Interior Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Roma

Scarica la brochure

L’Interior Designer si occupa della progettazione degli interni di spazi pubblici e privati. Partendo dall’analisi degli spazi abitativi come appartamenti e ville, il corso affronta i temi legati ai luoghi del servizio pubblico e sociale - banche, uffici postali, ospedali, scuole, spazi museali, aeroporti, porti, stazioni, del consumo - show-room, bar, ristoranti, dell’ospitalità e degli spazi all’aperto.
Dimensioni, arredi, luci e colori rappresentano gli elementi fondamentali di tutti i progetti di interni. Studiarli in modo coordinato tra loro, consente di costruire una relazione di qualità tra gli individui e lo spazio che abitano, anche temporaneamente.

Titolo rilasciato - Il corso è riconosciuto dal MIUR ed è equiparato ai titoli di Laurea di I Livello rilasciati dalle Università.

  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2020
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Inglese

IED Network

Orientamento

Orientamento IED

IED organizza durante l’anno numerosi momenti di incontro e orientamento che permettono di visitare le sedi, incontrare lo staff, o partecipare a workshop, al fine di guidarti nella scelta del corso più adatto alle tue capacità ed esigenze.

Scopri di più

Scopri le pagine delle professioni creative: Interior Designer.

Il corso si rivolge a chi desidera confrontarsi con tutti i temi legati al design, un settore stimolante e in continua evoluzione, sia quando si occupa dei concept progettuali sia quando affronta il tema della luce, degli arredi o delle problematiche ambientali.

L’Interior Design è un settore articolato dove interagiscono più elementi: il progetto degli spazi, il progetto della luce, del suono, dei materiali, delle finiture, del colore e degli arredi. Tutti questi elementi, solo se adeguatamente indagati e studiati in ogni dettaglio, danno origine a un progetto univoco e fortemente personalizzato.

Il corso permette di acquisire il metodo progettuale e operativo di un progetto d’interni: dalla ricerca all’analisi, dalla sintesi allo sviluppo di un nuovo concept. Maturando sensibilità progettuale e una cultura multidisciplinare, gli studenti imparano a osservare le tendenze del gusto e l’evoluzione degli stili nel contesto culturale e sociale in cui vivono.

L’Interior Designer deve comprendere e interpretare le esigenze e le aspettative specifiche del cliente, mediandole con le problematiche tecniche e funzionali inerenti alla progettazione senza tuttavia rinunciare a creatività e libertà espressiva. E’ necessario che si confronti con i temi del design dei luoghi dell’ospitalità, del benessere e della vendita, della luce e degli arredi, settori che stanno ricevendo gli impulsi maggiori, a seguito delle mutazioni comportamentali e delle problematiche ambientali.

Il percorso didattico parte dall’apprendimento degli strumenti utili a percepire la morfologia degli oggetti e a generare un progetto: la parte preliminare su carta, la verifica attraverso l’uso di strumenti CAD al computer e la verifica tridimensionale, attraverso il modello.

Lo studente acquisisce le conoscenze storiche relative al progetto, affrontando in modo trasversale gli ambiti dell’arte, della moda, della comunicazione e del design. Nell’area tecnologica viene a contatto con i materiali, sia naturali, che artificiali, con i processi di lavorazione e con la percezione materica superficiale.

Con l’approfondimento delle tematiche strumentali, culturali e tecniche, sviluppate nel primo anno, sono introdotti ulteriori campi d’indagine e di conoscenza per completare ed estendere il sapere individuale.

Gli studenti applicano la metodologia acquisita attraverso la realizzazione di progetti su temi relativi al prodotto industriale, ai sistemi degli spazi e dei servizi, pubblici e privati, sperimentando a livello progettuale tutti gli ambiti in cui opera il designer.

Si affrontano argomenti culturali di complessità crescente e si acquisiscono ulteriori strumenti per l’elaborazione e la comunicazione del progetto.
Nella fase terminale del percorso didattico la parte progettuale assume un ruolo preponderante. Gli studenti imparano a gestire autonomamente lo sviluppo di un progetto, acquisiscono autonomia operativa, imparano a compiere scelte coerenti e argomentate, a rapportarsi con il committente e ad assumersi responsabilità precise.

Prospettive professionali - L’Interior Designer può applicare la progettazione degli interni in diversi settori. Può proporsi anche come disegnatore, progettista CAD, tecnico della modellizzazione fisica e virtuale degli spazi, Exhibition Designer, Shop Designer, Restaurant Designer, Designer for Hospitality, Interactive Exhibition Designer, Set Designer, Design Manager.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Laura Negrini - Direttore IED Roma

Laura Negrini - Direttore IED Roma
Architetto, si forma in Olanda lavorando con UNstudio a importanti progetti internazionali. Collabora con l’architetto Michele De Lucchi, con il quale sviluppa il progetto per la nuova immagine di Poste Italiane. Nel 2004 fonda lo studio aQarchitetturaquotidiana. Ha insegnato presso lo I.U.A.V, l’Università La Sapienza, la Cornell University di Roma. Collabora da molti anni con l’Istituto Europeo di Design di Roma, assumendo dal 2009 la Direzione IED Design.

