Stylist per la moda

Corso Formazione Avanzata - Roma

Scarica la brochure

Il corso di Formazione Avanzata in Stylist per la Moda forma un professionista capace di interpretare e attualizzare, attraverso l’immagine di moda e la comunicazione visiva, gli stili e i trend di oggi e di influenzare quelli di domani; un regista capace di coordinare risorse e gestire progetti realizzando eventi legati alla promozione e la comunicazione di prodotti e brand.

Il Fashion Stylist comunica attraverso immagini e racconta l’identità visiva di brand, magazine ed eventi di moda, curandone l’atmosfera e lo stile.

  • Partenza
    Marzo 2021
  • Durata
    7 mesi
  • Frequenza
    weekend
  • Lingua
    Italiano

Roma

Orientamento

Digital Days Formazione Continua Roma

I corsi di Formazione Continua presso IED Roma esplorano le tematiche della Moda, della Comunicazione, del Design e delle Arti Visive e sono pensati per far acquisire competenze specifiche, aggiornare il profilo professionale o per riqualificarsi in vista di un cambio di carriera.

Scopri di più

A chi è rivolto - Il corso si rivolge a laureati e diplomati negli ambiti di Comunicazione, Moda, Design e Arte.
Si rivolge anche a chi è già inserito nel mondo del lavoro e desidera approfondire le proprie competenze nel campo dello styling.

Metodologia e struttura - Il percorso formativo alterna corsi di carattere storico e teorico, tecnico e metodologico, ad attività laboratoriali e esercitazioni pratiche. Il corso è diviso in tre aree tematiche.

La prima parte è dedicata alla formazione di una cultura in ambito moda e styling. Lo studente viene introdotto agli shooting fotografici in sala di posa e in esterno, per le tecniche fotografiche e di composizione di un set, mettendole in pratica, assistito dal docente e con il supporto di hair dresser
e make-up artist.

La seconda parte si focalizza sulla comunicazione e promozione del prodotto moda, dalla comunicazione all’ufficio, dai  social network all’e-commerce, esplorando anche l’editing e la grafica per comporre layout comunicativi efficaci, utilizzando i software dedicati.

La terza parte è dedicata allo styling, all’organizzazione di casting per sfilate e ai servizi fotografici nell’ambito degli eventi

Le competenze acquisite confluiscono nella realizzazione di un portfolio ideato come un vero e proprio magazine, di cui gli studenti curano tutti gli aspetti, dall’ideazione alla progettazione grafica e impaginazione.

Nelle tre fasi del corso, sono previste testimonianze e visite in esterno.

  • Insegnamenti

    • Storia e Semiotica della Moda

      Le basi storiche della Semiotica. Studio e analisi dell’immagine moda attraverso lo studio dei creatori di moda, degli stili e dei movimenti che hanno influenzato la narrazione e condizionato l’evolversi del gusto. L’influenza del Fashion System nei media e la sua presenza nei musei e nelle fondazioni.

    • Styling

      Storia, cultura e tecniche dello styling. Il ruolo dell’immagine nella società: l’icona ed il simbolo, la costruzione dell’identità e dei personaggi, il rapporto con il modello/a e l’attore/attrice.

      La composizione del moodboard, la creazione dello storytelling e la realizzazione dei composit.

    • Shooting di Moda (Progettazioni 1-2)

      Studio delle tecniche di composizione di uno stile e dalla creazione di fashion stories, individuazione del soggetto per la realizzazione del servizio fotografico. Approfondimento delle tecniche fotografiche, guida all’utilizzo di un set fotografico, dalle luci alla composizione delle scene.
      Realizzazione dello shooting fotografico in sala posa o in esterna, editing e scelta delle immagini per la creazione di un portfolio. 

    • Lifestyle e Trends

      Studio della sociologia dell’immaginario tra Art e Fashion, Psicologia, Antropologia E Subculture. Teoria e pratica del colore, utilizzo dei materiali e metodologia per il Trend Forecasting.

    • Still Life (Progettazione 3)

      Studio dei principi di impostazione e composizione della scena, applicazione delle tecniche di storytelling per trasformare un abito o un accessorio da semplice oggetto moda in un simbolo “must-have”, attraverso l’esercitazione pratica di uno shooting in sala posa.

