Comunicazione Pubblicitaria

Specializzazione in Comunicazione Pubblicitaria

Corsi Triennali e Post Diploma - Torino

Scarica la brochure

Come si esprime un’idea? O si usano le parole o si mostra un’immagine. L’Art Director e il Copy Writer esistono per lavorare - insieme - su immagini e parole e con queste esprimere idee prodotti e servizi. È fondamentale che il creativo (copy o art), conosca a fondo i linguaggi e i codici di ogni mezzo di comunicazione, così come è indispensabile che sappia modulare differenti stilemi per raggiungere, con i messaggi che elaborerà, le diverse categorie di persone (target), a cui questi messaggi sono diretti.

Profili Professionali: Art Director, Copy Writer, Account, Strategic Planner 

Il corso è riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello equipollente ai diplomi di laurea universitari e pertanto riconosciuto in tutto il mondo.

Scopri le pagine delle professioni creative : Art Director e Copywriter

Il corso è erogato anche presso la sede di: Firenze -  Barcellona -  Roma -  Milano -  Milano -  Roma -  Milano -  Milano - 
  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2016
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

Il compito di questi professionisti è generare idee - mai fine a se stesse - sempre al servizio di una comunicazione efficace che possa funzionare su qualsiasi mezzo di comunicazione: stampa, televisione, web, social, ambient, affissioni e molto altro. Una comunicazione in grado di comunicare benefici trasmettendo emozioni. Quando Art e Copy lavorano da soli, difficilmente danno il meglio. Quando lavorano insieme (coppia creativa) possono raggiungere la massima sintesi e la grande bellezza di un messaggio semplice, intelligente, spesso divertente. Un messaggio che possa raggiungere le persone senza passare inosservato. Il compito di questi professionisti è tradurre in una comunicazione efficace un concetto (concept) generato dall’elaborazione creativa di una strategia di comunicazione derivata dagli obiettivi di marketing.

Dovrà essere in grado di ideare un video per uno shampoo (preoccupandosi non solo della storia, ma anche del casting e della scelta del regista), come della pagina pubblicitaria di uno yogurt o della nuova campagna web di una vantaggiosa offerta telefonica. Potrà lavorare in un’agenzia pubblicitaria tradizionale o in una moderna agenzia di comunicazione o in una web agency. Le sue competenze gli consentiranno di operare con la massima professionalità anche nei reparti comunicazione o pubblicità delle aziende.

Il Corso Triennale di Comunicazione Pubblicitaria fornisce gli strumenti per produrre idee coerenti e in grado di destare e attirare l’attenzione di un determinato pubblico verso un prodotto o servizio. Sin dal primo giorno lo studente impara che ogni prodotto, ogni servizio, ogni brand ha un suo linguaggio e che ogni target ha diverse aspettative ed è sensibile a differenti tipologie di benefit e promesse.

Il Corso Triennale di Comunicazione Pubblicitaria fornisce anche tutti gli strumenti interpretativi per una corretta lettura dell’universo semantico-relativo al mondo della comunicazione di massa e le tecniche per produrre i messaggi che lo popolano: grafica, fotografia, redazione di testi e scrittura creativa, video, web, social e packaging. Lo studente impara così a progettare con disinvoltura per qualsiasi piattaforma.

Al termine del percorso di studi lo studente è in grado di svolgere un’analisi attenta e puntuale per decidere quale strategia creativa e quali tecniche adottare per il raggiungimento degli obiettivi.

 A completare l'offerta formativa l’Istituto dedica una serie di incontri alla preparazione del proprio portfolio, al fine di valorizzare l'aspetto professionale di ciascun allievo fornendogli uno strumento aggiuntivo di presentazione nel mondo del lavoro.

