Roma. Ha collaborato con artisti visivi e coreografi come Momo, Pistoletto, Uecker, Moricone, Galizia e Paladino. Ha ricevuto riconoscimenti dall'Accademia delle Scienze di Budapest, dalla Japan Foundation, dal MIUR, dal Ministero della Cultura Francese, dalla Fondazione Carloni. Docente di Composizione Musicale Elettronica e Direttore del Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie e Linguaggi musicali al Conservatorio di Santa Cecilia. 

Riccardo Fibbi

Riccardo Fibbi
Architetto e Lighting Designer. Specializzato nell’ambito dei Beni Culturali, è Consulente illuminotecnico per Comuni e Soprintendenze per  interventi in edifici di rilevanza architettonica, storica e archeologica, in spazi interni e esterni. Tra le esperienze di insegnamento, tiene lezioni al  Corso di Museografia della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio presso l’Università La Sapienza di Roma.