Design della Comunicazione

Specializzazione in Event Management

Corsi Triennali e Post Diploma - Roma

Scarica la brochure

Obiettivi formativi:

Il Corso di Design della Comunicazione forma una figura professionale di grande flessibilità, dotata di competenze strategiche e creative, che produce idee, crea eventi, coordina l’identità di un marchio, on line e off line, gestisce e realizza progetti di comunicazione all’avanguardia. Con la Specializzazione in Event Management lo studente concentra gli studi sulla creazione e realizzazione di manifestazioni culturali, artistiche e commerciali e impara a coordinare le risorse e i professionisti necessari alla realizzazione di un evento. L’Event Manager contribuisce a migliorare, attraverso l'ideazione e l'organizzazione di tutte le fasi dell’evento (dalla creatività alla produzione) immagine, posizionamento e performances economiche di brand, aziende ed enti pubblici.

Sbocchi professionali:

Gli studenti terminano il corso con la qualifica di Event Manager. Possono lavorare presso agenzie di pubbliche relazioni e aziende multinazionali anche con il ruolo di PR, Ufficio Stampa, Digital PR, Social Media Manager, Brand Manager, Brand Strategist, Account, Product Manager, Digital Strategist, Community Manager, Strategic Planner, Content Designer, Content Manager, Blogger, Editor, Storyteller, Autore TV, Startupper.

Scopri le pagine delle professioni creative : Designer della Comunicazione

Il corso è erogato anche presso la sede di: Milano -  Milano -  Milano -  Roma - 
  • Partenza
    Ottobre 2017
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

Roma

News

IED Roma in Cina

Dall’accordo con la Sichuan Normal University – Fashion and Art Design Institute alle lecture dedicate al Product Design e al Food Design presso università e agenzie internazionali: le tappe del tour in Cina di IED Roma.

Scopri di più

Indirizzi di specializzazione:

Il Corso di Design della Comunicazione fornisce agli studenti conoscenze approfondite su strumenti e tecniche di comunicazione, economico-gestionali, storico-critiche e sociologiche, e sviluppa, al tempo stesso, talento personale, creatività, sperimentazione e ricerca. L’obiettivo è dare una preparazione culturale e tecnica ai progettisti del settore, per i quali è fondamentale la conoscenza di codici e linguaggi della comunicazione contemporanea, ossia l’insieme di dinamiche economiche, logiche produttive e industriali e strategie di marketing.

Il Corso di Design della Comunicazione insegna agli studenti ad analizzare il mercato, i sistemi economici e aziendali e a definire una strategia e un piano di comunicazione di marca nel contesto dell’industria creativa. Permette di sviluppare la giusta consapevolezza sulla gestione d’impresa e sulla distribuzione e immissione sul mercato di servizi e prodotti.

Lo studente impara a comunicare un’idea creativa e a comprendere il concetto di consumatore (tipologia, bisogni, interessi) per risolvere, tramite progettazioni dedicate che hanno la creatività come asset principale, problemi di posizionamento della marca, conoscenza della stessa e comunicazione dei suoi prodotti o servizi.

Le attività formative sono finalizzate alla conoscenza degli strumenti tecnici, culturali e progettuali di base, alla gestione del flusso creativo e alla ricerca dell’identità. In un secondo momento il metodo, gli strumenti e gli aspetti culturali acquisiti sono sperimentati concretamente, attraverso laboratori di progettazione assistita.
In funzione della Specializzazione prescelta, gli studenti acquisiscono le specifiche competenze legate alle differenti figure professionali in uscita.

L’indirizzo di Event Management del Corso Triennale di Design della Comunicazione permette allo studente di sviluppare le capacità di analisi del concetto di evento, approfondendo l’approccio narrativo nel quadro della comunicazione di marca e culturale per svolgere con maturità e competenza le fasi progettuali.

Sono argomento di studio la relazione tra la partecipazione fisica e il coinvolgimento virtuale a un evento attraverso gli strumenti di comunicazione web, il ruolo dell’ufficio stampa nel successo e nella veicolazione dell’evento/notizia e il concetto di media partnership. È dedicato spazio all’analisi dei media di settore, alle loro caratteristiche e al panorama di concorsi e premi esistenti. Lo studente impara a comprendere e definire le fasi del progetto di un evento per la gestione dei tempi e delle risorse.