    • Visual Merchandising

      Studio dell’insieme di tecniche ed operazioni per collocare il prodotto all'interno del punto di vendita in sintonia con le scelte del format e della strategia commerciale di un brand, comprendenti il sistema espositivo, l'ambientazione, l'illuminazione, la grafica, per ottimizzare l’impatto delle merci esposte nel punto vendita sul consumatore.

    • Comunicazione e Ufficio Stampa

      Approfondimento degli elementi fondamentali per la comunicazione del lancio di un prodotto o di un evento come una sfilata in ambito moda, con un focus sugli strumenti e le tecniche per la gestione dell’ufficio stampa.

    • Storia del Giornalismo e Scrittura

      Storia del giornalismo di moda e la sua funzione divulgativa dalla nascita ai nostri giorni. Analisi e studio critico dei casi eccellenti dell’editoria della moda. Esercitazioni di scrittura di brevi testi a tema, legati ai laboratori progettuali (shooting).

    • Social Media e E-Commerce

      Analisi dei new media / Diffusione e commercializzazione dei contenuti relativi alla moda, caratteristiche e potenzialità specifiche di ogni strumento / Analisi di case history nazionali e internazionali / Studio delle metodologie e tecniche di promozione e vendita attraverso i canali social e delle nuove figure chiave quali influencer, blogger, youtuber.

    • Casting e Production

      Analisi dell’organizzazione di un evento, una sfilata o una presentazione aziendale / Gestione dei rapporti con brand e istituzioni / Come organizzare un casting per una sfilata o per un servizio fotografico e come si gestiscono i rapporti con agenzie di modelle e pubblicitarie.

    • Editing e Grafica

      Acquisizione di conoscenze metodologiche e tecniche, utilizzando i software dedicati, per lavorare con le immagini allo scopo di definire combinazioni di testo e foto, creare moodboard, fotomontaggi / Postproduzione per la personalizzazione dei file immagine e comporre layout comunicativi.

    • Cinema e Moda. Styling nel Cinema e nella TV

      Rapporto tra Cinema, Televisione e Sistema Moda / Approfondimento del ruolo dello Stylist in rapporto alle varie figure professionali di riferimento nel processo produttivo cinematografico e televisivo.

    • Visite

      Durante il corso sono previste visite presso gli atelier e archivi moda più importanti della città di Roma.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Bonizza Giordani Aragno - Coordinatore Scientifico

Bonizza Giordani Aragno - Coordinatore Scientifico
Autrice di testi sulla storia del costume e della moda. Caporedattore della rivista Audrey (1994-2004) e Curatrice degli archivi dello CSAC di Parma (1981-1998). Consulente scientifico della Fondazione Micol Fontana. Curatrice di mostre in Italia e all’estero: Il Disegno dell’Alta Moda Italiana 1940-1970 (Roma, New York); La Moda Italiana (Giappone); Valentino Trent’Anni di Magia (Roma, New York). Pubblicazioni: Eroine di Stile, La Moda Italiana Veste il Risorgimento, 2012; Il Costume e l’Attore in Rodolfo Valentino, Un Mito Dimenticato, 2014.

Enrica Murru - Coordinatore Didattico

Enrica Murru - Coordinatore Didattico
Content Manager e Giornalista. Specializzata in Giornalismo di Moda e Styling per l’Editoria, nel curriculum annovera diverse esperienze da Redattrice e in qualità di ufficio stampa. Ha collaborato con L’Espresso nei settori moda e cultura. Si occupa di Branded Content per il Digitale in un'agenzia di comunicazione specializzata in social media strategy e di Copywriting per gli e-commerce di Moncler e Armani Exchange.  

Simona Petrollini

Simona Petrollini
Art Director, laureata in Architettura e specializzata in Comunicazione Visiva. Consulente per le strategie e la progettazione grafica digital e press nel settore dei beni di lusso. Si occupa di coordinamento creativo per progetti di branding e advertising pubblicati su Vogue, Harper’s Bazaar, L’official, Elle, Vanity Fair, VO+.

