Interaction Design

Specializzazione in Interaction Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Roma

Scarica la brochure

Obiettivi formativi:

Il Corso di Interaction Design forma figure professionali di nuova generazione a livello internazionale. L’Interaction Designer è un producer e un digital artist che opera sul mercato delle narrazioni multipiattaforma contaminando i linguaggi della comunicazione. Tale contaminazione avviene in modo sempre più connesso alle scelte creative e editoriali, alle soluzioni tecnologiche e alle formule produttive, integrando la progettazione e lo sviluppo di contenuti interattivi con il racconto trans-mediale per l'intrattenimento, la comunicazione, il gaming, l'advertising e l’informazione. L’Interaction Designer lavora negli ambiti new media interaction, web communication, unconventional marketing, game design, delle esposizioni interattive e delle installazioni artistiche.

Sbocchi Professionali:

Interaction Designer, Trans-media Producer per intrattenimento e cinema, Interface Designer, Game Developer, App Designer, Videoproducer per web e new media, Web Designer, Community Manager, Mobile Application Developer, Information Architect, Web Content Specialist, User Experience Designer, Frontend Web Developer, Server Side Web Developer.


Il corso è riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello equipollente ai diplomi di laurea universitari e pertanto riconosciuto in tutto il mondo.

 

Scopri le pagine delle professioni creative : Interaction Designer

Il corso è erogato anche presso la sede di: Milano -  Cagliari - 
  • Partenza
    Ottobre 2016
  • Durata
    3 anni
  • Lingua
    Italiano
Iscriviti entro il 28 Luglio per usufruire delle agevolazioni Early Bird.

Roma

News

Interaction Design

Nuovi traguardi per laureandi e diplomati del corso IED Roma in Interaction Design: Giacomo Della Grazia con il videogame 2Night Tales e Flavio Vallocchia per International Hackathon.

Scopri di più

Indirizzi di specializzazione:

Il Corso Triennale di Interaction Design forma professionisti specializzati nella creazione e nello sviluppo di progetti trans-mediali innovativi (Experience designer, Web designer, App designer, Interface designer) e nella creazione di contenuti per internet, social network, cinema, videogames, smartphones per l’interaction design e le installazioni artistiche e performative. Il corso affianca lo studio delle soluzioni più efficaci presenti sul mercato internazionale alla pratica nei laboratori sui software e sulle piattaforme coinvolte nella produzione interattiva e tecnologica finalizzata all'intrattenimento, alla comunicazione e all'informazione.

La prima parte del corso è dedicata all’acquisizione degli strumenti propedeutici all’ideazione, alla progettazione e alla produzione, da quella grafica a quella audiovisiva e new media. La filiera del prodotto è analizzata attraverso lo studio di opere realizzate secondo i più alti standard internazionali. Le discipline culturali si affiancano a quelle tecniche in modo da permettere allo studente di affrontare da subito la complessità del prodotto cross-mediale.

Lo studente approccia la progettazione guidata. I diversi corsi gli forniscono esperienze concrete, finalizzate alla produzione esecutiva di progetti e opere. L'ideazione e la produzione di prodotti trans-mediali sono sperimentate in tutte le loro applicazioni: ibridazioni tra piattaforme, sviluppo d’interfacce, uso di programmi grafici, programmazione e sviluppo di strategie editoriali e promozionali coerenti con quelle più diffuse in ambito internazionale. Le progettazioni si concentrano su new media interaction, realizzazione di applicativi per dispositivi mobili (iPhone e smartphone, iPad e tablet), web communication, unconventional marketing, allestimenti espositivi interattivi e game design.

L’ultima parte del Corso Triennale di Interaction Design è dedicata alla specializzazione e all’approfondimento delle discipline che servono a finalizzare al meglio la produzione di opere, progetti e contenuti trans-mediali a carattere lineare e non lineare. Gli studenti devono dimostrare di saper gestire il progetto in autonomia e di affrontare con sicurezza il momento dell'ideazione, della produzione e della promozione multi-platform.

L’elaborazione di un punto di vista personale incontra le esigenze produttive (high e low budget) e lo studio delle tecniche e degli spazi di finanziamento più utilizzati per la produzione e la promozione di soluzioni sperimentali o massive. Il percorso di studi termina con la realizzazione di un progetto trans-mediale (il lancio di un blockbuster cinematografico, un format o una campagna promozionale multipiattaforma), preliminare al lavoro finale di tesi.

