FOTOGRAFO

Ben lontano dal concetto di semplice produttore di immagini, il Fotografo professionista si muove in quel multiforme panorama che unisce forma e contenuto. A lui spetta il compito di esaltare le potenzialità di queste due dimensioni formali; egli persegue l’obiettivo di raccontare e quindi emozionare, lavorando su messaggi compositi e padroneggiando la tecnica e la sensibilità compositiva e narrativa. È un universo, quello della fotografia, che più di altri unisce i concetti di arte e linguaggio: il Fotografo è testimone consapevole di questa aggregazione creativa.

fotografia ied

La teatralità e la reinterpretazione sono alla base del progetto Mimesis, che prende ispirazione da alcune celebri opere del pittore Giorgio De Chirico. Si tratta di un progetto fotografico attraverso il quale si tenta di coniugare arte e moda, realizzato da Priscilla Pallante, studentessa di fotografia presso IED Roma.

Un progetto di fotogiornalismo sul tema caldissimo dell’immigrazione. Le fotografia, realizzate scegliendo la chiave “drammatica” e “crudamente realistica” del bianco e nero, sono state scattate in alcuni centri di accoglienza in Sicilia e Calabria da Giovanni Pulice, studente del Corso Triennale in Fotografia di IED Roma.

“Fahrenheit” - Fotografia Roma

Lavorando sul progetto Fahrenheit, liberamente ispirato al romanzo Fahrenheit 451 di Ray Bradbury e al conseguente film di Francois Truffaut, lo studente Jacopo Paglione del terzo anno del Diploma Accademico in Fotografia di IED Roma ha reinterpretato una serie di celeberrimi romanzi utilizzando come comun denominatore un formato super-panoramico, in quanto elemento in grado di esasperare il concetto di narrazione.

Michelin Worldwide Video Challenge | Progetto del corso in Fotografia

Realizzazione di 4 videoclip che mettono in scena "la foratura di uno pneumatico e le conseguenze per il conducente ed i passeggeri"; temi proposti da Michelin Worldwide Video Challenge.
I video presentati hanno vinto nelle seguenti categorie:
Vincitore primo premio A waste of money
Vincitore Terzo premio A waste of time
Docente Vincenzo Greco
Studenti
Gabriele Bertotti, Fabrizio Chirico, Francesca Nepote, Mattia Zaia, Fabio Gubetti, Andrea Cantore, Andreas Rosso

ANNA DI PROSPERO - UNA CHE HA FATTO LO IED


Anna di Prospero, classe 1987, si diploma nel 2011 in Fotografia in IED Roma e vince un programma Exchange presso la School of Visual Arts di New York. Nel 2008 viene selezionata per il Festival Internazionale di Fotografia "FotoGrafia-Roma", con una mostra presso la galleria Gallerati. Nel 2009 partecipa al "FotoLeggendo Festival" e vince il "Prix Exchange Boutographies" che le vale la partecipazione al "Boutographies Rencontres Photographiques de Montpellier 10ème edition". Nel 2011 è stata premiata come vincitrice della sezione People dell' "IPA" 2011 e nello stesso anno ha ottenuto il titolo di "Discovery of the Year" dei prestigiosi "Lucie Awards". Sky Arte HD nella stagione 2014 di «Fotografi», le dedica una monografia, annoverata tra gli 8 protagonisti del Documentario che conta nomi del calibro di Oliviero Toscani, Lady Tarin, Valerio Bispuri, Giampaolo Sgura, Massimo Berruti, Fabio Lovino, Massimo Mastrorillo. Sito ufficiale

DAVIDE MONTELEONE - UNO CHE HA FATTO LO IED

Diplomato nel 2000 in Fotografia. Dopo 10 anni presso l’Agenzia Contrasto, dal 2011 è fotografo della VII Photo Agency. Nel 2007, 2009 e 2011 ha vinto il World Press Photo, il più prestigioso premio legato al fotogiornalismo. Fotoreporter di fama internazionale, collabora con le più importanti riviste. Ha pubblicato Dusha, Anima russa nel 2007, seguito da La Linea Inesistente, nel 2009, e Thistle Rosso nel 2012. Sito ufficiale

