News

Roma

Ottobre 16, 2019

TORNA A IED ROMA IL FESTIVAL DELLA DIPLOMAZIA

L’Istituto Europeo di Design ospita nuovamente uno degli appuntamenti della manifestazione mercoledì 23 ottobre, alle ore 18, presso la sede di Via Alcamo 11. Al centro dell’evento una riflessione sul fumetto italiano, come possibilità di racconto delle migrazioni.

Il rapporto tra politica e fumetto, uno strumento che si è rivelato in grado di indagare, raccontare e testimoniare il reale. Da diversi punti di vista e secondo differenti modalità: dal racconto autobiografico al reportage giornalistico, e così via. Questo sarà il punto di partenza per riflettere sul tema durante l’evento Non c’è niente da ridere, uno degli appuntamenti del Festival della Diplomazia di quest’anno. IED torna infatti ad ospitare la manifestazione mercoledì 23 ottobre alle ore 18, presso la sede romana di Via Alcamo 11.

Durante l’incontro ci si focalizzerà, in particolare, sul ruolo e sul valore del fumetto nel racconto del grande tema delle migrazioni. Tra gli ospiti della serata: il regista e sceneggiatore Renato Chiocca, co-autore di “La Cicatrice” (2017 – Oblomov Edizioni), che si è recato in prima persona con il fumettista Andrea Ferraris nei luoghi di confine tra Messico e Stati Uniti, al fine di documentarne paesaggi, volti e storie; Simona Binni, autrice di “La Memoria delle Tartarughe Marine” (2017 – Tunuè), volume nel quale ha affrontato il tema della fratellanza e delle radici, combinandolo a quello dell’immigrazione; infine, l’artista Riccardo Mannelli, docente del corso Triennale in Illustrazione e Animazione IED Roma, che dagli anni Ottanta realizza reportage disegnati in giro per il mondo e pubblicati sulle maggiori testate satiriche europee.

 

Diplomacy – Festival della Diplomazia | NON C’È NIENTE DA RIDERE

Mercoledì 23 ottobre 2019 | Ore 18

IED – Via Alcamo, 11 Roma

L’evento è aperto al pubblico.