Arts Management

Master - Firenze

Scarica la brochure

Il Master in Arts Management è un percorso interdisciplinare che prevede una full immersion di dodici mesi, unica per la sua formula itinerante. Il piano di studi si articola nelle due prestigiose sedi IED di Firenze e Roma, cui si aggiunge Venezia, con un workshop di una settimana, per coinvolgere i partecipanti in un grand tour contemporaneo della formazione e dell’arte, con particolare attenzione rivolta alle professioni del futuro.  

L’Arts Manager è una figura professionale fondamentale nell’ambito delle istituzioni culturali pubbliche e private, il suo intervento è legato a molteplici settori operativi: dalla gestione di progetti artistici all’identificazione di contenuti innovativi, dalla progettazione di un'articolata programmazione di eventi alla pianificazione e allo sviluppo delle attività di raccolta fondi e gestione delle risorse. Il Master prevede la partnership di grandi istituzioni culturali, tra le quali Fondazione Palazzo Strozzi, MIBAC, Federculture, Peggy Guggenheim Collection.

Opportunità professionali: L’Arts Manager può lavorare in istituzioni artistiche e culturali, nazionali e internazionali, profit e non profit (musei, fondazioni, gallerie, festival, case d'asta) e in realtà aziendali di grandi dimensioni che investono sul mercato della cultura (banche, assicurazioni, fondazioni d’arte, società di gestione eventi, enti fieristici, società di produzione di mostre, agenzie di comunicazione).

  • Partenza
    Gennaio 2017
  • Durata
    11 mesi
  • Lingua
    Inglese

IED Network

News

#SO | IED per PITTI UOMO 90

Le nove sedi IED saranno protagoniste delle iniziative organizzate dalla sede fiorentina dell’istituto, che festeggerà i 50 anni di attività in via Bufalini a Firenze, in occasione del 90/mo Pitti Uomo, dal 13 al 17 giugno.

Scopri di più

A chi è rivolto: Il Master in Arts Management si rivolge a laureati in Lettere e Scienze Umanistiche con indirizzo Arte o Spettacolo, Scienze della Comunicazione, Beni Culturali, Accademia di Belle Arti, Architettura, provenienti da tutto il mondo e interessati a sviluppare la loro conoscenza artistica attraverso un percorso di studio che tocca le principali città d'arte italiane.

Struttura e metodologia:

Il Master in Arts Management si articola in due moduli operativi caratterizzati da un percorso di studio distinto in relazione alla città in cui ha luogo, ciascuno con un esame e un progetto finale. Alcune delle materie del corso sono trasversali ai moduli, altri insegnamenti sono invece specifici ed esclusivi di ciascuna delle sedi.

Firenze - Progettazione di mostre ed eventi
Il modulo di Firenze si concentra sullo sviluppo di competenze specifiche per la pianificazione delle diverse fasi organizzative di un evento culturale: dalla creazione dei contenuti per l’evento stesso al progetto di un piano per l’individuazione di partner e sponsor fino alla gestione della comunicazione. In gruppo, con il supporto dei docenti e del coordinatore del corso, i partecipanti possono pianificare e creare uno o più eventi culturali con committenze reali.

Roma - Direzione Artistica: focus sui festival
L’obiettivo di questo modulo semestrale è sviluppare un nuovo approccio alla gestione del patrimonio artistico, coniugando la grande cultura che la città interpreta a livello internazionale con la vivacità degli scenari che caratterizzano la sua urban culture. Col supporto delle nuove tecnologie, sono esplorate tutte le possibili convergenze culturali che stimolino interesse e partecipazione.

Venezia - Workshop di una settimana
In partnership con Peggy Guggenheim Collection, gli studenti partecipano a un workshop di una settimana nella città di Venezia. Sono previste visite alle principali istituzioni e incontri con professionisti del Museo Peggy Guggenheim Collection, fra i più importanti d’Italia per l’arte europea e americana della prima metà del XX secolo.

In entrambi i moduli l’apprendimento teorico in aula è affiancato dalla progettazione pratica attraverso attività di gruppo coordinate da professionisti ed esperti.
Ogni semestre si divide in tre macro aree dedicate a Marketing, Direzione Artistica e Comunicazione.

