Transportation Design

Specializzazione in Transportation Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Torino

Scarica la brochure

Il Transportation Designer è una figura professionale complessa e sfaccettata, la cui competenza implica una continua ricerca e una profonda comprensione dei meccanismi sociali e psicologici legati al concetto di trasporto e di veicolo. È un professionista che progetta soluzioni innovative combinando aspetti funzionali, tecnici ed estetici a partire da una profonda conoscenza di materiali, aerodinamica, stile ed ergonomia. Dimostra conoscenza e capacità di analisi dei sistemi economici, aziendali, della cultura d’impresa e di contesti e scenari culturali e di consumo mondiali, nonché di tutti gli aspetti che riguardano l'immissione sul mercato.

Opportunità professionali - Transportation Designer, Car Designer, Bike Designer, Yatch Designer, Mobility System Designer.

Titolo rilasciato - Il corso è riconosciuto dal MIUR ed è equiparato ai titoli di Laurea di I Livello rilasciati dalle Università.

  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2017
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Inglese

Scopri le pagine delle professioni creativeTransportation Designer

Contesto - Studioso e anticipatore di visioni di mercato futuribili, innovatore di processi per attitudine culturale, il Designer è sempre più coinvolto negli aspetti decisionali delle strategie aziendali: rappresenta un anello essenziale della crescita, dell'arricchimento e del progresso dei valori del marchio. Immagina e crea le forme e i contenuti del progetto di design dell’auto o dei principali mezzi di trasporto definendone lo stile: sintesi tra forma e pensiero.

Metodologia e struttura - Il corso Triennale in Transportation Design è focalizzato sulla sperimentazione progettuale in diversi ambiti in diretta sinergia con le grandi aziende del settore e del territorio.

Il futuro Designer impara a confrontarsi costantemente con conoscenze teoriche e tecniche e applicazioni concrete attraverso l’elaborazione e lo sviluppo di progetti di difficoltà crescente. Acquisisce un’autonomia operativa che garantisce la gestione del percorso progettuale, in particolare la fase dedicata allo sviluppo del concept come sintesi creativa e formale dell’idea di progetto.

Parallelamente, sono approfondite le conoscenze storiche del progetto trasversalmente all’arte, alla moda, alla comunicazione, al design e all’architettura sviluppando la capacità di compiere scelte coerenti e argomentate e padroneggiando gli strumenti per la sua comunicazione.

A conclusione del percorso di studi, lo studente ha la possibilità di svolgere un Progetto di Tesi nel settore del bike design o dello yacht design in alternativa al settore del car design.

Sono previsti inoltre una serie di incontri, finalizzati alla valorizzazione dell’aspetto professionale di ciascuno studente, dedicati alla preparazione e organizzazione del proprio portfolio, strumento aggiuntivo di preparazione nel mondo del lavoro.

  • I anno

    • Storia dell'Arte Contemporanea

      Obiettivo del corso è la conoscenza dei principali movimenti artistici e dei loro protagonisti nella modernità e nell’era contemporanea; si approfondisce la comprensione critica dei codici artistici e dell’opera d’arte come fenomeno che racconta le evoluzioni culturali, sociali ed estetiche, nelle sue relazioni con altre forme di espressione e comunicazione: fotografia, pubblicità o cinema.

    • Metodologia della Progettazione

      Il corso analizza come nasce un’idea e come si trasforma, fornendo gli strumenti per esaminare il rapporto tra il prodotto e i processi alla base della sua realizzazione. Nella progettazione confluiscono gli aspetti di natura funzionale e tecnologica, formale ed ergonomica. L’insegnamento percorre le differenti fasi, dalla formulazione dell’idea allo sviluppo dell’oggetto e consente sia l’individuazione degli strumenti corretti, sia la gestione degli aspetti che intervengono nella formazione, costruzione e rappresentazione dell’attività creativa. 

    • Tipologia dei Materiali 1

      La conoscenza del comportamento dei materiali fornisce gli strumenti per tradurre l’idea in opera e comprendere le potenzialità espressive delle diverse materie. L’insegnamento è affrontato dal punto di vista tecnico-scientifico e della storia della tecnologia. Le caratteristiche fisiche, chimiche e morfologiche dei materiali sono esaminate con lezioni teoriche, approfondendo anche le tecnologie di trasformazione e i processi di lavorazione, industriale, artigianale e di conservazione.

    • Disegno Tecnico e Progettuale

      Lo studio dei principi e dei procedimenti sottesi alla geometria descrittiva, proiettiva e prospettica sono alla base del disegno a mano libera e del disegno tecnico e fornisce gli strumenti per comunicare l’opera e rappresentarne il percorso progettuale. Viene acquisito il linguaggio grafico necessario per acquisire autonomia espressiva e consapevolezza spaziale, approfondendo le diverse tecniche di disegno finalizzate alla comunicazione di un progetto: dallo sketch al rendering alla presentazione finale.

