Visual Merchandiser

Corsi di specializzazione - Firenze

Scarica la brochure

Il corso in Visual Merchandiser, progettato con frequenza in fascia serale, ha come obiettivo la comprensione delle tecniche di progettazione e organizzazione dell’immagine di un punto vendita, inteso come un vero e proprio spazio di comunicazione del prodotto moda. 

Il corso analizza i processi di valorizzazione del brand, partendo dalla creazione di allestimenti che riescano a raccontare ed esaltarne i valori. Particolare attenzione viene data al ruolo del consumatore e all’evoluzione delle sue abitudini d’acquisto nel settore moda, in base alle tendenze contemporanee e in relazione ai diversi processi di percezione del prodotto, dei suoi valori e significati e ai meccanismi che sottendono la generazione del bisogno. 
Il corso vuole essere un primo forte approccio al visual merchandising, al retail e alla ricerca relativa al settore di appartenenza con una base culturale e tecnica esaustiva, elemento necessario per poter ricoprire tale figura professionale.

 

  • Partenza
    Gennaio 2022
  • Durata
    5 mesi
  • Frequenza
    part-time
  • Lingua
    Italiano
A chi è rivolto - Il corso si rivolge a coloro che possiedono uno spiccato interesse per la moda, una buona conoscenza del sistema e una altrettanto buona consapevolezza del mondo retail.
 
Metodologia e struttura - Il programma prevede sia lezioni teoriche che pratiche, volte ad approfondire i contenuti attraverso l’esperienza diretta, comprendendo lo studio dei moderni criteri di comunicazione e di esposizione del prodotto. Attraverso l’apprendimento dell’utilizzo degli strumenti digitali a supporto di un’adeguata gestione del materiale progettuale e promozionale, gli studenti entrano progressivamente in contatto con il mondo del retail e del prodotto attraverso l’analisi dei processi e delle strategie economiche, dell’impatto comunicativo e di brand identity che ricopre la vetrina all’interno dello store, il del layout, della creazione del concept e della progettazione stessa degli spazi di esposizione. Sono previste visite in spazi esterni e per la Progettazione Finale i docenti, professionisti del settore, accompagnano i vari gruppi nella creazione e risoluzione del brief.
 
PROGRAMMA:
 
VISUAL CULTURE
VISUAL MERCHANDISING
MODA CONTEMPORANEA
GRAPHIC LAB
RETAIL DESIGN
FASHION PRODUCT
RETAILING FASHION
TREND FORECASTING
VISUAL MERCHANDISING WORKSHOP
FASHION MARKETING
SHOWROOM
PROJECT WORK

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Piro Pietrangelo - Coordinatore del Corso

Piro Pietrangelo - Coordinatore del Corso
Dopo la laurea in Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane lavora prima ad Amsterdam e poi a New York come Retail Developer per United Nude, brand di calzature fondato dall’architetto Rem D. Koolhaas. Rientrato in Italia, ricopre il ruolo di Visual Merchandising Manager per Patrizia Pepe e LiuJo, sviluppando la strategia VM per il mercato europeo e coordinando i team visual di Cina e Russia. Nel 2020 dà avvio al progetto Loft71, negozio di abbigliamento donna ‘alternative-to-luxury’, con l’obiettivo di portare un concept store contemporaneo nella zona periferica fiorentina.

Andrea Banfi

Andrea Banfi
Dopo una formazione di tipo umanistico, si specializza nel campo della comunicazione e del marketing in diversi settori (ambiente, design, moda, sociale) tra narrazione e tutela del talento creativo. Ha contribuito al lancio e alla comunicazione di diverse realtà attive nel terzo settore, misurandosi con il racconto del design e del talento creativo in Italia e all’estero e ha gestito progetti di sensibilizzazione e informazione civile e ambientale. Ha collaborato a progetti internazionali in Australia e in Canada, per le Olimpiadi Invernali, oltre che in occasione di Expo 2015. 

Chiara Ioele

Chiara Ioele
Oltre 25 anni di esperienza nel retail americano e europeo (Saks Fifth Avenue, Bloomingdale’s, Target Corporation, Harrod’s tra gli altri), con varie cariche di responsabilità, tra le quali Divisional Manager e Sourcing Director, per acquisti, ricerca prodotto, acquisizione di business, sviluppo di strategie di marketing e merchandising in diversi paesi del mondo. Dal 2009 consulente aziendale per lo sviluppo di business internazionale e Docente in vari Istituti e Università internazionali.

Giovanni Ottonello

Giovanni Ottonello
Si laurea in Architettura a Genova e dopo diverse esperienze sul campo dell' exhibit, museale e scenografico, si interessa al mondo dell'arte e della moda. Ha partecipato all'allestimento, ordinamento e inaugurazione evento del Museo Diocesano di Genova. Ha avuto diverse collaborazioni con la Galleria di Palazzo Spinola e Palazzo Ducale a Genova, con lo scenografo e regista Pierluigi Pizzi e con il Piccolo Teatro di Milano e le Scuole di Teatro di Luca Ronconi. Numerose sono le consulenze con aziende per aggiornamenti e progetti innovativi (Salvatore Ferragamo, Bottega Veneta, Hugo Boss, Mandarina Duck, Combiperl, Carrefour, Lancia, Ethos...).Ha collaborato per docenze, seminari, workshop o conferenze spaziando dalla grafica, al fashion, dal design, al cinema, alla fotografia, all'arte contemporanea in diversi enti e istituti di design e moda italiani e internazionali, tra cui IED Istituto Europeo di Design, Politecnico Milano, Accademia della Scala, Domus Academy, Confindustria Macerata, Istituti di Cultura Italiana a Mosca, Sanpietroburgo, Monaco e Bogotà, Accademia di Belle Arti di Tbilizi (Georgia), FAD School di Pun (India), Ural Federal University di Ekaterinburg (Russia), Accademia Dante Alighieri di Norimberga, Università Tsinghua a Beijing.È stato coordinatore moda a IED Venezia e cultore della materia in Scenografia al Politecnico Milano.Nel 2013 è stato inviato all'evento IXEL Moda e Cartagena (Colombia) insieme a Valerie Steele (Direttore del Museo F.I.T. di New York City) e Julian Roberts (fashion designer) per una conferenza sulla storia del retail.Oggi è Art Director IED Istituto Europeo di Design.

Maria Enrica Pappalepore

Maria Enrica Pappalepore
Fashion editor e direttrice creativa italiana. Dopo gli studi in economia ha conseguito un Master in giornalismo di moda. Dal 2009 inizia la sua carriera a New York City, collaborando con importanti case editrici italiane e internazionali come Rizzoli e Condè Nast come giornalista e stilista. Tornata in Italia, ha iniziato a lavorare come Direttore Creativo per alcuni marchi collaborando anche come consulente per riviste e designer.