Fashion Design

Specializzazione in Fashion Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Milano

Scarica la brochure

Obiettivi formativi:

Il Corso di Fashion Design ha l’obiettivo di fornire una solida formazione di base nell'ambito delle discipline del progetto, approfondendo sia gli aspetti metodologici, sia quelli tecnico-operativi. Lo studente si misura con il progetto di abiti, scarpe e accessori di cui crea e realizza ogni dettaglio. Focus del corso è quello di creare una figura professionale che abbini alla creatività la capacità di realizzare prodotti innovativi, di curarne la qualità e il posizionamento sul mercato, in linea con le tendenze contemporanee e con le ultime sfide di questa professione. Una figura, capace di collocarsi con grande flessibilità all’interno di un sistema produttivo diversificato: dalla bottega artigianale alla piccola-media impresa, fino alla grande industria.

Sbocchi professionali:

Al termine del Corso di Fashion Design, lo studente è in grado di realizzare una collezione di abbigliamento, accessori o tessuti moda. Può entrare nel mondo del lavoro in qualità di Fashion Designer, Accessories Designer, Textile Designer e Product Manager all’interno di un’azienda specializzata del settore moda.

Il corso è riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello equipollente ai diplomi di laurea universitari e pertanto riconosciuto in tutto il mondo.

Scopri le pagine delle professioni creative: Fashion Designer

Il corso è erogato anche presso la sede di: Roma -  Torino -  Milano -  Roma -  San Paolo -  Madrid - 
  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2016
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano
Iscriviti entro il 28 Luglio per usufruire delle agevolazioni Early Bird.

Indirizzi di specializzazione:

Il Fashion Designer deve estendere le proprie competenze dall’area culturale a quella progettuale fino alla conoscenza del mondo della produzione industriale e della comunicazione. Solo così è in grado di sfruttare le nuove tecnologie a vantaggio di innovative soluzioni tessili, recepire le dinamiche in atto all’interno dell’economia del mercato, conoscere lo sviluppo delle nuove tecniche informatiche e dei processi di comunicazione legati al fenomeno “moda”. La sua figura è sempre in divenire: deve puntare a continui aggiornamenti e a una costante crescita professionale.

Le attività formative sono dedicate all’acquisizione della strumentazione tecnica fondamentale, di una corretta metodologia progettuale di base e di una solida preparazione culturale.

Il Fashion Designer è specializzato nella progettazione e realizzazione di collezioni uomo/donna, bambino, maglieria, streetwear e jeanswear. La didattica si concentra sulla progettazione di una collezione di abbigliamento: dall’osservazione della realtà alla decodifica dei segni, dallo sviluppo di un’idea iniziale alla sua traduzione in un prodotto reale.

I progetti vengono affrontati nelle loro fasi di ricerca/sviluppo/comunicazione e rappresentano la struttura portante del percorso didattico. I mezzi tecnici ed espressivi, i codici culturali, l’approccio al fashion marketing aiutano l’avanzamento del progetto. Ogni fase è monitorata e approfondita.

Accanto a quest’area di natura più tecnica e metodologica, un ruolo fondamentale è attribuito alle discipline culturali che consentono di conoscere il linguaggio della moda come fenomeno storico, artistico e sociale.

Obiettivo fondamentale del Corso di Fashion Design è la gestione consapevole della creatività, del tempo e dei meccanismi di progettazione, fino ad evidenziare un primo percorso di gusti e competenze personali, che possa descrivere uno “stile” proprio.

La parte terminale del percorso di studi è dedicata alla progettazione avanzata in un contesto di simulazione professionale e di complessità di riferimenti culturali.

Il progetto di tesi in Fashion Design prevede che, accanto allo sviluppo di uno stile personale e di un prodotto originale e coerente, lo studente sappia collocare efficacemente il proprio lavoro nel mercato della moda, descrivendone gli aspetti tecnici, qualitativi, e di costo legati alla produzione.

Il corso ha valore riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello.

