Fashion communication - Spring Semester

Corso Semestrale - Firenze

Scarica la brochure

Il corso semestrale in Fashion Communication offre un’introduzione al settore della moda e si focalizza sul ruolo centrale della comunicazione, attraverso una didattica multidisciplinare e la collaborazione attiva con aziende leader e apprezzati professionisti del settore. Oltre a fornire una conoscenza storica e culturale di base, legata all’evolversi degli stili, il corso si propone di stimolare lo studente a sviluppare le capacità critiche e analitiche necessarie a interpretare le tendenze contemporanee.

Si concentra quindi sugli elementi chiave della comunicazione delle collezioni moda e degli eventi a esse legate. In linea con la filosofia didattica, il corso è sviluppato in collaborazione con LUISAVIAROMA, e-Commerce di abbigliamento delle marche più importanti del mondo.

Profilo professionale - Il Corso semestrale in Fashion Communication consente agli studenti di acquisire nuove competenze e qualificarsi al meglio per lavorare nelle aziende del settore moda o nelle agenzie di comunicazione italiane o straniere.

 

  • Partenza
    Febbraio 2018
  • Durata
    15 settimane
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Inglese

Schedule - Le lezioni si svolgono da lunedi a venerdi, full-time.

A chi è rivolto - Il corso semestrale in Fashion Communication è rivolto a candidati appassionati del settore che non abbiano ancora maturato esperienza o un percorso di studi affine, così come ai neolaureati che vogliono definire o acquisire nuove capacità e prospettive.
 
Struttura e metodologia - Il percorso semestrale di studi alterna lezioni teoriche a workshop e incontri con i rappresentanti di aziende leader del settore e progettisti internazionali. L’obiettivo è di insegnare ai partecipanti i princìpi fondamentali del metodo progettuale e la loro corretta applicazione, lo sviluppo del pensiero analitico e critico, la capacità di lavorare in modo indipendente e come parte di un team, l'uso di una comunicazione efficace e la capacità di dare e ricevere un feedback costruttivo. 

Sotto il profilo culturale, il corso affronta l’analisi storica e critica dei principali stili della moda occidentale, dall’origine ad oggi, ma anche della fotografia di moda, come specchio degli importanti cambiamenti artistici, culturali e sociali succedutisi nel tempo. Il corso in Storia della Fotografia, in particolare, si concentra sui contributi delle diverse tecniche e dei linguaggi estetici e sui suoi principali protagonisti a livello internazionale.

Nell’ambito del linguaggio visivo, viene data molta importanza all’elaborazione digitale delle immagini con l’applicazione di strumenti altamente tecnologici. Lo studente impara a utilizzare al meglio i principali programmi di elaborazione, trasformazione, montaggio e ritocco delle immagini.
Lo studio dei materiali si basa sull’analisi dei fattori che contribuiscono alla creazione e realizzazione di una collezione moda: dalla produzione dei tessuti alla composizione di un capo d’abbigliamento, analizzandone tutti i dettagli.

La didattica sulla comunicazione si concentra sui metodi e sui criteri corretti per la creazione di una strategia di comunicazione per la moda (dal messaggio pubblicitario all’evento di grande respiro). Lo studio della semiotica, ovvero dei segni e della loro identificazione, significato e classificazione, è particolarmente rilevante per l'uso dei simboli nella pubblicità, negli eventi e in ogni tipo di comunicazione. 

Lo studente acquisisce una preparazione di base nella programmazione e comunicazione degli eventi per la moda, a partire dallo studio di significative case history. Apprende le metodologie più efficaci per gestire un progetto, un cliente o un evento con strumenti digitali per aumentare le strategie integrate della comunicazione.

  • Materie

    • Fashion Communication

      Lo studente impara i metodi e criteri corretti da considerare per la creazione di una strategia di comunicazione per la moda. Il settore della moda come nuovo genere di comunicazione che spazia dal messaggio pubblicitario all’evento di grande respiro.

    • History of Fashion

      L’evoluzione di stili e gusti nella moda occidentale, dalle origini alla metà dell’ottocento. Oltre a fornire una preparazione storica e culturale di base, il corso vuole stimolare lo sviluppo delle capacità critiche e analitiche necessarie affinché lo studente sia in grado di interpretare le attuali tendenze.

    • Semiotics for Fashion

      Gli obiettivi principali di questo corso sono illustrare i valori di segno, percezione, stile, colore e design delle forme. Il corso si propone di sviluppare la capacità degli studenti di esercitare il distacco critico nella scelta della migliore soluzione morfologica durante la creazione di un'immagine di moda, in modo da migliorare il loro approccio alla ricerca e al processo di progettazione.
      Inoltre, il corso si propone di sviluppare le competenze degli studenti nello studio e nella scelta delle forme e dei colori più efficaci per la progettazione e la creazione di un'immagine, in relazione ai risultati percettivi che vogliono raggiungere.

