Interior Design

Specializzazione in Interior Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Firenze

Scarica la brochure

L’Interior Designer oggi interviene in molteplici campi: dagli ambiti abitativi agli spazi pubblici, dai luoghi di lavoro agli spazi dedicati all’accoglienza, alla ristorazione, alla vendita e al consumo. Capace di sintetizzare i nuovi concept del vivere dinamico, sa selezionare e gestire le componenti più adatte ai diversi spazi e volumi, in un equilibrio tra lavorazione artigianale e nuove soluzioni tecnologiche. Il lavoro dell’Interior Designer è la sintesi della sapiente combinazione di più elementi: colori, volumi, materiali, superfici e luci. Il Progettista d’interni deve avere la capacità di progettare luoghi con personalità e innovazione, in grado di favorire e integrare la relazione tra persone e ambiente.    

Opportunità professionali - Interior Designer, Retail Designer, Service Designer, Light Designer, Exhibit Designer, Designer for Hospitality. 

Scopri le pagine delle professioni creative: Interior Designer

 

Il corso è erogato anche presso la sede di: Venezia -  Cagliari -  Milano -  Milano -  Torino -  Barcellona -  Madrid -  Roma - 
  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2017
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

Contesto - Il mercato globale richiede oggi un Interior Designer evoluto, che abbia competenze sia nella composizione architettonica dello spazio, sia nella progettazione dei servizi che organizzano e fluidificano le relazioni tra lo spazio e le persone. 

Metodologia e struttura - La metodologia didattica si basa su lezioni teoriche, unite a workshop ed esercitazioni, prediligendo gli aspetti pratici ed esperienziali, con numerose visite, incontri e progetti in collaborazione con le piccole medie imprese toscane con l'obiettivo di valorizzare e creare produttive sinergie con il territorio, con le sue risorse e con i suoi distretti che hanno fatto del saper fare artigianale una buona parte del successo internazionale del Made in Italy.

Il percorso formativo offre le competenze progettuali, culturali e strumentali indispensabili per la gestione professionale delle molteplici dimensioni legate alla gestione degli spazi fisici.  Lo studente impara a confrontarsi e a gestire le varie fasi progettuali: come nasce un’idea, come viene elaborata considerando le molteplici implicazioni culturali e socio-economiche, come viene sviluppata a livello tecnico-progettuale, grazie all’utilizzo di software specifici, fino alla sua realizzazione. Gli studenti imparano anche a comprendere e anticipare le esigenze del mercato di riferimento, integrando le conoscenze tecniche più avanzate con la tradizione artigianale del contesto toscano.  
Altro aspetto importante per il progettista di interni è la parte relativa allo studio delle sorgenti luminose e la loro interazione.  Lo studente viene introdotto infatti alla progettazione illuminotecnica, intesa sia come fattore scientifico e tecnologico, sia come formidabile strumento espressivo. 

 

  • I anno

    • Storia dell’Arte Contemporanea

      Il corso indaga i principali movimenti artistici e i loro protagonisti nella modernità e nell’era contemporanea; si stimola la comprensione critica dei codici artistici e dell’opera d’arte come testo visivo complesso e come fenomeno che racconta le evoluzioni culturali, sociali ed estetiche, in particolar modo nelle sue relazioni con altre forme di espressione e comunicazione. 

       

    • Storia del Design 1

      Il corso analizza i principali movimenti italiani e internazionali della cultura del progetto; sintetizza la formazione di archetipi tipologici e formali e l’evoluzione di tecniche costruttive e della funzionalità. Vengono illustrate le fasi dello sviluppo storico dell’architettura occidentale dalla Rivoluzione Industriale alle realizzazioni del secolo odierno; è approfondita la filosofia progettuale dei maestri del Movimento Moderno, attraverso l’analisi delle opere salienti. 

    • Metodologia della Progettazione

      Il corso affronta, attraverso esercitazioni mirate, tutti i fattori, per offrire un’approfondita comprensione del processo progettuale. Sono approfondite le fasi della progettazione dello spazio consentendo sia l’individuazione degli strumenti corretti, sia la gestione degli aspetti che intervengono nella formazione, costruzione e rappresentazione dell’attività progettuale. 

    • Tipologia dei Materiali 1

      Il corso è focalizzato sull’analisi delle caratteristiche dei materiali, tradizionali e sperimentali: conoscenza fondamentale per sfruttarne al meglio le potenzialità espressive. Si approfondisce la struttura di un edificio in tutte le sue componenti; si studiano poi tutti i materiali naturali e artificiali utilizzati nella definizione di uno spazio interno, con particolare riferimento agli aspetti estetico e tecnico. Si approfondisce la progettazione degli spazi di servizio di un’abitazione e l’intera impiantistica. 

