Graphic Design. Motion Graphic

Specializzazione in Graphic Design. Motion Graphic

Corsi Triennali e Post Diploma - Roma

Scarica la brochure

Obiettivi formativi:

Il Corso di Graphic Design – Motion Graphic affronta un’area formativa molto ampia che va dalla grafica tradizionale ai media digitali. Artista della comunicazione visiva, con una cultura profonda ed ecclettica, il Graphic Designer ha uno spiccato interesse per il “bello”, una grande curiosità verso tutte le forme di espressione artistica ed elevate capacità di cavalcare e individuare nuove tendenze. La conoscenza della grafica unita a buone capacità gestionali e a una visione personale critica del settore gli consente di comunicare con chiarezza e in modo accattivante concetti commerciali e sociali con i diversi target di riferimento e attraverso i diversi media. Può applicare le sue conoscenze dai titoli di testa di un film al packaging di un dentifricio, dal logo di un’automobile al design della t–shirt di un brand di tendenza, ai manifesti pubblicitari.

Sbocchi professionali:

Il Graphic Designer può lavorare sia come libero professionista sia all’interno di studi grafici, case editrici, canali televisivi, web agency. Può operare anche in qualità di Web Designer, Motion Graphic Designer, Art Director.

Il corso è riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello equipollente ai diplomi di laurea universitari e pertanto riconosciuto in tutto il mondo.

 

Scopri le pagine delle professioni creative : Graphic Designer

Il corso è erogato anche presso la sede di: Torino -  Venezia -  Milano -  San Paolo - 
  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2016
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano
Iscriviti entro il 28 Luglio per usufruire delle agevolazioni Early Bird.

Indirizzi di specializzazione:

Il Corso Triennale di Graphic Design – Motion Graphic si rivolge allo studente interessato a lavorare nelle diverse aree della grafica (pubblicitaria, televisiva, editoriale, di prodotto), un settore vivace e in continuo divenire grazie all’evoluzione costante dei media.

Il corso alterna sessioni di teoria (storia e conoscenza del mondo della grafica e della comunicazione) a momenti di progettazione assistita. Lo studente affronta dapprima i fondamenti del graphic design: carattere tipografico, composizione nello spazio, colore e tutti gli altri elementi grammaticali di base di ogni progetto di comunicazione. Impara a conoscere i diversi prodotti della grafica editoriale, dalla brochure al libro, dalla collana al periodico, soppesandone aspetti comunicativi e tecnici. Sotto il profilo culturale, approfondisce le tematiche concernenti la storia dell’arte contemporanea, del disegno e della grafica d’arte, alla metodologia della progettazione e alla semiotica dell’arte e acquisisce progressivamente una visione critica e personale.

La progettazione è supportata dall’utilizzo dei software, che sono dedicati all’impaginazione, al fotoritocco, al montaggio video, alla modellazione 3D, alla costruzione di pagine web. Le esercitazioni sui software si concentrano rispettivamente sulla realizzazione di layout digitali e sulla psicologia e morfologia della forma. Si approfondiscono inoltre le tecniche di stampa e di produzione e la gestione del web e dei social media.

Il percorso di studi affronta l’ideazione e la progettazione 3D di marchi, logotipi e brand per le aziende attraverso l’utilizzo del software Cinema 4D, studiando in particolar modo la modellazione basica, il texturing e l’illuminazione. Lo studio del packaging e delle sue potenzialità porta il grafico nel mondo più specifico del design dell’oggetto.

Le tecniche e i linguaggi del cinema e della fotografia completano il bagaglio culturale e tecnico del futuro professionista dell’immagine. Sono prese in esame le tappe principali della storia del cinema, esaminando il rapporto tra tecnologia ed estetica, le evoluzioni stilistiche, espressive e narrative dei film e dei cortometraggi. Si affrontata l’animazione per gli audiovisivi: film, titoli di testa, pubblicità e videoclip.

