Fashion Marketing

Specializzazione in Fashion Marketing

Corsi Triennali e Post Diploma - Milano

Scarica la brochure

Obiettivi formativi:

Il Corso di Fashion Marketing affronta le tematiche culturali, le tecniche e le metodologie necessarie a costruire un progetto di marketing e di comunicazione strategica innovativi, con particolare attenzione al mondo digitale, ai social media e alle sfide dell’etica e della sostenibilità. Grande parte della didattica affronta il tema del marketing inteso sia come strumento di comunicazione del brand e del prodotto, sia come disciplina di studio applicata alle logiche di mercato. La capacità di analizzare le tendenze del settore moda, l’approccio creativo, stilistico e strategico sul mercato, la conoscenza dei canali distributivi e delle loro dinamiche, così come la conoscenza del valore dell’immagine e dei canali di comunicazione, formano figure professionali altamente specializzate.

Sbocchi professionali:

I diplomati in questo corso si inseriscono nel mondo del lavoro in qualità di Merchandising & Product Manager (realizzazione di collezioni con un potenziale commerciale) Fashion Buyer (assortimento e acquisto di prodotti per i canali di vendita digitali e non) Retail and Store Manager (gestione dei canali di vendita digitali e non) Brand & Communication Manager (comunicazione del fashion brand).

Scopri le pagine delle professioni creative: Fashion Marketing

  • Partenza
    Ottobre 2016
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

Indirizzi di specializzazione:

Il Corso di Fashion Marketing è finalizzato alla lettura e alla comprensione della moda attraverso i suoi caratteri culturali, storici e sociali, il suo rapporto con il mercato nazionale e internazionale, l’analisi delle tendenze e delle evoluzioni dello stile, gli attuali linguaggi di comunicazione (il web e i nuovi media). Lo studente acquisisce strumenti e competenze specifici (ricerche e analisi di mercato, business plan, budgeting, marketing relazionale e virale, psicologia del consumatore, brand analysis...) per poter comprendere la moda come sistema di tendenze e bisogni e arrivare a proporre analisi di prodotto, del consumatore e dell’economia di settore.

Il percorso didattico ha come obiettivo lo sviluppo di un approccio corretto alla complessità del sistema moda contemporaneo, alle problematiche e alle sfide più recenti. Le attività formative sono inizialmente dedicate all’acquisizione della strumentazione tecnica fondamentale (progettazione, comunicazione e marketing), della corretta metodologia progettuale di base (conoscenza dei processi, dei materiali, delle forme, dell’immagine) e di una solida preparazione culturale (storia dell’arte e della moda). Gli strumenti acquisiti e gli aspetti culturali vengono sperimentati concretamente attraverso laboratori di progettazione assistita.

Le discipline culturali, economiche e tecniche presenti nel piano di studi aiutano lo studente ad approfondire e a integrare i contenuti e le fasi realizzative del processo progettuale, permettendogli di acquisire consapevolezza e competenza nelle specifiche aree professionali.

Lo studente approfondisce man mano lo studio delle tecniche del marketing, il sistema di comunicazione della moda attraverso l’analisi dei media italiani e internazionali, l’analisi critica dei modelli di business attuali, le modalità di costruzione di un business plan.

Il corso affronta quindi i temi del sistema distributivo legato al prodotto moda (caratteristiche, tipologie, figure professionali, aspetti commerciali) e le opportunità del mercato, soprattutto a livello internazionale.
Lo studente acquisisce autonomia e sviluppa un atteggiamento critico in vista della progettazione di un piano marketing organico e completo.
In ambito informatico, impara a utilizzare i principali software grafici e di impaginazione per realizzare infografiche, magazine, portfolio e progetti grafici articolati.

Durante il percorso didattico lo studente affronta argomenti culturali di complessità crescente e acquisisce gli ultimi strumenti per l’elaborazione e la comunicazione del progetto. Vengono poste le basi per la fase metaprogettuale, ovvero la definizione strategica del progetto, l’impostazione del lavoro di ricerca inerente i temi proposti, e la pianificazione delle successive fasi operative. Il progetto di tesi viene sviluppato in un contesto di simulazione professionale.

