Design della Comunicazione

Specializzazione in Event Management

Corsi Triennali e Post Diploma - Milano

Scarica la brochure

Obiettivi formativi: Il Corso di Design della Comunicazione forma una figura professionale di grande flessibilità, dotata di competenze strategiche e creative, che produce idee, crea eventi, coordina l’identità di un marchio, on line e off line, gestisce e realizza progetti di comunicazione all’avanguardia. La specializzazione in Event Management del Corso in Design della Comunicazione forma lo studente come Event Manager. Tale figura professionale supervisiona e gestisce le fasi dell’evento - dalla progettazione alla produzione - si confronta con professionisti di estrazione creativa e artistica e pianifica tutte le attività di comunicazione a supporto.

Sbocchi professionali: Gli studenti di questo corso entrano nel mondo del lavoro in qualità di Event Manager. Possono lavorare presso agenzie di pubbliche relazioni e aziende anche con la qualifica di PR, Ufficio Stampa, Digital PR, Social Media Manager, Brand Manager, Brand Strategist, Account, Product Manager, Digital Strategist, Community Manager, Strategic Planner, Content Designer, Content Manager, Blogger, Editor, Storyteller, Autore TV, Startupper.

Scopri le pagine delle professioni creative: Designer della Comunicazione

Il corso è erogato anche presso la sede di: Milano -  Milano -  Roma -  Roma - 
  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2017
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

Indirizzi di specializzazione: Il sistema contemporaneo della comunicazione, considerata la sua centralità per lo sviluppo strategico di qualsiasi iniziativa, è un settore in continua crescita. Il Corso di Design della Comunicazione ha l’obiettivo di formare professionisti all’insegna di una spiccata multidisciplinarità, basandosi sui profondi legami esistenti tra le differenti discipline culturali, le nuove frontiere della tecnologia e la comunicazione integrata. La specializzazione in Event Management forma figure professionali in grado di coordinare le risorse e i professionisti necessari alla realizzazione di un evento (manifestazioni culturali, artistiche, sportive e commerciali) da loro stessi ideato. Il ruolo di Event Manager è centrale in tutte le operazioni di comunicazione che questo settore ha assunto.

Le attività formative del Corso Triennale di Design della Comunicazione sono dedicate all’acquisizione della strumentazione tecnica fondamentale, di una corretta metodologia progettuale di base e di una solida preparazione culturale. Introdotto nel sistema della comunicazione italiana e internazionale, lo studente impara a gestire il flusso creativo e la ricerca della propria identità progettuale.

Con il progredire della didattica, lo studente acquisisce la conoscenza degli approcci teorici e pratici per la comunicazione di prodotti e servizi per i brand, studia le principali tecniche professionali di comunicazione utilizzate sia dall'industria culturale sia dalla comunicazione d’impresa e sviluppa allo stesso tempo talento personale e capacità concettuali per organizzare e comunicare un’idea creativa.

Gli strumenti acquisiti e gli aspetti culturali sono sperimentati concretamente. I progetti sono affrontati nelle loro fasi di ricerca, sviluppo e implementazione e rappresentano la struttura portante del percorso didattico.

In funzione della specializzazione prescelta, grazie all’approfondimento critico delle conoscenze e delle abilità progettuali, gli studenti acquisiscono specifiche competenze. La specializzazione in Event Management permette allo studente di sviluppare le capacità di analisi del concetto di evento, approfondendone l’approccio narrativo nel quadro della comunicazione culturale e di brand.

Analizzate le varie tipologie di eventi che si possono riscontrare sul mercato (business, consumer, a pagamento), si giunge alla descrizione del contesto professionale, della sua organizzazione e della sua dimensione in termini economici. Si acquisiscono le tecniche necessarie per la corretta comprensione e definizione delle fasi di un progetto, per la gestione dei tempi e delle risorse.

Nell’arco del triennio, lo studente frequenta oltre alle lezioni in aula, workshop di progetto, seminari culturali, cicli di conferenze, visite ad aziende e a stabilimenti di produzione. La partecipazione a queste attività è complementare al piano didattico strutturato di cui è parte integrante.

Il Progetto di Tesi dura circa un anno. Lo studente sviluppa nel suo stile personale, un progetto originale e coerente, collocabile efficacemente sul mercato, descrivendone peculiarità, qualità, unicità e modalità di realizzazione. In questo modo sviluppa le conoscenze e la capacità necessarie per l’inserimento nel mondo del lavoro.

