Design del Gioiello

Specializzazione in Design del Gioiello

Corsi Triennali e Post Diploma - Milano

Scarica la brochure

ll Jewelry Designer sviluppa e gestisce il progetto di una collezione di gioielli, dalla ricerca al disegno creativo, con tecniche manuali e digitali, alla definizione del mood e alla produzione della stessa collezione. Alle competenze progettuali affianca un’ampia cultura del design, della moda e dell’arte che gli consentono di interpretare le tendenze e gli stili, le esigenze del mercato, le dinamiche sociali e di consumo e le diverse filosofie aziendali, per esprimersi con proposte progettuali creative e innovative. La conoscenza delle logiche industriali e delle strategie di marketing e comunicazione gli consente di interagire efficacemente con altre figure professionali del settore e di curare l’intera filiera produttiva.

Opportunità professionali – Jewelry Design, Product Manager, Jewelry Technician, Indipendent Artist.

Titolo rilasciato - Il corso è riconosciuto dal MIUR ed è equiparato ai titoli di Laurea di I Livello rilasciati dalle Università.

 

Il corso è erogato anche presso la sede di: Roma -  Torino - 
  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2017
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Inglese

Contesto - Il corso abbraccia, passo dopo passo, la complessità dello scenario professionale tenendo a fuoco due realtà apparentemente contraddittorie: il lavoro personale e la progettazione in azienda, due facce della stessa medaglia che devono essere affrontate in egual maniera, indispensabili per il futuri progettisti di gioiello.

Metodologia e struttura - Una volta acquisita una specifica metodologia di ricerca e di analisi, il Designer del Gioiello è in grado di osservare la società e l’ambiente circostante, evidenziarne i segni e i simboli fondamentali per tradurli in prodotti innovativi secondo il suo stile personale. 
Obiettivo formativo del corso Triennale in Design del Gioiello è sviluppare nello studente una solida preparazione culturale tecnica e progettuale per arrivare alla definizione di una collezione di gioielli e alla realizzazione concreta dei prototipi.

Lo studente impara ad apprezzare il potenziale espressivo dei vari materiali, sia tradizionali sia innovativi, studiandone le caratteristiche fisiche, chimiche e morfologiche. Il tema del gioiello, in tutte le sue espressioni estetiche, tecniche ed economiche, è approfondito nell’ambito di appositi laboratori di progettazione. 

La progettazione assume via via un ruolo dominante e lo studente impara a gestirla in totale autonomia. Al disegno creativo con tecniche grafiche manuali, si affianca l’utilizzo di software e tecnologie di stampa 3D per progettare e rappresentare oggetti con la tecnica del rendering e della modellazione 3D oltre alla comunicazione del prodotto.

Viene affrontato il tema del design management che fornisce le competenze necessarie per la pianificazione, promozione e gestione delle attività culturali e del design. 

Il corso termina con un Progetto di Tesi nel quale lo studente è chiamato a realizzare il progetto completo di una collezione di gioielli secondo il suo stile personale.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Federica Sala - Coordinatore del corso

Federica Sala - Coordinatore del corso
Comincia la sua carriera come assistente dell'Artista e Designer Giorgio Vigna. Oggi il suo lavoro è stato esposto al Mad Museum di New York, alla Society of Arts and Crafts di Boston, al SOFA di Chicago. Durante la Munich Jewellery Week il suo Unbearable Lightness si è aggiudicato la nomina come uno dei dieci migliori pezzi di gioielleria esposti. È stata selezionata per la Stanislav Libensky Award e nel 2016 ha vinto il Marzee International Graduate Prize. Alcuni dei suoi pezzi sono parte della Marzee private permanent collection in Olanda.

Olivia Corio

Olivia Corio
Redattrice e Producer per Mtv a Londra e Milano. Come Giornalista professionista ha scritto per diverse riveste fra cui Harper's Bazaar, Virus Mutations, Fashion, Tutto Musica, Grazia, Cosmopolitan. Ha recentemente esordito nel mondo della letteratura con il romanzo Colpiscimi, Alet edizioni 2011, a cui è seguito Mappe sulla pelle Ed. It Press 2012, raccolta di monologhi scritti dal collettivo di autrici.  