    • Disegno Tecnico e Progettuale

      Il corso è incentrato sullo studio dei principi e dei procedimenti sottesi alla geometria descrittiva, proiettiva e prospettica, che sono propedeutici all’apprendimento del disegno tecnico e all’utilizzo dei software per la progettazione bidimensionale e tridimensionale. Il disegno è in una prima fase inteso come rappresentazione a mano libera. Si passa poi al disegno tecnico che affronta il rilievo dell’architettura inteso come forma di conoscenza complessa in grado di documentare un luogo architettonico.

    • Modellistica 1

      Il corso fornisce gli strumenti teorici e pratici per la costruzione di modelli visivi ed espressivi, realizzati nei materiali più consoni alla scala del progetto e alle fasi di studio. La visione tridimensionale permette allo studente di esaminare l’idea e di verificarne la validità rispetto alle leggi fisiche e alle tecniche di lavorazione. La padronanza degli strumenti e l’attenzione ai dettagli permettono lo sviluppo di modelli raffinati per la presentazione del progetto al cliente. 

    • Progettazione Grafica

      Il corso parte dall’insegnamento del disegno a mano libera come strumento per percepire il mondo, rappresentarlo e per comunicare il progetto. Si introducono gli studenti ai fondamentali dell’informatica, al fine di impostare un corretto approccio alla gestione dei file e all’utilizzo dei software. L’alfabetizzazione informatica attraverso i programmi di composizione grafica facilita l’espressione dell’idea e consente di correlare gli strumenti digitali di rappresentazione con le nozioni di percezione visiva.

    • Design 1

      Il corso simula un vero incarico professionale, in modo tale che lo studente possa imparare a confrontarsi con il sistema economico e industriale. La situazione d’aula riproduce le dinamiche di uno studio professionale: lo studente, a partire da un brief, impara a seguire le indicazioni.  L’ultima fase prevede la presentazione del lavoro prodotto in maniera chiara, sintetica e convincente al cliente per cui è stata progettata l’abitazione. 

    • Teoria della Percezione e Psicologia della Forma

      È un percorso nel mondo delle percezioni sensoriali e dei processi cognitivi. Il corso illustra le teorie scientifiche che spiegano il funzionamento dei nostri sensi e le correla alle ricerche della psicologia della forma. Prevede, inoltre, l’analisi sensoriale delle percezioni materiche attraverso il fenomeno percettivo del colore e l’analisi sintattica delle diverse tipologie: colori iconici, storici, reali, evocativi e imitativi. 

    • Fondamenti di Marketing Culturale

      Il corso affronta il ruolo del marketing nella definizione della strategia di prodotto e la sua relazione con il design. Si approfondisce il concetto di mercato e si insegnano le tecniche per le ricerche di posizionamento, al fine di impostare strategicamente il valore di marca e prodotto. Viene affrontato il concetto di target e si affronta il marketing mix che studia il prodotto in relazione al prezzo e al mercato, per definire tutte le azioni di promozione e pubblicità necessarie per l’affermazione del prodotto stesso. 

  • II anno

    • Tipologia dei Materiali 2

      Il corso introduce argomenti legati alle nuove tecnologie e alle loro applicazioni in campo dell’edilizia e del design, per ampliare le capacità analitiche e la conoscenza dei materiali e delle strutture anche abitative all’interno di un progetto, in coerenza con tutte le nuove normative e i risultati della ricerca nel settore. L’insegnamento affronta inoltre la relazione tra progetto e qualità energetica ed ecologica della materia, includendo anche gli aspetti costruttivi e strutturali.

       

    • Tecniche e Tecnologie del Disegno

      Il corso implementa e perfeziona le pratiche rappresentative, dal disegno a mano libera agli strumenti multimediali, per favorire la velocità e l’efficacia comunicativa nella presentazione dell’opera. Il progetto è così descritto nelle sue fasi con la modalità più idonea: bozzetti preliminari a mano libera, affinamenti di stile con software digitali e realizzazione di rendering e fotorealismi. 