Il processo creativo termina con la produzione di una personale proposta di progetto che prevede la conoscenza sia delle tecniche di stampa sia dei sistemi multimediali. Lo studente affronta le tematiche progettuali di competenza del Graphic Designer: dalla corporate image alla comunicazione di prodotto, dalla grafica editoriale al design dell’interazione e alla grafica televisiva, in un’ottica generale di cross-medialità. Il Progetto di Tesi, complesso e articolato, è svolto in collaborazione con Enti e Aziende che interagiscono con l’Istituto Europeo di Design con intenti di ricerca di soluzioni originali e innovative.

Il corso triennale di Grapic Design ha valore riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello.

  • 1 Anno

    • STORIA DELL’ARTE CONTEMPORANEA

      Lo studio della nostra cultura visuale ed estetica, viene analizzato attraverso la sperimentazione e la ricerca artistica contemporanea. Un percorso che muove dalla nascita della civiltà industriale di metà Ottocento, alla deformazione del quotidiano nel flusso giornaliero delle immagini veicolate dai media, dalla pubblicità e dal cinema. Dai codici espressivi indipendenti delle avanguardie di inizio Novecento, alle connessioni segniche e culturali della metà del secolo scorso, fino alle più attuali espressioni di una realtà frammentata. Le considerazioni finali mettono in risalto una delle nuove correnti artistiche popolari del dopoguerra, la Pop Art, a confronto con una delle più moderne forme artistiche: la Street Art.

    • STORIA DEL DISEGNO E DELLA GRAFICA D’ARTE

      Il corso prevede di toccare le grandi tappe della Storia dell’Immagine, con particolare attenzione al Disegno e alla Grafica d’Arte a partire dalla Rivoluzione industriale. Il disegno industriale che si sviluppa nel corso del Novecento con le grandi scuole, come il Bauhaus, con una storia parallela a quella dei grandi eventi sociali e culturali. Il corso offre una panoramica esauriente sugli autori e gli stili che hanno maggiormente influenzato la storia del design, della comunicazione visiva e l’evoluzione del segno grafico in funzione illustrativa, nell’ambito dell’editoria, della comunicazione pubblicitaria, della moda, della narrativa d’autore e popolare, fino a giungere all’esplorazione delle frontiere contemporanee del genere.

    • METODOLOGIA DELLA PROGETTAZIONE

      Come nasce un’idea e come la si trasforma è materia di studio di Metodologia della Progettazione. I fondamenti teorici consentiranno allo studente di comprendere quali fattori, scientifici e culturali, intervengano nel progetto e di gestire le discipline che partecipano alla costruzione dell’opera. L’insegnamento percorre le differenti fasi, dalla formulazione dell’idea allo sviluppo del progetto, e consente sia l’individuazione degli strumenti corretti, sia la gestione degli aspetti che intervengono nella formazione, costruzione e rappresentazione dell’attività creativa.

    • COMPUTER GRAPHIC 1

      Lo studente acquisirà le competenze tecniche per la gestione delle immagini per la stampa e per il web, attraverso il software Adobe Photoshop, e per la realizzazione degli elementi grafici in ambito vettoriale, con Adobe Illustrator. Le esercitazioni sui due software si concentreranno rispettivamente sulla realizzazione di layout digitali e sulla psicologia e morfologia della forma.

    • ELEMENTI DI GRAFICA EDITORIALE

      Il corso introduce al percorso creativo, tecnico e tecnologico che porta alla scrittura tipografica di un testo, alla composizione di una pagina e quindi di un prodotto editoriale, attraverso l’apprendimento dei software professionali utilizzati nel settore editoria. La complessità del processo costruttivo parte da una corretta impostazione del flusso produttivo e comprende lo studio dell’organizzazione spaziale bidimensionale, di caratteri e testi, quindi della loro leggibilità e visibilità, e del sistema comunicativo che innescano i contrasti e gli accostamenti cromatici, di stile e visivi.