Matteo Moscatelli

Matteo Moscatelli
Architetto. I suoi progetti legati al rinnovo e alla riqualificazione urbana sono stati riconosciuti da numerosi premi. Attualmente si occupa di formazione universitaria in Italia e all'estero. Ha pubblicato la monografia Zurigo. La ricerca dell'essenziale, Venezia, 2006 e Senso e forma dell'architettura contemporanea. Le tecniche del comporre, Milano, 2009. Scrive per la rivista Area, per la quale ha curato gli itinerari di architettura contemporanea di Zurigo, Siviglia, Monaco di Baviera e Amburgo.

Francesca Torri

Francesca Torri
Designer di gioielli e orafa. Si diploma in IED e successivamente ottiene il diploma in Gemmologia e Diamanti all’Istituto Gemmologico Italiano. È stata Coordinatore del Corso di Design del Gioiello. Oggi insegna progettazione orafa in diversi istituti e lavora come freelance offrendo consulenze e realizzando gioielli d'artista. Dal 2007 è Art Director del progetto di cooperazione internazionale Maasaiwomenart.  

Jacopo Bargellini

Jacopo Bargellini
Consulente in Strategic Design ed Esperto di tendenze ha collaborato con diverse azienda fra cui Philips, Panasonic, Swarovski, JVC, Versace, Sharp, ING Direct, Guzzini, Candy, Versace Casa, San Pellegrino, 3M, Morellato, U-boat, Samsung, Verallia Saint Gobain, LG, Indesit, Ceres.  Autore di I 12 principi del design management: costruire un’azienda design oriented e di Design Trendsetting: capire le tendenze per creare prodotti innovativi entrambi editi da Franco Angeli.  Insegna Strategic Design in diverse Università e Istituzioni.  

Chiara Scarpitti

Chiara Scarpitti
PhD in Design, Ricercatrice e Designer dello studio omonimo. Specializzata in gioiello e prodotto contemporanei sperimenta soluzioni possibili e impossibili con particolare attenzione alla componente poetica che sta dietro ad ogni oggetto. Il suo lavoro indaga una contemporaneità transdisciplinare, attraverso l’ibridazione di antiche manifatture artigianali e nuove tecniche di produzione digitale. Ha esposto in numerose gallerie e fiere internazionali e ha vinto diversi premi nell'ambito della gioielleria contemporanea.

Alessandra Quattordio

Alessandra Quattordio
Storica dell’arte e Giornalista indipendente, inizia a lavorare come Caposervizio per Vogue Gioiello e a collaborare a riviste come Flash Art, Arte, Meridiani, Arte In. Per Edizioni Condè Nast ha ricoperto il ruolo di Caposervizio per AD Architectural Digest, occupandosi di arte, fotografia, design, interior, e design del gioiello. Collabora con Corriere della Sera, Artribune e Art Style come Independent Journalist. Insegna Storia del Gioiello all’Istituto Europeo di Design, preso ISAD e al Politecnico di Milano.   

Misia Mazza

Misia Mazza
Diplomata in Jewelry Design presso IED ha cominciato la sua carriera insegnando Rhinoceros ad aziende di gioielleria e moda, così come a studi di interior design, architettura ed automotive. Allo stesso tempo inizia a collaborare come Freelance per importanti brand id gioiellerie prendendo parte a progetti di sviluppo di collezioni e accessori moda.  Specializzata in prototipia e taglio laser ha lavorato come Consulente alla produzione per aziende come Bulgari e Pomellato.