    • Storia del Design 1

      Il corso analizza i principali movimenti della cultura del progetto, italiani e internazionali. In un percorso ragionato, attraverso una serie di esempi, il corso sintetizza da un lato, la formazione di archetipi tipologici e formali, dall’altro l’evoluzione di tecniche costruttive e rituali d’uso. Con il patrimonio di conoscenze visuali, lo studio della storia del design conferisce la capacità di interpretazione critica alla base della progettazione dell’opera.

    • Modellistica 1

      Il corso fornisce gli strumenti teorici e pratici per la costruzione di modelli visivi ed espressivi, realizzati nei materiali più confacenti alla scala del progetto e alle differenti fasi di studio. La visione tridimensionale reale permette di esaminare le forme e i volumi e di verificarne la consistenza rispetto alle leggi fisiche e alle tecniche di lavorazione. Il modello consente inoltre di controllare le proporzioni e le masse.

    • Progettazione Grafica

      L’alfabetizzazione informatica attraverso i programmi di composizione grafica facilita l’espressione dell’idea e consente di correlare gli strumenti digitali di rappresentazione con le nozioni di percezione visiva. Viene approfondito l’insegnamento dei principali software applicativi di grafica, finalizzati a una comunicazione efficace secondo la duplice funzione del contenuto rispetto al target di utenza.

    • Design 1

      Si affrontano le prime esperienze progettuali nell’ambito dei settori dell’automotive, del motociclo e dei principali mezzi di trasporto. I progetti vengono realizzati attraverso schemi, esercizi di prospettiva libera, colorazione e sketch intuitivi, fornendo nozioni sulle proporzioni e sulla tipologia delle componenti.

    • Illustrazione

      Il corso fornisce gli strumenti, i mezzi, i supporti e i materiali per il disegno tradizionale e digitale per una corretta rappresentazione del soggetto. Viene approfondito l’utilizzo del colore come strumento basilare della comunicazione visiva, per mettere in risalto le informazioni e rendere leggibile il messaggio. Analogamente, la costruzione dell’ambiente tridimensionale consente di raccontare i rapporti tra i volumi, le superfici e il gioco di luci e ombre.

    • Teoria della Percezione e Psicologia della Forma

      Un percorso nel mondo delle percezioni sensoriali e nei processi cognitivi. Il corso illustra le teorie scientifiche che spiegano il funzionamento dei nostri sensi e le correla alle ricerche della psicologia della forma. Sono affrontati principi di teoria del colore e sono fornite le tecniche per analizzare il rapporto tra oggetto, spazio e persona.

  • II anno

    • Tipologia dei Materiali 2

      Il corso approfondisce, attraverso un’attività laboratoriale, alcuni argomenti di Tipologia dei Materiali 1 al fine di ampliare le capacità analitiche e la comprensione dei materiali all’interno di un progetto. Si esaminano le caratteristiche fisico-meccaniche di alcune famiglie di materiali in rapporto alle possibili tecnologie di lavorazione, ai relativi vantaggi e rischi. In particolare, l’insegnamento affronta la relazione tra progetto e qualità espressive della materia, includendo anche gli aspetti costruttivi e strutturali.

    • Tecniche e Tecnologie del Disegno

      Il corso implementa le pratiche rappresentative, dal disegno a mano libera agli strumenti multimediali, per favorire la velocità e l’efficacia comunicativa nella presentazione dell’opera. Il progetto è così descritto nelle sue fasi con la modalità più idonea: bozzetti preliminari a mano libera, tecnica pantone, affinamenti di stile con software digitali e realizzazione di rendering e fotorealismi.

    • Storia del Design 2

      Il corso offre un percorso ragionato e documentato dal secondo dopoguerra a oggi per evidenziare movimenti, scuole, istituzioni, aziende e progettisti che in Italia e nel mondo hanno delineato l’evoluzione e le tendenze del design dell'auto e dei principali mezzi di trasporto. Il corso stimola una lettura critica delle espressioni progettuali con l’obiettivo di fornire strumenti conoscitivi e metodologici per collocare le opere non soltanto all’interno di un quadro cronologico, ma nel più ampio panorama sociale, economico e cultural.

    • Modellistica 2

      Si insegnano le tecniche più complesse per la modellistica, unendo le conoscenze dei più sofisticati software di modellazione digitale con le pratiche di costruzione della cultura artigiana. La natura laboratoriale del corso implica l’apprendimento diretto delle tecniche e favorisce la comprensione di geometrie e volumi in maniera pragmatica, contribuendo alla ricerca di un linguaggio personale.

