DESIGNER DEL GIOIELLO

Il Designer di Gioielli e Accessori è in grado di leggere i cambiamenti sociali e sa tradurli in prodotti innovativi dal punto di vista dell’immaginario collettivo legato al gioiello e all’accessorio, dei materiali e dei processi produttivi. Ha un’ampia conoscenza della moda, dell’arte, dei trend, delle esigenze del mercato produttive e del retail; riconosce le dinamiche sociali ed è capace di interpretare con efficacia il DNA delle aziende per cui lavora. Ha una solida preparazione tecnica: conosce e applica sia i processi produttivi tradizionali, con una grande attenzione ai materiali innovativi, sia quelli digitali e industriali. Il Designer di Gioielli e Accessori unisce il rigore e l’etica del mondo del gioiello alla leggerezza e alla transitorietà del mondo della moda. La poliedricità della sua formazione lo rende appetibile nei confronti di una grande varietà di Aziende in cerca di innovazione e linfa vitale.

jewelry-designer

IED FOR DODO: THE TWELVES

The Twelves è il Progetto di Tesi sviluppato da Chen Huiyi del corso in Jewelry Design di IED Milano. Consiste in una capsule collection fatta di 12 pendenti che rappresentano gli animali-simbolo dello zodiaco cinese tramite alcune caratteristiche iconiche.

Il progetto di Chen è uno dei migliori sviluppati per Dodo a seguito dell’assegnazione del brief da parte dell’azienda stessa: progettare una collezione pronta per le vetrine del brand, coerente con i valori e lo storytelling che hanno reso unici i pezzi Dodo.
Dopo aver visitato lo store milanese in via Montenapoleone, gli studenti hanno dato avvio alla ricerca e al processo creativo.
Dài un’occhiata a The Twelves:

In traditional China, dating methods were cyclical, which means something is repeated time after time according to a pattern.
The zodiac reflects this cyclical method: every year is assigned to an animal according to a repeating cycle of twelve years and each sign represents a basic personality.

Chen Huiyi

swarovski application room

Solo 9 scuole di moda nel mondo possono dire di avere una Swarovski Application Room dedicata e IED Milano è una di quelle! Guarda il video-racconto dell’opportunità unica che i nostri studenti hanno avuto nell’avere accesso illimitato ai preziosi materiali dell’azienda.

PROGETTO SPECIALE: COSCIA, I NOSTRI PRIMI 100 ANNI

Il brand Coscia, leader internazionale nella lavorazione di perle e coralli, in occasione del suo primo centenario di storia ha chiesto agli studenti di IED Roma delle idee creative per le sue linee. Emanuela Fletzer ed Elisa Gronchi hanno creato, rispettivamente, AMA e Fenice, le collezioni scelte dall’azienda e premiate con un riconoscimento in denaro e la presentazione ufficiale in occasione di Vicenzaoro, il più importante salone europeo dedicato al mondo dell’oreficeria e della gioielleria.
Un progetto speciale partito con il brief dell’azienda, sviluppato da parte degli studenti con l’elaborazione di un esclusivo set di gioielleria, composto da tre modelli per la linea Coscia e la linea LeLune Glamour, e conclusosi con la selezione delle due talentuose studentesse.

Contest Lucebianca leBebè

L’azienda Lucebianca, famoso gruppo orafo italiano, ha lanciato un contest per il suo noto brand le Bebè, linea di gioielli a tema dedicati specialmente alle mamme, ai papà e ai bimbi. Gli studenti del corso triennale in Design del Gioiello hanno partecipato al concorso proponendo concept di collane con sistemi innovativi di chiusura e applicazione di charms. Le due studentesse autrici dei modelli selezionati hanno vinto un premio in denaro e uno stage in azienda, nella nuova sede aperta nella capitale. Si tratta di Simona Talamelli e Claudia Maria Verona Rinati, che hanno partecipato al contest mentre frequentavano il terzo anno del corso presso IED Roma.
“Tutti gli elaborati valutati sono stati degni di nota – ha detto l’AD del Brand, Fabrizio Verde – La scelta non è stata facile e alla fine abbiamo deciso di premiare i due elaborati che ci sembravano più interessanti per i soggetti stilistici proposti e la cura della presentazione”.

DISCORDING BEAUTY

Alcune immagini tratte dal progetto Discording Beauty di Giorgia Donaliso, studentessa IED Torino, che ha proposto una collezione di scarpe e borse realizzata in collaborazione con il partner didattico Max&Co. Render di prototipi, disegni preparatori e schede tecniche: l’idea è quella di valorizzare i diversi materiali usati tramite accostamento di colori contrastanti.