Cagil Aygen

Cagil Aygen
Grafic Designer per brand identity e illustrazioni vettoriali. Ha lavorato con diverse aziende, dalle dalle start-up a brand rinomati, agenzie, aziende del settore food e magazine. Ha collaborato in diversi progetti fra cui il packaging design di Illy e Motta e per progetti di Branding & illlustration per Luxottica, Danone e Alfa-Wassermann. Lavora come Designer di font per il sito myfont.com 

Maria Grazia Rodi

Maria Grazia Rodi
Muove i primi passi nel settore vincendo il concorso “Le nuove creazioni diamanti” indetto da De Beers. Da allora progetta gioielli, accessori e componenti d’arredo in collaborazione con studi e aziende nazionali ed estere. Per World Gold Council ha seguito seminari progettuali nel Medio ed Estremo Oriente, ha partecipato alla scrittura di tre quaderni di tendenze orafe. Nel 2000 vince il primo premio del concorso per Designer “Auritalia loves United Arab Emirates”. Dal 2007 lavora per Lindt & Sprungli in qualità di Visual Merchandiser Specialist.

Paola Casorati

Paola Casorati
Muove i primi passi con l’Agenzia Pubblicitaria Team 77 di Milano a cui segue una lunga collaborazione come Art Director con la Maison Scavia che le consente di lavorare con il Laboratorio Gemmologico e con il Laboratorio Orafo, per la ricerca, la selezione e l’acquisto delle pietre per la realizzazione delle collezioni di alta gioielleria. Come Designer segue la boutique Scavia Accessories, per la quale disegna le linee delle collezioni moda, pelletteria e accessori. Ha ottenuto diversi riconoscimenti fra cui il “Diamonds International Award” e il “GIE Tahitian Pearl Trophy”.  

  • I anno

    • Stile, Storia dell’Arte e del Costume

      Obiettivo del corso è la conoscenza dei principali movimenti artistici e dei loro protagonisti dal Moderno agli inizi del ‘900, finalizzata alla costituzione delle basi storico-culturali fondamentali per l’apprendimento e per lo sviluppo della competenze critiche di progetto, creando il presupposto per la comprensione e contestualizzazione delle arti minori cui il gioiello appartiene.

    • Metodologia della Progettazione

      Come nasce, si sviluppa, si definisce e comunica un’idea. L’insegnamento percorre le differenti fasi della costituzione di un progetto, dall’identificazione del concept alla sua articolazione attraverso l’apprendimento e la familiarizzazione con gli strumenti di rappresentazione tecnica e creative.

    • Tipologia dei Materiali

      La conoscenza del comportamento dei materiali fornisce gli strumenti per tradurre l’idea in oggetto comprendendone le potenzialità espressive. Le caratteristiche fisiche, chimiche e visive dei materiali sono esaminate con lezioni teoriche, unitamente alle tecniche di trasformazione e ai processi di lavorazione, industriali e artigianali.

    • Disegno Tecnico e Progettuale

      Il corso fornisce le basi del disegno a mano libera finalizzate alla resa e alla comunicazione del gioiello secondo tradizione.
      I contributi di disegno tecnico hanno lo scopo di mettere lo studente nelle condizioni di definire la struttura e le specifiche tecniche di un prodotto attraverso viste ortogonali e in scala reale. Infine, l’apprendimento della tecnica “gouache” tradizionalmente impiegata nella gioielleria, permette allo studente di realizzare rendering manuali artistici dall’elevato contenuto estetico e di notevole impatto.

       

    • Storia del Design

      Il corso affronta la storia del gioiello dall’antichità all’Ottocento analizzando stili e tecniche. Obiettivo principale è presentare la complessità del settore nelle sue varie sfaccettature tracciandone l’origine e relazionando il gioiello al contesto sociale, artistico e culturale.

    • Modellistica 1

      Il corso fornisce gli strumenti e le tecniche di oreficeria base per la realizzazione di gioielli finiti. Sono affrontate le costruzioni semplici delle principali tipologie di gioiello: anello, orecchino, spilla e collana con primi meccanismi di chiusura e snodo.