Libro Fotografico

Durante il corso di Metodologia della Progettazione gli studenti hanno lavorato alla realizzazione di un libro fotografico a tema libero. Coordinatore Sonia Marin Autori Davide Fanton, Marta Malatesta, Giulia Pittioni.

il fotografo un lavoro di gruppo

Flip that bar è un progetto di collaborazione tra La Marzocco, azienda leader nel settore macchine del caffè, e IED.
Per sei mesi una selezione di quattordici studenti dei corsi di Fotografia, Marketing, Eventi, Sound Design, Graphic Design e Video Design hanno analizzato lo scenario del mondo del caffè per indagare il coffee shop del futuro.
Gli strumenti di comunicazione prodotti dagli studenti sono stati lo sfondo visivo e sonoro di Out of the Box, evento conclusivo del progetto e di presentazione dei risultati.

Guardare al futuro come imperativo categorico. Farlo con ottimismo, lasciandosi alle spalle il grigiore dello smog. Possiamo farlo da soli? O necessitiamo di un equilibrio tra più parti? La sinergia come risposta: permette di raggiungere un risultato sfruttando la reazione di due o più agenti. Ogni pezzo è fondamentale a questo equilibrio. E l’umano, in questa connessione tra le parti e i rispettivi compiti, non è poi così diverso dalla macchina. Cooperando, guarda avanti.
Il team H2politO è una realtà che rispecchia questa filosofia. Un team di giovani ingegneri che lavorano alla realizzazione di veicoli a bassissimo consumo. Colore e movimento, sono queste le chiavi di lettura attraverso le quali prende forma il progetto realizzato da Andrea Bianco e Lucrezia Goria, studenti presso IED Torino.

Un progetto di Anna Matilda Kjell, IED Milano. La serie Mitt Jag ha l’obiettivo di comunicare ed esprimere la complessa condizione interiore del subconscio in maniera mediata, bilanciando costantemente la relazione tra soggetto e natura. Le immagini si presentano come paesaggi naturali in cui si può vedere fluttuare a mezz’aria una scultura astratta per dare forma a una condizione umana, facendola interagire con la natura.

PHOTOGRAPHY PROJECT: Identity of Immigration

Documentario foto-giornalistico realizzato da Denis Vorobiov, studente IED di Fotografia. Documentazione visiva di uno dei problemi maggiori della contemporaneità: la migrazione di massa dai paesi del Medio-Oriente all’Europa. L’attenzione è posta sulle condizioni critiche dei rifugiati e sulle prospettive politiche dei governi. Allo stesso tempo il progetto costruisce un ponte tra la comunità europea e la nuova società araba, mostrando il loro lato intimo che parla di sentimenti.

Michele Secchi - Fotografia IED Roma

Un lavoro di still life particolarmente creativo, che usa il genere “food” per inventare una serie di immagini ironiche e al contempo suggestive. La sfida di Michele Secchi studente del Corso Triennale in Fotografia di IED Roma era realizzare direttamente sul set gli “innesti” tra elementi differenti per la “creazione” di una nuova specie. Quindi, senza dover ricorrere massicciamente al lavoro di postproduzione.

Zooming on India - Steve McCurry ospite di IED per una lectio magistralis


In occasione della presentazione del suo ultimo lavoro, Steve McCurry è stato ospite di IED Milano con una lectio magistralis rivolta agli studenti dei corsi di Fotografia di IED Milano. Un'occasione unica per conoscere l'India, una terra molto amata e studiata da Steve McCurry e per capire ancora di più le "prospettive" che deve saper sviluppare un fotografo professionista.

PIMP MY TEMPO 2.0 !