Il Progetto di Tesi rappresenta un momento formativo fondamentale del percorso di studi, in cui lo studente mette a frutto tutta l’esperienza culturale, progettuale e tecnica maturata nell’arco del triennio.

Il Corso Triennale di Interaction Design ha valore riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello.

  • 1

    • Computer Graphic 1

      Il corso si propone di fornire gli strumenti e le tecniche basilari indispensabili per l’utilizzo del computer, apprendendo le funzioni fondamentali dei principali software di elaborazione delle immagini digitali, della grafica vettoriale e dell’information design. 

    • Grafica Multimediale

      Il corso fornisce gli strumenti e le tecniche per progettare e sviluppare soluzioni grafiche per prodotti multimediali off e on line a fini commerciali, divulgativi e artistici. Permetterà di acquisire abilità tecnica, esecuzione e capacità di aggiornamento dei contenuti, sviluppando padronanza del senso estetico e interattivo degli elementi progettuali. 

    • Informazione Per L'arte: Mezzi E Metodi

      Programmare, organizzare, comunicare e promuovere opere ed eventi culturali e multimediali prevede il coinvolgimento di diverse figure professionali. Questo, oltre allo specifico apporto creativo di ognuna, richiede capacità di gestione e coordinamento. Il corso fornisce allo studente gli strumenti metodologici necessari ad affrontare la progettazione di opere multimediali. Durante lo svolgimento del corso verrà sviluppata la simulazione di un progetto, in tutte le sue fasi, con una visione interdisciplinare, tenendo conto degli aspetti allestitivi, di project management, marketing e ufficio stampa. I processi analizzati e sperimentati evidenzieranno, in modo particolare, la ricerca e la presentazione dell’identità dell’evento, sia rispetto alla sua specificità e, quindi, alla committenza e al luogo, sia rispetto al pubblico. 

    • Linguaggi Multimediali 2

      Sinestesia, mescolanza, ibridazione sono ormai termini consueti che identificano l’organizzazione contemporanea del sapere. Il percorso formativo è dedicato all’alfabetizzazione storico-teorica e pratica sulla multimedialità, con nozioni sugli scenari espressivi e sui campi di applicazione. Se ne studierà in particolare l’aspetto sinergico e quello della specificità dei contenuti sia a livello concettuale che strumentale, nelle discipline dell’arte, architettura, comunicazione e nel settore dell’educazione e dell’intrattenimento. Partendo dalla storia dei media moderni (dalla stampa alla televisione), una panoramica generale sulla nascita, lo sviluppo e la diffusione dei nuovi media, fino all'universo della produzione artistica e creativa contemporanea mediante l'uso di tecnologie digitali. Verrà fornita agli studenti una cultura omnicomprensiva sulla produzione artistica e progettuale attuale, un metodo di indagine della contemporaneità, una capacità di analisi critica delle opere, una chiave di lettura per orientarsi, discernere e produrre artefatti artistici e progettuali di qualità.

    • Progettazione Multimediale 1

      Uno degli aspetti più rilevanti dell’era tecnologica è la multimedialità, cioè la combinazione di singoli elementi mediatici, strumentali e di contenuto di diversa forma. Oltre alle conoscenze tecniche, il corso fornisce gli strumenti metodologici per la realizzazione di prodotti e opere multimediali. Il corso ha un approccio pratico, lo studente deve individuare soluzioni a problematiche nella costruzione di prodotti integrati, complementari e interattivi, in rapporto alle potenzialità dei supporti e dei contesti per cui sono realizzati. 

    • Semiotica Dell'arte

      Il corso introduce le basilari competenze tecnico-professionali, analizza gli sbocchi professionali della figura dell’art director e introduce le regole della costruzione del messaggio visivo. La finalità del corso è imparare a leggere i rapporti fra contenuto, testi e immagine e i processi narrativi adottati dalle diverse forme della comunicazione visiva e dall’universo mediale. L’apprendimento metodologico consiste nell’esame dell’unità fra forma e contenuto degli effetti estetici e dei regimi di fruizione.

    • Storia Dell'arte Contemporanea

      Obiettivo del corso è la conoscenza dei principali movimenti artistici e dei loro protagonisti nella modernità e nell’era contemporanea; accanto allo sviluppo storico dell’arte, si intende approfondire la comprensione critica dei codici artistici e dell’opera d’arte come testo visivo complesso e come fenomeno che racconta le evoluzioni culturali, sociali ed estetiche, colto in particolar modo nelle sue relazioni con altre forme di espressione e comunicazione (la fotografia, la pubblicità, il cinema, etc.).