L’area di studi dedicata al Marketing esamina alcuni modelli economici esplicativi del valore del lavoro in ambito culturale e il potenziale della cultura per lo sviluppo economico. L’area di studi dedicata alla Direzione Artistica approfondisce l’evoluzione dello scenario artistico contemporaneo, prestando particolare attenzione alla strategia curatoriale di un ente pubblico/privato, per offrire una corretta visibilità e promozione dell’offerta culturale, integrata con le politiche del territorio. Nella terza area di studi dedicata alla Comunicazione, gli studenti apprendono le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie di comunicazione per sviluppare campagne di social media marketing 2.0.

 

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Alessia Esposito - Coordinatore Master

Alessia Esposito - Coordinatore Master
Da sempre appassionata di arti performative, diventa manager di compagnie teatrali, culturali e organizzazioni no profit. Si è occupata della costruzione di festival a tutto tondo: dal coordinamento della squadra tecnica, tour management, promozione e commercializzazione. E’ stata Junior Analyst per una società di consulenza HOC-Culture coinvolta nelle start up di diversi luoghi di interesse culturale come l’Auditorium Parco della Musica (Roma), Casa Paganini (Genova); nuovo Auditorium di Ravello (Napoli).

Claudio Bocci - Coordinatore Master

Claudio Bocci - Coordinatore Master
E' Direttore Sviluppo e Relazioni Istituzionali di Federculture, responsabile delle Relazioni esterne con soggetti pubblici (Ministeri, Direzioni Regionali BBC, Regioni ed altri EELL) al fine di sviluppare l’attività  associativa e creare le premesse per collaborazioni e partnership sia sulle attività  istituzionali sia sulle attività  progettuali. E' Consigliere delegato del Comitato Ravello Lab e Direttore del Comitato Festival della Letteratura di Viaggio.

Isabella Angrisani

Isabella Angrisani
Dal 2000 lavora presso l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, dal 2011 è responsabile della Comunicazione Interna e Intranet e Progetti Speciali, anche in ambito Cultura. Dal 2000 sono membro della Federazione Italiana dei professionisti PR e comunicazione (FERPI - Global Alliance-EUPRERA) Ho conseguito un Master in Economia e Gestione del Beni Culturali presso la Facoltà  di Economia, Università Tor Vergata e un Master in Economia e Gestione Comunicazione e Media (Facoltà  di Economia, Università  Tor Vergata).

Claudia Balocchini

Claudia Balocchini
Avvocato del foro di Firenze dal 2007, è specializzata in diritto societario, diritto tributario, diritto d'autore, protezione delle opere culturali e creative, nonché di proprietà intellettuale in generale.

Alessandro Bollo

Alessandro Bollo
Alessandro Bollo è uno dei fondatori della Fondazione Fitzcarraldo, centro internazionale indipendente per la ricerca, la formazione, la pianificazione e la documentazione sulla cultura, delle arti e gestione dei media, economia e politiche con sede a Torino, dove è attualmente responsabile per l’Unità di Ricerca e Consulenza. Professore di Marketing e Comunicazione per i Beni e le Attività Culturali presso il Politecnico di Torino - Facoltà di Architettura, collabora quale docente a vari corsi per operatori culturali in Italia e all'estero. Ha lavorato come Coordinatore dell'Osservatorio Culturale del Piemonte, e come promotore del dipartimento marketing di AISM - Associazione Italiana Studi di Marketing. 

Alessandra Capodacqua

Alessandra Capodacqua
Lavora continuamente nell'ampliare il suo orizzonte artistico sperimentando con nuove tecnologie e processi alternativi. Attualmente insegna analog and digital photography e partecipa a workshops sia in Italia che all'estero. 

Giuliana Ciancio

Giuliana Ciancio
Cultural project manager e creative producer, lavora attivamente nel settore culturale e dello spettacolo dal vivo, in Italia e all'estero, con teatri, istituzioni culturali e associazioni indipendenti.