    • Progettazione Grafica

      L’alfabetizzazione informatica attraverso i programmi di composizione grafica Photoshop, Illustrator e InDesign, facilita l’espressione dell’idea e consente di correlare gli strumenti digitali di rappresentazione con le nozioni di percezione visiva. L’insegnamento dei principali software per l’elaborazione grafica facilita l’espressione dell’idea, la renderizzazione veloce dei modelli e la presentazione di un progetto al possibile committente. 

    • Design del Gioiello 1

      È il primo progetto di design gestito autonomamente dallo studente. Durante il corso vengono messe in pratica le nozioni teoriche congiuntamente alla metodologia di gestione e sviluppo progetto acquisite, con particolare attenzione alla realizzazione tecnica del disegno, alla scelta dei materiali e all’esecuzione del pezzo finito.
      Semiotica dell’Arte

    • Semiotica dell’Arte

      Finalità del corso è imparare a leggere i rapporti fra contenuto, testi e immagini e i processi narrativi, adottati dalle diverse forme della comunicazione visiva e dall’universo mediale. Analizzando il significato dei segni, la semiotica rivela il processo di comunicazione: come si svolge la storia che sta dietro a ogni prodotto. 
       

    • Teoria della Percezione e Psicologia della Forma

      Il corso illustra il funzionamento dei sensi in relazione alla teoria del colore, alla percezione e alla psicologia della forma. Si pone l’accento sulla natura pratica e sensoriale dell’esperienza e sulla sensibilizzazione dello studente come comunicatore di emozioni attraverso il gioiello. Obiettivo principale è creare consapevolezza in merito agli strumenti di percezione basilari di un gioiello per una progettazione mirata alla creazione di esperienze multisensoriali.  

  • II anno

    • Tipologia dei Materiali 2

      Il corso completa la panoramica sui materiali tradizionali legati alla progettazione del gioiello per poi affrontare i materiali alternativi e sperimentali. Il corso verte ad ampliare e rafforzare le competenze dello studente affinché possa individuare e definire i materiali più adatti e coerenti ai suoi progetti, risolvendone e rispettandone i vincoli e le problematiche costruttive senza rinunciare all’espressività.

    • Tecniche e Tecnologie del Disegno

      A partire dalle tecniche di disegno classico apprese il primo anno, il corso affronta il passaggio alla rappresentazione volta a favorire velocità di esecuzione e stile personale. Dallo schizzo rapido a mano libera si procede alla realizzazione di rendering a tecnica mista (pantoni, tempere, matite, etc.) per individuare la propria personale modalità espressiva.

    • Storia del Design 2

      Il corso affronta la storia e gli sviluppi del gioiello in relazione alla moda che ne ha stimolato ed aumentato negli anni le potenzialità. Materiali alternativi, storia del bijoux, relazione corpo-oggetto ed evoluzione storica e stilistica del gioiello all’interno delle principali case di moda sono alcuni tra i principali temi trattati.

    • Modellistica 2

      L’approfondimento delle tecniche di oreficeria è orientato al supporto dei corsi di progettazione per i quali durante tutta la durata del secondo anno è richiesta la realizzazione di pezzi finiti. Particolare attenzione è data allo studio delle soluzioni tecniche per il funzionamento del gioiello che si fanno sempre più articolate e complesse per poter supportare le diverse idee degli studenti.

    • Design del Gioiello 2

      L’insegnamento approfondisce le nozioni apprese nel primo anno, e stimola lo studente attraverso la realizzazione di progetti con un maggiore livello di complessità e con una più approfondita definizione di particolari formali e tecnici. I percorsi progettuali affrontano l’alta gioielleria e il gioiello per la moda.

    • Design del Gioiello 3

      Il corso guida lo studente all’utilizzo nel progetto di materiali alternativi accostati ad altri più tradizionali, stimolandone un uso innovativo mirato alla realizzazione di una collezione di gioielli più sperimentale.