  • 1 Anno

    • Stile, Storia Dell'arte E Del Costume

      Il corso indaga i principali movimenti artistici e i loro protagonisti nella modernità e nell’era contemporanea. Accanto allo sviluppo storico dell’arte si intende approfondire la comprensione critica dei codici artistici e dell’opera d’arte intesa come testo visivo complesso e come fenomeno che racconta le evoluzioni culturali, sociali ed estetiche, colto in particolar modo nelle sue relazioni con altre forme di espressione e comunicazione (la fotografia, la pubblicità, il cinema ecc.).

       

    • Metodologia Della Progettazione

      Il corso fornisce allo studente gli strumenti analitici per esaminare il rapporto tra il prodotto e i processi che stanno alla base della sua realizzazione. I fondamenti teorici consentiranno allo studente di comprendere quali fattori, scientifici e culturali, intervengano nel progetto e di gestire le discipline che partecipano alla costruzione dell’opera. Nella progettazione confluiscono aspetti di natura funzionale, tecnologica e formale. L’insegnamento percorre le differenti fasi, dalla formulazione dell’idea allo sviluppo dell’oggetto, e consente sia l’individuazione degli strumenti corretti, sia la gestione degli aspetti che intervengono nella formazione,
      costruzione e rappresentazione dell’attività creativa.

    • Disegno Tecnico e Progettuale

      La conoscenza del disegno tecnico fornisce allo studente gli strumenti di base per comunicare l’opera e rappresentarne il percorso progettuale. Lo studente apprende il linguaggio grafico necessario per acquisire autonomia espressiva; dalla rappresentazione a mano libera agli schizzi preparatori per lo studio delle proporzioni della figura, fino al disegno tecnico per una corretta rappresentazione progettuale dell’abbigliamento.

    • Storia Della Moda 1

      Il corso affronta l’evoluzione degli stili e del gusto nella moda occidentale, dalla metà dell’Ottocento alla metà del Novecento. L’insegnamento analizza i processi sociali e tecnici che hanno caratterizzato i cambiamenti avvenuti nel sistema moda, anche attraverso la presentazione di casi studio di stilisti e collezioni.

       

    • Modellistica 1

      La modellistica è il percorso progressivo di conoscenza delle tecniche di realizzazione delle collezioni nelle componenti particolari e nella loro interezza. Il corso fornisce allo studente gli strumenti teorici e pratici per la costruzione di modelli realizzati nei materiali più adatti alla scala del progetto e alle differenti fasi di studio. La visione tridimensionale permetterà di esaminare l’idea e di verificarne la consistenza rispetto alle leggi fisiche e alle tecniche di lavorazione. Il modello consentirà altresì di controllare le proporzioni e, di conseguenza, di modificare linee e volumi. Il corso pone l’accento sulla natura pratica e sensoriale dell’esperienza, sviluppando una capacità di visione tridimensionale. Una parte del percorso prevede un primo approccio con la modellistica dell’accessorio e di borse e piccola pelletteria attraverso un’esperienza laboratoriale e la realizzazione di prototipi.

    • Progettazione Grafica 1

      L’alfabetizzazione informatica attraverso i programmi di composizione grafica facilita l’espressione dell’idea e consente di correlare gli strumenti digitali di rappresentazione con le nozioni di percezione visiva. L’insegnamento dei principali software per l’elaborazione delle immagini faciliterà la valorizzazione dei concept, la gestione delle immagini bidimensionali e la modifica dei contenuti.

    • Cultura Tessile 1

      Lo studio e la ricerca dei materiali di una collezione di abbigliamento sono alla base dell’insegnamento. La conoscenza delle fibre, dei tessuti, dei materiali e dei principali processi di classificazione, con le relative tecniche di produzione e lavorazione, consentono di riconoscere le proprietà specifiche dei filati e di acquisire sensibilità nell’uso dei materiali. Si introducono le conoscenze sulle principali teorie del colore nel settore della produzione di tessuti e le tecniche base per sviluppare in modo creativo stampe e lavorazioni.