Nell’arco del triennio lo studente frequenta oltre alle lezioni in aula, workshop di progetto, seminari culturali, cicli di conferenze, visite ad aziende e a stabilimenti di produzione.

Il Progetto di Tesi dura circa un anno. Lo studente sviluppa nel suo stile personale, un progetto originale e coerente, collocabile efficacemente sul mercato, descrivendone peculiarità, qualità, unicità e modalità di realizzazione.

  • 1°Anno

    • Storia del design

      Con un focus sulla storia del design contemporaneo, il corso prende in esame diversi contesti (lifestyle, mobilità, comunicazione) come pretesto per indagare la stretta relazione tra forma e significato. Attraverso l’analisi della produzione e del consumo di specifici oggetti, materiali e ambienti, si cercherà di indagare il rapporto tra gli aspetti sociali, culturali ed economici che regolano i consumi, fornendo agli studenti una coscienza culturale adeguata. Viene altresì tenuto in considerazione il ruolo dello sviluppo tecnologico e la sua influenza sulla produzione e il consumo di beni e immagini.

    • Metodologia della progettazione

      La prima progettazione del corso in Design della Comunicazione ha l'obiettivo di formare lo studente alle principali tecniche e metodologie professionali di scrittura creativa, utilizzate sia dall'industria culturale che dalla comunicazione di brand. Una serie di workshop metteranno a fuoco le caratteristiche di elaborazione narrativa: scrittura editoriale, intervista per la stampa e per la televisione, racconto, sceneggiatura, scrittura copioni e testi per gli audiovisivi, documentario, fiction, serie. Un focus è dedicato alle pratiche di storytelling applicate alla narrazione di prodotti e marchi.

    • Metodologia progettuale della comunicazione visiva

      Attraverso l’analisi di alcuni casi di studio esemplari viene indagato il valore del brand nella moderna società dei consumi. Si delinea il rapporto tra bisogno di merci e bisogno di significati, dando una valorizzazione culturale, sociale ed economica alla narrazione che alimenta il successo delle marche, dei prodotti e dei servizi. Obiettivo del corso è la comprensione del ruolo della pianificazione per il successo di un progetto di branding/comunicazione e un’adeguata quantificazione delle economie necessarie. Si esamina quindi la strategia di comunicazione di alcuni brand in relazione alla loro immagine, al posizionamento, alla personalità, ai media e al target di riferimento.

    • Teoria e metodo dei mass media

      Mantenendo al centro della riflessione il posizionamento, come riferimento di base dell’operato di un comunicatore, vengono analizzate e approfondite le variabili di notorietà  e valutazione, la loro concorrenza a formare un profilo di immagine, il concetto di brand equity ed il rapporto efficacia/efficienza. Vengono studiate tipologie e caratteristiche degli strumenti che agiscono da leve per la creazione dell’immagine - aziendale, personale, di marca - introducendo il tema del communication mix.

    • Layout e tecniche di visualizzazione

      Attraverso casi di studio, seminari, attività  pratiche vengono individuati e analizzati i diversi modelli di generazione del pensiero creativo "“ brainstorming, pensiero laterale, role-play, ecc. - per introdurre e allenare lo studente a un ruolo attivo nelle fasi metaprogettuali. Vengono forniti gli strumenti e le tecniche per sintetizzare ed esprimere le proprie idee a un pubblico di ascoltatori. Workshop e lezioni sui principali pacchetti software - non solo Powerpoint e Keynote, ma anche Photoshop e Illustrator - permettono l’acquisizione delle conoscenze base per la progettazione di presentazioni efficaci.

    • Marketing & management

      Il corso fornisce una panoramica delle tecniche di base del marketing, delle teorie e delle strategie per sostenere la comprensione del contesto commerciale e di business dell’advertising e pi๠in generale del brand. Vengono presentati i concetti di consumo e consumatore, esaminando informazioni demografiche, di tendenze, segmenti di mercato e modelli di comportamento dei consumatori, comprese le motivazioni - culturali e psicologiche - che spingono all’acquisto. Il corso si concentra sulle tecniche di marketing di base, considerando il tema del posizionamento e riposizionamento di una marca.

