Fashion marketing - Fall Semester

Corso Semestrale - Firenze

Scarica la brochure

Alla luce dell’evoluzione degli ultimi anni, globalizzazione, nuovi stili di vita, innovazione tecnologica, cambio del comportamento di consumo e d’acquisto, nuovi e mutevoli mode e competitività, per navigare nel complesso mondo della moda è necessaria una combinazione di elementi come accurata strategia e un preciso piano di vendita per poter decretare il successo di un brand sul mercato.

A tale proposito il Fall Semester di Fashion Marketing ti permette di comprendere e approfondire le varie fasi del processo strategico di marketing all’interno del sistema moda. 

Esaminando in maniera schematica e pragmatica temi come il concetto di branding, ricerca di mercato, le nuove tecnologie di comunicazione, l’attività di public relation, posizionamento del prodotto, le nuove tendenze, i canali di distribuzione, si cerca di fornire gli strumenti conoscitivi ed operativi necessari per supportare i brand che operano in questo settore con la formulazione di politiche e tattiche mirate ed efficaci.

 

  • Partenza
    Settembre 2020
  • Durata
    15 settimane
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Inglese

Schedule: Le lezioni si svolgono da lunedi a venerdi, full-time.

A chi è rivolto: Il corso semestrale in Fashion Marketing è rivolto a candidati qualificati come studenti al secondo anno nel ambito moda, marketing o comunicazione e a giovanni professionisti con almeno un anno di esperienza nel settore.

Struttura e metodologia: L’approccio adottato nel corso semestrale ti offre l’opportunità di lavorare a stretto contatto con i professionisti del settore moda - aziende leader a livello internazionale, stilisti e designer affermati - come parte integrante dell’esperienza didattica e dello sviluppo professionale.
 
Sotto il profilo culturale, il corso affronta la fotografia di moda come specchio degli importanti cambiamenti artistici, culturali e sociali succedutisi nel tempo, concentrandosi, in particolare, sui contributi delle diverse tecniche e dei linguaggi estetici e sui suoi principali protagonisti a livello internazionale.

Il settore del branding (studio dell’identità, dell’immagine e dei valori di una società come basi per la sua efficace comunicazione, il successo e la crescita sul mercato) è analizzato in tutte le sue accezioni ( Orientation & Foundation, Brand Strategy, Brand Expression, Trends, Guidance, Brand Identity, Semiotics for Branding, Verbal Branding & Naming, Branding focus, Lovemarks, Branding the worldwide perspective, Brand Engagement).

Imparerai inoltre i fondamenti della comunicazione per la moda, le dinamiche di un ufficio stampa e a relazionarti con gli altri “attori” del settore, dai designer agli esperti di marketing, dai fotografi agli altri interpreti delle esigenze del cliente. Si affrontano le opportunità offerte dalle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione digitale. Il corso studia questo fenomeno alla luce dei recenti sviluppi e sulle principali tendenze della moda.

 

  • Materie

    • Branding

      Studio dell’identità, dell’immagine e dei valori di una società come basi per la sua efficace comunicazione, il successo e la crescita sul mercato; il branding è analizzato in tutte le sue accezioni: orientation & foundation, brand strategy, brand expression, trends, guidance, brand identity, semiotics for branding, verbal branding & naming, branding focus, lovemarks, branding the worldwide perspective, brand engagement.

    • Fashion Communication and Public Relations

      Il corso introduce i fondamenti tecnici e stilistici per la creazione di una strategia di comunicazione moda o di una campagna pubblicitaria. Si introduce in particolare il ruolo della pubblicità nella strategia di comunicazione, focalizzando le differenti tipologie di pubblicità, media e messaggi. Si definiscono inoltre le diverse modalità di combinazione di valori e linguaggi nella comunicazione di prodotti e aziende moda.

    • Social Media Lab

      Le opportunità offerte dalle nuove tecnologie delle informazioni e della comunicazione hanno portato alla convergenza dei media delle telecomunicazioni e delle informazioni per quanto riguarda i progetti per la moda.

    • History of Fashion Photography

      Sotto il profilo culturale, il corso affronta la fotografia di moda come specchio degli importanti cambiamenti artistici, culturali e sociali succedutisi nel tempo, concentrandosi, in particolare, sui contributi delle diverse tecniche e dei linguaggi estetici e sui suoi principali protagonisti a livello internazionale.

    • Fashion Events

      Le lezioni di Fashion Event Communication sono dedicate all’apprendimento del ruolo della comunicazione dei brand e dei prodotti in ogni loro fase, dal concept alla creazione fino alla loro diffusione. Include inoltre l’analisi del rapporto tra la comunicazione e gli eventi di moda, la loro importanza strategica e i possibili scenari futuri.

    • Fashion Marketing and Management

      Nell’ambito del Fashion Marketing si affrontano le basi del marketing in termini tecnici e teorici, le comunicazioni aziendali e le loro diverse strategie.

    • Trend Forecasting

      Le lezioni dedicate al Trend Forecasting, attraverso un’approfondita attività di analisi e ricerca, prendono in esame gli ultimi trend del settore e i profili professionali del cool hunter.

