Design del Gioiello e Accessori

Specializzazione in Design del Gioiello e Accessori

Corsi Triennali e Post Diploma - Torino

Scarica la brochure

Le aziende italiane hanno sempre più bisogno di creativi progettuali per soddisfare la richiesta crescente del mercato internazionale di gioielli e accessori Made in Italy.  In risposta a questa esigenza, il nostro corso Triennale forma un Designer di Gioielli e Accessori che, oltre a saper anticipare i sogni degli acquirenti, è in grado di fornire ai prodotti quella freschezza e alle aziende quella competenza necessarie per continuare ad essere leader del Made in Italy nel mondo.

Opportunità professionali​ - Jewelry Designer, Accessories Designer, Leathergoods Designer, Designer di Componenti Metalliche per l'Accessorio, Product Marketing Coordinator, Trend Colors and Materials Researcher, 3D Jewelry Designer.

Titolo rilasciato - Il corso è riconosciuto dal MIUR ed è equiparato ai titoli di Laurea di I Livello rilasciati dalle Università.

Il corso è erogato anche presso la sede di: Roma -  Milano - 
  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2017
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

Scopri le pagine delle professioni creative: Designer del Gioiello

Contesto - Il Designer di Gioielli e Accessori lavora in team, legge e traduce i cambiamenti sociali in prodotti innovativi dal punto di vista dell’immaginario collettivo, dei materiali e dei processi produttivi. Ha un’ampia conoscenza della moda, dell’arte, dei trend, delle esigenze produttive del mercato e del retail; riconosce le dinamiche sociali ed è capace di interpretare con efficacia il DNA dei brand per cui lavora.

Metodologia e struttura - Sin dai primi giorni lo studente apprende le conoscenze tecnico-strumentali, culturali e pratiche necessarie alla progettazione e realizzazione di gioielli e accessori. Impara a fare ricerca e a sviluppare un’idea traducendola in immagini, parole, disegni, materiali e oggetti realizzati in laboratorio e virtualmente in 3D. Impara a presentare e a gestire la comunicazione e la promozione dei progetti in modo coerente ed efficace tenendo conto di esigenze di marketing, retail, costi, materiali e processi produttivi.

Il laboratorio didattico di modellistica permette allo studente di far emergere il proprio talento creativo nella realizzazione dei prototipi, attraverso la sperimentazione di diverse tecniche e materiali. I risultati sono gioielli di ricerca ispirati all’arte contemporanea, gioielli commerciali realizzati in prototipica rapida, oggetti realizzati per partecipare a mostre e confrontarsi con la propria creatività.

Il continuo confronto con le aziende che collaborano durante il percorso di studi consente allo studente di approcciarsi al mondo del progetto in modo reale e fattivo. Tra le ultime collaborazioni ricordiamo Roberto Cavalli, Breil, The Bridge, Cesare Paciotti.

Il corso Triennale di Design del Gioiello prepara gli studenti ad affrontare sia i mercati tradizionali che quelli emergenti con l’unico obiettivo di progettare il futuro.

IED organizza, inoltre, una serie di incontri dedicati alla preparazione del proprio portfolio, per valorizzare l'aspetto professionale di ciascun allievo e aiutarlo nell’inserimento del mondo del lavoro attraverso l’uso di portali e pagine web in cui dare visibilità ai propri progetti. 

  • I anno

    • Storia dell'Arte Contemporanea

      Obiettivo del corso fornire la conoscenza dei principali movimenti artistici e dei loro protagonisti nella modernità e nell’era contemporanea. Accanto allo sviluppo storico dell’arte, s’intende approfondire la comprensione critica dei codici artistici e dell’opera d’arte, come testo visivo complesso e come fenomeno che racconta le evoluzioni culturali, sociali ed estetiche, colto in particolar modo, nelle sue relazioni con altre forme di espressione e di comunicazione.

