Graphic Design

Specializzazione in Graphic Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Torino

Scarica la brochure

Il Graphic Designer è un progettista della comunicazione visiva. Il suo ruolo prevede l'ideazione di strumenti di comunicazione e la creazione di immagini e linguaggi che siano in grado di trasmettere efficacemente messaggi e valori a seconda del pubblico a cui sono destinati. Crea i prodotti e gli elementi che costituiscono l’identità delle aziende, si occupa di creare manifesti, cartelloni pubblicitari e packaging; può lavorare in campo dell’editoria, nell’industria dello spettacolo e nel web, intervenendo sempre più nella progettazione tecnica e grafica dei siti web e nella creazione di interfacce interattive.

Opportunità professionali​ - Graphic e Visual Designer, Art Direction Coordinator, Editorial Designer, Data Visualizer, Visual Storyteller, Web Architect, UX e Media Designer.

Titolo rilasciato – Il corso è riconosciuto dal MIUR ed è equiparato ai titoli di Laurea di I Livello rilasciati dalle Università.

Scopri le pagine delle professioni creative: Graphic Designer

Il corso è erogato anche presso la sede di: Roma -  Milano - 
  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2017
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

Torino

Eventi

theGIFER

Torna per la seconda edizione theGIFER, il festival dedicato al fenomeno internazionale della gif art, che ha coinvolto 111 artisti da oltre 30 Paesi e che quest’anno vede una nuova collaborazione con IED Torino, da sempre all’avanguardia nell’esplorazione dei linguaggi creativi contemporanei.

Scopri di più

Contesto - Il Graphic Designer deve saper conoscere e comprendere le norme sociali e culturali del pubblico a cui il prodotto è destinato, in modo da trovare le soluzioni visive più efficaci e pertinenti: impara a conoscere i caratteri tipografici come strumenti fondamentali e studia genesi e percezione di forme e colori.

Metodologia e struttura - Durante il corso si affrontano i temi tradizionali del graphic design quali identità aziendale e di brand, grafica editoriale e packaging, quelli legati ai new media e al digitale, come web design, interaction design, video, tv, e la grafica applicata alla tridimensionalità per esposizioni ed eventi. Agli insegnamenti più pratici si affiancano da un lato conoscenze di carattere storico-critico, socio-economico, strategico, metodologico, tecnico-produttivo e dall’altro lato gli strumenti tecnici, a partire dai software: dapprima quelli di base per la gestione delle immagini, per il disegno vettoriale e per l’impaginazione e poi quelli finalizzati al web e ai social media, all’animazione, al video editing, alla grafica televisiva.

Il primo anno del corso Triennale di Graphic Design è dedicato alla propedeutica, ovvero all’acquisizione della formazione di base, dei riferimenti culturali, degli strumenti e delle regole che distinguono e caratterizzano un atteggiamento progettuale.

Il secondo anno si concentra sulla metodologia e sulla progettazione assistita. Il futuro Graphic Designer acquisisce consapevolezza e competenza nelle specifiche aree professionali, attraverso esperienze pratiche guidate.

Durante il terzo anno ci si dedica alla progettazione avanzata e alla simulazione professionale. In questa fase gli studenti sviluppano l’autonomia progettuale, apprendendo la gestione delle diversi fasi di sviluppo della propria idea, dal concept alla realizzazione finale.
 

  • I anno

    • Storia dell’Arte Contemporanea

      Lo studio della nostra cultura visuale ed estetica viene affrontato attraverso la sperimentazione e la ricerca artistica contemporanea, viste in rapporto alle innovazioni tecniche e tecnologiche e alle diverse forme di espressione e comunicazione. Dalla nascita della civiltà industriale di metà Ottocento alla deformazione del quotidiano nel flusso giornaliero delle immagini veicolate dai media, dalla pubblicità e dal cinema.

    • Storia del Disegno e della Grafica d’Arte

      Il corso offre una panoramica esauriente di autori e stili che hanno maggiormente influenzato la storia del design di comunicazione visiva e l’evoluzione del segno grafico in funzione illustrativa, nell’ambito dell’editoria, della comunicazione pubblicitaria, della moda, della narrativa d’autore e popolare, fino a giungere all’esplorazione delle frontiere contemporanee del genere.

