Product Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Torino

Scarica la brochure

Il Product Designer è un creativo che genera risposte nuove e utilizza i vincoli come trampolini per i suoi progetti.
I pensatori del futuro affrontano le sfide del mondo reale con le armi della creatività, le competenze tecniche e la loro capacità di attualizzare le risposte ai diversi contesti.
Un Designer è innanzi tutto un visionario perché è in grado di vedere oltre, di disegnare le tendenze, di fornire una spinta propulsiva e di ottenere oggetti unici nella differenza che li contraddistingue.
Il design appartiene alla vita: è radicato nella realtà quotidiana e per questa ragione un Designer deve conoscere e saper interpretare i segnali, anche piccoli, che dalla realtà stessa scaturiscono. Il suo talento è quello di trasferire concetti che ritiene sostanziali per il progresso, in oggetti, prodotti che siano in grado di incarnarli e di esprimerli completamente.

Titolo rilasciato - Il Diploma Accademico di Primo Livello è riconosciuto dal MIUR ed è equiparato ai titoli di Laurea di I Livello rilasciati dalle Università.

  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2021
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

Scopri le pagine delle professioni creativeProduct Designer

Contesto - La nostra società è in continuo mutamento e il design cambia con essa. Il ruolo del Designer è quello di generare prodotti dai nuovi significati in linea con le necessità e le evoluzioni sociali. 

Metodologia e struttura - Il corso approfondisce le varie fasi del progetto, esaminando il percorso che dal briefing porta all’esecuzione, e come il progettista affronta le necessità legate al cambiamento, tramutando la ricerca in espressione.

Durante le lezioni si affrontano le problematiche ideative e realizzative che si rifanno al mondo degli oggetti che quotidianamente conosciamo e che percettibilmente compongono non solo il contorno, ma il mezzo di scambio del nostro vivere intimo, sociale, economico e culturale. I progetti sviluppati durante il corso affrontano il cambiamento come stimolo per la ricerca di soluzioni nuove e arrivano ad integrare la tecnologia alle attività e ai desideri dell’uomo in continua ridefinizione. I progetti approfondiscono le tematiche che vanno dall’ergonomia, alle scienze dei materiali, dal brand al marketing, conoscenze necessarie per saper leggere e anticipare i bisogni e le tendenze mutevoli del mercato.

Attraverso l’apprendimento delle diverse discipline legate alla progettazione, dal disegno alla modellazione, dal dato storico all’analisi di mercato, si interpreta il contesto attraverso lenti diverse, si impara a utilizzare e distinguere strumenti e metodi a seconda delle esigenze e del tipo di prodotto che si va ad analizzare/realizzare.

Opportunità professionali – Product Designer, Industrial Designer, Concept Designer, Maker.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Beatrice Bianco - Coordinatrice del corso

Beatrice Bianco - Coordinatrice del corso
Laureata in Archeologia e Storia Antica presso l’Ecole Pratique des Hautes Etudes di Parigi, dove consegue inoltre il diploma MA in Mercato dell’arte e Management presso l’Ecole des Arts et Culture. Approfondisce le proprie competenze attraverso esperienze importanti in case d'aste, come Sotheby’s Paris, e gallerie italiane e internazionali di design da collezione. Nel 2015 co-fonda a Milano la Camp Design Gallery, promuovendo nuove prospettive di progetto contemporaneo.

Valentina Lucio - Coordinatrice del corso

Valentina Lucio - Coordinatrice del corso
Laureata in Arti Visive, durante il suo percorso formativo ha lavorato per la Fondazione Prada, nello Studio di Germano Celant a Milano e in gallerie di design da collezione. Nel 2015 apre con Beatrice Bianco la Camp Design Gallery, galleria specializzata in design contemporaneo da collezione che indaga la cultura materiale, rinnovando il concetto di design e produzione oltre i limiti canonici dell'arte e del design. Nel 2019 continua individualmente il proprio percorso professionale, dedicandosi all’attività di Curatrice Indipendente e Design Advisor.

Matteo Pellegrino

Matteo Pellegrino
Product Designer specializzato nella lavorazione di plastiche, schiume poliuretaniche, resine e siliconi. Le collaborazioni con Fish Design di Gaetano Pesce, Alessandro Mendini, Fernando e Humberto Campana, ed Enzo Mari hanno influenzato il suo approccio al design contemporaneo e arricchito la sua visione con un senso critico ed estetico e una filosofia del "pensare con le mani" applicata a sviluppo e produzione di pezzi unici e originali, tra arte e design.