       

    • Metodologia della Progettazione

      Come nasce un’idea e come la si trasforma è materia di studio di Metodologia della Progettazione. Il corso fornisce gli strumenti analitici per esaminare il rapporto tra il prodotto e i processi alla base della sua realizzazione. L’insegnamento percorre le differenti fasi, dalla formulazione dell’idea allo sviluppo dell’oggetto, e consente sia l’individuazione degli strumenti corretti sia la gestione degli aspetti che intervengono nella formazione, nella costruzione e nella rappresentazione dell’attività creativa.

    • Tipologia dei Materiali 1

      La conoscenza del comportamento dei materiali fornisce allo studente gli strumenti per tradurre l’idea in opera e comprendere le potenzialità espressive delle diverse materie, tradizionali e sperimentali. Le caratteristiche fisiche, chimiche e morfologiche (relative alla forma, alla finitura e al colore) dei materiali sono esaminate con lezioni teoriche in cui si verificano anche le tecniche di trasformazione e i processi di lavorazione industriale e artigianale.

    • Storia del Design

      Il corso analizza i principali movimenti della cultura del progetto, italiani e internazionali. Sintetizza, da un lato la formazione di archetipi tipologici e formali, dall’altro l’evoluzione di tecniche costruttive e rituali d’uso. Con il patrimonio di conoscenze visuali, la storia del design conferisce la capacità di interpretazione critica alla base della progettazione dell’opera.

    • Disegno Tecnico e Progettuale

      Il corso fornisce il linguaggio grafico necessario per acquisire autonomia espressiva. Si prevede anche il disegno del vero, inteso come rappresentazione a mano libera e schizzi preparatori per la comunicazione delle proporzioni. I contributi di disegno tecnico sono finalizzati all’acquisizione della consapevolezza spaziale, ovvero la capacità di scomporre le geometrie e i volumi, reali e immaginati, e alla sperimentazione delle tecniche grafiche per la rappresentazione bidimensionale e tridimensionale.

    • Modellistica 1

      Il corso fornisce gli strumenti teorici e pratici per la costruzione di modelli, realizzati nei materiali più idonei alla tipologia del progetto. La visione tridimensionale permetterà di esaminare l’idea e di verificarne la fattibilità rispetto alle tecniche di lavorazione. Si pone l’accento sulla natura pratica e sensoriale dell’esperienza, sviluppando una capacità di visione tridimensionale. I laboratori consentono agli studenti di apprendere le tecniche di realizzazione di gioielli e accessori, sviluppando la propria creatività.

    • Progettazione Grafica

      L’alfabetizzazione informatica, attraverso i programmi di composizione grafica, facilita l’espressione dell’idea e consente di correlare gli strumenti digitali di rappresentazione, con le nozioni di percezione visiva. L’insegnamento dei principali software per l’elaborazione grafica faciliterà la valorizzazione dei concept, la gestione delle immagini e la modifica dei contenuti. La modellazione 3D aiuterà lo studente a progettare oggetti tridimensionali.

    • Design del Gioiello 1

      Il corso prepara lo studente all’analisi delle componenti del gioiello e dell’accessorio, attraverso l’osservazione diretta di ogni dettaglio e l’applicazione delle tecniche di lavorazione. Contributi di ergonomia sono introdotti per una più corretta progettazione degli oggetti sul corpo umano. Esercitazioni grafiche consentono di acquisire in modo attivo le prime conoscenze sulle forme di gioiello e dell’accessorio e a condurre una ricerca sui materiali, il mercato e i relativi strumenti di comunicazione.

    • Antropologia Culturale

      Il corso identifica forme e relazioni simboliche dell’immaginario collettivo in rapporto a concezione, fruizione e comunicazione dei beni materiali e immateriali nella cultura postindustriale. In particolare, si pone attenzione alle recenti ibridazioni del design con le pratiche sociali emergenti, i flussi comunicativi, l’ambiente, lo sviluppo tecnologico e la sfera dell’esperienza. Si affronta inoltre l’evoluzione del senso di territorio e di identità culturale e sociale che ha modificato la percezione del corpo e dell’abitare lo spazio.

    • Teoria della Percezione e Psicologia della Forma

      È un percorso nel mondo delle percezioni sensoriali e nei processi cognitivi. Il corso illustra le teorie scientifiche che spiegano il funzionamento dei nostri sensi e lo correla alle ricerche della psicologia della forma e dell’ergonomia. Sono affrontate le tecniche per analizzare il rapporto tra oggetto, spazio e persona.