    • Teoria Della Percezione E Psicologia Della Forma

      Un percorso nel mondo delle percezioni sensoriali e nei processi cognitivi. Il corso illustra le teorie scientifiche che spiegano il funzionamento dei nostri sensi e lo correla alle ricerche della psicologia della forma. Sono affrontati principi di teoria del colore (armonie dei colori, accordi e contrasti cromatici, colori complementari, contrasti di qualità e di quantità) e, attraverso le scienze applicate sono fornite le tecniche per analizzare il rapporto tra oggetto, spazio e persona.

    • Teoria E Analisi Del Cinema E Dell'audiovisivo

      La fenomenologia dei media e il loro rapporto con linguaggi artistici e i relativi mutamenti è al centro dell’insegnamento, al fine di fornire una conoscenza articolata e dialettica dei mezzi cinematografici e audiovisivi, per sottolineare l’intermodalità del cinema e degli altri media e la reciproca influenza e, soprattutto, le dinamiche di narrazione del testo cinematografico, attraverso lo studio dell’impianto registico, della fotografia, della colonna sonora, della sceneggiatura e dell’impatto visivo complessivo sull’immaginario collettivo.

       

    • Video Editing

      Come ideare, realizzare, gestire e trasmettere un prodotto audiovisivo professionale. Il corso illustra il processo di elaborazione del video, dall’acquisizione alla sua esportazione. L’intento è quello di fornire allo studente competenze nell’uso delle tecniche relative all’assemblaggio di immagini e riprese, acquisite da fonti analogiche e digitali, al montaggio e sincronizzazione dell’audio, all’inserimento di tracce sonore, effetti speciali, titoli e sottotitoli, gestendo i principali software del settore. 

  • 2

    • Computer Graphic 2

      Le metodologie e le conoscenze strumentali acquisite nel primo anno sono approfondite attraverso l'utilizzo delle tecniche più avanzate della lavorazione dell’immagine e di videografica, applicate nella finalizzazione di un progetto completo. Sono inoltre ampliate alla conoscenza degli strumenti dedicati allo sviluppo di siti web e alla realizzazione di prodotti e opere multimediali. Il corso prevede un approfondimento relativo ai programmi Dreamweaver e Flash.

    • Estetica Dei New Media

      Il corso si focalizza sull’analisi delle estetiche multimediali, dalla loro prima formulazione a oggi, ponendo in rilievo il contributo determinante delle innovazioni tecnologiche nell’evoluzione della società e della cultura contemporanea. Si esamineranno le reazioni suscitate dalle possibilità di riproduzione meccanica dei contenuti culturali che i mass media hanno aperto al loro apparire negli anni Trenta, e i nuovi mezzi, soprattutto Internet, con la loro pretesa di instaurare una comunicazione interattiva “democratica”. Inoltre, si analizzeranno i discorsi politici e sociali che ne derivano (free software, hacktivism, plagiarismo, ecc.). Verrà infine presentata una serie di utilizzazioni artistiche dei nuovi media e di Internet, tanto in Italia quanto all’estero. 

    • Fenomenologia Delle Arti Contemporanee

      Obiettivo principale del corso è fornire allo studente un adeguato background culturale riguardante le iconografie e le estetiche delle arti visive intese in tutte le accezioni più attuali, dal video alla performance, dalla net art all’arte installativa. In tal modo il percorso di studi sul design e la moda potrà essere integrato tramite le suggestioni derivanti dall’immaginario contemporaneo. Uno sguardo critico particolare verrà proposto sulla rappresentazione del corpo.

    • Net Marketing

      Tra le discipline aziendali, il marketing è il punto di contatto principale tra un’azienda e i suoi clienti ed è il motore di crescita strategica all’interno di qualsiasi impresa. Il corso affronta da un punto di vista avanzato la gestione strategica nella pianificazione e nella valutazione delle decisioni di marketing, tenendo conto della specificità del campo di applicazione, delle modalità di consumo, distribuzione, promozione e commercializzazione nei media tradizionali e digitali. Il marketing è una lente indispensabile per osservare e comprendere il mondo della comunicazione e il suo funzionamento. Padroneggiare concetti base del marketing, dinamiche, tecniche e terminologia, permette al media designer di inquadrare il proprio lavoro all’interno di tutta la catena del valore di un progetto di comunicazione e di dialogare correttamente con i propri interlocutori. 