Davide Alaimo

Davide Alaimo
Architetto, Designer, Collezionista e Storico delle Arti Decorative. Ha curato diverse mostre ed è autore di saggi su arti applicate e disegno industriale. Dal 2008 collabora con varie case d’asta italiane. Nel 2014 ha pubblicato il volume Colli Interni altoborghesi, Scaravaglio, nel 2016 Cristal Art, la lavorazione artistica del cristallo a Torino, nel 2018 Mobili di architetti e progettisti torinesi 1945-1965. È Curatore dell’archivio Pier Luigi Colli e Responsabile di Deposito Culturale, archivio per le arti applicate del ‘900.

Anna Paola Buonanno

Anna Paola Buonanno
Si occupa di progetto, nella pratica con lo studio di progettazione From outer Space co-fondato nel 2013, e nella teoria come Design Editor per Icon Design, Mondadori. Nel 2015 è stata assistente curatore per la sesta edizione di Operae, festival di design indipendente a Torino.

Ilaria Bianchi

Ilaria Bianchi
Product e Furniture Designer, Giornalista e Insegnante di base a Milano. Lavora per studi di design, gallerie, aziende e clienti privati. Dopo il Master in Ceramic, Furniture and Jewellery Design alla Central Saint Martins di Londra, nel 2015 apre il proprio studio. Nel 2019 è menzionata da AD tra le "7 designer del futuro" e nel 2020 selezionata e inserita da Elle Decor tra i 30 designer dell'anno.

Clara Hernandez

Clara Hernandez
Co-fondatrice, insieme a Stefano Fusani, di La Cube, studio di arte e design sperimentale situato a Madrid. L’approccio dello studio è orientato verso la ricerca teorico-concettuale e la sperimentazione con i materiali, attraverso l’analisi dei processi produttivi. I lavori generati sono progetti sperimentali rivolti all’analisi delle relazioni tra arte e design nel contesto contemporaneo e le costruzioni culturali a essi associate. La Cube è co-fondatore del gruppo curatoriale indipendente Molto Molto Projects.

Stefano Fusani

Stefano Fusani
Co-fondatore, insieme a Clara Hernandez, di La Cube, studio di arte e design sperimentale situato a Madrid. L’approccio dello studio è orientato verso la ricerca teorico-concettuale e la sperimentazione con i materiali, attraverso l’analisi dei processi produttivi. I lavori generati sono progetti sperimentali rivolti all’analisi delle relazioni tra arte e design nel contesto contemporaneo e le costruzioni culturali a essi associate. La Cube è co-fondatore del gruppo curatoriale indipendente Molto Molto Projects.

Sara Abram

Sara Abram
Storica dell'Arte, è Segretario Generale presso la Fondazione Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale, dove opera dal 2006. Già Responsabile dell'Area Sviluppo Progetti e Piano Strategico, si è occupata del settore della conservazione delle opere d'arte contemporanea e ha coordinato le attività del laboratorio di conservazione della carta e della fotografia e di quello della ceramica vetro e metalli. Ha seguito l'acquisizione di fondi archivistici e ha coordinato il progetto Arte Povera Domani.

Massimiliano Zoggia

Massimiliano Zoggia
Designer, Art Director e titolare di Supermaxistudio. Nel 1994 fonda il collettivo Nucleo insieme a Piergiorgio Robino e Andrea Sanna. Tra le sue prime opere Angelica, un lampadario al neon fluorescente prodotto da Alt Lucialternative. A seguire, le prime sneaker derivate dalla Formula1 disegnate per Sabelt insieme a Jean Pierre Guenoun, le lampade Anellum e Ying Yang per Muvis e un quadriciclo per Rishock. Nel 2013 riceve il Milano Design Award per il progetto What a Wonderful World, realizzato per Samsung Electronics.

Giuseppe Tuttobene

Giuseppe Tuttobene
Designer e socio fondatore di Quattrolinee, agenzia di comunicazione specializzata nella creazione e valorizzazione della marca che gestisce la strategia di comunicazione di start-up, PMI ed enti territoriali. Dal 2016 è co-ideatore del festival internazionale Torino Graphic Days.

Piergiorgio Italiano

Piergiorgio Italiano
Dopo essersi formato tra Firenze, Milano e Göteborg, dal 2010 lavora nel campo del progetto con clienti come Bulthaup, Luceplan, Mousse Publishing, Triennale di Milano. È stato selezionato da SVID (Swedish Industrial Design Foundation) per prendere parte al programma Sommardesignkontoret 2009, ed è stato insignito del Primo Premio presso l'Ambasciata dei Paesi Nordici di Berlino nell'ambito del concorso REcall 2014. Nel 2013 fonda From outer Space, studio di base a Milano, insieme ad Anna Paola Buonanno.