    • GRAPHIC DESIGN 1

      Il corso affronta i fondamenti del Graphic Design: il carattere tipografico, la composizione nello spazio, il colore, sono gli elementi grammaticali di base di ogni progetto di comunicazione visiva. Per utilizzarli efficacemente è necessario conoscerne la storia, la morfologia, le connotazioni psicologiche, gli aspetti tecnici. Durante il corso saranno fornite le competenze necessarie a mettere in pagina gli elementi della comunicazione visiva, al fine di ottimizzare, rendere fruibile, caratterizzare ed esaltare il messaggio. Si passerà attraverso la comprensione e la sintesi dei concetti in pittogrammi, il sistema di segni, la conoscenza delle diverse famiglie di caratteri, al fine di acquisire una gestione dei font sia da un punto di vista prettamente compositivo/ astratto, che da un punto di vista editoriale.

    • TEORIA DELLA PERCEZIONE E PSICOLOGIA DELLA FORMA

      È un percorso nel mondo delle percezioni sensoriali e dei processi cognitivi. Il corso illustra le teorie scientifiche che spiegano il funzionamento dei nostri sensi e le correla alle ricerche della psicologia della forma. Sono affrontati principi di teoria del colore e, attraverso le scienze applicate, sono fornite le tecniche per analizzare il rapporto tra oggetto, spazio e persona, conoscenze fondamentali per progettare l’opera in relazione alle risposte sensoriali. La psicologia della forma mette in relazione i meccanismi percettivi con le problematiche legate all’uso della forma stessa e la conseguente elaborazione dei linguaggi creativi.

    • SEMIOTICA DELL’ARTE

      Il corso si propone di offrire un’introduzione alla semiotica e ai suoi campi applicativi nell’arte e nella comunicazione. Sarà presentato un approccio alle discipline della rappresentazione creativa, integrato all’ottica psicoanalitica e alla prospettiva psicofisiologica. Gli incontri saranno costituiti da un’introduzione teorica, affiancata all’esperienza pratica degli argomenti trattati, attraverso l’avvicinamento a materiale visivo e sonoro.

  • 2 Anno

    • COMPUTER GRAPHIC 2

      Il corso illustra gli aspetti e le potenzialità del programma After Effects, attraverso la descrizione e l’applicazione degli strumenti e delle finestre di lavoro e l’individuazione delle caratteristiche e delle potenzialità. Gli studenti apprendono passo-passo le operazioni di base e quelle avanzate.

    • GRAPHIC DESIGN 2

      Si affronta una panoramica sui diversi prodotti della grafica editoriale, dalla brochure al libro, dalla collana al periodico e se ne approfondiscono gli aspetti comunicativi e tecnici. Introduzione al web design e acquisizione degli strumenti necessari alla realizzazione di siti web completi di interazione, attraverso lo studio e la progettazione dell’interfaccia.

    • FOTOGRAFIA

      Il corso si focalizza sull’allestimento di un set fotografico e sulla corretta realizzazione di un’immagine; porta ad analizzare il contesto, a sviluppare il proprio spirito di osservazione e a relazionarsi con il fotografo. Vengono approfonditi gli aspetti espressivi, comunicativi, linguistici ed operativi introdotti dalle tecnologie digitali. La seconda fase è dedicata alla postproduzione fotografica e fornisce, attraverso l’utilizzo dei software, gli strumenti necessari per perfezionare gli scatti realizzati nella prima fase.

    • FENOMENOLOGIA DELLE ARTI CONTEMPORANEE

      Il corso approfondisce lo sviluppo della fenomenologia come scienza o metodo che esplicita il rapporto fra la realtà e l’espressione degli artisti, permettendo allo studente di acquisire gli strumenti necessari all’interpretazione dei fenomeni artistici contemporanei nella loro connessione con i contesti storici e culturali e nel confronto con le dinamiche sociali. L’insegnamento aiuta a comprendere come le forme contemporanee della creatività si originano, si rappresentano e si percepiscono.

    • BRAND DESIGN

      La comunicazione visuale di un prodotto segue, generalmente, un flusso bidirezionale: dall’azienda al prodotto e viceversa. L’imballaggio, la confezione di un prodotto e la sua grafica sono il risultato della trasformazione tridimensionale dell’immagine dell’azienda e del racconto del contenuto. La prima parte del corso sarà dedicata allo studio, ideazione e progettazione di marchi, logotipi e brand per le aziende, con particolare riguardo al messaggio che trasmettono. La seconda fase prevede la progettazione 3D di marchi e logotipi attraverso l’utilizzo del software Cinema 4D, studiando in particolar modo la modellazione basica, il texturing e l’illuminazione. Successivamente il corso affronta lo studio del packaging e delle sue potenzialità così da portare il grafico nel mondo più specifico del design dell’oggetto con le sue valenze e implicazioni di marketing, di produzione e di presenza nel punto vendita.