    • Design 2

      Il corso intende sensibilizzare la creatività degli studenti attraverso esercizi che permettono di concretizzare le idee attraverso esperienze progettuali di complessità crescente, individuali e di gruppo. Si approfondiscono progetti di vetture relative ad un segmento dato e di un mezzo di trasporto diverso dall’automobile. Si arriva ad una presentazione finale del progetto con rendering ad effetto e presentazione dello sketch book. La progettazione è supportata da software di modellazione tridimensionale.

    • Tecniche di Modellazione Digitale - Computer 3D

      L’insegnamento comprende l’insieme dei saperi relativi al trattamento digitale delle immagini in ambiente 2D e 3D. Le applicazioni vanno dalla realizzazione e ricostruzione di ambienti tridimensionali, alla progettazione e rappresentazione di oggetti e manufatti. L’obiettivo è sia la rappresentazione artistico-espressiva, sia la prototipazione industriale in ambito professionale.

    • Design 3

      Progetti di arredo urbano e di servizio, finalizzati a riqualificare i luoghi, sono interpretati dagli studenti con attenzione ai vincoli economici, ecologici, tecnologici e commerciali, nonché dal punto di vista degli utenti. Le esercitazioni laboratoriali tornano sul tema dei luoghi collettivi – musei, grandi uffici e aree di servizio – sensibilizzando gli studenti al confronto con la molteplicità di usi e utenti. A seconda della tipologia di interno lo studente deve gestire il progetto illuminotecnico.

    • Sociologia dei Processi Culturali

      Il corso approfondisce la riflessione sugli stili di vita in cui si generano gruppi affini e sulle dinamiche d’interazione sociale con i relativi processi di diffusione, codici e linguaggi comunicativi. Obiettivo è sviluppare la capacità di leggere e interpretare i comportamenti e le dinamiche sociali in cui l’opera s’inserisce, comprendere la dimensione socio-culturale delle situazioni d’uso e acquisire la consapevolezza dei significati sottesi al progetto.

    • Design Management

      Il corso fornisce le competenze di programmazione, promozione e gestione di attività culturali e progettuali, con particolare riferimento al mercato. Sono approfonditi sia gli strumenti di marketing strategico sia i meccanismi del mercato e dei consumi, del contesto sociale e dei target. Il corso sviluppa le capacità necessarie per la gestione delle fasi del processo creativo e dei team di progetto, coordinando competenze diverse e indirizzando il lavoro in base alle aspettative del mercato.

  • III anno

    • Design 4

      Lo studente è chiamato a misurarsi con un progetto di difficoltà maggiore e ad affrontarlo in autonomia al fine di ricercare e sviluppare il proprio linguaggio espressivo, in una situazione di simulazione professionale. L'obiettivo è la progettazione del design di un'auto o un mezzo di trasporto in tutte le sue fasi, dal bozzetto alla modellazione, dal rendering alla visualizzazione, negli interni e negli esterni, rispettando le nomenclature applicate al veicolo e i vincoli tipologici e di sicurezza.

    • Rendering 3D

      Il corso ha come focus l’approfondimento della produzione di rendering con gli appositi software. L’approfondimento delle potenzialità espressive e progettuali di tali strumenti digitali conferisce la metodologia necessaria per la modellazione tridimensionale e per la gestione dell’intero processo comunicativo. Viene acquisita autonomia espressiva e d’interpretazione, dal concept, all’animazione dei particolari, alla produzione di video interattivi e flessibili, al fotoinserimento in un contesto reale.

    • Fenomenologia delle Arti Contemporanee

      Il corso approfondisce lo studio della fenomenologia come scienza o metodo che esplicita il rapporto fra la realtà e l’espressione degli artisti. Gli studenti acquisiscono gli strumenti interpretativi per comprendere i fenomeni artistici contemporanei, nella loro connessione con i contesti storici e culturali e nel confronto con le dinamiche sociali.

    • Modellistica 3

      Terzo corso di modellistica come approfondimento laboratoriale a complessità crescente. La finalità è trasmettere le nozioni inerenti alla modellazione fisica di progetti di design. Dal disegno alla realizzazione dell’oggetto con materiali specifici per la modellazione, esprimendo la complessità volumetrica del progetto.

    • Design 5

      Il laboratorio affronta il Progetto di Tesi conclusivo. Vengono poste le basi per la fase meta-progettuale, cioè la definizione strategica del progetto, l’impostazione del lavoro di ricerca e la pianificazione delle successive fasi operative.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Michele Albera - Coordinatore del corso

Michele Albera - Coordinatore del corso
Diplomato in Interior Design e Progettista torinese. Ha lavorato per il gruppo Bodino nel campo del disegno industriale, dell’allestimento e dell’architettura e ha fatto parte del collettivo di progettazione Operai del Design, lavorando per VolksWagen, Audi, Italdesign, Alfa Romeo e altri. Presso Magn3t Italia e So Simple lavora come unico Progettista, progettando locali, allestimenti fieristici e manifestazioni per marchi italiani e internazionali come MTV, Rai e Corona. Come freelance collabora con clienti come Enel Energia, Ferrero. 