    • Metodologia della Progettazione

      Il corso fornisce gli strumenti analitici, per esaminare il rapporto tra il prodotto e i processi che stanno alla base della sua realizzazione. I fondamenti teorici consentiranno allo studente di comprendere quali fattori, scientifici e culturali, intervengano nel progetto e di gestire le discipline che partecipano alla costruzione dell’opera.

    • Elementi di Grafica Editoriale

      Il corso introduce al percorso creativo, tecnico e tecnologico che porta alla scrittura tipografica di un testo, alla composizione di una pagina e di un prodotto editoriale, attraverso l'apprendimento dei software professionali utilizzati nel settore editoriale.

    • Graphic Design 1

      I fondamenti del graphic design: il carattere tipografico, la composizione nello spazio, il colore sono gli elementi grammaticali di base di ogni progetto di comunicazione visiva. Per utilizzarli efficacemente è necessario conoscerne la storia, la morfologia, le connotazioni psicologiche, gli aspetti tecnici. Obiettivo di questo corso è rendere coscienti di ciò che abitualmente chi osserva un artefatto comunicativo recepisce ma non vede. 

    • Teoria della Percezione e Psicologia della Forma

      Un percorso nel mondo delle percezioni sensoriali e nei processi cognitivi. Il corso illustra le teorie scientifiche che spiegano il funzionamento dei nostri sensi e lo correla alle ricerche della psicologia della forma. Sono affrontati principi di teoria del colore (armonie dei colori, accordi e contrasti cromatici, colori complementari, contrasti di qualità e di quantità) e, attraverso le scienze applicate sono fornite le tecniche per analizzare il rapporto tra oggetto, spazio e persona.

    • Semiotica dell’Arte

      Imparare a leggere i rapporti fra contenuto, testi e immagine e i processi narrativi, adottati dalle diverse forme della comunicazione visiva e dall’universo mediale, è la finalità del corso. L’apprendimento metodologico consiste nell’esame dell’unità fra forma e contenuto, degli effetti estetici dei regimi di fruizione. Impostando un orientamento valutativo e critico nella polisemia delle opere visive teso a individuare quale aspetto, e in che modo, funziona come comunicazione.

  • II anno

    • Fotografia

      Il corso affronta i linguaggi e le tecniche della fotografia, storica e contemporanea, per comprenderne i diversi usi, dalla documentazione dell’opera, all’espressione del proprio linguaggio artistico. La parte laboratoriale consente di sperimentare il mezzo fotografico con tecniche e strumenti tradizionali, oppure nel digitale, per individuare modo e tecniche idonee al tipo di ripresa fotografica.

    • Fenomenologia delle Arti Contemporanee

      Obiettivo principale del corso è fornire allo studente un adeguato background culturale riguardante le iconografie e le estetiche delle arti visive intese in tutte le accezioni più attuali, dal video alla performance, dalla net art all’arte installativa. In tal modo il percorso di studi sul design e la moda potrà essere integrato tramite le suggestioni derivanti dall’immaginario contemporaneo. Uno sguardo critico particolare verrà proposto sulla rappresentazione del corpo.

    • Brand Design

      L’imballaggio, la confezione di un prodotto e la sua grafica sono il risultato della trasformazione tridimensionale dell’immagine dell’azienda e del racconto del contenuto. Il corso intende fornire le conoscenze teoriche e pratiche per sviluppare un progetto di comunicazione di un marchio e di un prodotto, fino alla progettazione del packaging, dalla fase della creazione alla realizzazione del mock up.

    • Sociologia della Comunicazione

      Attraverso lo studio dei processi mediatici e l’analisi delle forme emergenti di comunicazione, il corso fornisce una conoscenza di base degli strumenti teorici, metodologici e tecnici per l´analisi dei processi comunicativi e mediali, con riferimento a contenuti, linguaggi, forme organizzative e all’analisi del pubblico di riferimento.

    • Storia del Cinema e del Video

      Il corso illustra le tappe principali della storia del cinema attraverso il rapporto tra tecnologia ed estetica. Le evoluzioni stilistiche, espressive e narrative del cinema, comprese quelle del cortometraggio contemporaneo, sono messe in relazione con i progressi tecnologici dei mezzi di produzione e la conseguente evoluzione del linguaggio cinematografico.