    • METODOLOGIA PROGETTUALE DELLA COMUNICAZIONE VISIVA

      Analisi dei diversi aspetti della metodologia progettuale applicata alla motion graphics attraverso l’utilizzo di diverse tipologie di elementi compositivi (grafica, foto, video e lettering) come mezzo per esprimere un messaggio. Si studiano le loro relazioni compositive, morfologiche e discorsive. Infine si affrontano le problematiche tecniche, produttive ed organizzative proprie di una metodologia progettuale applicata alla motion graphics.

    • SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE

      Il corso si fonda sulla rappresentazione e l’analisi del rapporto tra media e società attraverso il tempo. I significati multivalenti del termine “comunicazione”; breve storia dei media; rappresentazione dell’attuale situazione del “villaggio globale”. Parte del corso è dedicata all’infografica con lo scopo di imparare a veicolare informazioni con un insieme di segni, che rappresenti una sintesi comunicativa e che possa essere di supporto per un impaginato, un video, un sito web o altre applicazioni grafiche.

    • STORIA DEL CINEMA E DEL VIDEO

      Il corso illustra le tappe principali della storia del cinema, fino ai giorni nostri, attraverso il rapporto tra tecnologia ed estetica. Le evoluzioni stilistiche, espressive e narrative del cinema, comprese quelle del cortometraggio contemporaneo, sono messe in relazione con i progressi tecnologici dei mezzi di produzione e la conseguente evoluzione del linguaggio cinematografico. Verrà inoltre affrontata l’animazione per gli audiovisivi: film, titoli di testa, pubblicità e videoclip.

    • TECNICHE DEI PROCEDIMENTI A STAMPA

      Il corso affronta lo studio dei supporti, degli strumenti e delle tecniche per la riproduzione seriale di un prodotto stampato: a partire dalla carta e dalle sue caratteristiche, per finire con i vari tipi di rilegatura, il trattamento delle immagini, dei testi e degli elementi grafici, la corretta preparazione dei file per i procedimenti di pre-stampa, finalizzati all’ottimale riproduzione nei diversi processi di stampa: digitale, tipografico, offset, rotocalco, serigrafico. Il prodotto editoriale è osservato in tutti gli elementi della sua confezione e particolare attenzione viene dedicata all’acquisizione della terminologia del settore.

    • INTERACTION DESIGN

      L’interazione è l’opportunità e il terreno di indagine più eloquente ed eclatante, della rivoluzione digitale. Il corso percorre le tappe progettuali di ambienti interattivi, considerando la relazione mono e multiutente e le interconnessioni fra gli scenari, il suono e le azioni.

  • 3 Anno

    • TEORIA E METODO DEI MASS MEDIA

      I media, i contenuti che veicolano, i criteri strutturali con cui organizzano la comunicazione e l’influenza sulla storia della cultura e della società, sui comportamenti e sui cambiamenti del gusto. Acquisizione di strumenti utili a realizzare un annuncio pubblicitario in tutte le sue parti, con particolare attenzione all’aspetto visual. Analisi e progettazione di strategie di comunicazione non convenzionale.

    • GRAPHIC DESIGN 3

      Esercitazioni progettuali finalizzate alla realizzazione di autonome soluzioni visive, grafiche digitali e di styling complessivo, adottate come banco di prova delle proprie capacità personali e della propria consapevolezza etica, estetica ed operativa.Un lavoro diretto alla riflessione sul senso e sulle finalità dell’attività professionale, nel contesto economico, sociale, comunicativo e ambientale contemporaneo. Il corso inoltre fornisce e applica gli strumenti necessari per lo sviluppo progettuale e la sua esecuzione, affrontando in particolare la brand identity applicata a un canale televisivo: dalla sua genesi, alla scelta della tipologia, fino alla creazione degli elementi visivi che lo connoteranno rispetto agli altri.

