Curatore Museale e di Eventi

Corso Formazione Avanzata - Roma

Scarica la brochure

Il Corso di Formazione Avanzata di Curatore Museale e di Eventi intende fornire strumenti di analisi e di intervento sia teorici che pratici, aiutando chi intende intraprendere questa professione a sviluppare un proprio discorso critico e individuale. La formazione prevede un approfondimento sull’arte contemporanea, l’estetica e le ricerche attuali e lo sviluppo di competenze pratiche che permettono la gestione degli eventi artistici. Il Curatore è una figura professionale relativamente nuova che, nel corso di qualche decennio, ha cambiato radicalmente forma: da conservatore di museo, a intellettuale, critico, tecnico globale, autore.

Opportunita' Professionali - Il Curatore Museale e di Eventi può lavorare indipendentemente o presso Istituti culturali ad ampio spettro, dai musei alle gallerie private, sia come promotore di attività originali sia come conservatore del patrimonio acquisito. La sua professionalità è ricercata anche nei settori educativi di musei e gallerie. Può trovare impiego come Addetto Ufficio Stampa e/o Comunicazione nell’ambito dei Beni Culturali contemporanei.

  • Partenza
    Marzo 2021
  • Durata
    9 mesi
  • Frequenza
    weekend
  • Lingua
    Italiano

Roma

Orientamento

Digital Days Formazione Continua Roma

I corsi di Formazione Continua presso IED Roma esplorano le tematiche della Moda, della Comunicazione, del Design e delle Arti Visive e sono pensati per far acquisire competenze specifiche, aggiornare il profilo professionale o per riqualificarsi in vista di un cambio di carriera.

Scopri di più

A chi è rivolto - Il corso è rivolto a laureati in Lettere e Scienze Umanistiche con indirizzo arte o spettacolo, Scienze della Comunicazione, Beni Culturali, Accademia di Belle Arti, Architettura, Filosofia; è rivolto inoltre a professionisti con una comprovata esperienza in un settore afferente o aderente alle materie del corso. 

Metodologia e struttura - Il Curatore Museale e di Eventi è un professionista che affianca a una solida preparazione sulla storia e sulla teoria dell’arte, competenze tecniche e organizzative. Pensa in maniera critica e indipendente, sa lavorare individualmente e in gruppo con un approccio interdisciplinare, sa tradurre in una struttura espositiva un’idea e raccontare opere e poetiche in modo diverso a seconda dei contesti e del pubblico di riferimento.

La didattica abbina lezioni teoriche e pratiche. Il corso è strutturato in  moduli: Contesti, Mostre, Scritture, Metodo, ciascuno con il supporto di docenti di riferimento. Il modulo Contesti si concentra sulla curatela dei luoghi fisici o immateriali in cui l’opera viene esposta; Mostre analizza, attraverso una serie di casi studio, proposte curatoriali che hanno cambiato le modalità di presentazione dell’arte contemporanea; Scritture si propone di affrontare in maniera innovativa il problema della critica attraverso un approccio teorico-pratico.
A completamento dei tre moduli, è previsto un modulo di Metodo, che affrontare tutti gli aspetti pratici legati alla professione: dalla programmazione alla  costruzione di una collezione; dalle attività per il pubblico all’editoria e al mercato e che prevede seminari di approfondimento su diversi aspetti della produzione artistica e della curatela che includono Comunicazione, Fundarising , Mercato, Promozione.

Nell’ambito dei workshop tenuti da Curatori internazionali e da Artisti, i partecipanti si confrontano con poetiche, interessi, spazi, modalità; sono previste anche lectures con artisti, visite a musei, collezioni, fondazioni, incontri organizzati con personalità del mondo dell’arte.
Per ciascun partecipante è prevista una sessione individuale volta ad approfondire il percorso individuale, oltre che la valutazione, da parte di una commissione di docenti interni ed esterni, di un proprio progetto, sulla base di criteri di innovazione, capacità critica e fattibilità. 

Agevolazioni e Borse di studio - Al fine di sostenere i partecipanti nella copertura della quota di partecipazione, IED ha attivato un sistema articolato di agevolazioni economiche per coloro che scelgono di frequentare i Corsi di Specializzazione organizzati nella sede romana. Diverse sono le possibilità per i partecipanti. Clicca qui per conoscere tutti i dettagli.

  • Moduli di approfondimento

    • Contesti della Curatela

      Il corso affronta il ruolo del contesto nel racconto dell’opera d’arte. Partendo dallo studio d’artista, passando per il museo, lo spazio indipendente, le fondazioni, le residenze e i luoghi immateriali, il libro d’artista e la rivista, il corso offre una panoramica ragionata degli spazi reali o immaginari che il curatore abita, e traccia allo stesso tempo una possibile storia della curatela. Sono previste lezioni con visiting tutors e visite di approfondimento.

    • Mostre: una storia critica

      Il corso è costruito attraverso la proposta di casi studio di mostre internazionali recenti che hanno avuto una particolare rilevanza per la loro specificità, innovazione e pregnanza, nell’ottica di stimolare una lettura critica delle mostre e un approccio originale alla professione. Sono previsti incontri con protagonisti del mondo della curatela.