    • Progettazione Multimediale 2

      Il digitale offre molteplici e sempre nuove opportunità creative che richiedono approfondite conoscenze tecniche, metodologiche e continui aggiornamenti di stile e linguaggi. Il programma amplia e applica le specificità tecniche acquisite complessivamente dallo studente nel primo anno e nelle discipline complementari di quello in corso attraverso laboratori tematici. Lo studente deve dimostrare di aver acquisito una corretta metodologia progettuale nella realizzazione di progetti con un maggiore livello di complessità e approfondimento. L’obiettivo del corso è quello di fornire allo studente tutti gli strumenti necessari alla gestione di progetti web. Alla fine del corso deve essere in grado di gestire la programmazione di pagine web e di applicativi flash. Le lezioni saranno divise tra nozioni teoriche ed esercitazioni pratiche. Durante il corso verranno anche presentate diversi case history che introdurranno ai nuovi standard come RSS e che includono accenni ai fenomeni del social-network e blog. All’interno di un secondo modulo di progettazione si tratterà del Game Design. L’obiettivo è la formazione dello studente per lo sviluppo sui dispositivi mobili, l’approccio sarà sia verso le tecniche di sviluppo sia verso l’analisi e conoscenza della piattaforma.

    • Sistemi Interattivi 1

      Il corso prevede alcuni approfondimenti, sia teorici che pratici, relativi alla progettazione di video ambientazioni e videoinstallazioni interattive. Particolare attenzione viene dedicata all’ideazione e alla realizzazione del progetto, attraverso un approccio multidisciplinare, coinvolgendo anche i corsi di Video Design e Sound Design. Approccio multidisciplinare assolutamente necessario nella gestione di un processo complesso: dalla relazione coi contenuti al visual e al sound, dal rapporto con lo spazio espositivo alle soluzioni tecniche. Caratteristica fondamentale di questa progettazione è l’integrazione con i corsi di Video Design e Sound Design. Il corso fornisce allo studente gli strumenti necessari per una progettazione complessa e multidisciplinare, costruendo un linguaggio comune e trasversale alle tre discipline coinvolte. A una prima fase di analisi di alcune opere interattive, segue la definizione di un tema e il conseguente sviluppo del progetto, fino alla sua realizzazione. Durante il corso, sarà data la possibilità allo studente di frequentare un laboratorio nel quale potrà utilizzare alcuni strumenti necessari per realizzare una videoinstallazione interattiva: sensori, interfacce, telecamere, videoproiettori, sistemi di diffusione sonora. Si apprenderà inoltre Max MSP, software di elaborazione video e audio, utilizzato per performance e installazioni interattive.

    • Sociologia Della Comunicazione

      Attraverso lo studio dei processi mediatici e l’analisi delle forme emergenti di comunicazione, il corso intende fornire una conoscenza di base degli strumenti teorici, metodologici e tecnici per l´analisi dei processi comunicativi e mediali, con riferimento a contenuti, linguaggi, forme organizzative e all’analisi del pubblico di riferimento. L’obiettivo principale del corso è illustrare le dinamiche che conciliano e spiegano il vissuto, le passioni, i desideri e il fare degli uomini con la cultura dei segni, che domina sovrana la modernità e le sue rappresentazioni.  

    • Tecniche Dei Nuovi Media Integrati

      Le opportunità offerte dalle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione hanno portato alla convergenza dei media, delle telecomunicazioni e dell’informatica. Il fenomeno, illustrato nel suo sviluppo storico recente, è studiato in rapporto alle principali tendenze del settore ed esplora la sua applicazione nella comunicazione audiovisiva, affrontata con lo studio della sua evoluzione teorica e delle componenti tecniche e di produzione. 

    • Tecniche Di Modellazione Digitale - Computer 3d

      L’insegnamento comprende l’insieme dei saperi relativi al trattamento digitale delle immagini in ambiente 3D. Durante il corso sono approfonditi i principali software per l’elaborazione delle immagini tridimensionali. Il corso permette l’acquisizione della conoscenza dei modellatori solidi e di rendering 3d utilizzando il software Rhinoceros, finalizzata alla realizzazione di immagini fotorealistiche statiche, postproduzione con fotoritocco e ambientazione del progetto nel contesto, generazione automatica di prospettive, creazione di prospetti e sezioni, ombreggiatura e rendering. La seconda parte del corso è dedicata al rendering con V-Ray e 3D Studio Max e fornisce gli strumenti per visualizzare e verificare ambientazioni tridimensionali con tecniche di illuminazione e applicazione di materiali (texturing) fotorealistiche.