    • Tecniche di Modellazione Digitale - Computer 3D

      Il corso consiste in lezioni ed esercitazioni di modellazione di gioielli in 3D tramite Rhinoceros e in simulazioni di prototipia tramite macchina a controllo numerico e stampante 3D. Scopo del corso è supportare la produzione di un gioiello in ambito industriale e non, dallo studio dei volumi in 3D alla realizzazione del prototipo pronto per la fusione di metallo.

    • Design Management

      Apprendere i principi strategici del marketing applicati al settore del gioiello con l’obiettivo di comprendere ed anticipare le aspettative e i bisogni di consumatori e fruitori.

    • Sociologia dei Processi Culturali

      Lo studio della sociologia si sofferma sull’analisi dei fenomeni e dei processi sociali in relazione alla moda per poterne anticipare tendenze, cambiamenti e possibili relazioni. Obiettivo del corso è sviluppare negli studenti la capacità di leggere ed interpretare i comportamenti e le dinamiche sociali in cui l’opera si inserisce e viceversa, comprendendo la dimensione socio-culturale delle situazioni d’uso.

    • Storia della Moda

      L’insegnamento analizza i processi sociali e tecnici che hanno caratterizzato i cambiamenti avvenuti nel sistema moda, anche attraverso la presentazione di casi studio di stilisti e collezioni. Il corso, oltre a fornire le conoscenze storiche e culturali di base, stimola lo sviluppo di capacità critiche e analitiche necessarie all’interpretazione delle tendenze contemporanee. 

  • III anno

    • Design del Gioiello 4

      Il corso è incentrato su due progettazioni legate al gioiello contemporaneo, ultima sfaccettatura del settore affrontata in vista del Progetto di Tesi.
      Lo scopo di entrambe è stimolare ed innalzare l’aspetto concettuale del progetto congiuntamente all’innovazione, facendo leva sulle competenze e le esperienze sin qui maturate in termini di elaborazione di concept, gestione materiali e tecnica.

    • Rendering 3D

      Il corso approfondisce gli insegnamenti di Tecniche di Modellazione 3D, focalizzandosi sulla produzione di rendering. L’approfondimento di questi strumenti è necessario per sviluppare in maniera corretta l’oggetto, avere un anteprima realistica e concreta del prodotto finito, e supportare la comunicazione in fase di presentazione. 

    • Ambientazione Moda

      Il corso analizza e studia le icone, le sottoculture e i marchi di moda rilevanti per la contemporaneità, contestualizzandoli all’interno del panorama nel quale sono nati e si sono sviluppati per capire la relazione tra lo spirito del tempo, il brand e l’oggetto.

    • Fenomenologia delle Arti

      Parallelamente alle progettazioni di gioiello contemporaneo, il corso affronta i principali movimenti e protagonisti dell’arte contemporanea con attenzione particolare alle diverse modalità di comunicazione. Il tutto tende a stimolare la creatività individuale dello studente fornendo spunti e riflessioni per l’elaborazione e la definizione del Progetto di Tesi.

    • Storia dell’Architettura Contemporanea

      L’insegnamento mira a inquadrare la produzione architettonica in relazione al design. Dopo aver affrontato i fondamentali processi culturali e tecnici della seconda metà dell’Ottocento, il corso approfondisce l’eredità del Movimento Moderno e la sua espressione nei diversi contesti geografici, europei ed extra continentali. Il programma ripercorre inoltre vicende e movimenti avanguardistici dal secondo dopoguerra a oggi, per fornire una conoscenza storico-critica di archetipi formali e protagonisti della cultura architettonica.

    • Design del Gioiello 5

      Il corso è dedicato alla ricerca di tesi. Lo studente affronta il percorso con diversi docenti, con ciascuno dei quali analizza, approfondisce e sviluppa il proprio tema dal punto di vista della narrativa delle immagini, della ricerca materiali e della realizzazione dell’art-book di tesi. Quest’ultimo rappresenta la sintesi visiva ed emozionale della ricerca, ne definisce l’ambientazione, gettando le basi per la progettazione, per la realizzazione della collezione finale e per la sua comunicazione.