Calcolata imperfezione

La prima associazione che viene in mente quando si pensa al concetto di classico, in campo artistico ed estetico, è l’idea di perfezione. La studentessa Chiara Riccò, del corso Triennale in Design del Gioiello e Accessori presso IED Torino, ha sviluppato il proprio Progetto di Tesi partendo dalla definizione classica di bellezza posta in relazione all’arte, alla natura e all’uomo.
L’associazione relativa al concetto di classico ha generato linee, colori, macchie e scomposizioni: elementi chiave dei pattern realizzati per Mazzucchelli e base di ispirazione per la creazione dei bijoux.

 

EYE DEFINITION

Il Progetto di Tesi Eye Definition, dello studente bielorusso Dimitri Porri, IED Roma, propone una collezione di gioielleria fatta di forme astratte e sinuose, che utilizza colori cangianti e contrastanti. Oro bianco, pavé di zaffiri rosa, zaffiri orange e diamanti neri. Uno stile personale definito da forme sinuose.

Complessità e Dettagli

Come possiamo risalire ai dettagli partendo da un sistema complesso?
Tutta la realtà che ci circonda è un prodotto di sistemi complessi che si origina a partire da un assemblaggio di tante piccole parti fra loro. Da queste riflessioni è partita la studentessa Atefeh Rezaei per il proprio Progetto di Tesi in Design del Gioiello e Accessori presso IED Torino.
La complessità però non va letta come caos, ma come elemento in grado di rendere unica ogni singola forma di vita; lo si vede, per esempio, nelle svariate cromie che compongono un quadro, fino ad arrivare all’armonia delle forme e dei colori di un semplice fiore, come quello rappresentato nel suo progetto. La ricerca alla base della progettazione indaga le tipologie di percezione che ogni associazione di forma, colore e dettagli determina sull’osservatore, partendo dai concetti base della semiotica plastica.

IED PER PASQUALE BRUNI

Progetto di Tesi del Corso in Design del Gioiello e Accessori, della studentessa Denise Tatiana D’Orazio, in collaborazione con il brand Pasquale Bruni, sviluppato a partire dal brief Vestirsi di natura, amarsi e amare, giardini in fiore per creare gioielli che ispirati e rispettosi dell’identità, la forza, il carattere dell’azienda valorizzando il concetto di Natura, intesa come emozione in grado di avvolgere il corpo e i sensi attraverso la bellezza, l’etica e l’amore.

LACCHE CONTEMPORANEE

La tradizione birmana rivisitata dagli studenti IED Torino. I lavori realizzati dagli studenti del 2° anno del corso in Design del Gioiello e Accessori sono stati esposti al MAO – Museo d’Arte Orientale per la mostra Lacche Contemporanee, durante l’ultima Torino Design Week. La creatività si misura con le antiche tecniche di decorazione orientali: il filo conduttore è la ricca e antica tradizione della laccatura birmana che impreziosisce zaini, clutch e accessori, progettati e realizzati in stile contemporaneo, valorizzando la bellezza artigianale espressa dalle antiche tradizioni.
Gli studenti hanno lavorato sotto la guida dei docenti:
Daniela Bulgarelli, Coordinatore IED Torino Design del Gioiello e Accessori
Laura Manassero, Docente Pelletteria e Accessori
Dante Di Lilla, Docente Laboratorio Orafo.

LAVORARE NELLA MODA SECONDO LINKEDIN

articolo-vogue

Le assunzioni nel mondo della moda tramite la piattaforma LinkedIn risultano in crescita. Tra le scuole da cui provengono i candidati assunti spicca al primo posto l’Istituto Europeo di Design. Ecco allora una lista di consigli per perfezionare il proprio profilo direttamente da Francesca Parviero, Official LinkedIn Talent Solutions Partner. Leggi l’articolo.

STORIE DI SUCCESSO: SOFIA MAGALLANES

sofia-magallanes

Leggi l’intervista (disponibile in lingua inglese) di Sofia Magallanes de Candido, giunta a IED Milano dal Messico per frequentare il corso Triennale in Jewelry Design. Dopo il diploma ha iniziato una brillante carriera in alcuni dei brand di gioielli più prestigiosi, come Van Cleef & Arpels, Lorenz Bäumer Paris and Cartier, e ha disegnato gioielli per celebrità come Kirsten Dunst, Sofia Coppola, Natalia Vodianova. Il suo braccialetto di diamanti Reflection de Cartier è stato sfoggiato da Megan Markle per il royal wedding con il Principe Harry. Oggi Sofia lavora come libera professionista in Canada e sogna di avviare una propria attività.

vertigine e incanto: progetto di tesi per casato gioielli

Ecco alcune immagini tratte dal Progetto di Tesi di Anna Giulia Chicco di IED Torino in collaborazione con Casato Gioiello: le collezioni Vertigine e Incanto sono state progettate passando per ricerca moodboard, hand-sketching, rendering e modellazione fisica. Dai un’occhiata per scoprirne di più!