  • 1°Anno

    • Storia dell’arte contemporanea

      Il corso è finalizzato all’acquisizione degli strumenti interpretativi per la comprensione dei fenomeni artistici contemporanei, nella loro connessione con i contesti storici e culturali e nel confronto con le dinamiche sociali. L’insegnamento aiuta a comprendere come le forme contemporanee della creatività  (arte, moda, design) si organizzano, si rappresentano e si percepiscono.

    • Metodologia della progettazione

      La prima progettazione del corso in Design della Comunicazione ha l'obiettivo di formare lo studente alle principali tecniche e metodologie professionali di scrittura creativa, utilizzate sia dall'industria culturale che dalla comunicazione di brand. Una serie di workshop metteranno a fuoco le caratteristiche di elaborazione narrativa: scrittura editoriale, intervista per la stampa e per la televisione, racconto, sceneggiatura, scrittura copioni e testi per gli audiovisivi, documentario, fiction, serie. Un focus è dedicato alle pratiche di storytelling applicate alla narrazione di prodotti e marchi.

    • Teoria e metodo dei mass media

      Mantenendo al centro della riflessione il posizionamento, come riferimento di base dell’operato di un comunicatore, vengono analizzate e approfondite le variabili di notorietà  e valutazione, la loro concorrenza a formare un profilo di immagine, il concetto di brand equity ed il rapporto efficacia/efficienza. Vengono studiate tipologie e caratteristiche degli strumenti che agiscono da leve per la creazione dell’immagine - aziendale, personale, di marca - introducendo il tema del communication mix.

    • Storia del Design

      Il corso analizza i principali movimenti della cultura del progetto, italiani e internazionali. Sintetizza, da un lato la formazione di archetipi tipologici e formali, dall’altro l’evoluzione di tecniche costruttive e rituali d’uso. Con il patrimonio di conoscenze visuali, la storia del design conferisce la capacità di interpretazione critica alla base della progettazione dell’opera.

    • Layout e tecniche di visualizzazione

      Attraverso casi di studio, seminari, attività  pratiche vengono individuati e analizzati i diversi modelli di generazione del pensiero creativo "“ brainstorming, pensiero laterale, role-play, ecc. - per introdurre e allenare lo studente a un ruolo attivo nelle fasi metaprogettuali. Vengono forniti gli strumenti e le tecniche per sintetizzare ed esprimere le proprie idee a un pubblico di ascoltatori. Workshop e lezioni sui principali pacchetti software - non solo Powerpoint e Keynote, ma anche Photoshop e Illustrator - permettono l’acquisizione delle conoscenze base per la progettazione di presentazioni efficaci.

    • Metodologie e tecniche della comunicazione 1

      Il corso approfondisce l'impatto delle nuove tecnologie di comunicazione sulla vita quotidiana e le relazioni sociali, sui processi di creazione del senso e del consenso, sulla privacy e sui consumi. Analisi del sistema dei nuovi media digitali: siti, portali e app; community, blog e social network. Storia e linea editoriale delle maggiori testate e player nazionali e internazionali, casi di successo e flop, scenari attuali e futuri. Focus sullo studio dei comportamento del pubblico in relazione ai media digitali.

    • Storia della comunicazione

      Dopo un'introduzione ai principali concetti e teorie della comunicazione di massa il corso si concentra sullo studio di tutti i media esistenti, del brand e degli eventi. Vengono analizzate la storia e le pratiche dell'industria culturale utilizzando una serie di case studies peculiari. Il corso ha l’obiettivo di definire una geografia del contesto dei media e della comunicazione, vengono introdotte la struttura, l’organizzazione e le dimensioni dell’industria dell’advertising individuando case histories e attori fondamentali attraverso l’indagine dell’evoluzione dei ruoli e delle responsabilità delle singole figure professionali.

    • Marketing & management

      Il corso fornisce una panoramica delle tecniche di base del marketing, delle teorie e delle strategie per sostenere la comprensione del contesto commerciale e di business dell’advertising e pi๠in generale del brand. Vengono presentati i concetti di consumo e consumatore, esaminando informazioni demografiche, di tendenze, segmenti di mercato e modelli di comportamento dei consumatori, comprese le motivazioni - culturali e psicologiche - che spingono all’acquisto. Il corso si concentra sulle tecniche di marketing di base, considerando il tema del posizionamento e riposizionamento di una marca.