  • II anno

    • Tipologia dei Materiali 2

      Il corso fornisce allo studente le nozioni tecniche di base per capire il comportamento dei metalli e delle leghe usate nella costruzione del gioiello. Vengono anche affrontati e studiati i processi produttivi innovativi e industriali.

    • Teniche e Tecnologie del Disegno

      A partire dalle tecniche di base apprese in Disegno tecnico e progettuale, il corso implementa le pratiche rappresentative, dal disegno a mano libera agli strumenti multimediali, per favorire l’efficacia comunicativa nella rappresentazione dell’opera. Il progetto è così rappresentato nelle sue fasi con la modalità più idonea: bozzetti preliminari a mano libera e affinamenti di stile con software digitali.

    • Storia delle Arti Applicate

      Il corso offre un percorso ragionato e documentato dal secondo dopoguerra a oggi, in Italia e nel mondo, per evidenziare movimenti, scuole, istituzioni, aziende e progettisti che hanno delineato l’evoluzione e le tendenze del design del gioiello. Il corso stimola una lettura critica delle espressioni progettuali con l’obiettivo di fornire strumenti conoscitivi e metodologici per collocare le opere non soltanto all’interno di un quadro cronologico ma nel più ampio panorama sociale, economico e culturale.

    • Modellistica 2

      L’approfondimento nelle pratiche della modellistica è finalizzato al supporto dei corsi di progettazione, per i quali sono necessari modelli di studio e di presentazione, fino alla definizione di prototipi. La natura laboratoriale del corso implica l’apprendimento diretto delle tecniche di modellazione e favorisce la comprensione di geometrie e volumi. L’insegnamento contribuisce alla ricerca di un linguaggio personale sia nell’ambito del gioiello sia in quello dell’accessorio borsa e della pelletteria.

    • Design del Gioiello 2

      L’insegnamento approfondisce le nozioni apprese nel primo anno e stimola lo studente attraverso la realizzazione di progetti con un maggiore livello di complessità e una più approfondita definizione di particolari formali e tecnici. I percorsi progettuali affrontano diversi aspetti: Alta Gioielleria, Oreficeria e Gioiello Creativo, con particolare attenzione al pubblico di riferimento e alle tecniche correlate. I progetti vengono condotti in collaborazione con aziende del settore per abituare lo studente alle esigenze del mercato.

    • Design 1

      Il corso si propone di iniziare lo studente alla ricerca e all’utilizzo di materiali, tradizionali e innovativi, per la progettazione di collezioni di accessori, borse e occhiali. Le progettazioni prevedono l’individuazione delle tendenze della moda e del mercato e la loro sintesi in collaborazione con aziende del settore. 

    • Tecniche di Modellazione Digitale - Computer 3D

      L’insegnamento comprende l’insieme dei saperi relativi al trattamento digitale delle immagini tridimensionali. Le applicazioni vanno dalla realizzazione e ricostruzione di volumi, alla progettazione e rappresentazione di oggetti e manufatti, finalizzate alla rappresentazione artistico-espressiva e alla prototipazione industriale in ambito professionale.

    • Design Management

      Il corso fornisce le competenze di programmazione, promozione e gestione di attività culturali e progettuali, con particolare riferimento al mercato. Sono approfonditi sia gli strumenti di marketing strategico sia i meccanismi del mercato e dei consumi, del contesto sociale e dei target. Il corso sviluppa le capacità necessarie per la gestione delle fasi del processo creativo e dei team di progetto, coordinando competenze diverse e indirizzando il lavoro in base alle aspettative del mercato.

    • Sociologia dei Processi Culturali

      Si illustrano i principi fondamentali della Sociologia per illustrare le origini storiche della disciplina, le diverse scuole e le differenti metodologie e approcci di analisi. Il corso approfondisce la riflessione sugli stili di vita in cui si generano gruppi affini e sulle dinamiche d’interazione sociale con i relativi processi di diffusione, codici e linguaggi comunicativi.