    • Scritture

      Il modulo affronta l’idea di critica come cardine della curatela. Negli anni la figura del critico è scomparsa a favore di quella del curatore, tuttavia la capacità di lettura dell’opera, la sua restituzione in forma scritta e la proliferazione di riviste dedicate e di progetti editoriali sull’arte contemporanea rende la scrittura un luogo centrale per capire e ripensare la curatela. In questo corso si affrontano figure e scritture chiave della critica e cura di arte contemporanea con un approccio pratico. Si legge insieme e si scrive, sono previste visiting lectures di scrittori, critici di professione, sceneggiatori, blogger, giornalisti di radio e tv.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Cecilia Canziani - Coordinatrice del corso

Cecilia Canziani - Coordinatrice del corso
Curatrice indipendente. Il suo lavoro si concentra sulla pratica artistica contemporanea, la scrittura e la didattica della cultura visiva contemporanea. È advisor e membro della giuria del progetto We the People ideato da UNESCO Communication Center Islamabad e Swiss Agency for Development. Insegna presso la American University of Rome. È co-fondatrice del progetto editoriale di libri d’artista per l’infanzia Les Cerises. È stata co-direttrice di Nomas Foundation. Ha curato insieme a Simone Menegoi e Andrea Zegna il programma di arte pubblica ZegnArt per il gruppo Ermenegildo Zegna ed è stata tra le fondatrici della piattaforma indipendente per l’arte contemporanea 1:1projects.

Davide Ferri

Davide Ferri
Docente di Estetica presso l’Accademia di Belle Arti di Rimini. Ha curato mostre e progetti in diversi musei e gallerie d’arte contemporanea, tra i quali, di recente, La figurazione inevitabile. Una scena della pittura oggi, al Centro Luigi Pecci di Prato e Sentimiento Nuevo. Incontri sulla nuova critica e scrittura d’arte in Italia, al Museo MAMbo di Bologna. Attualmente sta lavorando ad un saggio su alcuni aspetti della pittura dell'ultimo decennio che uscirà nel 2015 per Cura.books.

Ilaria Gianni

Ilaria Gianni
Curatrice indipendente e storica dell’arte contemporanea. Ha curato numerosi mostre e progetti di ricerca in collaborazione con istituzioni, musei, gallerie. Tra il 2009 e il 2016 è stata co-direttrice di Nomas Foundation, Roma e nel 2015 ha co-fondato il “Magic Lantern Film Festival”. Ha spesso collaborato con fiere di arte contemporanea, tra le quali ARCOmadrid, per la quale ha curato la sezione “Opening” (2018-2019), Artissima, per la quale dal 2019 cura la sezione Present Future, e tra il 2015 e il 2017 ha co-fondato e curato “Granpalazzo”. 

Francesca Campli

Francesca Campli
Laureata in Storia dell’arte indirizzo contemporaneo, dopo le prime esperienze in ambito curatoriale, si avvicina al mondo dell’educazione e della mediazione artistica con un corso di formazione per educational manager e approfondendo le relazioni con l’editoria dell’infanzia e i linguaggi degli albi illustrati. Idea e realizza progetti legati ai linguaggi dell’arte collaborando con l’Associazione Informadarte; promuove una sensibilizzazione alla lettura e alle eterogenee forme dell’arte affiancando le proposte editoriali les cerises.

Massimo Butreo

Massimo Butreo
Umanista, consulente in psicologia del lavoro e delle organizzazioni, coach ed educatore. Docente di Psicologia del turismo, di Psicologia della comunicazione audiovisiva, comunicazione efficace e public speaking. Svolge attività di formazione sui temi di gestione dei gruppi, comunicazione interpersonale, psicologia del denaro e processi decisionali. È autore di numerose pubblicazioni, membro del Comitato Scientifico della rivista Turismo e Psicologia (Università di Padova) e creatore della conferenza-spettacolo Neuromagia.

Fabio Viola

Fabio Viola
Da quindici anni nell'industria dei videogiochi, ha lavorato sulle versioni digitali di produzioni iconiche come SimCity, The Sims e Pac-Man. Considerato uno dei top 10 gamification designer mondiali, ha collegato la sua passione per il gioco e per la cultura presiedendo l'associazione culturale TuoMuseo.

Maria Bonmassar

Maria Bonmassar
Giornalista iscritta all'albo, lavora da anni come ufficio stampa.  Ha collaborato con molte altre realtà museali e non, dall'American Academy in Rome al Festival di Spoleto; dal MACRO Museo d’Arte Contemporanea di Roma al FAI, Fondo Ambiente Italiano, al Padiglione Italia e il Padiglione Messico alla Biennale Arte di Venezia.  Attualmente cura l’ufficio stampa di diverse istituzioni, quali le Gallerie Nazionali Barberini Corsini, la Quadriennale di Roma (ed. 2020), grandi mostre in programma alle Gallerie d’Italia, i musei di Intesa Sanpaolo a Milano, Napoli e Vicenza.   