  • 3

    • Linguaggi Multimediali 2

      Sinestesia, mescolanza, ibridazione sono ormai termini consueti che identificano l’organizzazione contemporanea del sapere. Il percorso formativo è dedicato all’alfabetizzazione storico-teorica e pratica sulla multimedialità, con nozioni sugli scenari espressivi e sui campi di applicazione. Se ne studierà in particolare l’aspetto sinergico e quello della specificità dei contenuti sia a livello concettuale che strumentale, nelle discipline dell’arte, architettura, comunicazione e nel settore dell’educazione e dell’intrattenimento. Partendo dalla storia dei media moderni (dalla stampa alla televisione), una panoramica generale sulla nascita, lo sviluppo e la diffusione dei nuovi media, fino all'universo della produzione artistica e creativa contemporanea mediante l'uso di tecnologie digitali. Verrà fornita agli studenti una cultura omnicomprensiva sulla produzione artistica e progettuale attuale, un metodo di indagine della contemporaneità, una capacità di analisi critica delle opere, una chiave di lettura per orientarsi, discernere e produrre artefatti artistici e progettuali di qualità.

    • Progettazione Multimediale 3

      La simulazione del percorso generativo di un preciso progetto multimediale, viene sviluppata seguendo un proprio linguaggio espressivo mirato ad esprimere una matura consapevolezza tecnica e metodologica. La sperimentazione riguarderà la convergenza di aspetti tecnologici, culturali e sociali nell’uso dei media e nelle pratiche artistiche. Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito autonomia operativa e capacità di effettuare scelte coerenti e argomentate, e di sapersi rapportare con i diversi committenti. 

    • Progettazione Multimediale 4

      Le discipline progettuali del terzo anno impostano temi che vengono trattati autonomamente dai singoli docenti, ognuno per il proprio specifico, ma che parallelamente convergono in un laboratorio in cui le specificità vengono ricondotte alla realizzazione di un sistema di comunicazione complesso e articolato, ma omogeneo e unitario. Al laboratorio stesso afferiscono contributi di carattere metodologico, culturale, tecnico, specialistico.

    • Sistemi Interattivi 2

      La simulazione del percorso generativo di un preciso progetto multimediale viene sviluppata seguendo un proprio linguaggio espressivo mirato a comunicare una matura consapevolezza tecnica e metodologica. La sperimentazione riguarderà la convergenza di aspetti tecnologici, culturali e sociali, nell’uso dei media e nelle pratiche artistiche. Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito autonomia operativa e capacità di effettuare scelte coerenti e argomentate nonché di sapersi rapportare con i committenti. Il corso prevede alcuni approfondimenti, sia teorici che pratici, relativi alla progettazione di video ambientazioni e videoinstallazioni interattive. Particolare attenzione viene dedicata all’ideazione e alla realizzazione del progetto, attraverso un approccio multidisciplinare, coinvolgendo anche i corsi di Video Design e Sound Design. Approccio multidisciplinare necessario nella gestione di un processo complesso: dalla relazione con i contenuti al visual, dal rapporto con lo spazio espositivo alle soluzioni tecniche. Lo studente acquisisce gli strumenti necessari per una progettazione complessa e multidisciplinare, costruendo un linguaggio comune e trasversale alle tre discipline coinvolte. A una prima fase di analisi di alcune opere interattive segue la definizione di un tema e il conseguente sviluppo del progetto, fino alla sua realizzazione. Durante il corso sarà data la possibilità allo studente di frequentare un laboratorio nel quale potrà utilizzare alcuni strumenti necessari per realizzare una videoinstallazione interattiva: sensori, interfacce, telecamere, videoproiettori, sistemi di diffusione sonora. Approfondirà inoltre Max MSP, software di elaborazione video e audio utilizzato per performance e installazioni interattive. 