Il Corso Triennale di Comunicazione Pubblicitaria ha valore riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello

  • 1 Anno

    • Storia dell'arte Contemporanea

      Lo studio della nostra cultura visuale ed estetica viene analizzato attraverso la sperimentazione e la ricerca artistica contemporanea, viste in rapporto alle innovazioni tecniche e tecnologiche e alle diverse forme di espressione e comunicazione. Dalla nascita della civiltà industriale di metà Ottocento, alla deformazione del quotidiano nel flusso giornaliero delle immagini veicolate dai media, dalla pubblicità, al cinema. Dai codici espressivi indipendenti delle avanguardie di inizio Novecento, alle connessioni segniche e culturali della metà del secolo scorso, fino alle più attuali espressioni di una realtà frammentata. In particolare, si analizzano: la nascita dell’estetica e l’autonomia dell’arte; il mutamento del concetto di arte in relazione all’introduzione della macchina industriale; la nascita della fotografia e il rapporto con le tecniche tradizionali di rappresentazione; l’analisi storico-critica dei principali movimenti artistici del ventesimo secolo, finalizzata alla conoscenza dell’arte contemporanea come strumento di lettura stilistica delle immagini.

    • Metodologia della progettazione

      Qualsiasi attività progettuale si fonda sulla capacità di trovare la soluzione a un bisogno, sia esso di comunicazione, d’uso o di relazione. Diventa dunque fondamentale maturare competenze e attitudini legate al problem solving e capacità relative alla rappresentazione del proprio pensiero, che verranno applicate nei momenti di progettazione in gruppo durante il percorso di studi. Attraverso casi di studio, seminari e attività pratiche, il corso ha lo scopo di individuare e analizzare i diversi modelli di generazione del pensiero creativo - brainstorming, pensiero laterale, role-play, ecc. - per introdurre e allenare lo studente a un ruolo attivo nelle fasi metaprogettuali.

    • Computer graphic 1

      Il corso si propone di fornire gli strumenti e le tecniche basilari indispensabili per l’utilizzo del computer in ambiente MacOS X e Windows, apprendendo le funzioni fondamentali dei principali software di elaborazione delle immagini digitali, della grafica vettoriale, della progettazione e impaginazione editoriale.

    • Graphic Design

      Il corso esaminerà  le applicazioni della progettazione grafica, su supporto cartaceo e digitale, a vari ambiti professionali, per concentrarsi sulla comunicazione pubblicitaria e di prodotti editoriali, fino ai pi๠recenti procedimenti legati alle tecniche multimediali. In particolare si acquisiranno strumenti e metodi relativi all’impostazione strutturale di una corretta gerarchia degli elementi a partire dallo studio del carattere tipografico e del logotipo e delle sue infinite declinazioni in relazione alla comunicazione pubblicitaria e al manifesto, evidenziando come in quest’ultimo si crea l’incontro fra l’intervento artistico e pi๠prettamente grafico e fotografico. L’insieme delle operazioni, dei metodi e dei processi impiegati per la progettazione visiva orientata alla comunicazione d’impresa e all’art direction, settore che si articola in una pluralità  di percorsi che vanno dalla progettazione e realizzazione di comunicazioni pubblicitarie e di prodotti editoriali. L’illustrazione Pubblicitaria dal packaging al materiale promozionale al mock-up fino alle campagne stampa. Una ricerca di stile e di tecniche espressive attraverso la comprensione del ruolo dell’illustratore in pubblicità  e nel rispetto delle esigenze di rappresentazione che guidano il processo creativo.

    • Metodologia Progettuale della Comunicazione Visiva

      Il corso affronta le tecniche per strutturare e acquisire padronanza dell’uso creativo della parola e delle immagini, nell’interazione con gli elementi che veicolano il messaggio nel suo insieme. Come operare le scelte interpretative per una combinazione creativa fra significato e contesto, come rendere produttive le idee in rapporto al mezzo. Ció che puó sembrare una semplice operazione è in realtà  una fase complessa articolata e assolutamente importante per la riuscita dell’opera. Attraverso l’apprendimento e il rispetto di regole fondamentali, utili ad una struttura narrativa funzionale, si possono cominciare a scrivere solide fondamenta del proprio progetto.