Sofia Gnoli

Sofia Gnoli
Storica della moda e Giornalista. Docente di Storia della Moda presso La Sapienza e IED Roma. Relatrice presso l’Accademia di costume e moda. Curatrice di numeroso mostre internazionali. Collabora con Il Venerdì di Repubblica e con Vogue Italia. Ha scritto per Elle, Il Messaggero, Donna Moderna. Pubblicazioni: La donna, l’eleganza, il fascino, Edizioni del Prisma, 2000; Moda & Cinema: la magia dell’abito sul grande schermo, Edimond, 2002.  

Alessandra Lanna

Alessandra Lanna
Studia Design del Gioiello presso IED Roma, in seguito si specializza al Central Saint Martins College of Art & Design a Londra in Fashion Trend Forecasting. Si trasferisce a New York dove lavora presso uno studio di design e cura clienti come Swarovski, Versace, Fossil, Giorgio Armani, Saks Fifth Avenue. Nel 2015 lancia la propria linea di abbigliamento Alessandra Lanna Reworked Vintage. Per due anni per Wella tiene seminari sulle nuove tendenze della moda. Inoltre progetta gioielli esclusivi rivolti ad una clientela di lusso a Shanghai.

Violante Valdettaro

Violante Valdettaro
Responsabile Comunicazione, Heritage e Special Event di Valentino. Dopo gli studi in Architettura, all’inizio degli anni ’80 entra nell’ufficio Comunicazione&Immagine di Valentino dove ha modo di occuparsi di comunicazione, grafica, shooting, pubblicità, eventi, sfilate, celebrities. Diventa poi responsabile degli archivi della maison, pur continuando a seguire l’organizzazione di progetti speciali, delle campagne pubblicitarie e delle sfilate.

Flavia Liberatori

Flavia Liberatori
Laureata in Marketing e Comunicazione, inizia il proprio lavoro come assistente caporedattore moda della rivista "French". In seguito collabora con D - della Repubblica e dal 2014 incomincia una lunga collaborazione con il brand Fendi e si affaccia al mondo del Cinema occupandosi dei costumi di alcuni film di Pupi Avati. Si specializza nello styling per celebrities e intraprende la carriera dell’insegnamento. Tra i brand con cui ha in corso le sue collaborazioni ci sono: Fendi, Alysi, Benetton, Sisley, Max Mara, Marella, Bulgari, Laura Biagiotti, Blumarine.

Laura Sciacovelli

Laura Sciacovelli
Ha studiato presso l'Istituto Fotografico Speos di Parigi dove ha sviluppato rapidamente l'amore per la ritrattistica attraverso la pellicola Polaroid. Ispirata dalla ricca storia della sua nativa terra del Sud Italia e dalla magnifica luce naturale, è famosa per i suoi ritratti penetranti e potenti della "donna iconica". Si divide tra Londra e Roma; ha collaborato con importanti testate come Vogue Uk, Vogue Brasil, Vogue Nippon, Elle Italy, Elle France, Elle UK, Violet Book, Another Man, i-d, Dazed & Confused, Hercules e per marchi come Chanel, Max Mara Group, Fendi, Prada e MiuMiu.

Margherita Crotti

Margherita Crotti
Laurea in Linguistica Italiana e Master in Fashion Editing presso IED Milano nel 2001, inizia la sua carriera nella Moda in Max Mara nel Retail Estero. L'interesse crescente per il prodotto Moda, la sua genesi e la sua piena valorizzazione la spingono ad occuparsi di buying in Dolce&Gabbana e a seguire di Merchandising, Visual Merchandising e Sviluppo Prodotto in aziende come Armani, Saint Laurent, Sonia Rykiel e Pucci.

Neela Quagliola

Neela Quagliola
Co-responsabile dell'agenzia MAI productions, costruisce e coordina le produzioni che avvengono in Italia e all'estero, gestisce il team che supporta e svolge il lavoro di preparazione, esecuzione e chiusura dei progetti.

Sabrina di Gennaro

Sabrina di Gennaro
Terminati gli studi di storia dell’arte, del costume e scenografia, lavora come Assistente Scenografo al Piccolo Teatro Studio di Milano. La sua passione per la moda la porta a intraprendere collaborazioni con Glamour, Flair, Gruppo Mondadori, Marie Claire Italia, Vanity Fair. Attualmente Fashion Editor Freelance, per il gruppo Financial Times/Il sole 24 Ore, sul progetto Life Style “How to Spend it”