Cortometraggio di Federico Cimaz.

Il film affronta la perdita, non solo in senso fisico ma soprattutto psico-emotivo, raccontando le dinamiche familiari legate alla demenza senile di una persona cara.