    • Teoria E Metodo Dei Mass Media

      I contenuti del corso riguardano la ricostruzione storica, l’analisi strutturale e linguistica delle modalità di produzione e distribuzione della comunicazione di massa; i caratteri essenziali e le tipologie dei principali mercati dei media (televisione, cinema, editoria e multimedia) e i comportamenti strategici delle imprese che operano nei diversi campi. Le procedure riguardano vecchi e nuovi media, stampa, radio, televisione analogica, televisione digitale terrestre e satellitare, le varie forme di TV via web e mobile e i possibili futuri scenari.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Tiziana Amicuzi

Tiziana Amicuzi
Architetto, Scenografa, Videoartista, Digital e NewMediaDirector. Progettista di eventi ludicopartecipativi, è co-founder e CreativeDirector di cityMakersGT, produrre la città è un gioco!  Docente di Estetica dei NewMedia e di Progettazione Multimediale per lo IED di Roma, è stata Tutor Didattico e Docente di Scenografia, Membro del Comitato Scientifico e Docente nel Master di Scenografia UrbanaTeatraleDigitale per la Sapienza Università di Roma; Docente di Skenè - Scuola di Specializzazione in Scenografia per le aree archeologiche e museali per l’Accademia Adrianea di Roma.

Lorenzo Vignolo

Lorenzo Vignolo
Lorenzo Vignolo è nato a Chiavari (Ge) nel 1973. E' un regista attivo nel campo cinematografico e d è uno dei principali autori italiani di video musicali.Ha iniziato a lavorare nel 1995 con tre cortometraggi: “Insert coin”, “Dove” e “Unleaded – Senza Piombo” (1996) con i quali ha ricevuto numerosi riconoscimenti. Ha fondato con Andrea Bruschi il movimento genovese “Zerobudget”. Ha diretto più di 130 videoclip, alcuni tra i più popolari in Italia (Litfiba, Baustelle, Subsonica, Irene Grandi, Max Gazzè), e tre film per il cinema: “500!” (2001, road movie co-diretto con Giovanni Robbiano e Matteo Zingirian), “Tutti all'attacco” (2005) e “Workers. Pronti a tutto” (2012).

Sergio Alberini

Sergio Alberini
Film Editor (Nel Blu Studios)              Montaggio cortometraggio "La storia sono io" di Ugo Gregoretti Film Edito  (HDEyes) Montaggio documentario "VND Voci nel nel deserto" Docente editing video IED Roma Docente editing video Istituto Statale per il cinema e la televisione Roberto Rossellini Consulente video editing per la Guardia di Finanza Responsabile editoriale La Frontiera Scomparsa (lafrontierascomparsa.wordpress.com) filmaking review. Film Editor (FGC Production) Realizzazione spot per BBC News, British Airways, documentari per National Geographic.

Sabrina Perruca

Sabrina Perruca
Sabrina Perucca è Direttrice Artistica di Romics – Festival internazionale del fumetto, dell’animazione e dei Games, di cui è tra i fondatori. Saggista e studiosa, tra le sue pubblicazioni Il cinema d’animazione italiano oggi, Bulzoni Editore; CinémAnimationS,  Corlet Publications Francia. Insegna in master, corsi di alta formazione, seminari e corsi universitari.

Paolo Bravi

Paolo Bravi
Direttore della fotografia (D.o.P.) e operatore 35mm e 16mm e digitale. Tra i lungometraggi come D.o.P.: The Protagonists, Ballo a Tre Passi, e Tartarughe sul dorso, tutti selezionati alla Mostra del Cinema di Venezia. Vincitore migliore fotografia Ischia Film Festival 2005. Tra i documentari realizzati Voci nel Deserto e Nobody Excluded.

Maria Letizia Bixio

Maria Letizia Bixio
E’ avvocato esperto di diritto d’autore e proprietà intellettuale, consulente presso il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Collabora con diverse testate del settore artistico, tra cui Inside Art, Sofà e Borsa&Finanza. Da anni attenta alla scena artistica contemporanea nazionale, ha curato molteplici mostre in gallerie, accademie e spazi museali, redigendo testi critici per i relativi cataloghi. 

Max Giovagnoli

Max Giovagnoli
Max Giovagnoli è il principale transmedia producer in Italia. Consulente per broadcaster televisivi e major del cinema, è autore di romanzi e serie televisive. I suoi saggi sul transmedia storytelling sono stati tradotti in Inghilterra e USA. Coordina l’Area Cinema e New media dell’Istituto Europeo di Design.