       

    • Digital Communication I

      Il corso mira a spiegare l'effetto dello sviluppo della tecnologia digitale sulla realtà fisica. Osserveremo le nuove opportunità e i modi di comunicare attraverso la nuova realtà digitale. Attraverso l'utilizzo dei programmi di grafica, gli studenti potranno esprimere le nozioni della percezione visiva. Insegnare l'utilizzo dei programmi di elaborazione delle immagini principali consente agli studenti di massimizzare l'impatto di un concetto, di gestire le immagini 2D e di modificarne il contenuto.

    • Fashion Materials

      Questo corso offre un’analisi dei fattori che contribuiscono alla struttura di una collezione di moda: dalla produzione dei tessuti alla composizione di un prodotto di moda e i diversi elementi costituenti.

    • Introduction to Fashion Events

      Le lezioni di fashion event communication sono dedicate all’apprendimento del ruolo della comunicazione dei brand e dei prodotti in ogni loro fase, dal concept alla creazione fino alla loro diffusione. Include inoltre l’analisi del rapporto tra la comunicazione e gli eventi di moda, la loro importanza strategica e i possibili scenari futuri.

    • Visual Language

      Il corso fornisce un’introduzione all’estetica e un’analisi storica e critica dei principali movimenti artistici e della moda moderni e contemporanei, in relazione allo sviluppo della società e della cultura.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Gabriele Goretti - Coordinatore

Gabriele Goretti - Coordinatore
Architetto, Designer, Ricercatore nel settore della fashion design strategy e sul prodotto di alta gamma. Senior Researcher presso i laboratori congiunti Università-Impresa e PhD in Industrial Design. La sua ricerca si concentra sulle relazioni che intercorrono tra strategie di design e processi manifatturieri avanzati. Si occupa inoltre di comunicazione valoriale del prodotto seguendo i principi di innovazione design-driven, innovazione tecnologica e tracciabilità.

Claudia Gelosa

Claudia Gelosa
Specializzata in marketing e strategie di comunicazione, ha maturato la sua esperienza professionale come responsabile della comunicazione e pianificazione pubblicitaria per diversi brand appartenenti al settore moda, sportswear e accessori a livello nazionale ed internazionale. Attraverso la sua agenzia Re.publique Comunicazione d’Architettura, ha iniziato a gestire la comunicazione e l’attività l'ufficio stampa per vari studi di progettazione ed aziende di design.

Daniela Fiorilli

Daniela Fiorilli
Daniela Fiorilli è una designer free-lance e consulente stilista. Dopo la laurea ha iniziato la sua carriera lavorando per importanti aziende, sia in Italia che all'estero. Nel 2001 ha fondato il suo studio offrendo la sua esperienza per importanti marchi di prêt-à-porter e denim di lusso. Nel 2012 lancia Guen, capsule di moda donna. E 'stata selezionata da Vogue Italia come uno dei nuovi talenti emergenti nell’ambito Vogue Talents.

Camilla Di Biagio

Camilla Di Biagio
Camilla ha iniziato la sua carriera attraverso l'organizzazione di sfilate. Si è specializzata nell'organizzazione di eventi e riprese di produzione, soprattutto in ambito moda. Alcune delle sue collaborazioni passate includono: Studio Galgano, Redstudio, Alta Roma, Stefania d'Alessandro Make-up, Sergio Valente, Philip Morris Italia, Tu, Mandarina Duck e Bulgari.

Alessio Valmori

Alessio Valmori
Architetto e urbanista, è socio fondatore di de Gayardon: studio di architettura, progettazione urbana e del paesaggio, con sede a Cesena, Italia. Lavora in Danimarca, dal 2009 al 2013 per gruppi internazionali come COBE e BIG - Bjarke Ingels Group (Copenhagen). Consegue un Master in Architettura presso l'Università di Firenze nel 2012.

Julia Steinle

Julia Steinle
Julia Steinle è una Fashion Designer con una vasta esperienza nel settore della moda. Durante i suoi studi, si è specializzata in maglieria, suo principale campo di lavoro. Ha inoltre maturato un’amia esperienza nel settore moda bimbo. Dal 2001 è professore in differenti istituti di formazione. Essendo di origine tedesca, ha lavorato tra la Germania e l'Italia come Designer Free-lance. Recentemente ha aperto la sua piccola azienda che si occupa della produzione di maglieria per bambini.

Sara Piccolo Paci

Sara Piccolo Paci
Insegna Storia della Moda e del Costume, Antropologia Culturale e Storia del Tessuto fin dal 1994. I suoi interessi di studio vertono sostanzialmente attorno alla relazione tra corpo, abito e società. È Autrice di numerose pubblicazioni sulla moda, sull’arte e sulle vesti liturgiche.