Fulvio Fantolino

Fulvio Fantolino
Laurea in Architettura al Politecnico di Torino, dopo varie esperienze nei più importanti studi di architettura, ingegneria e design, fonda nel 1998 il proprio studio di design e architettura nel pieno centro di Torino, F&F design studio. Dal 1996 insegna in IED e dal 2002 è Coordinatore del corso di Transportation Design. Ha collaborato con molte delle principali case automobilistiche a livello mondiale: Fiat, Lancia, Hyundai, Volkswagen e Ferrari ne sono solo alcuni esempi.

Alberto Filosi

Alberto Filosi
Ha conseguito la Laurea Specialistica in Ingegneria dell'Autoveicolo nel 2009. Dal 2010, dopo un'esperienza come Progettista Meccanico nel settore navale, lavora a tempo pieno come CAS Designer presso Torino Design, occupandosi della modellazione virtuale della carrozzeria. Dal dicembre 2010 è al Centro Stile FIAT di Torino, dove ha partecipato alla realizzazione di interni di veicoli commerciali e del modello di esterni di un concept di segmento B. Attualmente è impegnato in un progetto di interni per una spider sportiva.

Alessandro Cipolli

Alessandro Cipolli
Inizia la sua carriera seguendo un progetto di concept car in collaborazione con Kia Motors Corea a Milano. Nel 2005, a Torino, entra a far parte del Team di Advance Design di Fiat dove collabora alla ricerca di Stile per 5oo Abarth, Lancia Delta e Lancia Ypsilon. Dopo un'esperienza in Pininfarina come Designer 3D, torna nel gruppo Fiat dove seguirà lo sviluppo degli interni della nuova gamma Panda, 5oo e derivati. Successivamente, integrato all’UX Design LAB di FCA Group, si perfeziona come Interaction Designer.

Davide Tealdi

Davide Tealdi
Dopo aver maturato diverse competenze presso Fiat Centro Stile, Form Design Center (Italdesign), Idea Institute, Nucleo Design Factory, viene assunto presso Kiska nel transportation design department. Nel 2006 fonda ESSERE Group, agenzia interdisciplinare di consulenza esterna, che offre servizi dal transportation al product design, dal marketing alla brand/product strategy, dall'architettura al POS design. Dal 2006 insegna presso University of Apllied sciences FHS Salzburg Kuchl.

Rodriguez Plata Guillermo Andres

Rodriguez Plata Guillermo Andres
Si laurea a Bogotà in Ingegneria Meccanica e approfondisce la sua formazione al Politecnico di Milano con il Master in Transportation & Automotive Design. Nel settore del product design è coinvolto nello sviluppo di prodotti di successo per aziende come The Coca-Cola Company, Digare Design, Cabko SA, Terpel SA e le compagnie aeree Avianca. Nell’ambiro del design automobilistico, ha collaborato con il Gruppo Volkswagen e ha acquisito esperienza nell’ambito della modellazione lavorando con case automobilistiche come Porsche, Kia, Honda e Suzuki.

Tommaso Cavenaghi

Tommaso Cavenaghi
Svolge attualmente il ruolo di Senior Designer presso Pininfarina Extra. Nel 2006 partecipa per Pininfarina come unico Designer a Expo 2015- terrazza Martini dove realizza uno yacht per Fincantieri allo Yacht Club Montecarlo e presenta l’Orologio realizzato per Bovet alla stampa.   Tra i suoi progetti: HEAD for ski, helmet and ski bindings, 3M for helmet and sentinel mask, RIVA for table and chair made of wood, MOTOROLA for a mobile phone USA, PRIMATIST G 63 and G 41 for yacht interior and exterior, VECTUS Japan.  

Motoki Yoshio

Motoki Yoshio
Laureato presso il Politecnico di Torino con una Tesi in Industrial Design, è un Designer con vasta esperienza maturata come Progettista Meccanico. Prima di intraprendere la libera professione, ha lavorato dieci anni alla Olivetti di Ivrea e in seguito a Milano nello studio internazionale di Design Continuum. Nella sua attività ha portato alla produzione numerosi prodotti di successo che includono computer Hewlett Packard, telefoni Motorola, utensili da lavoro Beta e celebri sedute e arredi prodotti in policarbonato da Kartell.  

Antonello Roma

Antonello Roma
Design Modeler. Esperienza pluriennale in campo automobilistico, è specializzato nella modellazione Clay per progetti di Car Interior e Car Exterior Design.