Transportation Design

Master - Torino

Scarica la brochure

Il Master in Transportation Design è un percorso formativo avanzato e altamente qualificato, rivolto a professionisti e laureati italiani e stranieri che, provenendo dall’area del design non necessariamente focalizzata sul Transportation, partono da diversi background culturali, apportando una ricchezza di vedute e un’eterogeneità di approcci al design molto differenti tra loro. Nei due anni del percorso di studi, attraverso un impegno a tempo pieno, il Master si pone l’obiettivo di sviluppare nei partecipanti uno stile di design personalizzato, senso critico, capacità analitiche e metodologiche. Il Transportation Designer, entrando nel mondo del lavoro, è in grado di individuare concept innovativi di veicoli progettati in funzione del design, della massima sicurezza e del rispetto ambientale.

Sbocchi professionali:

Il Master in Transportation Design, grazie alla sua multidisciplinarità e all’offerta di una significativa esperienza sul campo, offre agli studenti opportunità di carriera in qualità di Transportation Designer presso i Centri Stile di aziende automobilistiche nazionali e internazionali, studi di progettazione e design, agenzie di comunicazione.

Per scoprire tutti i progetti dell’area design visita il sito: cardesignschool.it

  • Partenza
    Marzo 2017
  • Durata
    24 mesi
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Inglese

A chi è rivolto:

Il Master in Transportation Design si rivolge a professionisti con almeno due anni di esperienza nel settore, diplomati IED o scuole private affini, e laureati nell’area Design. È possibile richiedere l’ammissione diretta al 2° anno per chi è in possesso di diploma o laurea in Transportation Design.

Struttura e metodologia:

La proposta didattica integra organicamente momenti di conoscenza e di esperienza sul campo.

Il piano di studi prevede un primo anno volto a fornire gli strumenti teorico-progettuali finalizzati alla realizzazione di modelli in scala 1:4 per il progetto conclusivo. Si affrontano nel dettaglio le principali tecniche di rappresentazione, ergonomia e architettura del veicolo, marketing, tecniche di modellazione.

Lo studente acquisisce le tecniche di comunicazione visiva di idee e concetti tramite l’utilizzo di disegni 2D manuali e computerizzati (Photoshop e Painter) e le tecniche base di modellazione e renderizzazione 3D virtuale con l’ausilio di programmi professionali quali Alias Autodesk.

Si studia la storia del design automobilistico e delle innovazioni tecnologiche, il mercato odierno dell’auto e i segmenti in cui è suddiviso e si lavora su scenari alternativi per la comprensione dei trend futuri.

La conoscenza dell’”oggetto” automobile avviene tramite lo studio dell’architettura del veicolo, dell’ergonomia, dei materiali e dell’aerodinamica. Il progetto prevede la definizione del lay out della vettura, la presentazione di proposte sotto forma di figurini, lo sviluppo 3D dell’oggetto. Lo studio dell’interno di un’auto (proporzioni, ingombri e concept) termina con un progetto in 2D. Si prosegue con lo sviluppo di un modello fisico in scala ridotta in Clay.

Durante il secondo anno del Master in Transportation Design gli studenti si calano in un vero e proprio contesto lavorativo: un Centro Stile commissiona all’Istituto Europeo di Design di Torino un progetto per lo sviluppo di un concept car. Gli studenti realizzano questo progetto confrontandosi e collaborando tra loro in team, affrontando tutte le fasi di elaborazione e le problematiche presenti in un Centro Stile, fino ad arrivare alla realizzazione di un modello in scala 1:1.

La didattica del secondo anno di corso approfondisce le conoscenze dell’automobile e affronta tutte le fasi di progetto. I partecipanti sono stimolati ad analizzare attentamente il briefing e il mercato di riferimento. E’ data molta importanza alla ricerca di uno stile personale, all’approfondimento delle tecniche di rappresentazione e al rapporto con il committente.

Nello sviluppo del modello si affrontano le dinamiche inerenti il design della carrozzeria e il design dell’abitacolo interno, l’aerodinamica, i materiali, la fattibilità e le più attuali tecniche di renderizzazione, l’impostazione e realizzazione matematica per fresatura del modello in scala reale. E’ previsto un workshop di visualizzazione 3D in real time (Bunkspeed).

Durante il percorso di studi si svolgono diverse visite presso aziende e siti produttivi per approfondire la conoscenza delle tecnologie e dei processi relativi ai progetti in corso.

Nell’ultima fase del Master, ogni studente è guidato nella realizzazione di un portfolio professionale e sono simulati dei colloqui di lavoro.

  • ANNO 1

    • Aree di approfondimento

      - Acquisizione delle tecniche di comunicazione visiva di idee e concetti tramite l’utilizzo di disegni 2d manuali e computerizzati (Photoshop e Painter).

      - Conoscenza delle tecniche base di modellazione e renderizzazione 3d virtuale con l’ausilio di programmi professionali quali Alias Autodesk.