Nell’arco del triennio, vengono proposti workshop di progetto, seminari culturali, partecipazione a concorsi, cicli di conferenze, progetti speciali, visite ad aziende e stabilimenti di produzione.

  • Primo Anno

    • Elaborazione digitale dell’ immagine

      L’alfabetizzazione informatica attraverso i programmi di composizione grafica, facilita l’espressione dell’idea e consente di correlare gli strumenti digitali di rappresentazione con le nozioni di percezione visiva. L’insegnamento dei principali software per l’elaborazione delle immagini faciliterà la valorizzazione dei concept, la gestione delle immagini bidimensionali e la modifica dei contenuti.

    • Storia della moda

      L’evoluzione degli stili e del gusto nella moda occidentale, dalla metà dell’Ottocento alla metà del Novecento. L’insegnamento analizza i processi sociali e tecnici che hanno caratterizzato i cambiamenti avvenuti nel sistema moda, anche attraverso la presentazione di casi studio di stilisti e collezioni

    • Inglese per la moda 1

      Attraverso la lettura e l’analisi di riviste e materiali di comunicazione dei brand internazionali si perfezionano le conoscenze della lingua inglese per un utilizzo specificamente legato al mondo della moda e della sua comunicazione. 

    • Storia dell’arte

      Il corso indaga i principali movimenti artistici e i loro protagonisti nella modernità e nell’era contemporanea; accanto allo sviluppo storico dell’arte, si intende approfondire la comprensione critica dei codici artistici e dell’opera d’arte come testo visivo complesso e come fenomeno che racconta le evoluzioni culturali, sociali ed estetiche, colto in particolar modo nelle sue relazioni con altre forme di espressione e comunicazione (la fotografia, la pubblicità, il cinema etc.). Introduzione alla moda Il campo disciplinare fornisce le conoscenze del settore Moda da un punto di vista economico, con un focus sull’evoluzione degli stili e del gusto e da un punto di vista sociale. Si analizzerà quindi la moda come sistema produttivo e come impresa caratterizzati da processi e strutture specifiche e peculiari. Elementi di fashion marketing e ricerche di mercato Il corso affronta lo studio delle tecniche di base del marketing nel settore della moda. Attraverso un percorso di approfondimento gli studenti si dotano degli strumenti fondamentali per procedere con l’analisi critica del mercato e dei competitor e possono, quindi, elaborare una strategia e una pianificazione per un brand di riferimento. Attraverso l’utilizzo di esempi concreti, si illustreranno le diverse tipologie di ricerche di mercato, sottolineando la differenza tra indagini qualitative e quantitative; si presenteranno agli studenti diversi esempi di ricerche di mercato (focus group, sondaggi, campioni rappresentativi...) per comprendere a fondo come indagare correttamente il mercato e il cliente target per elaborare una corretta strategia di ingresso sul mercato. 

    • Prodotto moda 1

      Il corso si propone di analizzare quei fattori che confluiscono nel processo di strutturazione di una collezione di moda: dalla produzione e lavorazione dei materiali, alla scomposizione della collezione stessa e del prodotto nei diversi elementi che li compongono, in base alle indicazioni del mercato, ai trend e all’individuazione del target. 

    • Strategia fashion marketing 1

      Il corso fornisce i fondamenti teorici che consentiranno allo studente di comprendere quali fattori, scientifici e culturali, intervengano nel progetto e di gestire le discipline che partecipano alla costruzione di un processo strategico di marketing. Nella progettazione confluiscono aspetti di ricerca, osservazione e sintesi che consentono lo sviluppo del progetto e la gestione degli aspetti che in esso intervengono. 

    • Fashion communication 1

      Il corso fornisce gli strumenti di conoscenza del sistema di comunicazione della moda, attraverso l’analisi dei media italiani e internazionali, definendone il profilo e la funzione, le logiche e i ruoli presenti al loro interno. Il corso affronta lo studio del linguaggio pubblicitario e le strategie di comunicazione e pianificazione delle campagne pubblicitarie. 