       

    • Modellistica 2

      L’approfondimento teorico è finalizzato al supporto dei corsi di progettazione, per i quali è indispensabile una consapevolezza sull’uso dei materiali in una visione attenta e legata agli approcci alla sostenibilità. Si offre una conoscenza di base sulle proprietà fisico-meccaniche e sulle opportunità applicative di alcuni materiali innovativi, unendo le conoscenze tecnologiche con le pratiche della cultura artigiana. La natura laboratoriale del corso implica l’apprendimento diretto. 

    • Storia dell’Architettura Contemporanea 1

      L’insegnamento mira a inquadrare la produzione architettonica in relazione alla formazione, alla ricerca scientifica e alla produzione delle arti applicate. Attraverso l’analisi di edifici, progetti e documenti, vengono delineati i caratteri della storia dell’architettura degli ultimi cinquant’anni, con particolare attenzione all’influenza dei maestri nel Dopoguerra, alle varianti internazionali e alle tendenze di fine ‘900 e di questo secolo.  

    • Design 2

      Nei laboratori di progetto lo studente affina la capacità di elaborare concept d’interni: dai luoghi della distribuzione, alle aree outdoor, a progetti di allestimento, a spazi alternativi per la ristorazione, vendita e consumo del cibo. Il corso è articolato su due distinte esperienze progettuali: il primo progetto è orientato allo sviluppo di luoghi legati alla vendita di prodotti e servizi, mentre il secondo progetto si concentra sullo sviluppo di concept che descrivono nuovi scenari di matrice innovativa e tecnologicamente avanzata. 

    • Product Design

      Il corso affronta il tema dell’elemento d’arredo e del sistema produttivo attraverso diverse opportunità di approfondimento progettuale: in particolare le micro-architetture e i suoi arredi, con un’attenzione verso le tematiche legate al rispetto dell’ambiente. In un periodo in cui lo spreco di materiale, di territorio, di energia e di acqua è incalcolabile, è importante applicare un tipo di elaborazione e costruzione rispettoso della natura e delle materie che essa offre, in un equilibrato rapporto tra uomo e ambiente.

    • Tecniche di Modellazione Digitale – Rendering 3D

      L’insegnamento comprende l’insieme dei saperi relativi al trattamento digitale delle immagini in ambiente 3D. Le applicazioni vanno dalla realizzazione e ricostruzione di ambienti tridimensionali, alla progettazione e rappresentazione di oggetti e manufatti. 

    • Sociologia dei Processi Culturali

      La sociologia, come scienza dei fenomeni sociali, costituisce uno dei più efficaci paradigmi per la comprensione della complessità e delle antinomie che caratterizzano il mondo moderno. In questa prospettiva si pone come uno degli strumenti più validi per conoscere il modo di formarsi della cultura, dei valori etici e sociali, degli stili di vita e dei nuovi mutamenti collettivi. Il corso affronta le origini storiche della disciplina, le diverse scuole e, di conseguenza, le differenti metodologie e approcci di analisi. 

       

    • Storia del Design 2

      La ricerca parte dall’individuazione di un progettista, un periodo o una corrente, al fine di concentrare l’analisi e prosegue con un approfondimento conoscitivo delle opere e della filosofia progettuale. Attraverso un’analisi del materiale opportunamente ordinato, si passa all’individuazione dei caratteri architettonici e formali e alla comprensione del linguaggio espressivo, con la finalità di focalizzare una propria linguistica progettuale. Attraverso le lezioni, le analisi guidate e la ricerca sui casi studio assegnati, si evidenzia la molteplicità dei temi e dei concetti e di trasmettere strumenti concettuali e teorici per una loro lettura critica.  

    • Design Management

      Il corso fornisce le competenze di programmazione, promozione e gestione di attività culturali e progettuali, con particolare riferimento al mercato delle arti applicate e della comunicazione. I principi strategici del marketing, che mirano all’individuazione, allo sviluppo e al lancio di ogni prodotto, sono adattati alle specificità dell’industria creativa. L’insegnamento approfondisce sia gli strumenti di marketing strategico legato all’opera, alla comprensione e all’anticipazione delle tendenze, sia i meccanismi del mercato e dei consumi, del contesto sociale e dei target, destinatari finali del lavoro del progettista. 

       

  • III anno

    • Design 3

      Il corso affronta il tema dell’arredo di uno spazio polifunzionale dedicato alle relazioni, secondo le regole di una progettazione sostenibile. Si affrontano gli aspetti teorici attraverso un modulo dedicato all’analisi dei sistemi di arredo legati alla cultura nomadica dal punto di vista semantico e si mette in luce come una metodologia progettuale secondo il “design nomadico” raccolga le istanze di una progettazione sostenibile, allargando la propria finalità al design dei servizi. 