Martina Bacigalupi

Martina Bacigalupi
Grant seeker e fundraiser per la cultura, inserita nella short list degli esperti in fundraising e mecenatismo culturale selezionati da Ales – MIBACT. Dal 2004 fa parte del corpo docente della Fund Raising School di AICCON, per la quale coordina i corsi “Fundraising per la Cultura” e “Fundraising con le fondazioni internazionali”. Dal 2009 è socia attiva di ASSIF, l’Associazione Italiana Fundraiser.

Maura Favero

Maura Favero
Storica dell'arte contemporanea, dal 2006 si occupa di riordino, inventariazione e catalogazione di archivi d’arte. Ha collaborato con la Fondazione Baruchello di Roma (2006-2014) e con il LIMA di Amsterdam (2016). Collabora con diversi artisti nella formazione, gestione e valorizzazione dei loro archivi privati. Collabora con il museo MAXXI di Roma e con l'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione. Insegna Metodologie di archiviazione e conservazione dell'arte digitale presso l'Accademia di Belle Arti di Brera.

Paola Capata

Paola Capata
Storica dell’arte. Nel 2006 ha conseguito il suo dottorato di ricerca presso l’Università La Sapienza di Roma avente come soggetto di studio I media art center in Europa. Nel 2003 ha fondato la galleria Monitor, attiva nella promozione di giovani artisti italiani e stranieri che dopo una breve esperienza (2013-15) come spazio espositivo temporaneo nella città di NY, ha aperto una sede permanente a Lisbona nel 2017 e una nel borgo abruzzese di Pereto (AQ) nel settembre 2019.

Silvano Manganaro

Silvano Manganaro
Professore di Storia dell'Arte ed Economia dell’Arte. È stato redattore della rivista di arte e cultura contemporanea "DROMEmagazine" e, attualmente, è regular contributo de "Il Giornale dell'Arte" e parte del comitato di redazione della rivista “pianob”. Segretario Generale e curatore della Fondazione VOLUME! ha realizzato mostre e rassegne di videoarte in gallerie e spazi non convenzionali, collaborando con istituzioni pubbliche e private per la realizzazione di corsi e seminari di didattica e storia dell'arte contemporanea.

Valerio Mannucci

Valerio Mannucci
Co-fondatore e co-direttore della casa editrice NERO. Dal 2004 al 2014 è stato Editor-in-chief dell’omonima rivista di arte contemporanea, e i suoi scritti sono apparsi anche su riviste internazionali – quali Mousse, Art Agenda, Metropolis M, Flaneur, ZOO – e su cataloghi di mostre d’arte sia italiane che internazionali. Per conto di istituzioni pubbliche e private ha curato e coordinato programmi culturali, mostre e rassegne tra cui Maxximalism e La Scrittura degli Echi al museo MAXXI di Roma. È tra i fondatori e direttori editoriali della nuova collana Not (NERO on theory), nata nel 2017 e dedicata al pensiero radicale contemporaneo.

Lorenzo Gigotti

Lorenzo Gigotti
Head of Content e co-founder di NERO, casa editrice specializzata in arte contemporanea, teoria e cultura contemporanea. È co-fondatore e parte del direttivo editoriale della collana di libri e dell'omonima rivista online Not - Nero On Theory. Per NERO ha anche curato e coordinato eventi culturali e progetti espositivi per istituzioni pubbliche e private.

Costanza Meli

Costanza Meli
Storica dell’arte, docente e curatrice. Specializzata nella storia della public art europea, nel 2007 ha fondato, insieme a Barbara D’Ambrosio, l’associazione Isole, un progetto di ricerca e curatela che connette arte contemporanea e cultura del territorio. Dal 2011 al 2013 ha partecipato al progetto di costituzione del Museo delle Migrazioni di Lampedusa. Attualmente collabora come ricercatrice ai progetti culturali dell’associazione Connecting Cultures di Milano, occupandosi in particolare del settore ricerca e formazione.

Silvia Litardi

Silvia Litardi
Curatrice d'arte contemporanea e Project Manager. Dal 2018 dirige NOS Visual Arts Production con Elisa Del Prete, il direttivo curatoriale dell'associazione Nosadella.due per realizzare e curare nuove opere artistiche in contesti extra-ordinari, palinsesti e progetti culturali, mostre, networking. Ha lavorato e fatto ricerca in Italia e all’estero. Ha conseguito il Master II livello Maris in Rendicontazione, Innovazione e Sostenibilità e ottenuto la certificazione ISIPM in Project Management.

Silvia La Pergola

Silvia La Pergola
Architetto, PhD. Studia a Roma e a Parigi dove si specializza in Museografia collaborando con l’Agence JM Wilmotte. Dal 2003 segue la costruzione del Museo MAXXI prima nell’Ufficio Tecnico di Cantiere e dal 2009 nell’organico dell’ufficio Mostre Allestimenti dove ad oggi ricopre il ruolo di Senior Architect. Per la Galleria Giustini Staggetti ha allestito l’installazione site-specific Magliana projet di Kostantin Gricic. Dal 2017 è docente di Exhibit Design presso IED Roma. Nel 2010 ha pubblicato Materia grigia, ed. Electa.