    • Art Direction 1

      Il corso introduce le basilari competenze tecnico - professionali, analizza gli sbocchi professionali della figura dell’art director e introduce le regole della costruzione del messaggio visivo. Partendo del linguaggio dell’immagine lo studente approda allo sviluppo consapevole di un progetto di comunicazione.

    • Semiotica Dell'arte

      Il corso introduce le basilari competenze tecnico-professionali, analizza gli sbocchi professionali della figura dell’art director e introduce le regole della costruzione del messaggio visivo. La finalità del corso è imparare a leggere i rapporti fra contenuto, testi e immagine e i processi narrativi adottati dalle diverse forme della comunicazione visiva e dall’universo mediale. L’apprendimento metodologico consiste nell’esame dell’unità fra forma e contenuto degli effetti estetici e dei regimi di fruizione.

    • Storia Dell'illustrazione E Della Pubblicita'

      Il corso intende identificare le principali mutazioni dei linguaggi e dei canoni di giudizio nel campo raffigurativo e le sue commistioni con la comunicazione pubblicitaria a partire dalla metà dell’Ottocento fino a tempi più recenti. Il corso fornisce inoltre una visione storico-critica della pubblicità; si analizzano i principali autori del settore e viene fornita allo studente una lettura dell’advertising come fenomeno ad alta contaminazione.

    • Net marketing 1

      Il corso fornisce le tecniche di base del marketing, delle teorie e delle strategie per sostenere la comprensione del contesto commerciale e di business dell’advertising. Il corso è finalizzato al raggiungimento di un punto di vista di gestione strategica nella pianificazione e nella valutazione delle decisioni di marketing tenendo conto della specificità del campo di applicazione, delle modalità di consumo, distribuzione, promozione e commercializzazione.

    • Storia e teoria dei nuovi media

      Vengono introdotte la struttura, l’organizzazione e le dimensioni dell’industria dell’advertising, individuando case histories e attori fondamentali, attraverso l’indagine dell’evoluzione dei ruoli e delle responsabilità delle singole figure professionali

  • 2 Anno

    • Computer graphic 2

      Le metodologie e le conoscenze strumentali acquisite nel primo anno con i software di elaborazione d’immagini, saranno approfondite attraverso le tecniche più avanzate di intervento creativo e migliorativo, giungendo alle capacità di gestione autonoma di un progetto di post produzione. Lo studio empirico della tecnologia digitale sarà applicato alle immagini foto e video sia su percorsi professionali tradizionali che in quelli sperimentali. 

    • Teoria e metodo dei mass media

      I media, i contenuti che veicolano i criteri strutturali con cui organizzano la comunicazione e l’influenza sulla storia della cultura e della società, sui comportamenti e sui cambiamenti del gusto. Gli strumenti del comunicare seguono e anticipano le tappe dell’innovazione tecnologica, della conoscenza e della fruizione.  I contenuti del corso riguardano la ricostruzione, l’analisi, le modalità di produzione e di distribuzione della comunicazione di massa, i caratteri e le tipologie dei principali mercati dei media (televisione, cinema, editoria a stampa ed elettronica) e i comportamenti strategici delle imprese che operano nei diversi campi.