    • Fashion Design 1

      Manualità e acquisizione delle tecniche di base artigianoindustriali. Grazie alle conoscenze apprese nei corsi di modellazione e cultura tessile, abiti e accessori lo studente è chiamato a sviluppare un concept con forme e volumi, scelta di materiale e lavorazioni, stampe e colori, e assortimento dei capi fino a creare un book che illustri tutte le fasi del lavoro.

    • Anatomia Dell'immagine

      L’insegnamento comprende la lettura, storica e contemporanea, della forma umana nei diversi ambiti disciplinari: dall’arte alla fotografia, alla grafica, alla moda. Proporzioni, forme, volumi, prospettive e assonometrie del corpo sono analizzate attraverso teorie e metodi di raffigurazione. Argomento centrale del corso è lo studio dell’anatomia umana per il disegno di moda tradizionale e multimediale.

    • Semiotica Dell'arte

      Argomento centrale del corso è la lettura dei rapporti fra contenuto, testi e immagine e i processi narrativi, adottati dalle diverse forme della comunicazione visiva e dall’universo mediale. L’apprendimento metodologico consiste nell’esame dell’unità fra forma e contenuto, degli effetti estetici e dei regimi di fruizione, impostando un orientamento valutativo e critico nel linguaggio delle opere visive teso a individuare quale aspetto, e in che modo, funziona come comunicazione.

  • 2 Anno

    • Storia Della Moda 2

      Il corso tratta gli sviluppi della storia della moda contemporanea al fine di individuare tendenze e modalità di comunicazione del fashion system. L’evoluzione delle tendenze e dello stile è trattata dal punto di vista storico, culturale, sociale ed economico, fornendo gli strumenti per comprendere la contemporaneità della moda, evidenziarne i meccanismi, i personaggi chiave e i fenomeni più rilevanti.

    • Tecniche E Tecnologie Del Disegno

      A partire dalle tecniche di base apprese in Disegno tecnico e progettuale, il corso implementa le pratiche rappresentative, dal disegno a mano libera agli strumenti multimediali, per favorire la velocità e l’efficacia comunicativa nella presentazione dell’opera. Il progetto è così descritto nelle sue fasi con la modalità più idonea: bozzetti preliminari a mano libera, tecnica pantone,affinamenti di stile con software digitali e realizzazione di rendering e fotorealismi.

    • Modellistica 2

      L’approfondimento nelle pratiche della modellistica è di supporto ai corsi di progettazione, per i quali sono necessari modelli di studio e di presentazione, fino alla definizione di prototipi. La natura laboratoriale del corso implica l’apprendimento diretto delle tecniche e favorisce la comprensione di geometrie e volumi nonché lo sviluppo di un linguaggio personale.

    • Progettazione Grafica 2

      Il corso completa la trasmissione delle tecniche per progettare in modo creativo tessuti e materiali. Inoltre, l’analisi degli aspetti tecnici legati alla maglieria è supportata da esercitazioni pratiche. L’attività manuale consente allo studente di confrontarsi con le metodologie di progettazione e di affinare le conoscenze di base già acquisite, come le terminologie, le tecniche di esecuzione tradizionali e digitali e i finissaggi.

    • Cultura Tessile 2

      Il corso completa la trasmissione delle tecniche per progettare in modo creativo tessuti e materiali. Inoltre, l’analisi degli aspetti tecnici legati alla maglieria è supportata da esercitazioni pratiche. L’attività manuale consente allo studente di confrontarsi con le metodologie di progettazione e di affinare le conoscenze di base già acquisite, come le terminologie, le tecniche di esecuzione tradizionali e digitali e i finissaggi.

    • Fashion Design 2

      Il percorso guidato intende seguire l’intero processo di progettazione, partendo dalla selezione e ricerca di un prodotto fino a arrivare allo sviluppo della collezione. Il concept delle collezioni maschili e femminili deve essere pensato anche dal punto di vista della comunicazione, affinché lo studente sperimenti le interazioni con le altre discipline e sviluppi la propria creatività.