      - Introduzione almondo dell’auto: storia del design automobilistico e delle innovazioni tecnologiche, ilmercato dell’auto odierno ed i segmenti. Creazione di scenari alternativi per la comprensione di trend futuri.

      - Approfondimento della conoscenza dell’oggetto automobile tramite lo studio dell’architettura del veicolo, dell’ergonomia, deimateriali e dell’aerodinamica.

      - Introduzione al progetto: analisi di marketing, definizione layout vettura, presentazione di proposte sotto forma di figurino, sviluppo 3d dell’oggetto.

      - L’interno di un’auto, proporzioni, ingombri e creazione di un progetto da presentare in 2d.

      - Laboratori di modellistica, sviluppo di un modello fisico in scala ridotta in Clay.

  • ANNO 2

    • Aree di approfondimento.

      - Approfondimento sulle tecniche di rappresentazione e ricerca di uno stile di disegno personale.

      - La modellazione virtuale avanzata, controlli di macrofattibilità  e classificazione delle matematiche.

      - Workshop di visualizzazione 3d in real time (Bunkspeed).

      - L’automobile moderna e la produzione, normative legate a sicurezza e ambiente, omologazioni.

      - Visite a realtà  aziendali e studi per un primo contatto con la realtà  del lavoro.

      - Progetto di un interno di un’auto, analisi vettura di partenza e layout tecnico, ricerca iniziale di ispirazione, presentazione di concept e figurini completi, realizzazione di un modello virtuale completo.

      - Progetto di un esterno di un’auto finalizzato ad un modello da salone: ricerca iniziale sul marchio, analisi della gamma, posizionamento del prodotto, impostazione packaging ideale, realizzazione proposta di stile, presentazione, sviluppomodello in scala e realizzazione di modello virtuale.

      - Impostazione e realizzazione matematica per fresatura del modello in scala reale.

      - Visite nei reparti dimodellazione e verniciatura dove fisicamente verrà  ultimato il modello.

      - Preparazione e realizzazione di un portfolio professionale, il rapporto con le aziende, il colloquio.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Fasano Supreeth

Fasano Supreeth
Da sempre appassionato ed interessato allo studio delle lingue straniere, sceglie un liceo scientifico nel quale poter studiare anche l’inglese, il francese e il tedesco. Di seguito, due importanti decisioni. Una istintiva e una razionale: una laurea in comunicazione preceduta da un corso intensivo di linguaggi di programmazione e informatica. A seguire, un Master in Marketing e Comunicazione presso la Facoltà di Economia di Torino. Ancor prima di terminare gli studi inizia a lavorare presso importanti multinazionali quali FIAT Group Automobiles e Loro Piana. Oggi, è impegnato a tempo pieno presso un’Agenzia Pubblicitaria e collabora con alcuni professionisti del settore per tutto ciò che riguarda il mondo del Marketing. Infine, la scelta di un viaggio di alcuni mesi a Londra che ha ulteriormente accentuato la sua passione per le lingue e per le culture straniere.

Adriano Piovano

Adriano Piovano
Dal 1973 al 1991 è stato designer responsabile esterni al centro stile FIAT Torino. Dopo una parentesi come designer di esterni al centro stile lancia,  dal 2002 al 2012 ritorna a essere designer responsabile di esterni al Centro Stile FIAT. Dal 2005 è docente del corso di modellazione per modellatori del Centro Stile. Nel 2010 si occupa della modellazione, in scala 1 a 4  su richiesta  dell’architetto Manzoni Flavio, della nuova Ferrari Enzo a Maranello.

Massimo Sirelli

Massimo Sirelli
Diplomato presso lo IED di Torino nel 2003 in Digital design, opera per alcuni anni come freelance per prestigiose agenzie di comunicazione su progetti riguardanti importanti marchi nazionali ed internazionali (Ferrero, Seven, Fiat, Rai Trade, Bakeca.it, Sorin Biomedica, etc). Nel 2006 fonda Dimomedia http://dimomedia.com/, laboratorio creativo di ricerca e sperimentazione incentrato su grafica, comunicazione e multimedia design.

Umberto Niola

Umberto Niola
Responsabile della Costruzione Prototipi e Vetture Speciali presso la Pininfarina SpA di Cambiano (TO), presso cui svolge le principali funzioni di realizzazione tecnica e pratica di oggetti sperimentali, concept cars, automobili in esemplare unico o piccolissima serie per Clienti private e case ufficiali, con tutte le necessarie correlazioni con Stile, Ingegneria, Sperimentazione, Sviluppo. Inoltre continua l’attività privata di consulenza tecnica automobilistica, in campo sportivo e storico, e ha l’onore di partecipare da alcuni anni alle attività didattiche IED per il Master in Transportation Design. https://www.linkedin.com/pub/umberto-niola/5/21a/a0