    • Metodologia progettuale della comunicazione visiva 2

      In base alle specificità del mezzo utilizzato, il corso analizza le fasi di realizzazione, dallo script allo storyboard in relazione al brief del committente, costi di produzione, scelte strategiche e svolgimento narrativo e creativo. Lo scopo del corso è di consolidare le capacità acquisite per affrontare un personale metodo progettuale. Il corso prende in esame, inoltre, l’evoluzione delle tecniche di elaborazione del messaggio, sviluppa la riflessione su singoli fenomeni di carattere linguistico, sulla coerenza logica e sulla gerarchica della struttura di una pagina o di un singolo annuncio. Saranno approfonditi i temi del primo anno, con un’enfasi particolare sulla qualità della scrittura; lo studente svilupperà la capacità di “impadronirsi” di differenti stili, per raggiungere la capacità di utilizzare quello più appropriato, sia nella comunicazione scritta destinata alla lettura, sia in quella verbale e sonora. Saranno introdotti i temi relativi all’utilizzo creativo del web sotto il profilo tattico e strategico (social network, e-mail marketing, viral, banner e pop up, etc.).

    • Art Direction 2

      Il percorso formativo trasmette gli strumenti necessari a fornire una solida cultura visiva, sviluppare le capacità  necessarie a manipolare il valore evocativo e simbolico delle immagini, per raggiungere una capacità  di sintesi nella progettazione di campagne pubblicitarie.

    • Fotografia

      Il corso affronta i linguaggi e le tecniche della fotografia, storica e contemporanea, per comprenderne i diversi usi, dalla documentazione dell’opera, all’espressione del proprio linguaggio artistico. L’insegnamento fornisce elementi di lettura e produzione dell’immagine sia per chi opera nell’ambito della produzione fotografica, sia per chi svolge attività  di selezione e ricerca iconografica. Il corso insegna ad analizzare il contesto, a sviluppare il proprio spirito di osservazione e a relazionarsi con il fotografo.

    • Fenomenologia delle arti contemporanee

      Il corso approfondisce lo sviluppo della fenomenologia come scienza o metodo che esplicita il rapporto fra la realtà e l’espressione degli artisti. Per acquisire gli strumenti interpretativi dei fenomeni artistici contemporanei, nella loro connessione con i contesti storici e culturali e nel confronto con le dinamiche sociali. L’insegnamento aiuta a comprendere come le forme contemporanee della creatività si originano, si rappresentano e si percepiscono.

    • Net Marketing 2

      Il corso approfondisce i nuovi strumenti del marketing legati al mondo del digitale e le loro specifiche applicazioni alla creazione di fenomeni commerciali. Viene sviluppata un’analisi delle strategie vincenti di marketing attraverso l’utilizzo dei media digitali non convenzionali.

    • Sociologia della Comunicazione

      Attraverso lo studio dei processi mediatici e l’analisi delle forme emergenti di comunicazione, il corso intende fornire una conoscenza di base degli strumenti teorici, metodologici e tecnici per l´analisi dei processi comunicativi e mediali, con riferimento a contenuti, linguaggi, forme organizzative e all’analisi del pubblico di riferimento. L’obiettivo principale del corso è di illustrare le dinamiche che conciliano e spiegano il vissuto, le passioni, i desideri e il fare degli uomini con la cultura dei segni, che domina sovrana la modernità  e le sue rappresentazioni. Di acquisire le metodologie per decifrare i significati del reale dietro le apparenze e i simulacri che lo appannano ed essere capaci di governarli.

    • Tecniche dei nuovi media integrati

      Verranno fornite allo studente le nozioni e le tecniche necessarie alla messa in produzione di uno storyboard creativo realizzando uno spot/videoclip sulla base di un brief di progetto.

  • 3 Anno

    • Fenomenologia Dei Media

      Nel corso si esplorano i media (testi, film, illustrazioni, video e videogame) per evidenziare le contaminazioni dei linguaggi espressivi, così come la loro contestualizzazione nell’orizzonte socioculturale e nei processi di innovazione tecnologica. Le diverse espressioni mediatiche sono quindi messe in relazione con i fenomeni culturali e le dinamiche sociali dei contesti che le producono. Il corso è finalizzato a fornire gli strumenti interpretativi dei fenomeni creativi e i mezzi analitici per sviluppare percorsi espressivi autonomi e personali.

