News

Roma

settembre 2, 2021

IED ROMA DESIGN AWARDS 2021

A Videocittà le premiazioni dei migliori progetti dei giovani designer di IED, tra design, moda, arti visive e comunicazione

Venerdì 17 settembre sono stati premiati i migliori progetti di ricerca sviluppati durante l’anno dalla nuova generazione di designer neodiplomata a IED Roma, nella cornice di Videocittà, il Festival della Visione.

Davanti a una platea di circa 500 persone, che ha animato l’Auditorium di Palazzo dei Congressi di Roma, si sono tenuti gli IED Roma Design Awards: un premio al pensiero che nasce dal confronto fra discipline generando progetti che hanno valore collettivo.

A eleggere i migliori progetti tra i 21 candidati, un comitato scientifico composto da 9 professionisti del settore, fra cui il Direttore Artistico di Videocittà Francesco Dobrovich e l’Architetto e membro del board executive di ADI Carlo Malerba.

IED Roma Design Awards ha visto infatti per la prima volta il patrocinio di ADI – Associazione per il Disegno Industriale, avvalorato dalla presenza sul palco del Presidente ADI Luciano Galimberti, che ha consegnato gli 8 premi ai giovani designer. Per l’occasione, Videocittà ha assegnato due menzioni speciali ai lavori che ha reputato più visionari e rappresentativi dell’anima del Festival.

Rivedi qui i momenti più belli dell’evento!

I vincitori degli IED Roma Design Awards 2021 sono:
Per la categoria Arti Visive – Visual Arts: Cristian Ciumac, neodiplomato in Illustrazione e Animazione, per aver scritto, diretto e animato l’episodio pilota di Machines, una serie distopica dall’atmosfera retrofuturista, realizzata in partnership con MAD Entertainment.

Per la categoria Arti Visive – Performing Arts: Leonardo Del Casale, neodiplomato in CG Animation, per il lavoro di animazione CG svolto per la serie Machines. 

Per la categoria Moda: Alessia Giacchetta, neodiplomata in Fashion Design, per il progetto Archivio, una collezione ispirata al concetto di archivio umano, composto di storie, ricordi, sensazioni e oggetti che ne costituiscono la memoria personale e soggettiva.

Per la categoria Design: Sara Lupo Da Cruz, neodiplomata in Interior Design Eng, per il progetto Despite Italy, in partnership con MUCIV – Museo delle Civiltà, che affronta, con gli strumenti dell’interior design, il complesso tema della storia coloniale italiana, affidando alle collezioni del Museo Italo Africano di Roma un ruolo centrale per far riemergere ciò che è stato rimosso e rielaborarlo con una nuova prospettiva.

Per la categoria Comunicazione: Tiziana Cellilli, Arianna Camardella, Carolyn Antinucci, Alessandra Astarita, Francesca Iannucci, neodiplomate in Design della Comunicazione, per la campagna di comunicazione integrata per l’apertura della Casa Museo della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e la sua trasformazione in spazio aperto di cultura, incontri, presentazioni ed esposizioni.

Per la categoria Progetti Speciali: Alessio Palazzi, neodiplomato di Graphic Design – Motion Graphic, per il travel book Notes From Puglia, in partnership con Pugliapromozione e Air Dolomiti, che raccoglie 40 artwork originali realizzati dagli studenti IED. Alessio Palazzi si è particolarmente distinto all’interno del gruppo di lavoro per la quantità di artwork selezionati dai clienti e presenti all’interno del travel book, compresa la copertina, e per l’eterogeneità e altissima qualità dei vari registri adoperati.

Per la categoria Tesi Interdisciplinari: Lorenzo Cervoni, Elisa D’Angelo, Giulia Di Meo, Livia Mazzocchetti, Luca Piotto Piotto, Gabriele Soricelli, neodiplomati in Interior Design, Viola Saracini neodiplomata in Design della Comunicazione, per il progetto di ricollocamento di Roma all’interno di un dibattito internazionale sullo sviluppo sostenibile e agroalimentare.

Per la categoria Master: Filippo Marai del Master in Exhibit Design per il progetto Treccani in movimento in partnership con Treccani Arte: progettazione di un allestimento interattivo per lo spazio retail Treccani, che sviluppa il concept di universo di lettere.

Menzioni Speciali Videocittà:
Francesco Falcone, Matteo Mastromoro, Claudia Nazionale, diplomati in Graphic Design – Motion Graphic, per il progetto Framing Graphics. Graphic Design inside the movies. Una pubblicazione che analizza attraverso la lente del Graphic Design 36 film di diverso genere – da Dogman a Scott Pilgrim v. The World, da Romeo + Juliet a Harry Potter.

Alberto Josè Cibati, Renato Cacace, Rosapia De Vinco, Noa Filippetti, Leonardo Gallo, Tea Ippolito, Lorenzo La Bella, Marzia Miccoli, Simone Pace, Michela Ranciati, Sofia Ruffolo, Antonio Scirica, Marco Tiberia, Charlotte Torres, Sara Zanetta, Marco Parrinello, Matteo Ugo Añorga Madeddu per il progetto di tesi interdisciplinare di Design della Comunicazione, Video Design and Filmmaking, Sound Design e Media Design Raccontare l’Italia attraverso le storie. Il Museo dello Strega. Il gruppo ha sviluppato una strategia comunicativa per il lancio del museo dello Strega e per eventi realizzati all’esterno delle sue mura, un’app originale, un virtual tour online e un’installazione interattiva in realtà aumentata.

Se te la sei persa, rivedi qui tutta la premiazione.