    • DIGITAL VIDEO

      Le metodologie e le conoscenze strumentali, acquisite nel primo anno, sono approfondite attraverso l’utilizzo delle tecniche e dei software per la gestione dell’immagine in movimento e della grafica applicata agli audiovisivi e ai video digitali. Si analizzano i linguaggi specifici dell’audiovisivo, dell’animazione, dell’interazione, del montaggio, attraverso l’utilizzo dei software professionali: Cinema 4D per la modellazione, After Effects per la motion graphics.

    • DIRITTO DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE DIGITALE

      Le moderne esigenze dell’informazione, nei loro aspetti tecnologici, economici e sociologici, sono esaminate in riferimento al concetto dell’oggettività e obiettività dell’informazione. La riflessione su uno dei diritti fondamentali dell’individuo è sviluppata come risultante di una nuova concezione e fruizione della comunicazione, del diritto d’autore e della privacy. Il corso affronta inoltre i linguaggi e le tecniche della fotografia per comprenderne i diversi usi, dalla documentazione dell’opera, all’espressione del proprio linguaggio artistico. L’insegnamento fornisce elementi di lettura e produzione dell’immagine. La parte laboratoriale consente di sperimentare il mezzo fotografico con tecniche e strumenti tradizionali o digitali.

    • ART DIRECTION

      L’attenzione è rivolta alla visual culture, in vista di un percorso di educazione all’immagine e di progettazione creativa. Le immagini hanno un forte potere comunicativo e suggeriscono a un osservatore attento suggestioni, spunti, riferimenti, associazioni.

    • PROGETTAZIONE GRAFICA

      Il laboratorio affronta le fasi preparatorie al progetto di tesi conclusivo. Vengono poste le basi per la fase metaprogettuale, ovvero la definizione strategica del progetto, l’impostazione del lavoro di ricerca inerente i temi proposti, la pianificazione delle successive fasi operative.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Luigi Vernieri - Direttore IED Arti Visive

Luigi Vernieri - Direttore IED Arti Visive
Art director, editore, ideatore ed organizzatore di Festival, creatore di collane editoriali e format per la comunicazione. Direttore IED Arti Visive e Coordinatore del Corso di Graphic Design di Roma. Si occupa di cultura visiva e arte contemporanea con la factory creativa Fefè Project e di "segni" e territorio con il progetto TheSign Everywhere. Insegna Art Direction.

Mauro Zinni

Mauro Zinni
Nasce in Argentina, nel 1998 si laurea in “Disegno Grafico” alla facoltà di architettura, disegno e urbanistica dell’università di Buenos Aires dove dal 2000 al 2003 è anche docente. Attualmente lavora a Roma come art director per fox international channels e insegna “tv brand identity” per il corso triennale di “video design” e di “graphic design” allo IED di Roma.

Andrea Ferolla

Andrea Ferolla
Art director, illustratore, designer. Laureato in Lettere; membro dell'Art Directors Club Italiano. Direttore creativo con Daria Reina dello studio di consulenza in Art Direction Ferolla-Reina specializzato in luxury brand e comunicazione delle Istituzioni. Fondatore e style director del marchio di accessori di lusso Chez Dédé. Insegna Graphic Design.

Patrizia Boglione

Patrizia Boglione
Strategic Creative Director di Angelini Design (Roma, Torino, Parigi, Londra). Si occupa di strategia cross branding e cross mediale. Owner e creative director di www.gorgelous.com, webzine dedicato a food, arte e design. Creative coach, disegna percorsi creativi e nuovi profili professionali. Insegna Metodologia della Progettazione.

Renato Astolfi

Renato Astolfi
Ha studiato all’ISIA di Urbino e lavora come graphic designer curando l’immagine di brand italiani e internazionali. Docente di lettering e typography, ha diretto IED Arti Visive e ha insegnato sia ai corsi triennali che al master in art direction.