 

SU+REAL

La volontà di andare oltre il reale è stato ciò che ha ispirato il progetto di Yoon Ji Jo, studentessa di IED Roma.  Surrealismo e scultura: il primo scompone il corpo per scoprirne un significato nuovo e la scultura lo plasma in una forma semplice. Scrigni preziosi e contemporanei che racchiudono un valore artistico, gioielli come trofei da dedicare alle persone più care.

 

HELICONIA

Progetto di Tesi in collaborazione con il brand Pasquale Bruni, sviluppato a partire dal brief Vestirsi di natura, amarsi e amare, giardini in fiore. Juliana Vergara Rodriguez, studentessa IED Torino, ha creato una collezione che si ispira al fiore Heliconia, la cui forma particolare è stata interpretata per adattarsi a una donna forte, indipendente, guerriera.

FANTASY AMUSEMENT PARK

Progetto di Tesi del Corso in Design del Gioiello, ispirato al parco dei divertimenti a tema oceanico della città natale della studentessa Meng Jiang, Yantai, in Cina. In maniera astratta sono rielaborate le caratteristiche principali degli animali marini con elementi ripresi dalle giostre del parco. Il concept è stato declinato in tre collezioni: alta gioielleria, gioiello moda e oreficeria.

La formazione accompagna la carriera professionale

Ogni giorno, sia che si prosegua dopo gli studi nella libera professione o che si lavori in uno studio o in azienda, è richiesta una preparazione molto elevata e soprattutto trasversale. Per questo motivo IED consiglia anche ai suoi studenti di tenersi informati e aggiornarsi spesso, magari con corsi complementari a quelli seguiti nel triennio, facendo esperienze anche all’estero.

L’offerta dei corsi Master IED in primis, infatti, si sviluppa in 11 città, 3 nazioni, 2 continenti.
Consulta l’elenco aggiornato dei corsi Master, erogati in lingua italiana e in inglese: corsi in Italia | corsi in Spagna

Un aggiornamento quotidiano nella propria città è invece possibile grazie ai corsi di Formazione Continua. Fanno parte di questi corsi i Corsi di Specializzazione e i corsi di Formazione Avanzata, consultabili nelle specifiche offerte delle diverse sedi.

per diventare designer del gioiello - corsi in italiano

Design del Gioiello

Roma | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 14-10-2020

Richiedi Informazioni

Design del Gioiello e Accessori

Torino | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 14-10-2020

Richiedi Informazioni

per diventare designer del gioiello - corsi in inglese

Jewelry Design

Milano | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 15-10-2020

Richiedi Informazioni

I COORDINATORI DEI CORSI

IED MILANO - Coordinatore: GIULIA SAVINO

IED ROMA - Coordinatore: LUCA BARTOLESCHI

IED TORINO - Coordinatore: DANIELA BULGARELLI

TRA RICERCA E ARTIGIANATO

Il progetto di Antonio Carascone, diplomato in Design del Gioiello nel 2013, si basa sui concetti di ricerca e artigianalità. La sua collezione in schiumato metallico unisce intuito e abilità. Il concetto di gioiello proposto da Antonio è innovativo e fonde la tradizione orafa con lo stile contemporaneo, in quanto utilizza metalli preziosi e li unisce a tecnologie d’avanguardia. Antonio ha fatto parte della seconda edizione di THE JEWELLERY HOUSE durante la Milano Fashion Week, nella sezione dedicata ai new talent, Next Generation Room con ospiti tre giovani, Gianmarco Venti, Antonio Carascone e Daniela Izzi, alla loro prima prova pubblica.

SENSES

La sinestesia è un fenomeno sensoriale-percettivo, che indica una contaminazione dei sensi nella percezione. Il tema è particolarmente appropriato al mondo del gioiello (e della moda in generale), perché si parla di oggetti che entrano in contatto con il corpo e che quindi vengono toccati e vissuti. La collezione di Flaminia Gagliano, diplomata in Design del Gioiello presso IED Roma, crea un autentico percorso sensoriale, con l’obiettivo di stimolare emozioni a più livelli.

IED TORINO FASHION SHOW - TORINO FASHION WEEK 2017

Un beve riassunto del backstage e delle sfilate degli studenti dei corsi Trinnali in Fashion Design e Design del Gioiello e Accessori presso IED Torino, che hanno presentato i loro progetti tesi.

LADY DIANA: A FASHION ICON

Vent’anni fa moriva Lady Diana, la principessa ribelle divenuta icona mondiale di libertà e auto-affermazione. Il periodo storico poneva ad artisti, designer, stilisti e musicisti il bisogno di esprimere il loro punto di vista su tali temi; ed essi trovarono in Lady D. una musa perfetta. Oggi il suo ricordo è ancora vivo e ispira i giovani Fashion Designer e Designer di gioielli e accessori di IED Torino nella creazione di un capo e 7 accessori-gioielloesposti fino all’11 febbraio presso la Reggia di Venaria di Torino. Sfoglia la gallery per avere un’anteprima!