    • Analisi fashion show 1

      Il corso, attraverso l’osservazione e l’analisi delle sfilate donna e uomo dei brand di moda più importanti e dei fashion designer emergenti, insegna a individuarne segni, caratteristiche stilistiche, elementi di innovazione e a comprenderne la struttura in relazione al mercato e alle tendenze.

  • Secondo Anno

    • Inglese per la moda 2

      Il corso parte dall’analisi di articoli e blog internazionali di moda e approfondisce i maggiori protagonisti del giornalismo di settore, convenzionale e non convenzionale, stimolando gli studenti a esercitare la lingua inglese fino a un’acquisita familiarità linguistica. 

    • Elaborazione digitale dell’ immagine 2

      L’alfabetizzazione informatica attraverso i programmi di composizione grafica, facilita l’espressione dell’idea e consente di correlare gli strumenti digitali di rappresentazione con le nozioni di percezione visiva. L’insegnamento dei principali software per l’elaborazione delle immagini faciliterà la valorizzazione dei concept, la gestione delle immagini bidimensionali e la modifica dei contenuti. Attraverso l’insegnamento di aspetti tecnici e metodologici lo studente impara a utilizzare i principali software grafici e di impaginazione per realizzare Infografiche, Magazine, Portfolio e progetti grafici articolati. 

    • Tendenze

      Il corso fornisce gli strumenti analitici per osservare e analizzare le tendenze in relazione alle evoluzioni degli stili di vita, in particolar modo legati alla culture giovanili che influenzano gli sviluppi della moda contemporanea. I fondamenti teorici consentiranno allo studente di comprendere quali fattori sociali e culturali intervengano nell’individuazione degli stili di vita, riconoscendone i segni fondamentali e interpretandoli nell’ambito di una progettazione. 

    • Strategia fashion marketing 2

      Il corso affronta la programmazione, la promozione e la gestione delle attività del settore moda, con particolare riferimento ai metodi di elaborazione delle strategie relative al mercato internazionale e nazionale. Queste competenze si traducono poi praticamente nella realizzazione di un piano strategico di marketing che comprende l’analisi del consumatore di riferimento. 

    • Brand management

      Partendo dalle conoscenze acquisite nel precedente anno, il corso intende approfondire strumenti e tecniche di analisi per la definizione di una strategia attraverso un sistema di scelte che comprende i diversi aspetti ed economie di impresa. La strategia è un processo dinamico in continua evoluzione attento ai mutamenti sia di sistema sia di mercato, per l’affermazione e la visibilità costante del brand inteso come universo di valori e significati. 

    • Prodotto moda 2

      Il corso parte dall’analisi del processo di realizzazione del prodotto moda con particolare attenzione ai parametri quantitativi e commerciali legati al mercato e alle esigenze aziendali. Inoltre, viene evidenziato il meccanismo di selezione di una collezione sia destinata al punto vendita aziendale sia finalizzata alla distribuzione attraverso altri canali. 

    • Fashion retail

      Il corso affronta il sistema distributivo legato al prodotto moda e ne evidenzia le caratteristiche, le tipologie, le figure professionali e gli aspetti commerciali. Fornisce, inoltre, gli elementi fondamentali per la progettazione di un piano di distribuzione partendo dallo studio e dall’analisi delle varie fasi del sistema distributivo come elemento chiave variabile.

    • Progettazione Fashion Communication 2

      Il percorso guidato intende seguire l\'intero processo di progettazione della comunicazione di moda. Partendo dall\'analisi e dalla ricerca delle tendenze e di mercato, dall’ideazione alla scelta strategica dello sviluppo fino alla stesura di un piano di comunicazione convenzionale e non convenzionale. Fashion Show: Progetto Fashion Show: Analisi Brand management Art Direction 2.0

    • Fondamenti di diritto commerciale e contratti

      II corso ha l’ulteriore obiettivo di fornire agli studenti un linguaggio specialistico. Entrando in possesso di tale terminologia gli studenti saranno in grado di interagire con i responsabili aziendali, con i colleghi e con gli operatori con i quali le aziende intrattengono rapporti (clienti, fornitori, consulenti aziendali, commercialisti, finanziatori). 