  • 2°Anno

    • Storia e stili dell’arte e del costume

      Prendendo come punto di partenza la convinzione che oggetti e immagini debbano essere studiati sia in modo specifico che in relazione al tessuto sociale, culturale ed economico, il corso offre una serie di strumenti di ricerca contestuale e pratica che permettono un’analisi dettagliata di un oggetto, un’immagine, uno spazio. L’obiettivo è fornire allo studente strumenti per una critica ragionata sulla capacità  che gli artefatti hanno di proiettare significato. Si intende trasferire una metodologia di analisi deduttiva volta alla comprensione della pertinenza di un oggetto o di una campagna rispetto alle aspettative del suo pubblico e del contesto in cui è inserita. Sono concetti chiave quelli di oggetto di culto, image leadership e campagna evento.

    • Design 1

      La prima progettazione complessa del corso in Design della Comunicazione, "Creazione del brief", prevede una simulazione professionale su case history reali, portate in aula da professionisti attualmente impiegati nei settori della comunicazione. Dà  quindi la possibilità  allo studente di apprendere l’intero processo di sviluppo di un progetto, analizzandone tutte le fasi di pianificazione: dalla definizione degli obiettivi di business, di comunicazione e di marketing, al planning del brand fino alla elaborazione del brief creativo.

    • Design 2

      Il corso intende sensibilizzare la creatività degli studenti attraverso esercizi che permettono di concretizzare le idee attraverso esperienze progettuali di complessità crescente, individuali e di gruppo. Si approfondiscono progetti di vetture relative ad un segmento dato e di un mezzo di trasporto diverso dall’automobile. Si arriva ad una presentazione finale del progetto con rendering ad effetto e presentazione dello sketch book. La progettazione è supportata da software di modellazione tridimensionale.

    • Visual brand design

      Le metodologie e le conoscenze strumentali acquisite nel primo anno sono approfondite attraverso l’utilizzo delle tecniche pi๠avanzate della lavorazione dell’immagine e di videografica, applicate nella finalizzazione di un progetto completo, secondo le specifiche delle tre diverse specializzazioni. Sono inoltre ampliate alla conoscenza degli strumenti dedicati allo sviluppo di siti web e alla realizzazione di prodotti e opere multimediali, offrendo la possibilità  di indagare come brand di successo - usando il prodotto come attore e il servizio come palcoscenico - riescano a ricreare esperienze in grado di coinvolgere i clienti in modo intimo e personale. Obiettivo del corso è la comprensione del potenziale commerciale e creativo offerto dalla narrazione di marca, sia essa on-line o off-line.

    • Metodologie e tecniche della comunicazione 2

      Introduzione alle tecniche di comunicazione necessarie a gestire con efficacia varie performance pubbliche, come colloqui di lavoro, presentazione di progetti e prodotti con materiali multimediali, conferenze e interviste. Oggetto del corso sono il controllo di voce e gesti, la scelta dello stile più appropriato, il monitoraggio in tempo reale del feed back degli ascoltatori, le principali tecniche di crisis management, personal branding e le tecniche avanzate di storytelling.

    • Metodologie e tecniche della comunicazione 3

      Introduzione alle tecniche di comunicazione necessarie a gestire con efficacia varie performance pubbliche, come colloqui di lavoro, presentazione di progetti e prodotti con materiali multimediali, conferenze e interviste. Oggetto del corso sono il controllo di voce e gesti, la scelta dello stile pi๠appropriato, il monitoraggio in tempo reale del feed back degli ascoltatori, le principali tecniche di crisis management, personal branding e le tecniche avanzate di storytelling.

    • Inglese per la comunicazione

      Suddivisi in classi per competenza, gli studenti sono introdotti alle terminologie, ai significati e, pi๠in generale, agli usi della lingua inglese nell’ambito della pubblicità  e del brand. Laddove il livello lo permette, vengono introdotte case history in lingua inglese da discutere con lo studente. Viene chiesta la presentazione di un brief o dei risultati di un progetto in lingua.

    • Espressioni del contemporaneo

      Il corso ha l’obiettivo di definire una geografia del contesto degli eventi. Partendo dalla nascita degli eventi si arriverà  a ricostruirne una vera e propria storia sino alla società  contemporanea, disegnando il loro ruolo nella società  come strumento di coinvolgimento e partecipazione. Vengono analizzate le varie tipologie di eventi che si possono riscontrare nel mercato - business, consumer, a pagamento - per giungere alla descrizione del contesto professionale, della sua organizzazione e della sua dimensione in termini di mercato.

