News

IED Network

Ottobre 22, 2019

IED alla Dubai Design Week – Global Grad Show

IED è protagonista alla Dubai Design Week 2019 con 5 progetti in mostra al Global Grad Show. Inoltre l’Alumnus IED Ghassan Salameh, nominato curatore, propone due mostre.

Il GGS è una mostra di opere di studenti delle più importanti scuole di design del mondo, che si tiene ogni anno a novembre nell’ambito della Dubai Design Week. Dal suo lancio nel 2015, la mostra è cresciuta fino a diventare il più grande raduno di studenti al mondo. Con un tasso di selezione dell’1%, IED è orgogliosa di avere 5 progetti selezionati dalla curatrice Eleanor Watson:

CYLAB
POLENO
EMA
WE-BE
WATER WALL

I progetti sono realizzati da studenti e Alumni dei corsi di laurea in Interior Design IED Madrid – Product Design IED Madrid – Product Design IED Barcelona e dai team multidisciplinari del progetto Fusion Point che partecipano alla Challenge Based Innovation del CERN.

Dettagli dei progetti e dei designer:

CYLAB è la prima clinica transumanista di sempre. Mescolando UX e AI, lo spazio rende possibile l'esperienza cyborg grazie ad una serie di workshop, conferenze e strumenti per l'inserimento di gadget corporei all'interno di uno spazio che rispetta l'ambiente. CYLAB è un luogo di adattamento grazie alle sue parti modulari e mobili. Ha un concetto open source in modo che tutte le informazioni e l'hardware prodotto al suo interno siano caricati gratuitamente su Internet.

Beatriz Hernández Lorenzo è una space designer. Appassionata di design, è molto curiosa di imparare costantemente. E' creativa, una buona comunicatrice, una perfezionista: le grandi sfide, così come il lavoro sul campo, la motivano.
L'umanità ha finalmente capito che la propria sopravvivenza sulla terra dipende pienamente dal fatto che gli ecosistemi possano ricrescere nelle mani della natura stessa con un piccolo aiuto della tecnologia. POLENO è un drone che aiuta il processo di espansione degli ecosistemi attraverso la stimolazione dell'impollinazione. POLENO è in grado di distribuire un dispositivo di fertilizzante su lunghe distanze, in modo silenzioso e non ostacolando il funzionamento di un fiore.

Laura Cragnolini Laura Cragnolini è una product designer con la passione per la grafica e il packaging design. Si dedica al suo lavoro e si diverte a condividere idee e a dare una mano ogni volta che può, sempre aperta ad imparare dagli altri. Ha l'obiettivo di sviluppare progetti forti e di impatto come parte di un team multidisciplinare.

Juan José Martínez GuerreroJuan José Martínez Guerrero parte dalle sfide della generazione attuale e cerca l'ispirazione nella natura, perché crede che essa abbia tutte le risposte. È in grado di pensare fuori dagli schemi e di dividere i grandi problemi in piccole sfide. E' curioso, motivato ed entusiasta, condividendo costantemente le sue idee per creare qualcosa di rivoluzionario.
EMA EMA permette di eseguire il test dell'elettrocardiogramma (ECG) semplificando in modalità wireless il lavoro del medico e rispettando la zona di comfort emotivo del paziente pediatrico, consentendo la conversione del test ECG in un gioco. EMA è un progetto in cui le tecnologie mediche si adattano ai loro utenti e non viceversa.

Anastasiia Kuliabina crede nel potere del design centrato sull'uomo e che il design può cambiare il mondo trasformandolo in un luogo migliore. Appassionata di arte e tecnologia, è interessata a studiare come la tecnologia digitale può cambiare il modo in cui produciamo e consumiamo.
WE-BE è un dispositivo per il benessere a metà strada tra un gioiello e un elemento "indossabile" ad alta tecnologia. La soluzione è progettata per aumentare la consapevolezza sulla disuguaglianza di genere e sul lavoro non retribuito, e per aumentare l'impegno dei partner ad evitare squilibri nel modo in cui i loro ruoli e compiti sono condivisi all'interno della relazione. A tal fine entrambi i partner indossano un dispositivo che indica il livello emotivo della batteria del loro partner. Questo aiuta i partner a rilevare situazioni di stress, a sapere quando estendere il supporto e a ripartire equamente i loro compiti.

Kaya Team è composto da:
Bruna Camaroti - IED Barcelona
Heloise Simonneaux-Lanoix - IED Barcelona
Guillem Paris - UPC
Pol Carrera - UPC
Max Braeger - ESADE
WATER WALL è un sistema di gestione delle acque domestiche per trasformare l'acqua grigia domestica in acqua potabile. Water Wall è dotato di tre filtri: un filtro a sabbia, un filtro a carboni attivi e un filtro al plasma / HEPF. Questi filtri consentono di utilizzare l'80% dell'acqua grigia e di analizzare i modelli di consumo idrico degli utenti. Inoltre, con l'utilizzo dell'Internet degli Oggetti, si prevede di trasformare Water Wall in nuovi sistemi di purificazione dell'acqua che potrebbero essere venduti ad aziende e altre famiglie, creando entrate per gli utenti.

Il team Water Wall è composto da:
Francesco Maria Lucini - IED Barcelona
Miguel Sanchez Rubio - ESADE
Roberto Alfredo Dager - ESADE
Sara El Mehtar - UPC Barcelona

Fusion Point riunisce aziende e studenti di diverse università per incontrare e sviluppare progetti. Gli studenti includono studenti di ESADE Business Administration e Giurisprudenza, studenti di ingegneria dell'Universidad Politécnica de Cataluña (UPC) e studenti di design dello IED Barcelona. Fusion Point funziona come un laboratorio: sulla base di sfide reali, team multidisciplinari sviluppano nuovi prodotti, servizi e processi adottando metodologie innovative.

Challenge Based Innovation by CERN è un programma che chiede a gruppi di studenti universitari di sviluppare progetti allo scopo di rendere l'innovazione dirompente, ispirata da idee tecnologiche che provengono dallo sviluppo della strumentazione o dalla ricerca di base del CERN, uno dei centri di ricerca leader a livello mondiale nella fisica delle particelle.
Dopo il Master in Design e Innovazione allo IED Madrid, Ghassan Salameh ha fondato il suo studio di design sperimentale e di ricerca a Beirut, in Libano. Le sue collezioni di lampade e installazioni site-specific sono esposte in tutto il Medio Oriente e a livello internazionale, inclusi i festival di design a Venezia, Milano, Londra e Berlino. Il principio alla base del lavoro di Ghassan è l'idea di usare il design come agente di cambiamento positivo. L'anno scorso ha organizzato e curato la Beirut Design Week su una tematica incentrata sul ruolo del design per rendere la città uno spazio più vivibile e socialmente giusto.

Ghassan curerà due mostre all'interno delle Downtown Editions; "MADAR" farà luce sullo stato attuale del design regionale e sui movimenti emergenti delle città attive nel campo del design nella regione, mentre "INSIGHT/ONSITE" darà impulso a nuove opere e creazioni di imprenditori del design su base regionale.

 Visita la Dubai Design Week dall’11 al 16 novembre per scoprire i progetti e incontrare i designer! 

Inoltre gli studenti interessati a un incontro personale con Jacopo Manganiello, IED International Marketing Manager, sui corsi e sulle procedure di ammissione, possono prenotare un appuntamento scrivendo a j.manganiello@ied.it