       

    • Architettura Virtuale

      Il corso prepara alla visualizzazione fotorealistica dei progetti architettonici su elaborati tridimensionali, statici e/o dinamici. L’insegnamento approfondisce le conoscenze apprese nel corso propedeutico di Modellazione Digitale - Rendering 3D e le applica alla realizzazione e ricostruzione di ambienti tridimensionali di maggiore complessità. In questo modo, il progettista riesce a creare ambienti tridimensionali, rendendo le immagini con una qualità foto realistica e può verificare le scelte materiche e cromatiche effettuate nel progetto. 

    • Fenomenologia delle Arti Contemporanee

      L’insegnamento aiuta a comprendere come le forme contemporanee della creatività (arte, moda, pubblicità, design o cinema) si originano, si rappresentano e si percepiscono. Il cinema, in particolare, rappresenta un ambito in cui il design del set, degli oggetti e delle luci si interseca con la progettazione di prodotti e architetture reali. 

       

    • Antropologia Culturale

      Il corso identifica le forme e le relazioni simboliche dell’immaginario collettivo, in rapporto a concezione, fruizione e comunicazione dei beni materiali e immateriali nella cultura post-industriale. Pone attenzione sulle recenti ibridazioni del design con le pratiche sociali emergenti, i flussi comunicativi, l’ambiente, lo sviluppo tecnologico e la sfera dell’esperienza, scorrendo in parallelo l’evoluzione del senso di territorio e di identità culturale e sociale, che ha modificato la percezione del corpo e dell’abitare lo spazio. 

    • Layout e Tecniche di Visualizzazione

      Il corso affronta le problematiche inerenti la comunicazione del pensiero progettuale e del progetto stesso. La comunicazione coinvolge il progettista che deve saper trasmettere i valori concettuali e reali del proprio progetto sia ai collaboratori, che al cliente. Il corso affronta anche la stesura di uno storyboard inteso come mappa organizzativa della narrazione del progetto. Si approfondiscono anche le tecniche di impaginazione grafica. 

       

    • Design 4

      La progettazione del terzo anno è propedeutica al Progetto di Tesi e prevede, con l’ausilio di un laboratorio di sintesi finale e la produzione di modelli, un grado di approfondimento e complessità maggiore.  

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Valentina Gensini

Valentina Gensini
Storica dell’Arte e Curatrice. Ha pubblicato saggi sull’arte e la critica del XIX e XX secolo e partecipato a numerosi convegni. Dopo un incarico biennale per la Soprintendenza fiorentina, per la Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti, è stata Consulente per la didattica e mediazione presso la Fondazione Palazzo Strozzi, dove ha curato la mostra Green Platform, presso il CCCS. Ha curato mostre e format di arte contemporanea e di arte del Novecento. È stata Direttore Artistico della Notte bianca 2011 per il Comune di Firenze. 

Giuseppe Ridolfi

Giuseppe Ridolfi
Architetto, Titolare della cattedra di Tecnologia dell’Architettura, insegna all’Università degli Studi di Firenze. Ha progettato e condotto la costruzione di complessi ospedalieri ed è stato Consulente di enti pubblici e privati. Ha partecipato a ricerche di interesse nazionale sull’adattabilità della progettazione e della costruzione. Autore di video-installazioni temporanee e permanenti per eventi pubblici dello spettacolo e dell’arte. E’ Responsabile di Mailab laboratorio congiunto università - impresa su multimedia e interattività.

Andrea Lanzini

Andrea Lanzini
Laureato in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze, dal 1999 collabora con studi professionali ed aziende, specializzandosi nel disegno automatico, la computer grafica e la prototipazione applicati alla progettazione architettonica e al design. Dal 2006 svolge la libera professione, collaborando principalmente con Pitti Immagine dove coordina la produzione degli allestimenti fieristici e dei saloni evento.

Luca Mazzari

Luca Mazzari
Fonda a Genova, nel 1998 assieme a Liliana Leone, lo studio archifax associati.  Progetta per le principali aziende del furniture design, come Move, Berloni, Falegnami, Ciat, Fimes, Laurameroni, Nardi, Composit. Realizza allestimenti per abitazioni e per le principali manifestazioni di design, come il Salone del Mobile di Milano, Parigi, Colonia e Mosca. E’ invitato alla biennale del design di St. Etienne. Vince il concorso internazionale per il redesign della sedia Chiavarina e con la lampada Led-Runner si aggiudica il primo premio al concorso internazionale indetto da Delta Light.   