    • Relazioni pubbliche

      Il corso approfondisce il tema della comunicazione a supporto degli eventi e rappresenta un continuum con il percorso di comunicazione d’impresa, riprendendone e contestualizzando i contenuti relativamente alle relazioni pubbliche. Sono argomento del corso la relazione tra la partecipazione fisica e il coinvolgimento virtuale attraverso gli strumenti di comunicazione web, il ruolo dell’ufficio stampa nel successo e nella veicolazione dell’evento/notizia e il concetto di media partnership. Viene dedicato spazio all’analisi dei media di settore, alle loro caratteristiche e al panorama di concorsi e premi nel mercato degli eventi.

  • 3°Anno

    • Design 3

      L’insegnamento presenta esercitazioni a carattere laboratoriale di complessità crescente rispetto ai precedenti corsi di Design. La scala è quella dello spazio pubblico. Progetti di arredo urbano e di servizio, finalizzati a riqualificare i luoghi, sono interpretati dagli studenti con attenzione ai vincoli economici, ecologici, tecnologici e commerciali, nonché dal punto di vista degli utenti. Le esercitazioni laboratoriali tornano sul tema dei luoghi collettivi in continuità con lo spazio esterno. A seconda della tipologia di interno lo studente deve gestire il progetto illuminotecnico, la complessità dei vincoli di sicurezza, la sostenibilità energetica e il comfort ambientale. Il corso si articola in due moduli: Spazi Collettivi e Interaction Design. Il modulo sugli Spazi Collettivi affronta il tema di spazi e dispositivi flessibili. Il modulo di Interaction Design affronta i temi dell’interattività e delle estetiche relazionali nella metropoli contemporanea al confine tra arte architettura e comunicazione.

    • Ultime tendenze delle arti visive

      Il corso ha l’obiettivo di studiare e comprendere le tendenze come stile di vita e come fenomeno sociale di costruzione di identità , in cui un ruolo centrale è giocato dai meccanismi di interazione tra uomo, prodotto e comunicazione. Il corso è costituito da una parte iniziale di studio dei concetti fondamentali della sociologia dei consumi, con particolare attenzione alla nozione di tendenza, e contestualmente da una panoramica delle culture emergenti pi๠importanti e influenti e delle metodologie di analisi delle stesse.

    • Computer graphic

      Questo corso porta lo studente a pensare e realizzare un proprio portfolio personale e originale. In un contesto professionale fortemente concorrenziale, è infatti fondamentale presentarsi evidenziando le proprie caratteristiche e competenze in maniera efficace. Viene in particolar modo posta l’attenzione su presentazioni creative, video, presenza sul web e curriculum personalizzato, approfondendo i relativi strumenti e tecnologie, in modo tale da rendere lo studente autonomo nel proporsi in modo innovativo nel mondo del lavoro.

    • Metodologie e tecniche della comunicazione 4

      Il corso consiste in un periodo di ricerca condotta su un argomento che sia relazionato ad argomenti storici, teorici e critici relativi al progetto di tesi. Viene richiesto di articolare un’argomentazione chiara, coerente e sostanziale che dimostri una piena comprensione dell’area in oggetto attraverso un’analisi e una valutazione critica dello studente.

    • Inglese per la comunicazione 2

      Gli studenti sono introdotti alle terminologie e ai formati della lingua inglese nell’ambito della comunicazione. Modelli di scrittura, titolazione e promozione dei contenuti pi๠utilizzati nel settore, analisi di case history in inglese, focus sul broken english e il digital english. Lo studente realizzerà  sotto la guida del docente vari contenuti in lingua.

    • Organizzazione grandi eventi

      L’obiettivo del corso è far guadagnare allo studente consapevolezza e strumenti per la gestione di un evento. Vengono insegnate le tecniche necessarie per la corretta comprensione e definizione delle fasi di un progetto, per la gestione dei tempi e delle risorse. Su quest’ultimo punto viene posta particolare attenzione per preparare lo studente ad affrontare il versante quantitativo ed economico di un progetto creativo, cercando di trasferire preparazione e dimestichezza nella valutazione e nella gestione degli economics.

    • Logica e organizzazione d’impresa

      Si approfondisce la figura dell’Account Manager, in particolare riguardo a trattativa col cliente, gestione delle relazioni, strategie commerciali e opportunità  di mercato. Vengono insegnate le tecniche necessarie per affrontare il versante quantitativo ed economico di un progetto creativo, cercando di trasferire preparazione e dimestichezza nella valutazione e nella gestione delle relazioni col cliente, della valutazione del progetto e della finalizzazione degli accordi. Lo studente acquisisce cosଠconsapevolezza e strumenti per la gestione dei rapporti commerciali.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Maurizio Murciato - Coordinatore del Corso