    • Linguaggi e tecniche dell’audiovisivo

      Il programma ha l’obiettivo di affrontare le relazioni culturali, tecniche, informative e narrative dei diversi generi espressivi. Attraverso l’osservazione di contenuti multimediali di diverso tipo, si analizzano le influenze che questi hanno sulla comunicazione commerciale e persuasiva, con riguardo ai rapporti tra cinema, pubblicità  e design.

    • Storia della comunicazione

      Dopo un'introduzione ai principali concetti e teorie della comunicazione di massa il corso si concentra sullo studio di tutti i media esistenti, del brand e degli eventi. Vengono analizzate la storia e le pratiche dell'industria culturale utilizzando una serie di case studies peculiari. Il corso ha l’obiettivo di definire una geografia del contesto dei media e della comunicazione, vengono introdotte la struttura, l’organizzazione e le dimensioni dell’industria dell’advertising individuando case histories e attori fondamentali attraverso l’indagine dell’evoluzione dei ruoli e delle responsabilità delle singole figure professionali.

    • Storia dell'arte contemporanea

      Il corso è finalizzato all’acquisizione degli strumenti interpretativi per la comprensione dei fenomeni artistici contemporanei, nella loro connessione con i contesti storici e culturali e nel confronto con le dinamiche sociali. L’insegnamento aiuta a comprendere come le forme contemporanee della creatività (arte, moda, design) si organizzano, si rappresentano e si percepiscono.

  • 2°Anno

    • Design 1

      La prima progettazione complessa del corso in Design della Comunicazione, "Creazione del brief", prevede una simulazione professionale su case history reali, portate in aula da professionisti attualmente impiegati nei settori della comunicazione. Dà  quindi la possibilità  allo studente di apprendere l’intero processo di sviluppo di un progetto, analizzandone tutte le fasi di pianificazione: dalla definizione degli obiettivi di business, di comunicazione e di marketing, al planning del brand fino alla elaborazione del brief creativo.

    • Design 2

      La seconda progettazione complessa del corso in Design della Comunicazione, "Proposta creativa del progetto", è realizzata in collaborazione con aziende, agenzie o enti pubblici e permette allo studente di incrementare il grado di autonomia professionale. In particolare si sviluppano strategie di comunicazione, eventi o contenuto a partire da un’analisi del contesto, per rispondere alle esigenze di lancio, posizionamento o riposizionamento di una marca o di un prodotto/servizio.

    • Relazioni pubbliche

      Il corso approfondisce il tema della comunicazione a supporto degli eventi e rappresenta un continuum con il percorso di comunicazione d’impresa, riprendendone e contestualizzando i contenuti relativamente alle relazioni pubbliche. Sono argomento del corso la relazione tra la partecipazione fisica e il coinvolgimento virtuale attraverso gli strumenti di comunicazione web, il ruolo dell’ufficio stampa nel successo e nella veicolazione dell’evento/notizia e il concetto di media partnership. Viene dedicato spazio all’analisi dei media di settore, alle loro caratteristiche e al panorama di concorsi e premi nel mercato degli eventi.

    • Visual brand design 1

      Le metodologie e le conoscenze strumentali acquisite nel primo anno sono approfondite attraverso l’utilizzo delle tecniche più avanzate della lavorazione dell’immagine e di videografica, applicate nella finalizzazione di un progetto completo, secondo le specifiche delle tre diverse specializzazioni. Sono inoltre ampliate alla conoscenza degli strumenti dedicati allo sviluppo di siti web e alla realizzazione di prodotti e opere multimediali, offrendo la possibilità di indagare come brand di successo - usando il prodotto come attore e il servizio come palcoscenico - riescano a ricreare esperienze in grado di coinvolgere i clienti in modo intimo e personale. Obiettivo del corso è la comprensione del potenziale commerciale e creativo offerto dalla narrazione di marca, sia essa on-line o off-line.