    • Metodologia progettuale della comunicazione visiva 3

      Lo spot televisivo, radiofonico, web. In base alle specificità  del mezzo utilizzato, il corso analizza le fasi di realizzazione, dallo script allo storyboard, in relazione a brief del committente, costi di produzione, scelte strategiche e svolgimento narrativo e creativo. Lo scopo del corso è di consolidare le capacità  acquisite per affrontare un personale metodo progettuale. Il Corso si propone di offrire agli studenti ulteriori elementi di creatività  che abbiano particolare attinenza con la specializzazione scelta. Per questa ragione il programma viene strutturato in due parti, una teorica - con riferimento all’area di interesse - e una di progettazione di verifica del livello di assimilazione delle teoria appresa. Per la specializzazione in art direction l’approfondimento concerne gli aspetti iconografici e l’utilizzo consapevole delle immagini.

    • Progettazione Della Professionalità

      Conoscere le leggi e le norme che regolano la comunicazione pubblicitaria è fondamentale e rappresenta un punto imprescindibile nella formazione professionale del pubblicitario. Il Corso analizza gli strumenti legislativi evidenziando i limiti e le possibilità di utilizzo delle immagini, dei personaggi, delle opere dell'intelletto e della creatività. Obiettivo del percorso formativo è fornire allo studente le competenze che gli permetteranno di operare nel lecito e tutelare le proprie creazioni. Il corso fornisce anche gli strumenti utili al professionista per poter operare autonomamente e autorevolmente attraverso la conoscenza approfondita di ogni regola e la valutazione consapevole di ogni idea creativa prima che questa possa prendere corpo. Attraverso la presentazione di celebri "case history", si analizzeranno le principali infrazioni e si proporranno esercitazioni per misurare il grado di consapevolezza e sensibilità acquisita.

    • Art Direction 3

      Lo studente è chiamato a misurarsi con un progetto di difficoltà  maggiore e ad affrontarlo in autonomia al fine di ricercare e sviluppare il proprio linguaggio espressivo. Il corso è dedicato alla progettazione avanzata e alla simulazione professionale, affrontando tematiche progettuali in vari settori. Gli studenti dovranno dimostrare di aver acquisito autonomia operativa e capacità  di effettuare scelte coerenti e argomentate e di sapersi rapportare con i committenti. Il corso si propone di offrire agli studenti che hanno scelto la specializzazione in Art Direction e Copywriting un approfondimento dei linguaggi di pertinenza. L’approfondimento sarà  reso possibile grazie a sessioni di experiential learning, nelle quali gli studenti avranno la possibilità  di simulare progettazioni di agenzia e di portare un progetto alla sua elaborazione definitiva. Il percorso prevede lo scambio interdisciplinare fra le figure dell’art e copy. Ció permetterà  sia di far confluire le competenze che di immergersi nell’esperienza della collaborazione con profili professionali complementari.

    • Elementi di Produzione Video

      Il corso fornisce gli strumenti di approccio alla gestione e realizzazione di prodotti audiovisivi nell’ambito pubblicitario. Attraverso l’analisi di standard, formati e supporti si acquisiranno le basi della pre-produzione, produzione e post- produzione studiando figure e fasi della lavorazione nel suo insieme. L’attenzione sarà  indirizzata allo studio e interpretazione della sceneggiatura e alle tecniche di montaggio.

    • Art Direction 4

      Il laboratorio affronta le fasi preparatorie del progetto di tesi conclusivo che condurrà lo studente all’elaborazione di una campagna pubblicitaria completa, basata su un concept maturo ed efficace secondo l’analisi attenta e puntuale del brief. Sarà richiesta l’ideazione e la realizzazione di un messaggio concepito per essere declinato su qualsiasi piattaforma (mobile, tablet, web, tv, stampa e affissione esterna). L’obiettivo finale è quello di fornire allo studente la capacità e la visione di un progetto complesso e articolato attraverso tutti gli strumenti e il sostegno di cui ha bisogno per affrontarlo con indispensabile sicurezza