    • Tecniche dei Procedimenti a Stampa

      Nozioni storiche e informazioni tecniche sulle fasi di composizione e fotocomposizione di testi e immagini e dei processi di stampa: tipografico, offset, rotocalco e serigrafico. Il prodotto editoriale è osservato in tutti gli elementi della sua confezione, a partire dalla carta e dalle sue caratteristiche, per finire con la rilegatura. Molta attenzione è data all’acquisizione della terminologia del settore.

    • Tecniche Audiovisive per il Web

      L’interazione è l’opportunità e il terreno di indagine più eloquente ed eclatante della rivoluzione digitale. Il corso percorre le tappe progettuali di ambienti interattivi, considerando la relazione mono e multiutente e le interconnessioni fra gli scenari, il suono e le azioni.

  • III anno

    • Teoria e Metodo dei Mass Media

      I contenuti del corso riguardano la ricostruzione, l’analisi, le modalità di produzione e distribuzione della comunicazione di massa, i caratteri e le tipologie dei principali mercati dei media quali televisione, cinema, editoria a stampa ed elettronica, e i comportamenti strategici delle imprese che operano nei diversi campi.

    • Graphic Design 3

      Esercitazioni progettuali finalizzate alla realizzazione di autonome soluzioni visive, grafiche, digitali e di styling complessivo, adottate come banco di prova delle proprie capacità personali e della propria consapevolezza etica, estetica ed operativa. Il corso prevede uno specifico approfondimento della progettazione grafica dedicata al packaging, alla grafica per allestimenti e alla comunicazione per la sostenibilità.

    • Digital Video

      Il corso approfondisce la conoscenza degli strumenti per l’editing e la gestione della grafica in un audiovisivo digitale. È anche occasione per riflettere, sperimentare e progettare utilizzando i linguaggi espressivi legati alla produzione sia artistica, sia commerciale per i media contemporanei, indagando tipologie di concezione e costruzione, nuovi codici e format e acquisendo senso critico e padronanza degli strumenti.

    • Design Management

      Il corso fornisce le competenze di programmazione, promozione e gestione di attività culturali e progettuali, con particolare riferimento al mercato delle arti applicate e della comunicazione. L’insegnamento approfondisce sia gli strumenti di marketing strategico legato all’opera, sia i meccanismi del mercato e dei consumi, del contesto sociale e dei target, destinatari finali del lavoro del progettista.

    • Art Direction

      Nella definizione di un prodotto grafico, artistico e mediale l’Art Director indirizza lo sviluppo progettuale e la sua esecuzione connettendola ad aspetti emozionali e culturali calibrati sulle finalità del prodotto stesso e sulle reazioni che si intende attivare in chi lo guarda. Il corso introduce le basilari competenze tecnico-professionali, analizza le prospettive professionali della figura e guida alle tecniche di presentazione, catalogazione e organizzazione dei propri elaborati ai fini della realizzazione del proprio portfolio.

    • Progettazione Grafica

      Il laboratorio affronta le fasi preparatorie al Progetto di Tesi conclusivo. Vengono poste le basi per la fase meta-progettuale, ovvero la definizione strategica del progetto, l’impostazione del lavoro di ricerca inerente i temi proposti e la pianificazione delle successive fasi operative.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Tommaso Del Mastro - Coordinatore del corso

Tommaso Del Mastro - Coordinatore del corso
E' Direttore Creativo dello studio Undesign, fondato con il socio Michele Bortolami nel 2003. Si occupa della progettazione di sistemi di identità coordinata per aziende e istituzioni, con particolare attenzione agli aspetti legati al design grafico. Oltre all’attività professionale svolta per privati, si è dedicato da un lato a quella che un tempo si definiva come “grafica di pubblica utilità” (immagine dei Torino Pride, comunicazione Ministero della Paura nel quartiere San Salvario a Torino, ecc), dall’altro a operazioni di transmitting della cultura del progetto (progetto e magazine “AfterVille”, guida Turin Tour, avanprogetto del giornale “Artieri domani”).