14 studenti IED del secondo anno dei corsi di Interior Design, Product Design, Graphic Design, Illustrazione e Animazione e Fotografia, dopo il successo della prima edizione di Pimp my Tempo, hanno lavorato per due mesi ad un contest creativo volto alla personalizzazione del nuovo pack del prodotto icona, Tempo Classic.
I lavori degli studenti una volta sviluppati sono poi passati al vaglio dei consumatori attraverso i social media e sono stati proprio gli utenti dei social a decretare il vincitore finale tra 4 finalisti.
Nel mese di giugno il lavoro di Alessandro Pigoni, studente IED di Graphic Design, sarà distribuito su oltre 21 milioni di pacchetti di fazzoletti.

DAVIS FACTOR in IED

In occasione del lancio di Smashbox, studio fotografico di Los Angeles e linea di makeup destinata al settore moda, un gruppo selezionato di studenti dei corsi IED Fotografia in italiano e in inglese incontra Davis Factor per condividere con il fotografo i loro lavori e apprendere, durante un shooting workshop, nuove tecniche fotografiche.
Progetto coordinato da Cristina Baccelli (condénast), Mirella Canton (condénast), Carlotta Cattaneo Carter (IED), Sabina Sartori (condénast) Studenti: Alessandra Bergamin, Nadia Charif, Clara Giaminardi, Clara Melchiorre, Giulia Pittioni, Ivo Sekulovski.

La formazione accompagna la carriera professionale

Ogni giorno, sia che si prosegua dopo gli studi nella libera professione o che si lavori in uno studio o in azienda, è richiesta una preparazione molto elevata e soprattutto trasversale. Per questo motivo IED consiglia anche ai suoi studenti di tenersi informati e aggiornarsi spesso, magari con corsi complementari a quelli seguiti nel triennio, facendo esperienze anche all’estero.

L’offerta dei corsi Master IED in primis, infatti, si sviluppa in 11 città, 3 nazioni, 2 continenti.
Consulta l’elenco aggiornato dei corsi Master, erogati in lingua italiana e in inglese: corsi in Italia | corsi in Spagna

Un aggiornamento quotidiano nella propria città è invece possibile grazie ai corsi di Formazione Continua. Fanno parte di questi corsi i Corsi di Specializzazione e i corsi di Formazione Avanzata, consultabili nelle specifiche offerte delle diverse sedi.

per diventare fotografo - corsi in italiano

Fotografia

Milano | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 11-10-2017

Richiedi Informazioni

Fotografia

Roma | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 12-10-2017

Richiedi Informazioni

Fotografia

Torino | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 11-10-2017

Richiedi Informazioni

per diventare fotografo - corsi in italiano

Photography

Milano | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 12-10-2017

Richiedi Informazioni

I COORDINATORI DEI CORSI

IED MILANO: ROBERTO TOMESANI e CARLOTTA CATTANEO CARTER

IED ROMA: ANTONIO BARRELLA

IED TORINO: BRUNA BIAMINO e ROBERTO MARIA CLEMENTE

Selezione progetti di tesi

Coordinatori: Mario Ermoli, Angela Madesani, Giancarlo Maiocchi, Sonia Marin, Marco Nero, Silvio Wolf - Autori: Tania Ayyad, Giulia Astesani, Alessandro Teoldi, Clio Squadroni.

Gallery

GIULIO DI STURCO - UNO CHE HA FATTO LO IED


Diplomato in Fotografia, oggi è un fotoreporter, diventato uno dei reporter inviati a New York per l'agenzia GraziaNeri. Ha lavorato prima in Canada, poi negli Stati Uniti. Come fotogiornalista, ha lavorato anche per l’agenzia Contrasto. Oggi ha base a Bangkok in Tailandia. Ha collaborato con alcune delle più note organizzazioni internazionali come Greenpeace, MSF, Unitaid, Nazioni Unite, WHO ed Action Aid. Si è aggiudicato due prestigiosi premi: il World Press Photo Award e il Sony World Photography Award, entrambi per un reportage realizzato in India. Pubblica su magazine italiani e stranieri come L’Espresso, Vanity Fair, Io Donna, The Daily Telegraph Magazine, Time Magazine, Marie Claire, Geo Magazine,The Sunday Times Magazine, Newsweek.