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Alessandro Bertin - Coordinatore 1º anno

Alessandro Bertin - Coordinatore 1º anno
Trentotto anni, è socio fondatore e Amministratore Delegato dell’agenzia Spin-To Srl specializzata nello studio e nell'applicazione di strategie di comunicazione e media relations per i settori dell’innovazione, della creatività e del design.  Dal 2000 al 2006 ricopre il ruolo di Senior Account presso l’Agenzia torinese di RP Valentina Communication, divenendone socio e Consigliere d’Amministrazione e specializzandosi nell’organizzazione di eventi e nelle relazioni con i media.  

Mario Fassio - Coordinatore 2° e 3° anno

Mario Fassio - Coordinatore 2° e 3° anno
Copywriter, content manager, responsabile creativo, formatore. Dal 2008 fondatore e partner di Semplice! Comunicazione, network creativo aperto, che miscela immagini e parole, significanti e significati, razionalità ed emozioni, contenuti informativi e suggestioni visive. Tra i clienti diretti: Salone Internazionale del libro di Torino, RizziAsola, Comune di Torino, Il Grifone, Touring Superleggera, Iveco Orecchia, Birra DAB, Clou. In collaborazione con GBM Komma Semplice! offre comunicazione e creatività per clienti quali Torino Incontra, Breuil Cervinia Valtournenche, Radeberger Gruppe Italia, Zentiva. Laureato in Economia e Commercio, è da oltre 10 anni docente di copywriting, tecniche di scrittura e scrittura creativa ai corsi triennali (diploma accademico di I livello) di Comunicazione Pubblicitaria, Graphic Design e Marketing presso lo IED di Torino.In passato ha collaborato con le agenzie Brunazzi&Associati e Dolci Advertising ed è stato responsabile della comunicazione del negozio torinese Fnac. www.semplicecomunicazione.itlinkedin.com/pub/mario-jam-fassio/46/687/6ba

Ruben Abbatista

Ruben Abbatista
Imprenditore nell’ambito della comunicazione d’impresa, è presidente di Spin-To Srl. , agenzia di comunicazione orientata al mondo del design, della creatività e dell’innovazione ed è contitolare di Alisei Comunicazione Srl.. È stato Responsabile delle Relazioni Esterne del Comitato Organizzatore di Torino 2008 World Design Capital ed è attualmente Past President della Delegazione Occidentale dell’ADI (Associazione per il Disegno Industriale). Da oltre vent’anni si occupa di strategie di comunicazione in ambito sociale e culturale, nonché di comunicazione istituzionale per aziende ed enti pubblici. Dal 1993 è socio FERPI (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana) e in essa è stato per diversi mandati membro del Consiglio Direttivo Nazionale e del Consiglio Direttivo della Delegazione Subalpina. Da circa quindici anni svolge attività editoriale e di formazione; docente presso il Centro di Formazione de Il Sole 24Ore, presso l’Istituto Studi Direzionali e l’Istituto Superiore di Comunicazione.  

Guido Avigdor

Guido Avigdor
Inizio guardando Carosello e mi innamoro della pubblicità, così qualche anno dopo busso alla porta di Armando Testa: mi aprono! Dopo un anno lascio e vado ad imparare in BGS dove resto qualche anno per poi tornare trionfante in Testa dove divento direttore creativo. Vinco qualche gara e qualche premio. La campagna di Mulino Bianco vince a Cannes e ovunque vada, tra cui il Louvre dove viene esposta nella collezione permanente. Tutte cose belle che non mi lasciano in pace. Mi licenzio e vado in Pubbliregia a coordinare le campagne internazionali di Ferrero e a muovere i primi passi da regista. Non mi basta e nel 2009 creo Eggers 2.0 una strana factory dove ogni anno vengono selezionati talenti creativi da tutta Italia e dove sperimentiamo e innoviamo nel campo della comunicazione. Collaboro con la facoltà di Informatica, con lo IED e faccio formazione ai dirigenti di Manager Italia e Confcommercio.  