    • Metodologie e tecniche della comunicazione 1

      Il corso approfondisce l'impatto delle nuove tecnologie di comunicazione sulla vita quotidiana e le relazioni sociali, sui processi di creazione del senso e del consenso, sulla privacy e sui consumi. Analisi del sistema dei nuovi media digitali: siti, portali e app; community, blog e social network. Storia e linea editoriale delle maggiori testate e player nazionali e internazionali, casi di successo e flop, scenari attuali e futuri. Focus sullo studio dei comportamento del pubblico in relazione ai media digitali.

    • Metodologie e tecniche della comunicazione 2

      Introduzione alle tecniche di comunicazione necessarie a gestire con efficacia varie performance pubbliche, come colloqui di lavoro, presentazione di progetti e prodotti con materiali multimediali, conferenze e interviste. Oggetto del corso sono il controllo di voce e gesti, la scelta dello stile più appropriato, il monitoraggio in tempo reale del feed back degli ascoltatori, le principali tecniche di crisis management, personal branding e le tecniche avanzate di storytelling.

    • Inglese per la comunicazione 1

      Suddivisi in classi per competenza, gli studenti sono introdotti alle terminologie, ai significati e, più in generale, agli usi della lingua inglese nell’ambito della pubblicità e del brand. Laddove il livello lo permette, vengono introdotte case history in lingua inglese da discutere con lo studente. Viene chiesta la presentazione di un brief o dei risultati di un progetto in lingua.

    • Stile, storia dell’arte e del costume

      Prendendo come punto di partenza la convinzione che oggetti e immagini debbano essere studiati sia in modo specifico che in relazione al tessuto sociale, culturale ed economico, il corso offre una serie di strumenti di ricerca contestuale e pratica che permettono un’analisi dettagliata di un oggetto, un’immagine, uno spazio. L’obiettivo è fornire allo studente strumenti per una critica ragionata sulla capacità che gli artefatti hanno di proiettare significato. Si intende trasferire una metodologia di analisi deduttiva volta alla comprensione della pertinenza di un oggetto o di una campagna rispetto alle aspettative del suo pubblico e del contesto in cui è inserita. Sono concetti chiave quelli di oggetto di culto, image leadership e campagna evento.

    • Antropologia Culturale 1

      Il corso affronta la riflessione sulle dinamiche simboliche e sociali delle culture con particolare riferimento alle culture materiali ed estetiche, alla creatività dell’immaginario e dello spirito umano, esplorati nelle molteplici varianti geografiche e storiche e nel prodursi di relazioni sempre mutevoli tra le comunità umane e la natura, dal tribale al globale.

  • 3°Anno

    • Design 3

      La terza progettazione del corso in Design della Comunicazione, “Realizzazione esecutiva del progetto”, è pensata dagli studenti per aziende, agenzie o enti pubblici a partire dalle conoscenze acquisite durante il triennio e sviluppate in particolar modo nei corsi Design 1 e Design 2. Permette di definire in maniera autonoma brief e obiettivi trategici: lavorando in team gli studenti dovranno realizzare un piano operativo di livello professionale che contenga elementi di innovazione.

    • Ultime tendenze delle arti visive

      Il corso ha l’obiettivo di studiare e comprendere le tendenze come stile di vita e come fenomeno sociale di costruzione di identità , in cui un ruolo centrale è giocato dai meccanismi di interazione tra uomo, prodotto e comunicazione. Il corso è costituito da una parte iniziale di studio dei concetti fondamentali della sociologia dei consumi, con particolare attenzione alla nozione di tendenza, e contestualmente da una panoramica delle culture emergenti pi๠importanti e influenti e delle metodologie di analisi delle stesse.

    • Computer graphic

      Questo corso porta lo studente a pensare e realizzare un proprio portfolio personale e originale. In un contesto professionale fortemente concorrenziale, è infatti fondamentale presentarsi evidenziando le proprie caratteristiche e competenze in maniera efficace. Viene in particolar modo posta l’attenzione su presentazioni creative, video, presenza sul web e curriculum personalizzato, approfondendo i relativi strumenti e tecnologie, in modo tale da rendere lo studente autonomo nel proporsi in modo innovativo nel mondo del lavoro.