    • Analisi fashion show 2

      Il corso, attraverso l’osservazione e l’analisi delle sfilate donna e uomo dei brand di moda più importanti e dei fashion designer emergenti, insegna a individuarne segni, caratteristiche stilistiche, elementi di innovazione e a comprenderne la struttura in relazione al mercato e alle tendenze. 

  • Terzo Anno

    • Inglese per la moda 3

      Il corso parte dall’analisi di articoli e blog internazionali di moda e approfondisce i maggiori protagonisti del giornalismo di settore, convenzionale e non convenzionale, stimolando gli studenti a esercitare la lingua inglese. 

    • Strategia fashion marketing 3

      Il corso si focalizza sull’approfondimento delle opportunità del mercato della moda, soprattutto a livello internazionale in relazione alle caratteristiche economiche e sociali degli stessi mercati di riferimento. Conoscenze che stanno alla base della progettazione finale di una strategia di marketing complessa. Particolare attenzione verrà, inoltre, posta sul ruolo del consumatore e delle evoluzioni delle sue abitudini di acquisto nel settore moda in base alle tendenze contemporanee e in relazione ai diversi processi di percezione del prodotto, dei suoi valori e significati e ai meccanismi di generazione del bisogno. Il corso inoltre si focalizza sulla comprensione dei canali digitali e social e illustra le modalità per analizzare, progettare e implementare una strategia di presenza sui Social Media per le aziende di Moda. 

    • Buying & visual merchandising

      Il corso si focalizza sull’approfondimento delle opportunità del mercato della moda, soprattutto a livello internazionale in relazione alle caratteristiche economiche e sociali degli stessi mercati di riferimento. Conoscenze che stanno alla base della progettazione finale di una strategia di marketing complessa. Particolare attenzione verrà, inoltre, posta sul ruolo del consumatore e delle evoluzioni delle sue abitudini di acquisto nel settore moda in base alle tendenze contemporanee e in relazione ai diversi processi di percezione del prodotto, dei suoi valori e significati e ai meccanismi di generazione del bisogno. 

    • Fashion communication 3

      Il corso si avvale delle competenze che lo studente ha acquisito relativamente all’immagine moda, sia in senso tecnico sia concettuale; dopo l’analisi approfondita dei rapporti tra moda e movimento, lo studente viene invitato a realizzare un progetto di comunicazione di un prodotto o un fashion brand attraverso il video utilizzando la piattaforma dei nuovi media e inoltre a pianificare un processo di promozione e comunicazione specifico per il web. 

    • Analisi fashion show 3

      Il corso si pone come obiettivo l’osservazione e l’analisi delle sfilate donna e uomo dei brand di moda più importanti e dei fashion designers emergenti per individuarne segni, caratteristiche stilistiche, elementi di innovazione e per comprenderne la struttura in relazione al mercato e alle tendenze. 

    • Mercati internazionali

      Si illustrerà agli studenti come approcciarsi (per un brand nuovo o già esistente) per un eventuale consolidamento in un Mercato Internazionale, con una concorrenza già esistente, o come inserirsi in nuovi mercati più estesi di quello domestico. Il corso passa in rassegna le diverse tecniche e strategie per l’analisi e lo studio dei Mercati Internazionali in base a variabili come la profittabilità e le opportunità di crescita e investimento. Strategie di ingresso / consolidamento / uscita dai mercati internazionali. 

    • Progettazione fashion marketing - tesi

      Il laboratorio affronta le fasi preparatorie al progetto di tesi conclusivo. Vengono poste le basi per la fase metaprogettuale, ovvero la definizione strategica del progetto, l’impostazione del lavoro di ricerca inerente i temi proposti, e la pianificazione delle successive fasi operative.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Leila Cerullo

Leila Cerullo
Leila Cerullo lavora nel settore della moda da oltre 20 anni. Esperta di comunicazione e organizzazione di sfilate ed eventi, ha lavorato a Milano e a Londra per Valentino, Vivienne Westwood, Karla Otto e Replay, per citarne alcuni.