Sergio Bonelli

Sergio Bonelli
Docente di Marketing e comunicazione d’impresa Sergio Bonelli nasce a Torino e si laurea nel 1994 in Economia e Commercio. Nel 1995 inizia la propria attività lavorativa nell’ambito del marketing presso la Ferrero S.p.A. dove matura una fondamentale esperienza di crescita professionale. Nel 2000 passa alla Seat Pagine Gialle dove resta fino al 2011 con il ruolo di responsabile marketing della divisione Directories. Dal 2011 è direttore commerciale e marketing presso l’Editrice LA STAMPA.

Filippo D'Arino

Filippo D'Arino
Docente di La parola nella comunicazione pubblicitaria Copywriter, scrittore, giornalista pubblicista, consulente creativo, si è diplomato presso l’Istituto Europeo di Design di Torino. Dopo una lunga esperienza d’agenzia con il ruolo di co/direttore creativo, lavora attualmente in maniera autonoma (o in team con altri professionisti della creatività) per committenze dirette e per alcune agenzie di comunicazione dell’aera torinese.

Nicoletta Gay

Nicoletta Gay
Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Torino, nel 2009 ottiene il Dottorato di ricerca in Storia e Valorizzazione del patrimonio architettonico, urbanistico e ambientale (indirizzo: Scienze della Comunicazione) presso il Politecnico di Torino. Dal 2007 al 2010 è vincitrice di borsa di studio e, successivamente, assegno di ricerca presso il Politecnico di Torino. Dal 2007 svolge attività didattica per i corsi di "Comunicazione Multimediale" e "Tecnologie, Comunicazione e Società" presso il Corso di Laurea in Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione (Politecnico di Torino). Collabora con Torino Nord Ovest per la conduzione di ricerche empiriche. I suoi ambiti di ricerca si concentrano sulle nuove forme di consumo mediale ed i cambiamenti che queste inducono sugli stili e le pratiche di fruizione, con particolare attenzione al target giovanile.

Ugo Mauthe

Ugo Mauthe
Docente di Campagna di comunicazione integrata Direttore Creativo e Copywriter, lavora come consulente. Ha iniziato in McCann Erickson, è stato Direttore Creativo in Universal McCann, Alberto Cremona, Conquest e Canard. Nel 1995 cofondatore di Phoenix Advertising di cui è stato Direttore Creativo fino al 2012.  Svolge attività didattica dagli anni ‘80. Ha insegnato all’Ateneo di Milano, allo IED Milano e allo IED Torino, presso questa sede ha coordinato il primo triennio di Pubblicità per poi passare ai corsi specifici di copywriting e di tesi. E’ socio dell’Art Directors Club Italiano.

Marco Ontano

Marco Ontano
Docente di Campagna Stampa Generazione 1982, studia grafica pubblicitaria frequentando il liceo artistico dopodiché lavora tra Genova e Londra fino ad approdare allo IED di Torino. Dopo essersi formato presso diverse agenzie è attualmente al suo quinto anno in Leo Burnett. Con numerosi spot tv e campagne stampa internazionali all'attivo, torna allo IED come docente nel corso di comunicazione nel 2010 e viene scelto alla Young Lions competition dell'advertising festival di Cannes per rappresentare l'Italia nella categoria Spot Tv nel 2011.

Massimiliano Padrini

Massimiliano Padrini
Docente di Progettazione Tipografica e Lettering Dopo anni di esperienze in varie agenzie  pubblicitarie, nel 1997  ha iniziato a lavorare come Art Director freelance  per poi aprire MACStudio, una piccola agenzia che si occupa di comunicazione, immagine e grafica. In questi anni la sua esperienza e il suo entusiasmo sono state applicate a campagne di  comunicazione  per grandi aziende e clienti internazionali.