    • Made in Italy

      Evoluzione del concetto ‘Made in Italy’ e analisi delle tendenze, i prodotti e dei designer contemporanei. Il corso si concentra sui valori espressivi e sensoriali della moda, dell’arredamento e degli accessori.

    • Project Methodology

      Strumenti analitici per esaminare le interazioni tra prodotti e il processo di produzione.
      Concetti fondamentali per comprendere le influenze che i componenti culturali hanno su un prodotto. Lo studente impara a gestire tutte le fasi coinvolte nel processo di produzione.

    • Technology of Materials: Leather Accessories

      Il focus principale è la pelle e il mercato degli accessori. Analisi e ricerca al fine di creare nuove collezioni basate sul concetto di alta qualità e unicità del Made in Italia. Firenze, nota per la tradizione artigianale della pelletteria, servirà come punto di partenza dell'analisi e ricerca, che poi si allargherà ad altri distretti italiani del cuoio. L'output finale sarà una capsule collection in pelle, sviluppata secondo le tendenze della moda contemporanea.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Alessandra Ripa - Coordinatore del Corso

Alessandra Ripa - Coordinatore del Corso
Laureata in Architettura, ha svolto progetti di ricerca nel campo del design, dei materiali e della produzione sostenibile. Ha fatto parte del team di lavoro del progetto UNESCO per l’iscrizione dell'artigianato della pelletteria toscana sulla lista del Patrimonio Mondiale delle Culture Immateriali, presso il Dipartimento di Industrial Design. Attualmente lavora come Designer e Project Manager nel settore retail per alcuni importanti marchi della moda italiana.

Andrea Sicuro

Andrea Sicuro
Laureato in Architettura, si occupa principalmente di design di interni e di fashion design. Co-fondatore del brand di maglieria Patafisic, ha maturato esperienza come Fashion Designer e sugli aspetti tecnici legati alla produzione e alla distribuzione. Si occupa di progettazione di interni, di disegno di arredi su commissione e di ricerca ed acquisto pezzi di arredamento e da decorazione, collabora con Flair Home Collection e con lo studio di architettura Prima Design di Firenze. Ha insegnato Fashion Design presso l’Università degli Studi di Firenze e presso scuole internazionali di moda.

Rodolfo Bargelli

Rodolfo Bargelli
Docente di discipline artistiche, studia le relazioni tra Arte e Moda come parte di Storia del Costume. Ha insegnato Storia dell’Arte e delle Tecniche Artistiche, Storia del Disegno, Estetica, Percezione Visiva e Fashion Semiotics. Nel corso della sua esperienza di docenza a Firenze, presso l’Università degli Studi, il Polimoda e la sede distaccata del FIT di New York, e nel distretto calzaturiero delle Marche presso lo SCAM Training Centre di Civitanova (MC), si è specializzato in Disegno per la Moda (Techniques for Fashion Sketching, Technical Drawing and Illustration, Moodboard etc. for Apparel and Accessories Bags, Footwear and Jewelry).

Paola Passeri

Paola Passeri
Architetto. È specializzata in motion graphic e video design e professionista nello sviluppo di contenuti e prodotti multimediali per la comunicazione visiva.

Daniela Fiorilli

Daniela Fiorilli
Designer freelance e Consulente Stilista. Dopo la laurea ha iniziato la sua carriera lavorando per importanti aziende, in Italia e all'estero. Nel 2001 ha fondato il suo studio offrendo la sua esperienza per importanti marchi di prêt-à-porter e denim di lusso. Nel 2012 lancia Guen, capsule di moda donna. È stata selezionata da Vogue Italia come uno dei nuovi talenti emergenti nell’ambito Vogue Talents.

Andrea Banfi

Andrea Banfi
Curioso del futuro ed esploratore instancabile del presente, lavora come libero professionista tra consulenza, docenza e comunicazione. E’ stato coinvolto in progetti internazionali nel mondo e crea strategie e fornisce formazione per aziende e istituzioni, sempre in contesti diversi. Tiene workshop di marketing, comunicazione e innovazione anche all'interno di scuole di design e moda.

Arianna Mereu

Arianna Mereu
Coolhunter freelance e Fashion Designer, ha collaborato con importanti aziende come Sixty Group, Levi’s, Iceberg, Max Mara Group, sia nel settore ufficio stile che come ricerca tendenze. Ha lavorato a Hong Kong come Cool Hunter e Reporter per mpdclick.com.

Margherita Abbozzo

Margherita Abbozzo
Visual Artist e Curatrice di Quinto Elemento, blog di arte contemporanea di Controradio. Dopo la laurea in Storia dell’Arte, ha conseguito anche un BA e un MA in Fine Arts a Londra, grazie a cui ha potuto consolidare anche la propria formazione pratica. Ha vissuto e lavorato a New York e a Londra per vent’anni e adesso, in Italia, continua a lavorare in studio, esporre, studiare e insegnare arte e fotografia contemporanea.