Sara Pelacchi

Sara Pelacchi
Laureata a Firenze nel 2008, collabora dai tempi dell’università con studi di architettura, società di ingegneria e Enti pubblici quali l’Università. Dopo aver conseguito un Master di II livello presso l’Università di Pisa e il diploma di Esperto CasaClima Junior, trasforma una passione in lavoro creando un laboratorio artigianale per la realizzazione di modelli. 

Valentina Gianfrate

Valentina Gianfrate
Valentina Gianfrate, architetto, e dottore di Ricerca in Tecnologia dell’Architettura. Dal 2005 svolge attività  di ricerca presso il Dipartimento TAED di Firenze, occupandosi di tematiche legate alla sostenibilità  ambientale del costruito. Dal 2009 svolge attività  di didattica presso la Facoltà  di Architettura di Firenze come docente di Progettazione dei sistemi Ambientali. Lavora come libero professionista, assieme all’Architetto Zoli,maturando esperienze nel settore delle ristrutturazioni edilizie, del contract e dell’interior design, interessandosi degli aspetti sperimentali e multidisciplinari del fare architettura.

Federico Grazzini

Federico Grazzini
Architetto e Designer, laureato a Firenze nel 1996, ha vissuto e lavorato a Londra per sette anni dal 1998 al 2005, insegnando all'Università di Brighton. In Italia, ha collaborato con vari studi di architettura di rilevanza nazionale. Insegna in vari corsi di Interior e Product Design all'interno di Università straniere e Istituti privati a Firenze. Attualmente disegna oggetti e accessori ed esercita la libera professione.

PLS design

PLS design
PLS design (www.plsdesign.it) è uno studio associato di architettura con sede a Firenze. Nasce nel 2002 dalla collaborazione degli architetti Lino Losanno e Lorenzo Perini. Lino Losanno si laurea all' Università  di Napoli nel '91 e prosegue gli studi presso l'Écoles d'Art Américaines a Fontainebleau e al Pratt Institute a New York dove vive per alcuni anni e collabora con vari studi di architettura ed interior design. Lorenzo Perini si laurea nel '92 all'Università  di Firenze. Successivamente si trasferisce a Londra dove collabora con l'architetto Nigel Coates. Dal 1996 al 2002 sono entrambi associati della Nardi Associates come responsabili del settore retail (Dolce & Gabbana, Valentino, Ferré, Malo, Nannini, Iceberg), e del settore architettura per gli Stati Uniti e il Medio Oriente. Dal 2002 pls design si occupa di interior design, architettura e restauro. Lo studio, situato in un loft a Firenze, è attualmente composto da un team di 20 professionisti fra architetti, ingegneri e designers e costituisce una delle realtà  pi๠interessanti e innovative del design italiano. Per inumerosi progetti all’estero, PLS design si avvale di un consolidato network di professionisti e contractors. All’inizio di quest’anno PLS design ha aperto una nuova sede a Baku in Azerbaijan e nel corso del 2013 è prevista l’apertura di una sede a New Delhi, in India. Fra i progetti in corso il nuovo Headquarters di Gucci a Mosca, la nuova boutique Tom Ford a Londra e gli u ci direzionali della DS Group a Delhi. Fra i progetti di architettura di maggior rilievo, la nuova facciata di Coin in piazza Cinque Giornate a Milano, una villa a Delhi, una villa a Lugano, un edi cio per appartamenti a Mumbai, un hotel a Chennai, un edi cio commerciale a Baku in Azerbaijan.

Giulia Bartolozzi

Giulia Bartolozzi
E’ Consulente di marketing e comunicazione, attualmente libera professionista, collabora con aziende ed agenzie di comunicazione. Laureata in Fashion Marketing presso l’Università di Firenze, ha lavorato nella direzione marketing di Targetti Sankey spa, importante azienda nel settore dell’illuminazione e precedentemente in agenzie pubblicitarie e di ricerche di mercato.

Matteo Fioravanti

Matteo Fioravanti
Architetto, membro dello studio qart con cui svolge attività di progettazione. Accompagna la vita professionale con l’insegnamento in differenti realtà. Collabora e svolge attività di ricerca all’interno della facoltà di Architettura di Firenze e dal 2005 è Professore a contratto del modulo di Teorie e tecniche della progettazione architettonica. Ha insegnato Disegno presso il Centro di Formazione Professionale del Comune di Firenze.