Maurizio Murciato - Coordinatore del Corso
Laureato in Economia Aziendale e specializzato in Event Management e Marketing, durante i suoi anni universitari ha organizzato e prodotto eventi sportivi nazionali e internazionali per conto del CUSB (Centro Universitario Sportivo dell’Università di Bologna) e ha fondato FREIM, associazione culturale che riunisce giovani artisti, videomaker e freelance con lo scopo di realizzare e promuovere progetti sperimentali nel mercato audiovisivo Italiano ed Europeo. Dal 2008 entra a far parte del team di Piano B, guidandone la direzione strategica in qualità di direttore commerciale, coordinatore del portfolio clienti e responsabile dello sviluppo di business. Collabora come relatore, docente e consulente in ambito universitario e accademico e all'interno dello StartUp Ecosystem milanese, attraverso Incubatori, Acceleratori d'Impresa e spazi di Co-Working.

Ruggero Faggioni - Coordinatore del Corso

Ruggero Faggioni - Coordinatore del Corso
Ruggero Faggioni Nel 1996 entra nel reparto planning dell’agenzia Leo Burnett Italia e contribuisce alle strategie di comunicazione di aziende quali Kellogg’s, Blu, Coca-Cola, P&G, Mc Donald’s. Nel 2001 è planning department supervisor di McCann-Erickson dove segue Parmalat, Vodafone, Costa Crociere, Unilever, Microsoft e nel 2003 passa in Tbwa a Milano. Due anni più tardi è responsabile del reparto planning della sede romana della stessa agenzia. Nel 2008 collabora con MediaArtsLab di Londra al lancio europeo di iPhone e, nel 2009, è nominato Head o planning del gruppo Young & Rubicam Brands per il quale segue marche quali Barilla, Unicredit, Pirelli, Telecom Italia, Alfa Romeo, Coop e Ferrero. Dal 2010 è partner di DF&A (società di consulenza attiva in tutti i campi della comunicazione d’impresa e corporate), e, dal 2012, è amministratore delegato dell’agenzia pubblicitaria Attitude Communication. LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/ruggero-faggioni/0/162/697 Sito personale: www.attitudecommunication.it

Cinzia Piloni - Coordinatore del Corso

Cinzia Piloni - Coordinatore del Corso
Creativa, copy writer, story teller, strategic planner, ricercatrice, poetessa, Founder: Linguaggi, Idiomas, Suhail, AFRALIA. Da 10 anni docente allo IED. Coordinatrice Corso triennale Comunicazione Pubblicitaria. Formatrice in Talent, Potential, Value & and High Creativity. Consulente per il copywriting e lo strategic planning nelle maggiori agenzie pubblicitarie. Ricercatrice nei campi della creatività e dello sviluppo personale. Viaggiatrice, Supporter di agenzie umanitarie e poetessa.

Alessandra Lanza

Alessandra Lanza
Freelance Eventi-Comunicazione; già Marketing Innovation Director presso Filmmaster Events e Direttore Marketing e PR Inputweb.

Teresa Martini

Teresa Martini
Teresa Martini Laurea con lode all’università  di Pisa in Letteratura americana ed inglese. Inizia come assistente account director in SCR Associati/Shandwick. Nel 1999 è in Fleishman-Hillard PR e nel 2000 entra in Lego prima come Pr Director Global Segmento 0-5 a Milano e poi, dal 2002, come Director Global Pr Projects a New York. Dal 2005 al 2008 direttore marketing di Tusquets Editores a Barcellona. Membro Ferpi (Federazione Italiana Professionisti Relazioni Pubbliche) durante la sua carriera ha seguito clienti come: British Airways, AT&T, Europcar, Quantas Airways, Johnson & Johnson, Mc Donald’s, Duracell, Uniliver, Automobile Club Italiano. E’ stata responsabile comunicazione dei progetti speciali Lego (Lego Learning Institute, Nasa). LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/teresa-martini/23/878/788

Massimo Randone

Massimo Randone
Dopo la Laurea in Composizione Architettonica al Politecnico di Milano completa gli studi con il Dottorato di ricerca in Progettazione Architettonica e Urbana presso l’IUAV Venezia. Dal il 1997 è pubblicista / coordinatore / direttore di riviste e periodici quali: Abitare, il Quotidiano di Abitare, Interni, Interni Magazine, il Manifesto, Countdown. Nel 2000 fonda Connexine, società  di comunicazione per aziende ed enti NonProfit . Nel 2002 co-fonda Sos Design, marchio di attività  non profit. Dal 2007 al 2009 è partner del network di comunicazione Brand Portal. Dal 2011 è coordinatore del master in Design for social business dell’Istituto Europeo di Design. LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/massimo-randone/12/815/13a