    • Inglese per la comunicazione 2

      Gli studenti sono introdotti alle terminologie e ai formati della lingua inglese nell’ambito della comunicazione. Modelli di scrittura, titolazione e promozione dei contenuti pi๠utilizzati nel settore, analisi di case history in inglese, focus sul broken english e il digital english. Lo studente realizzerà  sotto la guida del docente vari contenuti in lingua.

    • Organizzazione grandi eventi

      L’obiettivo del corso è far guadagnare allo studente consapevolezza e strumenti per la gestione di un evento. Vengono insegnate le tecniche necessarie per la corretta comprensione e definizione delle fasi di un progetto, per la gestione dei tempi e delle risorse. Su quest’ultimo punto viene posta particolare attenzione per preparare lo studente ad affrontare il versante quantitativo ed economico di un progetto creativo, cercando di trasferire preparazione e dimestichezza nella valutazione e nella gestione degli economics.

    • Logica e organizzazione d’impresa

      Si approfondisce la figura dell’Account Manager, in particolare riguardo a trattativa col cliente, gestione delle relazioni, strategie commerciali e opportunità  di mercato. Vengono insegnate le tecniche necessarie per affrontare il versante quantitativo ed economico di un progetto creativo, cercando di trasferire preparazione e dimestichezza nella valutazione e nella gestione delle relazioni col cliente, della valutazione del progetto e della finalizzazione degli accordi. Lo studente acquisisce cosଠconsapevolezza e strumenti per la gestione dei rapporti commerciali.

    • Visual brand design 2

      Il corso consiste in un periodo di ricerca condotta su un argomento che sia relazionato ad argomenti storici, teorici e critici relativi al progetto di tesi. Viene richiesto di articolare un’argomentazione chiara, coerente e sostanziale che dimostri una piena comprensione dell’area in oggetto attraverso un’analisi e una valutazione critica dello studente.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Ilaria Legato

Ilaria Legato
Designer della comunicazione settore HORECA (hotel - restaurant - catering - cafè) si occupa di brand care e progetti di comunicazione in ambito food e design. È Coordinatrice del Corso triennale di Design della Comunicazione IED Roma.

Alessandra Colucci

Alessandra Colucci
Consulente in Brand Care specializzata in brand management, strategic planning, digital media e produzione audiovisiva. Sito web personale

Paola Gagliardo

Paola Gagliardo
Account Director presso Next Marketing & Communication S.p.aLinkedin Paola Gagliardo 

Serena Maffia

Serena Maffia
Drammaturga, sceneggiatrice, regista teatrale, giornalista. Direttore Artistico del CRS Centro Ricerca Spettacolo, Presidente del Centro Poesia di Roma e Direttore Editoriale della Casa Editrice Lepisma.

Pino Grimaldi

Pino Grimaldi
Pino Grimaldi coniuga teoria e prassi nel lavoro di consulente di design della comunicazione; ha teorizzato il "Blur Design" e il "branding invisibile". Sito web: www.pinogrimaldi.it

Francesco Paolo Conticello

Francesco Paolo Conticello
Francesco Paolo Conticello, attualmente Account Director in Next Event, business Unit di Next Group, dedicata esclusivamente alla event communication e General Manager in Mood Comunicazione Attiva, società di comunicazione integrata di Next Group.

Nino Graziano Luca

Nino Graziano Luca
Conduttore Radio Televisivo RAI; Direttore Artistico e Regista di Grandi Eventi Internazionali

Vincenzo Bernabei

Vincenzo Bernabei
Consulente direzionale con specializzazioni nel branding e nella formazione. Lavora per aziende e università, tra Italia e Inghilterra.

Pippo Onorati

Pippo Onorati
Fotografo, direttore creativo, designer e regista. Fondatore di Mammanannapappacacca Factory, società di fotografia, video e design.

Cristina Marchegiani

Cristina Marchegiani
Consulente esperta di comunicazione e relazioni esterne per Agenzia ANSA, Delegato per il Lazio della FERPI.

Tommaso Avellino

Tommaso Avellino
Architetto, amministratore e socio della società Blow up Srl. ph. Cristina Bezerra de Menezes