    • Semiotica Dell'arte 2

      L’insegnamento si concentra sull’abito e le sue componenti estetiche e semiotiche, comprendendone la rappresentazione nella pluralità dei sistemi di racconto. L’unità tra forma e contenuto e la consequenzialità tra estetica e fruizione sono esaminate nella loro costruzione e organizzazione, affinché lo studente comprenda la complessità di significato della moda come racconto.

  • 3 Anno

    • Modellistica 3

      L'insegnamento comprende le tecniche di modellistica e taglio maschile. In particolare attraverso un linguaggio chiaro e l’approfondimento delle applicazioni dirette si è dato ampio spazio alla creazione pratica dei modelli di base e ai modelli di fantasia per stimolare e accrescere le capacità creative dello studente. Si approfondiscono conoscenze e abilità per costruire modelli e manufatti. Il corso incrementa le nozioni acquisite, prestando maggiore attenzione ai dettagli e sperimentando tecniche innovative. Lo studente è chiamato a realizzare un prodotto moda, con le rifiniture necessarie per la sua ultimazione.

    • Fashion Design 3

      Il corso rappresenta un approfondimento delle metodologie e dei processi di progettazione e comunicazione affrontando ulteriori specificità merceologiche e aree di prodotto.

    • Metodologia Progettuale Della Comunicazione Visiva

      Il corso affronta le metodologie progettuali e i principali strumenti dello styling nel settore della moda. Fondamenti di storia dello styling, attraverso i suoi protagonisti, sono funzionali per comprendere il ruolo professionale e le tecniche. Lo studente è chiamato a sperimentare il processo di ideazione creativa e a comprendere le professionalità in gioco. In questo modo si approfondisce la relazione tra lo styling e l’immagine/comunicazione del marchio.

    • Fenomenologia Delle Arti Contemporanee

      Obiettivo principale del corso è fornire allo studente un adeguato background culturale riguardante le iconografie e le estetiche delle arti visive intese in tutte le accezioni più attuali, dal video alla performance, dalla net art all’arte installativa. In tal modo il percorso di studi sul design e la moda potrà essere integrato tramite le suggestioni derivanti dall’immaginario contemporaneo. Uno sguardo critico particolare verrà proposto sulla rappresentazione del corpo.

    • Design Management

      Il corso fornisce le competenze di programmazione, promozione e gestione di attività culturali e progettuali, con particolare riferimento al mercato delle arti applicate e della comunicazione. I principi strategici del marketing, che mirano all’individuazione, allo sviluppo e al lancio di ogni prodotto, sono adattati alle specificità dell’industria creativa. L’insegnamento approfondisce sia gli strumenti di marketing strategico legato all’opera (fasi e modalità di realizzazione, tempistiche, costi e benefici), sia i meccanismi del mercato e dei consumi, del contesto sociale e dei target, destinatari finali del lavoro del progettista.

    • Teoria E Analisi Del Cinema E Dell'audiovisivo

      La fenomenologia dei media e il loro rapporto con linguaggi artistici e i relativi mutamenti è al centro dell’insegnamento, al fine di fornire una conoscenza articolata e dialettica dei mezzi cinematografici e audiovisivi, per sottolineare l’intermodalità del cinema e degli altri media e la reciproca influenza e, soprattutto, le dinamiche di narrazione del testo cinematografico, attraverso lo studio dell’impianto registico, della fotografia, della colonna sonora, della sceneggiatura e dell’impatto visivo complessivo sull’immaginario collettivo.

       

    • Fashion Design 4

      Il laboratorio affronta le fasi preparatorie al progetto di tesi conclusivo. Vengono poste le basi per la fase metaprogettuale, ovvero la definizione strategica del progetto, l\'impostazione del lavoro di ricerca inerente i temi proposti, e la pianificazione delle successive fasi operative.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Olivia Spinelli - Coordinatore

Olivia Spinelli - Coordinatore
Olivia Spinelli opera nel settore moda da oltre 15 anni. Ha lavorato per le più grandi maison di moda italiane: con la Dolce&Gabbana ha collaborato per la linea D&G, per la maison Versace ha coordinatola collezione donna VERSUS, ha partecipato alla creazione della linea GIGLI uomo/donna per il mercato europeo e giapponese e ha proseguito il suo percorso all’interno dei grandi marchi occupandosi della collezione donna GF FERRE al fianco dell'architetto Ferrè per circa 4 anni. Attualmente ha un suo studio di consulenza per collezioni donna prèt a porter e bambino