Luigi Sardiello

Luigi Sardiello
Scrittore, sceneggiatore, Direttore della rivista Filmaker’s Magazine e docente di scrittura presso il Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università di Roma. Come scrittore ha vinto il Premio Gronchi nel 1994. Per il cinema ha collaborato con Pupi Avati e nel 2007 ha realizzato la sua prima regia di un lungometraggio. Per la televisione ha firmato un programma e svariati documentari. Ha inoltre realizzato spot e campagne pubblicitarie per Colgate-Palmolive, Telecom, Inps, Lufthansa, Comune di Venezia.     

Franz Rosati

Franz Rosati
Musicista elettronico, sound & visual artist, creative technologist. Divide l’attività professionale tra live-set audio/video presentate in festival italiani ed internazionali (Le Bains Numerique, 90dB Festival, SoundFjord Gallery), la didattica con workshop sul software C'74 Max per l’interazione e i nuovi media(UniRSM, Conservatori, DMU Leicester), fino alla realizzazione di musiche per eventi e sfilate legati a brand tra cui Gucci (FW2016). É docente di Sintesi del Suono e Sistemi Interattivi nei corsi di Sound e Interaction Design presso IED Roma.  http://www.franzrosati.com

Francesco Ugolini

Francesco Ugolini
Dal 2002 si dedica a studi sulla grafica 3D, materia che insegna in differenti Istituti di Roma. Lavora come collaboratore per RAI pubblicità e per varie società di comunicazione in Italia, applicando il 3D in differenti ambiti: 3D architettonico, virtual set, design visualization, motion graphic, character animation, visual effects. Presidente dell’ associazione culturale Ecosystem3D, dedicata allo sviluppo di progetti multimediali con contenuto etico, Presidente dell’ AAUGA - Roma (Autodesk Animation User Group Association) e docente ACI (Autodesk Certified Instructor).

Tommaso Fioretti

Tommaso Fioretti
Laureato in Grafica e Progettazione Multimediale presso la facoltà di architettura di Valle Giulia, si specializza in compositing agli Escape Studios di Londra.Ha collaborato con diversi studi fra Roma, Londra e Shanghai, lavorando su commercial, corti e film come Hugo Cabret e 300:Rise of an Empire.

Filippo Manni

Filippo Manni
Coordinatore di Sound Design, è produttore musicale e sound designer  collabora con case discografiche, brand e società di produzione audiovisivi tra cui: RAI, Ministry of Sound, Universo, Hitmania, Nike, Mercedes, Unicef, Fao, WWF, Germany next Top Model. Ha fondato lo studio NUtone Lab   

Emanuele Macri

Emanuele Macri
Diplomato allo IED nel 2011, da 2 anni Interface Designer e Front End Developer presso nois3. Immagina esperienze multimediali e web a partire dalla UX e wireframe, disegnando l'interfaccia grafica, fino a creare mockup statici, in HTML5, CSS3 e JavaScript.

Carlo Frinolli

Carlo Frinolli
Romano classe 1976, Ingegnere pentito. Folgorato da User Centered Design e Grafica nel 2002, è Web Designer e poi Creative Director di nois3lab dal 2007. Nel 2013 fonda nois3 e fa diventare la User Experience e il web il cuore del progetto. Gli piace progettare e realizzare cose belle.

Aldo Testi

Aldo Testi
Illustratore, visualizer e digital painter freelance. Collabora da anni con case editrici, agenzie di pubblicità e studi di grafica. Docente di visualizing, grafica vettoriale e raster alla Scuola di Arti visive e Cinema e New Media dell’Istituto Europeo di Design di Roma. Vive e lavora a Roma.

Claudia di Fabio

Claudia di Fabio
Executive Producer per il web e la tv, con un ruolo di responsabilità organizzativa e redazionale. Esperta di web e digital marketing, dopo una seconda laurea in Scienze della Comunicazione e un Master in marketing per il web inoltre docente nei settori di Project management, Net marketing, Teoria e tecniche della comunicazione di massa. La sua esperienza in aziende come Unidata (ex Cable & Wireless), Unicity Spa e Romanimata le ha permesso di unire la passione per i social media e il linguaggio della rete con l'organizzazione e l'ideazione pratica di campagne comunicative aziendali e istituzionali.

Malica Worms

Malica Worms
Laureata in architettura con un master in art direction conseguito allo IED, vive e lavora a Roma come designer della comunicazione, occupandosi di grafica, art direction e strategie per enti e aziende. www.womadesignoffice.it