Anno accademico

2022/2023

Un’isola ecologica di prossimità per le scuole di Roma, che invita i bambini e i cittadini a conoscere meglio l’economia circolare a partire dall’importanza del riciclo.

Piantala è un’isola ecologica di prossimità pensata e progettata per le scuole della Capitale, che coinvolge i più piccoli nella raccolta differenziata. L’esperienza dell’utente inizia con l’arrivo della tessera, accompagnata da una lettera, a casa del bambino (il giorno del suo sesto compleanno), dove viene spiegato il funzionamento del bidone. L’utente si reca al bidone, e una volta selezionato il tipo di rifiuto da smaltire, il foro corrispondente si aprirà automaticamente e rimarrà aperto fino a ulteriore comando (dato sempre dall’utente). Piantala coinvolge gli utenti attraverso un fiore digitale personale. Il numero di utilizzi determina gli sviluppi e la crescita della pianta, dando vita a un gioco interattivo: 5 utilizzi per un seme, 10 utilizzi per una piantina, 15 utilizzi per un fiore completo.

Una volta ottenuti 10 fiori (150 utilizzi totali), l’utente potrà ricevere un premio ipotetico: per esempio dare il proprio nome a un nuovo albero piantumato dal Comune in una delle aree verdi di Roma: avrà così contribuito non solo a un corretto conferimento dei rifiuti ma anche alla riqualificazione ambientale della città. La piantumazione potrebbe avvenire in occasione di eventi pubblici dedicati, che saranno un'ulteriore occasione di sensibilizzazione sul rispetto dell’ambiente.

Il progetto è stato premiato dal dal Sindaco di Roma Roberto Gualtieri e dall’Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei rifiuti Sabrina Alfonsi, mercoledì 18 luglio nella sala Protomoteca del Campidoglio e passerà nelle mani della municipalizzata di Roma per una seconda fase di realizzazione.

Studenti coinvolti: Martina Scimia, Flavia Colonnelli, Veronica Giallatini, Alice Ecossi, Elisa Luzi, Francesco De Piano, Alberto Argente Boni