Roberta Conditi

Roberta Conditi
Laureata con il massimo dei voti in Services Design presso il Politecnico di Milano ha proseguito il percorso di ricerca nell’Unità  di Ricerca "Design e Innovazione per la Sostenibilità " del Dipartimento INDACO, con un Dottorato sui servizi collaborativi. Durante questo percorso di ricerca e progettazione ha lavorato a diversi progetti che implicavano attività  di co-design (con gli abitanti sul tema dell’identità  ad Assago, con i commercianti sulla diversità  culturale a Pioltello, con giovani professionisti sulla creatività  a Treviso). In particolare, nel settore dell’housing, ha collaborato per diversi anni allo sviluppo di progetti in cohousing, gestendo i processi di progettazione partecipata e disegnando gli strumenti. Attualmente lavora a Milano come project manager per la Fondazione Housing Sociale.LinkedIn: http://it.linkedin.com/pub/roberta-conditi/88/bab/372

Giuseppe Pieralisi

Giuseppe Pieralisi
Si laurea a Londra in Product and Industrial Design, specializzandosi poi al Poitecnico di Milano in Disegno Industriale. Dal 2006 svolge attività  di designer come libero professionista. Sviluppa progetti per aziende di livello internazionale e per studi di design e architettura. Tra i clienti: Bridge Desing, POLI.Desing, Martino Berghinz, Asclepion Laser technologies, Vobis Gruppo Master, Strabilia Gruppo Master, CafèNoir, Eurostand, Giochi Preziosi, Exit Consulting/Assist.LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/giovanni-pieralisi/1/28b/2ba

Raffaele Solaini

Raffaele Solaini
Laureato in Filosofia del linguaggio si specializza in semiotica presso l’Università di Bologna, sotto la guida di Umberto Eco. Editorialista presso la rivista online Affaritaliani.it, si è occupato di comunicazione e social trends insegnando presso diverse istituzioni. Ha lavorato con alcuni delle più importanti agenzie di ricerche di mercato, quali Astarea, Gpf, Episteme e Ipsos, sviluppandone e integrandone il metodo desk&field. Tra i suoi maggiori clienti si possono segnalare Ace, Scavolini, Mercedes, Telecom Italia, Enel, e Italian Premiership.

Vittoria Sinisi

Vittoria Sinisi
Indipendent qualitative market researcher per Istituti di Ricerca: conduzione di focus group, interviste in profondità  face-to-face, osservazioni etnografiche, on line focus group, semiotic desk analysis, laboratori creativi. Moderazione, analisi, reporting e presentazioni dei risultati. Professore di Brand Management presso varie Univeristà : IULM, Università  Cattolica del Sacro Cuore, IED. LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/vittoria-sinisi/0/5b4/912

Federica Orlandini

Federica Orlandini
Laurea con lode in Comunicazione e PR allo Iulm, specializzandosi in marketing e vendite alla business school de Il Sole 24 Ore. Specializzazione in comunicazione digitale e marketing internazionale (area BRIC). Lavora in JWT, Publicis, Progetti Nuovi e ancora in JWT come responsabile contatto clienti. Attualmente è consulente di marketing e comunicazione. LinkedIn: http://www.linkedin.com/in/federicaorlandini

Antonello D'Egidio

Antonello D'Egidio
Consegue la laurea in Economia Aziendale con specializzazione in Marketing presso l'Università Luigi Bocconi di Milano e frequenta il Master in Business Administration presso la SDA Bocconi. Dopo esperienze maturate in aziende multinazionali con responsabilità crescenti, da Product Manager, a Brand Manager sino a Direttore marketing, fonda la D'Egidio & Partners società per le ricerche di mercato, la consulenza, la formazione aziendale dove ricopre attualmente il ruolo di Amministratore Delegato. Nel 2009 fonda bevisible+, agenzia per gli eventi di alta visibilita' a tema culturale con il ruolo di Presidente.