    • Design 2

      Il corso si propone di iniziare lo studente alla ricerca e all’utilizzo di materiali, tradizionali e innovativi, per la progettazione di una collezione di calzature. La progettazione prevede l’apprendimento delle tecniche e l’individuazione delle tendenze della moda e del mercato e la loro sintesi.

  • III anno

    • Rendering 3D

      Il corso approfondisce gli insegnamenti di Tecniche della Modellazione Digitale - Computer 3D, focalizzandosi sulla produzione di rendering con gli appositi software. L’approfondimento delle potenzialità espressive e progettuali di tali strumenti digitali conferisce la metodologia necessaria per la modellazione tridimensionale e, soprattutto, la gestione dell’intero processo comunicativo dell’opera.

    • Design del Gioiello 3

      L’insegnamento prevede una progettazione creativa le cui attività consentano di applicare le conoscenze acquisite di modellistica, renderizzazione e presentazione grafica multimodale e le nuove metodologie d’indagine più espressive e sperimentali. Lo studente è chiamato a progettare e a costruire un manufatto con molteplici soluzioni ornamentali, integrato con una vasta gamma di accessori, nonché una collezione di oggetti. Verranno create collaborazioni con Aziende dei settori del gioiello, dell’occhialeria e della calzatura.

    • Ambientazione Moda

      Il corso fornisce la conoscenza dei numerosi mezzi e delle altrettante tecnologie per l’ambientazione della moda, poiché nella presentazione di una collezione è fondamentale interpretare la filosofia del brand, lo spirito del tempo e le aspirazioni delle persone e tradurle in spazi creativi ed espressivi.

    • Fenomenologia delle Arti Contemporanee

      Il corso si occupa dell’indagine, in un’ottica interdisciplinare, delle interrelazioni tra le diverse arti contemporanee e della problematizzazione dei rapporti che ne derivano, nonché della loro contestualizzazione all’interno dell’orizzonte socioculturale, con particolare riferimento alle questioni connesse ai processi di innovazione tecnologica.

    • Storia della Moda

      L’insegnamento analizza i processi sociali e tecnici che hanno caratterizzato i cambiamenti avvenuti nel sistema moda, anche attraverso la presentazione di casi studio di stilisti e collezioni. Il corso, oltre a fornire le conoscenze storiche e culturali di base, stimola lo sviluppo di capacità critiche e analitiche necessarie all’interpretazione delle tendenze contemporanee.

    • Design del Gioiello 4

      Il laboratorio affronta le fasi preparatorie al progetto di tesi conclusivo. Vengono poste le basi per la fase metaprogettuale, ovvero la definizione strategica del progetto, l’impostazione del lavoro di ricerca inerente ai temi proposti e la pianificazione delle successive fasi operative.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Daniela Bulgarelli - Coordinatrice del corso

Daniela Bulgarelli - Coordinatrice del corso
Laureata in Antropologia e Orientalistica è specializzata sui segni ornamentali.  Da anni studia le relazioni tra i segni che decorano corpi, gioielli, pareti, tessuti, manufatti ceramici di popoli tradizionali e di quelli tecnologicamente evoluti. Antropologa della moda, del gioiello e del design, dal 1991 collabora con CastOro Gioielli sulle tendenze e la creatività, si occupa di formazione e ha tenuto Master, convegni e workshop per molteplici Università e Aziende.

Alessandro Moroni

Alessandro Moroni
Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Brera, inizia la sua attività come Scenografo e Costumista, passando molto presto al campo della moda. Si occupa di stilismo come Consulente esterno per importanti aziende di abbigliamento. Lavora, inoltre, nel campo del design e della progettazione d’interni.

Dante Di Lilla

Dante Di Lilla
Docente di laboratorio. Nel 1975, insieme ad Aurora Navarra, decide di fondere le proprie esperienze professionali e aprire il primo laboratorio orafo sperimentale. Nel 1981 apre lo studio laboratorio di gioielleria e scultura a Torino.  Realizza mostre personali di gioielli e in collaborazione con diversi artisti.  Organizza stage per studenti provenienti dalle più importanti scuole orafe europee in collaborazione con i progetti Leonardo ed Erasmus.