Fabio Foschi

Fabio Foschi
Fabio Foschi, laurea in Ingegneria Chimica presso il Politecnico di Milano, nell’arco di 40 anni sviluppa esperienze manageriali ad alto livello in Aziende e Settori diversificati (Chimico, Automotive, Tessile, Moda) dove ha anche svolto incarichi di tipo istituzionale, in rappresentanza delle diverse Aziende in cui ha operato, presso organizzazioni sia Italiane che Europee. Successivamente si dedica all’attività di Consulenza nella Società da lui fondata (Oaktree Consulting). Nel corso degli anni ha inoltre ricoperto il ruolo di Consigliere d’Amministrazione in diverse Aziende ed è attualmente membro del Consiglio Direttivo della Fondazione Biella Master Fibre Nobili. Ha collaborato con diverse Università in qualità di Tutor e Guest Lecturer. A partire dall’Anno Accademico 2012-2013, è docente di “Fashion Company Management” presso IED-Milano.

Enrico Cosio

Enrico Cosio
Esperienza pluriennale nel campo del Marketing. Si è occupato di consulenza per clienti business su strategie “go to market”, consulenze su budget, business plan e organizzazione vendite. Si occupa anche di programmi di Relatinship Management, Brand Equity e Channel Management. Attualmente, si occupa di Customer Management e Strategia presso Deloitte Consulting

Lucia Rota

Lucia Rota
Dottore Commercialista e revisore dei conti. Ha conseguito un MBA in SDA Bocconi nell'anno 2010 e ha lanciato alcune start up nel mondo design. Attualmente lavora per Studio Rota ed è socio e Presidente di ACR srl, società di revisione, ed è impegnata quale segretario operativo di Fondazione Adoperesse, realtà che si occupa di sociale in Piemonte. Dal 2007 è iscritta all'elenco Pubblicisti presso l'Ordine dei Giornalisti. Docente presso il corso di laurea triennale allo IED di Milano per i corsi di Business Planning, Entrepreneurship e Communication Strategy.

Antimo Papa

Antimo Papa
Antimo Papa dopo gli studi classici si laurea in Comunicazione, Media e Pubblicità presso l’Università Iulm di Milano con una tesi dal titolo: “BMI (Brain-MachinesInterfaces): come collegare cervello e tecnologia”. Attualmente indaga su come le persone interagiscono e si relazionano con il mondo delle “cose” e su come danno senso alle proprie esperienze di consumo. Collabora con lo Ied Moda di Milano, con centri di ricerca sui consumi e come consulente di marketing e comunicazione.

Enrico Torboli

Enrico Torboli
Enrico Torboli è un dirigente d’azienda che dal 2000 si occupa di publishing nel campo della stampa periodica. Ha lavorato in Rizzoli, Class editori, Condè Nast. Oggi è in Hearst Magazines Italia dove occupa la posizione di publisher per Gioia! e Cosmopolitan. Prima del 2000 si è occupato di marketing e vendite nel mondo del largo consumo in Nestlé Italiana.

Marco Ricchetti

Marco Ricchetti
Marco Ricchetti è economista e presidente di Hermes Lab srl, consulente di Pitti Immagine, del Centro di Firenze per la Moda Italiana e della Camera Nazionale della Moda Italiana. Nel 2010 è stato tra i fondatori di sustainability-lab.net, il primo social network della moda sostenibile. In passato è stato direttore dell’ufficio studi economici di Federtessile, l’Associazione Italiana delle Imprese dell’Industria Tessile e Abbigliamento.

Manuela Sacco

Manuela Sacco
Manuela Sacco ha maturato un'esperienza di oltre vent’anni come market research director presso diversi produttori multinazionali con responsabilità locali ed internazionali - Coats Patons, Levi’s, Gillette Group, le esperienze di maggior rilievo. E' pioniera nell’utilizzo delle metodologie di osservazione del comportamento dei consumatori sul punto vendita, entrando in Envirosell ha guidato progetti di ricerca per importanti clienti globali - Adidas, CocaCola, Coin, Dior, Ikea, Nike, Oviesse, Philip Morris, Selfridges, Starbucks, per citarne alcuni