Chiara Caproni

Chiara Caproni
Graphic designer. Ultima lingua della vecchia guardia, tra le prime mani della grafica “moderna”, miscela tradizione e tecnologia per moltiplicare potenzialità e nuove soluzioni. Una “artigiana specializzata” che crede nel limite come propulsore di creatività, nel perseguimento della qualità, nel ruolo culturale della professione.

Aldo Testi

Aldo Testi
Illustratore, visualizer e digital painter freelance. Collabora da anni con case editrici, agenzie di pubblicità e studi di grafica. Docente di visualizing, grafica vettoriale e raster alla Scuola di Arti Visive, Cinema e New Media e al dipartimento Master dello IED di Roma.

Marco Colognola

Marco Colognola
Graphic designer e art director, vive e lavora a Roma. Socio di Bets srl, dal 1997 insegna allo IED. Nel 2002 viene premiato da Bruno Munari al concorso Paper Ideas. Nel 2012 vince l’Oscar del Vino come migliore etichetta per il Dodicidodici di Castello di Cigognola.

Giuseppe Coccoli

Giuseppe Coccoli
Dopo il liceo ed una breve esperienza in tipografia, consegue nel 2008 a Roma il diploma IED in Video Design. Inizia come motion graphic designer lavorando per MU.design dove ha la possibilità di realizzare progetti d'identità e promozione televisiva per emittenti italiane ed estere. Attualmente svolge la propria professione da freelance.

Roberto Terrinoni

Roberto Terrinoni
Diploma in Graphic Design, IED Roma nel 2005. Partecipa all’ideazione di alcune testate giornalistiche di arte contemporanea e visual art. Fa parte del nucleo ideativo ed organizzativo di FEFÈ Project, importante rivista italiana di visual art. Come freelance firma progetti per Amnesty International, Nike, Atac, Sony BMG…

Maria Letizia Bixio

Maria Letizia Bixio
Avvocato esperto di diritto d’autore e proprietà intellettuale, consulente presso il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Scrive per testate del settore artistico, tra cui Inside Art e Sofà. Attenta alla scena artistica contemporanea, ha curato molteplici mostre in gallerie, accademie e spazi museali, redigendo testi critici per i relativi cataloghi.

Andrea Indini

Andrea Indini
Da più di dieci anni lavora nel mondo del design. Ha collaborato con molte agenzie di Roma, di Milano e di altre città italiane. Dal 2005 nel team di Angelini Design, dapprima in trasferta francese, nella filiale di Parigi, poi nella sede di Roma, dove attualmente è direttore creativo.

Juan Pablo Kessler

Juan Pablo Kessler
Nasce in Argentina. Nel 2006 si laurea in Disegno Grafico alla facoltà di architettura, disegno e urbanistica dell’Università di Buenos Aires. Attualmente lavora a Roma come Art Director per Fox International Channels. Insegna TV brand identity nei corsi triennali di Graphic Design e Video Design.

Alessandro Leoni

Alessandro Leoni
Ex studente IED, si forma lavorando per Fox Internation Channels in video motion e post-production. Fonda con alcuni collaboratori uno studio grafico chiamato Entrophia e produce motion design per Magnolia entertainment, Rai e Sky. Insegna Adobe Illustrator.

Stefano Luceri

Stefano Luceri
Diplomato allo IED nel 1986, si occupa di comunicazione visiva. È specializzato in progetti di comunicazione per l’industria musicale, comunicazione visiva per il cinema, fotoritocco per la moda ed editoria d’arte contemporanea. Nel 2003 apre LuceriDesign, boutique creativa al servizio di piccole e medie imprese.

Giambattista Menna

Giambattista Menna
Senior Art Director in Cheil Italia, agenzia pubblicitaria del gruppo Samsung. Ha iniziato la sua carriera nel 1996 lavorando come art director e graphic designer in studi grafici e altre agenzie internazionali: Leo Burnett, Arc Worldwide e Lowe Pirella Fronzoni occupandosi di clienti quali Poste Italiane, Lottomatica, Italo, Toyota, Piaggio, La Repubblica, L'Espresso, Q8.