Filippo Protasoni

Filippo Protasoni
Nato nel 1980, studia in Italia e in Norvegia. Durante gli anni universitari approfondisce i temi legati al product ed all’interior design, sviluppando un approccio metodologico distintivo che applica su scale diverse: nel 2004 vince un concorso indetto dal Politecnico di Milano ed espone per la prima volta al Salone del Mobile col progetto Pi๠Yiu in collaborazione con Sawaya & Moroni. Dopo collaborazioni con studi internazionali (Emmanuel Babled, Markusbeneschcreates e Pierandrei Associati), nel 2009 apre il suo studio a Milano. Il suo lavoro si concentra cosଠsu product e interior design: crea prodotti per l'industria del mobile e dell'illuminazione, disegna spazi commerciali e per l'ospitalità , allestimenti e piccole serie in autoproduzione a cavallo tra arte e design. É Cultore della Materia al Politecnico di Milano, docente presso l'Istituto Europeo di Design di Milano e membro dell'Osservatorio permanente del Design ADI. LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/filippo-protasoni/16/a57/24b Sito personale: www.filippoprotasoni.it

Michela Levi

Michela Levi
Media Director presso Brand Portal. LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/michela-levi/6/808/124

Brenda De Biasio

Brenda De Biasio
Brenda De Biasio Nata a Roma nel 1982 e laureata in Filologia moderna al termine di un percorso di studi incentrato sulle forme della rappresentazione e sulle contaminazioni dei linguaggi (letteratura, teatro, cinema), è una professionista della comunicazione con un’esperienza maturata presso gli uffici marketing e PR di agenzie di comunicazione ed eventi e, ancora prima, presso istituzioni culturali e rappresentanze diplomatiche italiane all’estero. àˆ co-autrice di PCom (www.personalcommunicator.it), progetto di ghostwriting, comunicazione e pubbliche relazioni dedicato ad aziende e personalità  pubbliche.LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/brenda-debiasio-romeo/18/187/117 Sito personale/aziendale: www.personalcommunicator.it

Pietro Cerretani

Pietro Cerretani
Pietro Cerretani 45 anni, milanese, sposato con 2 figli. Dopo una laurea in Sociologia urbana, per tutti gli anni ’90 ha contribuito alla realizzazione dei primi e pi๠importanti eventi consumer in Italia. Successivamente, con Richmond Italia, ha costruito progetti di comunicazione e relazione tra aziende, portando in Italia un format anglosassone che ad oggi ha permesso il rapporto diretto tra pi๠di 10.000 imprese italiane; finanza, risorse umane, marketing, retail, logistica, Information Technology sono state tra le principali aree di questo lavoro. Nel 2010 ha lanciato a Milano, La Settimana della Comunicazione, un progetto culturale annuale, collettivo, diffuso sul territorio della città  per dare valore al sistema della comunicazione italiana. Questa iniziativa, giunta nel 2013 alla sua quarta edizione, è il pi๠grande evento italiano dedicato alla comunicazione, con un calendario di 7 giorni con 20.000 partecipanti e pi๠di 100 iniziative legate a comunicazione d’impresa, creatività , editoria, innovazione e arte. Con la sua società  - LSDC srl - costruisce progetti di comunicazione, eventi, PR e formazione. LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/pietro-cerretani/0/68/394

Ailen Gamberoni

Ailen Gamberoni
Sono una giornalista freelance, blogger e pr. Le mie specializzazioni sono: pr, consulenza, event management, new businesses, coolhunting, marketing coordination, event management & product placement. LinkedIn: http://www.linkedin.com/in/ailengamberoni

Antonio Incorvaia

Antonio Incorvaia
Consulente e formatore in materia di project management e social media strategy. È autore, fra gli altri, del best seller internazionale Generazione Mille Euro, Rizzoli 2006 che è divenuta oggetto di una trasposizione cinematografica con la regia di Massimo Venier; Jobbing - Guida alle 100 professioni più nuove e più richieste, Sperling & Kupfer 2009 e di School Rocks! - La scuola spacca, San Paolo 2011. Attualmente collabora con agenzie e aziende italiane e internazionali come Creative Strategist e Digital Consultant. LinkedIn

Chiara Cazzaniga

Chiara Cazzaniga
Marketing, Events and Communication Manager presso Fondazione Dr. Ambrosoli.

Monica Agliati

Monica Agliati
LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/monica-agliati/46/696/991

Manfredi Pedone

Manfredi Pedone
Laureato in comunicazione, scopre ben presto il teatro. Inizia la sua esperienza come attore prima e come insegnante e formatore poi in realtà italiane e internazionali. Diventa presto conduttore di gruppi con tecniche psicodrammatiche, di playback theatre e di teatro-terapia che applica per la gestione empatica delle sue aule in cui insegna corsi di potenziamento e sviluppo delle soft skill. Nel 2013 fonda la società Plan Be srl, attiva nel campo della formazione, degli eventi e dei viaggi per aziende.