Anna Argenziano

Anna Argenziano
Anna Argenziano ha maturato una lunga carriera nell'ambito della modellistica lavorando per alcuni dei più prestigiosi brand di moda sia come responsabile interna che come libera professionista (Rifat Ozbek, Prada, Alessandro Dell'Acqua, Marni, Thierry Mugler, Soprani per citarne alcuni). Attualmente è consulente modellista per varie aziende di moda e CTU presso il Tribunale di Milano per il settore tessile/abbigliamento.

Stefania Bodini

Stefania Bodini
Stefania Bodini è consulente per la ricerca tessuti da Missoni. Inizia la sua carriera professionale nell'ambito tessile lavorando per alcune importanti aziende come Basile s.p.a, Moschino, Antonio Fusco, Bally e Gilmar. Si occupa della ricerca e dello sviluppo dei materiali  (tessuti, stampe accessori e ricami) con particolare attenzione al collegamento tra la fase creativa e l'industrializzazione.

Alessandra Carati

Alessandra Carati
Alessandra Carati è scrittrice e formatrice. Svolge attività di editing, ghostwriting e counselling per l’editoria. Progetta sviluppa e conduce interventi formativi legati alla scrittura, il video, la comunicazione integrata di parole e immagini, in contesti formali e informali.

Gianni Cinti

Gianni Cinti
Gianni Cinti ha lavorato come consulente per importanti Brand tra cui Marithé+François Girbaud, Napapijiri, Fabi, Caractère, Pininfarina. La sua esperienza più significativa è maturata con Gianfranco Ferrè, il quale ha significativamente influenzato il suo stile. Ha vinto premi e avuto riconoscimenti (The Lucky Strike Design Award 2009) e le sue creazioni sono state pubblicate su riviste di settore. Attualmente coordina progetti di fashion design unendo creatività italiana e respiro internazionale tra New York e Shanghai.

Fabio Di Nicola

Fabio Di Nicola
Fabio Di Nicola è stilista per il proprio marchio di abbigliamento maschile fondato nel 1988. Contemporaneamente si è occupato e continua ad occuparsi di consulenze e collaborazioni per importanti aziende. Ha realizzato capi per il film di Wim Wenders “Palermo shooting” e i suoi abiti si sono visti anche nei film “Un giorno perfetto” di Ferzan Ozpetek, “Diverso da chi”, “Albakiara” e ha disegnato nel 2008 la divisa ufficiale del Bologna F.C. Ha, inotre, collaborato con artisti in campo musicale tra cui i Subsonica, Mauro Ermanno Giovanardi, Solis Quartet. Sito personale: www.fabiodinicola.com

Luca Minora

Luca Minora
Luca Minora dal '98 lavora come libero professionista in qualità di sarto e modellista. Collabora con privati e designers nella progettazione ed esecuzione di capi su misura e prototipi. Si occupa periodicamente della realizzazione e fitting di capi sfilata per stilisti e maison durante le settimane della moda di Parigi e Milano. 

Angelo Montanini

Angelo Montanini
Angelo Montanini è un illustratore di fama internazionale. Vanta collaborazioni con importanti case editrici quali Rusconi, Mondadori, Longanesi, Editrice Nord ecc. Dagli anni '80 si occupa di formazione legata all'illustrazione in ambito moda diventando uno dei punti di riferimento del settore.

Umberto Sannino

Umberto Sannino
Umberto Sannino è fashion designer, fashion editor e stylist. Inizia il suo percorso professionale in ufficio stile maturando una lunga esperienza in importanti case di moda (Ballantyne, Costume National..). Attualmente segue progetti di styling come freelancer, collabora con Moda Operandi, è head designer per la startup di un’azienda italiana, è associate creative director per The Greatest Magazine, consulente per Taschen ed editor in chief per Airport Magazine