Andrea Natella

Andrea Natella
Sociologo, autore, pubblicitario e pubblicista. Sotto pseudonimi diversi ha pubblicato saggi di ufologia, sesso estremo e arte del sabotaggio. Nel 2003 ha ideato e fondato guerrigliamarketing.it, la prima agenzia italiana di comunicazione non convenzionale. Oggi è direttore creativo di KOOK Artgency.

Claudia Primangeli

Claudia Primangeli
Fotografa professionista, collabora con importanti istituti pubblici e privati. Ha partecipato a missioni archeologiche per conto del Ministero degli Esteri. Collabora in modo continuativo con la Fondazione Roberto Capucci e con la sartoria cinematografica Tirelli per la realizzazione di cataloghi e per i rispettivi siti web. Fotografa di scena in spettacoli teatrali.

​Alessandro Risuleo

​Alessandro Risuleo
Esercita la professione di grafico e art director dal 1992. Nel 1995 fonda la VISUAL Creative Studio. Nel 1996 comincia l’attività di web designer e project manager. Nel 2008 diventa uno dei primi iPhone Developer italiani. Ha realizzato ad oggi 300 applicazioni e tuttora fornisce i suoi Servizi per Mondadori, Giunti, Pearson, RCS, Panini, Harward Business Review.

Monica Umena

Monica Umena
Graphic Designer. Ha lavorato per aziende come Sony Music, Polygram, EMI, Colgate Palmolive, Rai, Sky, Comune di Roma e realizzato copertine per i dischi di artisti come Renato Zero, Giorgia, Ivan Graziani, Mauro Pagani. Ha insegnato presso l’Università LUISS, i centri di formazione professionale del Comune di Roma e da molti anni collabora con IED Roma.

Laura Argibay

Laura Argibay
Laurea in Graphic Design presso l’università di Buenos Aires Argentina, Master in Marketing presso l'università U.A.D.E. Un’esperienza professionale di oltre quindici anni nel settore della grafica e della pubblicità. Collabora in progetti come graphic designer, art director e illustratrice. Insegna Graphic Design, Pubblicità e IT Education presso diverse università e istituti di formazione.

Giuseppe Guariniello

Giuseppe Guariniello
Web/multimedia designer e digital artist. Lavora in ambito web ed interaction dal 2005 con 5 anni nella redazione di Repubblica.it. Per IED Roma dal 2009 insegna web design e dal 2014 coordina il CFA di web design. Lavora come freelance per brand quali: Save the childrens, Nike e Tim. Visual performer e creatore di installazioni per festival ed istituzioni italiane ed internazionali.

Marco Michiorri

Marco Michiorri
Collabora con IED dal 2001 e contribuisce alla nascita della didattica per la progettazione di audiovisivi di motion graphics, animazione e vfx. Insegna nei dipartimenti di grafica, illustrazione & animazione, cinema & new media, moda fashion stylist.

Serafino Murri

Serafino Murri
Critico cinematografico, autore di monografie (Pasolini, Kieslowski, Scorsese), della Enciclopedia del Cinema e del Lessico del XXI Secolo Treccani, selezionatore di Festival, autore televisivo. Docente all’università La Sapienza, allo IED di Roma, alla IULM di Milano. Sceneggiatore e regista cinematografico (Movimenti, 2004. Scandalo in sala. Il conflitto tra Potere e Cinema in Italia, 2014).

Antonio Strafella

Antonio Strafella
Fotografo e post produttore pubblicitario, collabora con diverse agenzie di Roma e Milano firmando campagne tra cui PD, Ministero dei trasporti, L’Unità, ATAC, Nissan. Attivo anche come artista, ha esposto le sue foto in diverse gallerie tra Roma, Napoli e Lecce.

Davide Scarpantonio

Davide Scarpantonio
Art director e Graphic designer vocato alla tipografia e all’illustrazione. Si avvicina alle arti visive attraverso i graffiti e la street art, per poi specializzarsi in corporate e brand identity. Dopo aver conseguito il diploma in Graphic Design, torna allo IED per insegnare Fenomenologia delle arti contemporanee nello stesso Dipartimento.