Mario Pellizzari

Mario Pellizzari
Come giornalista freelance scrive di Internet e problematiche digitali per alcune delle più grandi riviste italiane (Repubblica XL, Riders, Repubblica). Allo stesso tempo si occupa anche di film, festivals e viaggi per la Repubblica XL e arte contemporanea per l’Espresso. Insegna Story Telling & Personal Jobbing agli studenti dell’Istituto Europeo di Design e lavora presso il Centro Ricerche IED di Milano.

Maurizio Murciato

Maurizio Murciato
Laureato in Economia Aziendale e specializzato in Event Management e Marketing, durante i suoi anni universitari ha organizzato e prodotto eventi sportivi nazionali e internazionali per conto del CUSB (Centro Universitario Sportivo dell’Università di Bologna) e ha fondato FREIM, associazione culturale che riunisce giovani artisti, videomaker e freelance con lo scopo di realizzare e promuovere progetti sperimentali nel mercato audiovisivo Italiano ed Europeo. Dal 2008 entra a far parte del team di Piano B, guidandone la direzione strategica in qualità di direttore commerciale, coordinatore del portfolio clienti e responsabile dello sviluppo di business. Collabora come relatore, docente e consulente in ambito universitario e accademico e all'interno dello StartUp Ecosystem milanese, attraverso Incubatori, Acceleratori d'Impresa e spazi di Co-Working.

Piero Babudro

Piero Babudro
Giornalista ed esperto di comunicazione digitale. Si occupa di reti, reali e digitali, dalla metà degli anni ’90, periodo in cui ha iniziato a sperimentarne nella pratica il potere aggregativo ed espressivo. Oggi lavora a stretto contatto con il Web e i nuovi media digitali, vivendone in prima persona non solo limiti e grandezza, potenzialità e contraddizioni.

Franco Perugia

Franco Perugia
La sua esperienza di comunicatore comincia presso Autogerma di Bologna con la funzione di capo reparto "Promozione e Vendita". Ricopre poi il ruolo di capoufficio stampa presso Snam, Eni di Milano e Alfa Romeo e collabora con il Gruppo Rusconi in qualità  di Pubblicista. Attualmente è consulente di comunicazione istituzionale e issue & crisis management MS&L Italia, dove affianca anche gli account per le attività  di comunicazione nel senso pi๠vasto del termine. La sua storia professionale è quella di un ricercatore e innovatore, tra le persone che hanno conformato la disciplina delle Relazioni pubbliche con apporti consulenziali di altissimo valore. Come, ad esempio, il sistema comunicativo per la crisi, l’issue management, la corporate social responsibility, la formazione nell’ambito delle successioni imprenditoriali familiari. LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/franco-perugia/4/2b7/708

Igor Efrem Zanti

Igor Efrem Zanti
Laureato all’Università  Statale di Milano in lettere moderne con una tesi in Storia dell’arte medievale e moderna dedicata alla pittura del secondo Quattrocento in Lombardia. Svolge da diversi anni attività  di critico e curatore di mostre d’ arte contemporanea e di arti applicate. Dal 2005 è curatore della Galleria Barbara Mahler per le sedi di Pura (Lugano-Svizzera) e della UBS di Lugano( Svizzera). Nel 2008 ha assunto l’incarico annuale di direttore artistico del Museo del Brolo Centro di Arte e Cultura di Mogliano Veneto (TV). Ha ideato all’inizio del 2008 il progetto New Art, New Pop dedicato alla definizione ed alla promozione del movimento New Pop in Italia. Dalla primavera del 2009 è consulente artistico per l’Art Club International di Lugano. Dal 2013 è Direttore di IED Venezia. LinkedIn: http://www.linkedin.com/pub/igor-zanti/5/592/803

Alessandra Carati

Alessandra Carati
àˆ scrittrice e formatrice. Scrive per la scena e per la pagina. Svolge attività  di editing e counselling per l’editoria. Progetta sviluppa e conduce interventi formativi legati alla scrittura, il video, la comunicazione integrata di parole e immagini, in contesti formali e informali.Sito personale: www.infozoe.it

Michele Budelli

Michele Budelli
Laureato in Pubbliche relazioni, pubblicità e marketing all’Università di Lingue e Comunicazione IULM, ha all’attivo diverse esperienze professionali nel campo della comunicazione, tra cui quella come direttore marketing di Cervinia. La passione per la produzione di eventi e la consulenza in comunicazione che ha nel DNA trova terreno fertile con l’ingresso in Fandango Club, società di event management di cui oggi è socio e Chief Executive Officer. È responsabile di tutti gli eventi (mediamente 200 all’anno) che vengono concepiti e realizzati al Campus Fandango Club.