News

Roma

Aprile 20, 2017

Design for Next e IED Roma per il design del futuro

Fra i protagonisti dell'ultima edizione di Design for Next, gli studenti IED Roma che hanno presentato per l'occasione il nuovo progetto dedicato a Pasta Fanelli realizzato durante il corso Triennale di Product Design. Complimenti!

Roma ha ospitato la scorsa settimana Design for Next, l’appuntamento internazionale nato per mappare le direzioni del futuro del design e promosso da Regione Lazio tramite Lazio Innova presso Università La Sapienza.

IED Roma, per l’occasione, ha partecipato presentando in anteprima il progetto dedicato a Pasta Fanelli, pastificio aritigianale a conduzione familiare che ha sede nel nord del Lazio, a Canepina, in provincia di Viterbo.

Leonardo Magnani, Elisabetta Rossi, Michele Perna e Giulia Maienza – studenti del corso Triennale di Product Design dell’Istituto Europeo di Design – sono gli autori del progetto che hanno personalmente presentato in inglese a una platea di professionisti del settore.

Ad accompagnare i ragazzi in questa esperienza: Nerina Di Nunzio, Direttore IED Roma, Laura Negrini, Direttore Scuola di Design presso IED Roma, Marika Aakesson, Coordinatore corso Triennale Product Design, e Francesco Subioli, docente che ha seguito e introdotto i lavori.

Obiettivo dello studio? Creare un packaging e un tipo di pasta capaci di raccontare il patrimonio culturale del territorio viterbese, i metodi artigianali e i sapori autentici degli ingredienti utilizzati da Pasta Fanelli. Il prodotto finale è stato pensato per il mercato internazionale, in particolare per food store specializzati, o per il mercato italiano come souvenir.

Gli studenti hanno progettato nuovi formati di pasta ispirandosi a prodotti locali, come noci e castagne, e al paesaggio della Tuscia viterbese. In particolare, l’identità grafica del packaging richiama le pitture degli antichi vasi etruschi. Materiali eco-compatibili, naturali e riciclabili, forme che richiamano la cultura del territorio ma allo stesso tempo funzionali per trattenere salse e condimenti.
Un ringraziamento speciale a Loredana Di Lucchio e Lorenzo Imbesi, coordinamento scientifico per Design for Next 2017.