Interior Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Torino

Scarica la brochure

L’Interior Designer è un progettista impegnato nel portare qualità in ogni situazione in cui sia presente un’interazione uomo-ambiente. La conoscenza del mondo dell'arredamento, delle tecnologie dell'illuminotecnica e dell'acustica, quella dei requisiti e degli standard qualitativi, l'attenzione per gli aspetti pratici, funzionali, stilistici e di comfort lo rendono non solo uno stilista di interni, ma un progettista con competenze complete e trasversali.

La capacità di trasmissione e di condivisione del progetto e la padronanza degli strumenti di rappresentazione e di modellizzazione fisica e virtuale degli spazi sono alcuni tratti di questa figura professionale che opera trasversalmente in contesti differenti: dal domestico-residenziale agli spazi collettivi, dai luoghi pubblici di servizio fino agli allestimenti espositivi fieristici e per eventi museali o teatrali.

Titolo rilasciato - Il corso è riconosciuto dal MIUR ed è equiparato ai titoli di Laurea di I Livello rilasciati dalle Università.

  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2020
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

IED Network

Orientamento

Orientamento IED

IED organizza durante l’anno numerosi momenti di incontro e orientamento che permettono di visitare le sedi, incontrare lo staff, o partecipare a workshop, al fine di guidarti nella scelta del corso più adatto alle tue capacità ed esigenze.

Scopri di più

Scopri le pagine delle professioni creative: Interior Designer

Metodologia e struttura - Il percorso formativo del corso in Interior Design è strutturato in modo da approfondire gradualmente la complessità interna alla questione progettuale e si distingue per essere caratterizzato da binomi concettuali e operativi di riferimento.

I anno: Immaginare e rappresentare - Si forniscono le conoscenze culturali di base e gli strumenti necessari per l'avvicinamento alla gestione del processo progettuale, attraverso attività progettuali mirate a far emergere una pratica che coniuga creatività, ricerca, tecnica e attenzione verso la propria identità individuale.

II anno:  Conoscere e applicare - Momento centrale del percorso di apprendimento, in cui il metodo, gli strumenti e le conoscenze teoriche vengono sperimentati concretamente attraverso l'applicazione delle specifiche convergenze verso un progetto. Le discipline del piano di studi supportano lo sviluppo delle fasi realizzative del processo progettuale: dal concept, alla fase di sviluppo dell'idea fino alla realizzazione finale, permettendo di acquisire consapevolezza e competenza nelle specifiche aree professionali.

III anno: Criticare e proporre - Si affrontano argomenti di complessità crescente e si approfondiscono ulteriormente gli strumenti per l’elaborazione e l'adeguata comunicazione di un progetto. Viene sviluppata maggiore autonomia progettuale e la necessaria dimensione critica individuale per formulare propri percorsi di ricerca e proposta.

La scelta e lo sviluppo del Progetto di Tesi, in un contesto di simulazione professionale, si articola in due fasi: la prima è dedicata alla ricerca preliminare di aspetti teorici e tecnici necessari allo sviluppo del progetto; la seconda consiste nell’approfondita verifica della realizzazione e dell’efficace comunicazione del progetto stesso.

Prospettive professionali - Interior Designer, Interior Developer, Personal Designer, Set Designer.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Adelaide Testa - Coordinatrice del corso

Adelaide Testa - Coordinatrice del corso
Co-fondatrice dello studio Marcante-Testa, insieme ad Andrea Marcante. Lo studio si occupa di Architettura d'interni, product design e art direction, ed è riconosciuto per la ricerca e l'originalità dei propri progetti, che indagano le infinite possibilità d’impiego dell'interior design come elemento determinante per una nuova e contemporanea qualità ambientale.

Davide Alaimo

Davide Alaimo
Architetto, Designer, Collezionista e Storico delle arti decorative. Ha curato diverse mostre ed è autore di saggi sulle arti applicate e il disegno industriale. Dal 2008 in qualità di esperto del settore collabora con varie case d’asta italiane. Nel 2014 ha pubblicato il volume Colli Interni altoborghesi, edito da Scaravaglio, Torino e nel 2016 Cristal Art, la lavorazione artistica del cristallo a Torino. È il Curatore dell’archivio Pier Luigi Colli e responsabile di Deposito Culturale, archivio per le arti applicate del ‘900.

Francesco Donato

Francesco Donato
Architetto di Torino, affianca al modellismo per l’architettura un’intensa attività di progettazione e realizzazione nel campo del product design e del suo rapporto con lo spazio. Progettazione, materiali e tecniche di lavorazione si intrecciano e si supportano nella ricerca di risultati sempre unici e originali, e nel rispetto delle esigenze della committenza. Sito personale.  

Luigi Ferrando

Luigi Ferrando
Architetto, specializzato in materiali per l’architettura e il design, svolge il suo lavoro prevalentemente nell’ambito dell’interior ed exibit design. Si è occupato di progettazione di sedi museali e allestitive, di negozi e stand, curandone anche le parti grafiche e tipografiche. 

Claudio Marciano

Claudio Marciano
Ricercatore in Scienze della Comunicazione, svolge attività didattica in diversi atenei. Il suo ambito è la sociologia dell'innovazione, in particolare l'analisi del mutamento delle strutture socio-culturali a partire dall'uso quotidiano dei media digitali. Assessore alla sostenibilità urbana e città intelligenti di Formia, membro dell'Advisory Board dell'acceleratore di impresa GALA LAB e autore di diversi saggi. Tra le sue pubblicazioni più recenti, la monografia Smart City. Lo spazio sociale della convergenza.