Roberto Maria Clemente

Roberto Maria Clemente
Architetto di formazione, Fondatore della boutique creativa Bellissimo e dello style magazine Label, di cui è stato Art Director, da alcuni anni si occupa di progetti di comunicazione in ambito culturale e sociale. In ambito museale e artistico ha lavorato a Torino con il Museo Egizio, il Museo d'Arte Orientale, il Museo di Arti Applicate Oggi, la Biennale Internazionale di Arte Giovane, il museo Regionale di Scienze Naturali e altri; a Dublino con l'Irish Museum of Modern Art; a Nantes con il Centre Chorégraphique National.

Michele Bortolami

Michele Bortolami
Direttore Creativo dello studio Undesign, fondato con il socio Tommaso Delmastro nel 2003. Lo studio si occupa progettazione di sistemi di identità coordinata per aziende e istituzioni, con particolare attenzione agli aspetti legati al design grafico. Oltre all’attività professionale svolta per privati, come studio hanno realizzato l’immagine dei Torino Pride, la comunicazione Ministero della Paura nel quartiere San Salvario a Torino e operazioni di transmitting della cultura del progetto, come ad esempio la guida Turin Tour.

Alberto Conte

Alberto Conte
Si occupa di comunicazione e progettazione da quasi vent’anni. Architetto, si è specializzato come Graphic Designer e Communication Designer. Dal 2010 è User Experience Designer Principal in Deltatre, Torino, dove si occupa della progettazione siti, applicazioni e prodotti digitali in ambito sportivo per federazioni internazionali quali UEFA, FIFA, Fèdèration Internationale de Ski, per broadcaster televisivi e per società sportive. È Project Leader e UX Designer della strategia digitale per il FIFA World Football Museum di Zurigo.

Mauro Italiano

Mauro Italiano
La passione per il disegno e l’arte applicata lo spinge a studiare Illustrazione presso IED di Torino, da cui esce nel 2004. Nel 2007 fonda lo studio Truly Design. Oltre all'esperienza quindicennale da Graffiti Artist, è specializzato in illustrazione digitale, postproduzione fotografica e docenza.

Fabio Franchino

Fabio Franchino
Senior Designer e Co-fondatore dello studio di Interaction Design TODO di Torino. Docente presso il Master in Interaction Design della SUPSI e presso il Master Program BigDive Torino. Vanta svariate esperienze di docenza in workshops progettuali tra cui: Repetitia Iuvant: Pattern machine with Processing (VCU University - Doha), Abbecedario: Generative Font System with Processing (SUPSI - Lugano) e Listening System: creative interactive software with Processing (Betternouveau).

Francesca Infantino

Francesca Infantino
Nel 2010 è stata selezionata tra  i 30 giovani selezionati per SITUA.TO, un progetto d’arte per lo spazio pubblico. Ha lavorato due anni presso Bellissimo e per cinque anni è stata Art Director dello studio editoriale PANGRAMMA, di cui era socia fondatrice. Dal 2014 porta avanti l’attività dello studio, con un focus sulla progettazione visiva, collaborando con Grafici, Illustratori e Web Designer.  

Pedro Medina

Pedro Medina
Ricercatore presso IUAV, Responsabile dell'Area Culturale di IED Madrid, Curatore e Critico d’arte, le sue ricerche principali studiano la nascita di nuovi linguaggi dell'arte contemporanea, in particolare le arti applicate, la videocreazione e i media digitali. I suoi contributi appaiono regolarmente in Artecontexto e Le Monde Diplomatique.

Elena Porcelli

Elena Porcelli
Diplomata in Media Design, dal 2011 è una Libera Professionista che si occupa di sviluppo in ambito mobile, specializzata in iOS e appassionata di design. In oltre quattro anni di attività professionale nel campo dell’IT ha avuto modo di occuparsi di diverse attività riguardanti la progettazione e realizzazione di applicativi aziendali e commerciali per iPhone e iPad.

Silvia Virgillo

Silvia Virgillo
Laureata in Design della Comunicazione presso il Politecnico di Milano, dopo aver maturato alcune esperienze lavorative tra Torino e Milano, dal 2015 è Art Director e Grafica Indipendente. Lavora principalmente su progetti di immagine coordinata e grafica editoriale. Ideatrice e curatrice del progetto Lettering da Torino.