Valentina Conticelli

Valentina Conticelli
Curatrice per la sezione di arte del XVIII secolo alla Galleria degli Uffizi dal 2006, ha scritto numerosi articoli e saggi sull'arte fiorentina della fine del XVI secolo e sull'arte veneziana del XVIII secolo. Autore di “Guardaroba di cose rare e preziose”. Lo studiolo di Francesco I de’ Medici. Arte storia e significati.

Bruno Fabiano

Bruno Fabiano
Partner of KAIZEN Institute Italy Srl - Manager, consultant and executive coach

Roberto Formato

Roberto Formato
Senior Consultant. Si occupa di consulenza strategica-territoriale, in particolare nel settore turistico, dei beni culturali e dello sviluppo locale. Negli ultimi 15 anni ha maturato una rilevante esperienza di programmazione turistica a livello nazionale, regionale e locale, lavorando per realtà statali, regionali e comunali. E’ autore di numerosi articoli e libri, tra cui "Ingegneria del Turismo", che approfondisce gli aspetti istituzionali e finanziari della programmazione turistica, e "Cicloturismo. Strategie di sviluppo e benefici per le destinazioni turistiche", che esamina speciali esperienze di viaggio legate all’eco turismo. Laureato a pieni voti in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Milano e Master of Science, con lode, in Tourism Planning and Development all’Università del Surrey (Gran Bretagna). Ha conseguito l’Executive Master in Public Management presso la Hertie School of Governance di Berlino (Germania).

Paola Sarcina

Paola Sarcina
Dal 2000 lavora presso l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, dal 2011 è responsabile della Comunicazione Interna e Intranet e Progetti Speciali, anche in ambito Cultura. Dal 2000 sono membro della Federazione Italiana dei professionisti PR e comunicazione (FERPI - Global Alliance-EUPRERA) Ho conseguito un Master in Economia e Gestione del Beni Culturali presso la Facoltà  di Economia, Università Tor Vergata e un Master in Economia e Gestione Comunicazione e Media (Facoltà  di Economia, Università  Tor Vergata).

Luca Scarlini

Luca Scarlini
Luca Scarlini è scrittore, performance artist, curatore. Collabora con diverse istituzioni culturali in Italia e all'estero.

Erminia Sciacchitano

Erminia Sciacchitano
Architetto presso il Ministero dei beni e delle attività  culturali e del turismo (MiBACT) è referente per il Segretariato generale per la cooperazione con il Consiglio d'Europa e presiede il Comitato direttivo per la Cultura, il Patrimonio culturale e il Paesaggio.

Silvia Petrosino

Silvia Petrosino
Laureata in Storia della filosofia presso l’Università  La Sapienza di Roma; master universitario di II livello "Problemi e autori della filosofia del "˜900"; qualifica professionale di "Esperto in politiche comunitarie". 2003-2009 consulente presso Roma Capitale/Comune di Roma, XV Dipartimento - V U.O. Politiche Economiche e di Sviluppo, settore programmi comunitari: responsabile redazione del Bollettino sulla programmazione comunitaria a gestione centralizzata e dell’attività  d’informazione sui programmi comunitari; assistenza tecnica sulla progettazione comunitaria per soggetti e strutture di Roma Capitale e per soggetti partner dell’ente; assistenza tecnica per le attività  della cabina di regia per i programmi comunitari del Comune di Roma. Dal 2009 è responsabile per Zètema Progetto Cultura dell’Ufficio progetti europei, si occupa in particolare dei finanziamenti per i settori: cultura, educazione, inclusione sociale, musei e spazi culturali. Tra i progetti che ha gestito recentemente: "ActivArt - Artistic workshops to develop the creativity of European pupils" programma LLP partenariati Comenius Regio; "Folk Music in MusEUms - Young musicians and old instruments" e il follow up "Folk Music in MusEUms - Young musicians and old stories", con Estonia, Grecia, Italia, Spagna e Portogallo, programma Cultura 2007-2013.

Nicola Santini

Nicola Santini
E' il fondatore, insieme a Pier Paolo Taddei di Avatar Architectur, è il co-autore della mostra permanente del nuovo Museo del 900, collabora con gli Uffizi dal 1997.