Lia Lenti

Lia Lenti
Docente di Storia del Gioiello. Insegna presso l’Università degli Studi di Firenze e presso il Politecnico di Torino. Ottiene un Master di Ingegneria del Gioiello. Tra le sue pubblicazioni: Gioielli e gioiellieri di Valenza, Umberto Allemandi & C 1994; Camillo Bertuzzi designer di gioielli, SPES 1998; Dizionario del Gioiello Italiano XIX – XX secolo, Umberto Allemandi & C 2005.

Fabrizio Borio

Fabrizio Borio
Laurea in Gestione Aziendale con specializzazione in Produzione e Sistemi. Dopo una prima esperienza di 8 anni nel settore automobilistico viene assunto presso la Antica Ditta Marchisio S.p.A nel 1996 dove, ad oggi, ricopre il ruolo di Direttore Industriale delle unità produttive di Torino e Valenza. E’ stato membro del consiglio di amministrazione della scuola orafa Ghirardi dal 2004 al 2011 ed è dal 2010 membro del Comitato Tecnico-Scientifico del Politecnico di Alessandria.

Laura Manassero

Laura Manassero
Di formazione artistica, vanta un’esperienza ventennale nella progettazione di abbigliamento intimo mare in cui ha ricoperto vari ruoli e funzioni: dalla sala prototipi, all’ufficio modelli e infine all’ufficio prodotto e stile. Ha un’esperienza consolidata anche nella pelletteria artigiana sviluppata con la collaborazione di pellettieri locali.

Sonia Martinelli

Sonia Martinelli
Collabora con aziende nel settore oggettistica in argento e complementi d’arredo, tra i suoi clienti: Gruppo Sector (progettazione di orologi), marchio Mode (gioielli in argento), Nimei, Miluna, Kiara e altri. Vanta una collaborazione più che decennale con la Blue White Group, occupandosi totalmente dei marchi J Jewels e Blue White Diamonds. Ha vinto il concorso Tahiti Pearl Trophy conquistando il primo posto mondiale nella categoria Accessorio Gioiello e Collana nel 2003-2004 e nella categoria Parure nel 2005-2006.   

Roberto Russo

Roberto Russo
Nel 1999 fonda il suo studio D.M.D., la cui missione è creare prodotti che riescano a trasmettere sensazioni, sottolineando la singolarità degli elementi grazie a movimenti cinetici, materiali suggestivi al tatto e sezioni che evocano la tradizione attraverso tecnologia e visioni futuristiche. L'intento è quello di decostruire per poi consapevolmente ricostruire, creando le cose per il corpo rispettando e sostenendo il suo contenuto, grazie all’anatomia della forma e al concetto.

Richard Siccardi

Richard Siccardi
Cofondatore di Arise.S, precedentemente Responsabile Sviluppo Prodotto per Sarah Flint, Designer newyorkese di calzature da donna di lusso. Ha lavorato come Modellista in aziende produttrici di scarpe per brand internazionali come Missoni e Max Mara e Designer come Manolo Blahnik e Christian Loubotin, insegnando al contempo modellismo e design della calzatura.  

Alessandro Turci

Alessandro Turci
Stilista e Art Director, ha collaborato con Maison come Pierre Cardin, Les Copains, Luciano Soprani, Allegri, Solleciti, Tardini. Seguendo la sua passione per l'arte, fonda a Milano nel 2009, l'Associazione Culturale Risekult per l'Arte Contemporanea, edita libri d'arte da collezione e collabora come Curatore con gallerie e musei. Contributing Editor in Mondadori spa per Flair, magazine e online, e per Officiel Homme con una rubrica su arte ed estetica contemporanea.

Irene Chinaglia

Irene Chinaglia
Architetto. Dopo aver trascorso alcuni periodi di studio e lavoro all'estero, si specializza nel campo dell'interior design. Nel 2003 passa al mondo dell'occhiale e da allora è Responsabile dell’ufficio stile di un’azienda torinese di eyewear design. Le collezioni di occhiali da lei disegnate hanno ricevuto diversi riconoscimenti internazionali per il design e l’innovazione.