Lingua

Italiano

Inizio

Gennaio 2023

Frequenza

Serale

Fruizione

Online

Durata

1 Anno

Prezzo

12.600 €

Impara a guidare la transizione digitale per il mondo della cultura grazie a competenze multidisciplinari e interdisciplinari realizzando progetti innovativi e complessi al fianco di importanti istituzioni con il Master in Innovazione e Produzione Digitale di Torino

Il Master individua questa esigenza e propone un percorso completo e complesso volto a fornire conoscenze e competenze, con un approccio didattico trasversale, legate al mondo dell’innovazione digitale.

I Musei, gli Archivi, i Teatri, i Beni e le Attività culturali in generale manifestano un forte bisogno di essere accompagnate e supportate nel processo di adozione dell’innovazione digitale all’interno del loro complesso ecosistema.

Per rispondere a queste necessità, il Master forma figure professionali in grado di fornire una visione sistemica dell’innovazione digitale applicata ai processi di conservazione, valorizzazione, gestione, promozione, commercializzazione e fruizione del patrimonio, dei prodotti e servizi nel mercato dell’arte e della cultura, per facilitare l’upgrading dell’ecosistema culturale; sapranno monitorare i trend digitali del settore; avranno le competenze utili a facilitare l’allineamento tra domanda e offerta di innovazione attraverso tavoli di lavoro su tematiche specifiche; saranno in grado di sensibilizzare gli attori e i decisori verso una trasformazione digitale responsabile.

Le informazioni per decidere

Il Master per progettare i nuovi ecosistemi digitali per la cultura

Le attività del Master si focalizzano sull’ideazione, sulla progettazione e sulla produzione di prodotti, servizi, soluzioni e approcci in grado di cogliere e interpretare in modo innovativo le opportunità della trasformazione digitale in ambito culturale. Il percorso è caratterizzato da un’elevata interattività, che comprende attività laboratoriali che consentiranno di sviluppare attività di team working in un contesto fortemente interdisciplinare.

La formula del Master prevede diverse modalità didattiche: lezioni frontali online; lecture ispirazionali con esperti, professionisti e accademici di livello internazionale sui temi del master; visite studio presso importanti istituzioni dei beni culturali; laboratori progettuali e workshop pensati per mettere in pratica e sperimentare sul campo le metodologie e le soluzioni apprese durante la parte frontale. I laboratori si svolgeranno preso le diverse Istituzioni culturali individuate come Partner del Master, che saranno anche la committenza dei progetti stessi.

La modalità laboratoriale sarà caratteristica anche della Tesi, che prevede la proposta e lo sviluppo di un progetto di innovazione digitale basato sulla risposta a una richiesta specifica espressa da un ente culturale.

Il Master si rivolge a diplomati e/o laureati in design, comunicazione, new media, grafica, comunicazione visiva e curatorship e a persone con un’esperienza professionale pregressa nei medesimi ambiti.

Il mondo della cultura sta vivendo una straordinaria fase di trasformazione determinata anche dai processi di transizione digitale. Le esperienze culturali si arricchiscono di nuove soluzioni tecnologiche che consentono di far conoscere e apprezzare l’arte e la cultura a pubblici nuovi, gli ecosistemi digitali permettono inedite modalità di comunicare e coinvolgere le persone, nuovi prodotti e nuovi modelli di partecipazione vanno a ibridare contesti più tradizionali. VR, mixed reality, Intelligenza Artificiale, web 3.0, open data, NFT, gaming, edutainment, digitalizzazione e i social sono solo alcune delle possibilità presenti per innovare e rendere più attraente la proposta culturale.

È forte e reale il bisogno di formare nuove figure professionali che siano in grado di individuare e interpretare le nuove tendenze in atto e di portare innovazione dentro e con le istituzioni culturali, mettendo le proprie competenze “verticali” a servizio della produzione e della progettazione culturale digitale, sviluppando capacità di ascolto e di interpretazione dei bisogni espressi e latenti del mondo culturale per trasformarli in soluzioni e proposte di valore. 

Oggi l’innovazione digitale può davvero rappresentare una straordinaria opportunità per rendere la cultura più accessibile, piacevole, inclusiva e partecipata. Il Master nasce in questo contesto e va nella direzione di formare professionisti dell’Innovazione Digitale, in grado di introdurre, produrre e gestire progetti e processi legati alla cultura digitale e all’innovazione tecnologica nelle diverse realtà Culturali quali: Musei, Archivi, Teatri, Fondazioni, Istituzioni Culturali, Istituzioni Pubbliche e Private, Biblioteche, Beni Culturali. I profili in uscita risponderanno ad esigenze già presenti sul mercato, che necessitano tuttavia di una codificazione. Tali figure, dotate di un bagaglio di competenze multidisciplinari e interdisciplinari, e in grado di portare elementi di innovazione, lavoreranno per o con le Istituzioni Culturali e potranno collocarsi in ambiti nei quali svilupperanno progettualità complesse, fondamentali per cambiare o modificare paradigmi esistenti. 

Programma di studi

Programma

DIGITAL INNOVATION PER LA CULTURA
DIGITAL PRODUCTION
DIGITAL ENGAGEMENT AND COMMUNICATION
EDUTAINMENT AND INCLUSION

Faculty

Alessandro Bollo

Coordinatore Esperto di management della cultura

Coordinatore del Corso

Ludovico Solima

Professore ordinario di Economia e gestione delle imprese e docente di Management delle imprese culturali presso l’Università della Campania “L. Vanvitelli

Federico Borreani

Founder- BAM ! Strategie Culturali

Giuliano Gaia

Co-founder InvisibleStudio e docente IULM

Matteo Milaneschi

Cofondatore e Direttore Creativo | Nationhood

Pete Kercher

Ambasciatore EIDD - Design for All Europe

Alice Mela

Design Director

Maria Elena Colombo

Esperta in comunicazione museale

Stefano Mirti

Progettista, insegnante, partner di IdLab

Marco Mazzaglia

Docente di Game Design e gamification al Politecnico di Torino

Potrebbe interessarti anche:

News