Gianfranco Bombaci - Coordinatore del corso

Gianfranco Bombaci - Coordinatore del corso
Coordinatore della Scuola di Design di IED Roma. Architetto e Dottore di ricerca in Progettazione Ambientale. È Visiting Lecturer nel Master in Architecture del Royal College of Art di Londra. Dal 2009 è socio fondatore dello studio 2A+P/A; si occupa di architettura, urbanistica e design e partecipa a concorsi internazionali, conferenze e workshop. Il suo lavoro ha ricevuto premi e menzioni, è stato esposto in mostre ed eventi internazionali e pubblicato su diversi libri e riviste di architettura e design.

Giuseppe Vultaggio

Giuseppe Vultaggio
Dal 2003 al 2011 collabora in Italia ed all’estero con studi progettazione architettonica dal profilo internazionale IaN+ (Roma), Njiric+ Arhitekti (Zagabria), NIO architecten (Rotterdam), ZAHA HADID (Roma), Nel 2011 fonda GVultaggio Architecture&Design.

Francesca Delicato

Francesca Delicato
Architetto dal 2003, l’anno successivo consegue il Master internazionale di II livello ASP. Collabora con studi professionali e società di ingegneria in Italia e Spagna. Dal 2008 è docente presso IED Roma. Il suo intento: rendere il disegno, a mano o digitale, un veicolo di comunicazione evidenziando la forza del linguaggio per immagini nell'era del digitale. Si dedica all’interior design, alla progettazione su piccola e media scala, alla direzione lavori ed artistica, alla progettazione e alla realizzazione di prodotti di artigianato e design.

Riccardo Petrachi

Riccardo Petrachi
Architetto, svolge attività  professionale dal 1996 e fonda con Luca Montuori nel 2001 lo studio di architettura 2tr "“ territorio e ricerca "“ dove si occupa prevalentemente della progettazione e realizzazione di opere pubbliche e private. Tra i premi: la selezione alla fase finale della Medaglia d’oro per l’architettura (Triennale di Milano - 2009)

Giulio Gualtieri

Giulio Gualtieri
Architetto. Frequenta la Facoltà di Architettura e il corso in Arredamento presso IED Roma. Inizialmente collabora con lo Studio Lococo e negli anni successivi sviluppa un particolare interesse nella progettazione architettonica tramite lo studio e lo sviluppo di modelli. Collabora con l'Architetto Massimiliano Fuksas. Nel 2011 fonda lo studio Officina06 dedicandosi alla libera professione e allo sviluppo di plastici architettonici e prototipi.

Alessandra Colucci

Alessandra Colucci
Vive tra Oxford e Roma. È consulente in Brand Care, specializzata in brand management, strategic planning, e direzione creativa. Lavora in Italia e all’estero con aziende e professionisti di settori diversi. Dal 2016 è docente in Brand Retail alla Oxford Brookes University.

Barbara Brocchi

Barbara Brocchi
Illustratrice, Creative Manager, Scrittrice, Formatrice. Collabora dal 1986 con aziende di moda, brand di gioiello, studi di comunicazione, gruppi editoriali, università e scuole di design, agenzie pubblicitarie. Art Director di Bibliolibrò Editore. Ha collaborato con: Bulgari, Cartier, Bottega Veneta, Vogue Italia, Swarovski, Villa D’Este Design, Gattinoni. Scrive per Armando Curcio Editore. Fonda nel 2009 Comix School, scuola di fumetto per ragazzi. Creative manager per Madeinitaly Produzioni Italiane. Responsabile Creativa di Geko’s Factory.

Alessio Tommasetti

Alessio Tommasetti
Laureato in Architettura, PhD in Scienze della Rappresentazione e del Rilievo. Fondatore e socio di Studio D'Arc, studio associato di architettura, e di SHAPEUP Italy, start-up premiata da Lazio Innova, 2016, per la digitalizzazione e prototipazione rapida nel mondo fashion. Ambassador per Wacom. Si occupa di architettura, product and interior design, design del gioiello, design degli accessori, robotics and bionics, exhibit, prototipazione rapida, CGI, animazione classica e digitale, video compositing, special Fx e fumetto indie digitale.

Benedetta Gaiani

Benedetta Gaiani
Architetto, studia a Ferrara e collabora con lo studio 5 +1 AA, per cui lavora in Italia e in Francia su alcuni importanti progetti internazionali. Dal gennaio 2013 entra nello studio di architettura 3TI_LAB e al tempo stesso si laurea in Fotografia a Firenze.

Tiziana Proietti

Tiziana Proietti
Architetto e Dottore di ricerca in Progettazione Architettonica e Urbana presso il Dipartimento DIAP dell’Università Sapienza di Roma. Dal 2011 al 2013 è stata Visiting PhD Researcher alla University of Technology TUDelft, dove ha condotto una ricerca sul ruolo della proporzione nel progetto di architettura a partire dall’architettura del Novecento nei Paesi Bassi.  

Arianna Sodano

Arianna Sodano
Architetto e Designer, collabora con aziende ed enti, concentrando il suo lavoro sulla ricerca ergonomica e sullo UX Experience. È Socio SIE, BEDA ed ADI; è stata Consigliere del Comitato Direttivo ADI Lazio e membro in ADI dell’Osservatorio Permanente del Design per la tematica Design del Lavoro. È stata Coordinatrice del Master in Self Production Design ed è Docente di Ergonomia presso IED Roma. È autrice di articoli e saggi in ambito ergonomico, Design for All e UX Experience. È anche Docente di Tecnologia presso MIUR.

Valerio Paolo Mosco

Valerio Paolo Mosco
Architetto e critico di architettura insegna a Venezia e Milano e ha insegnato all'IIT (Illinois Instuitute of Technology) a Chicago. E' autore di numerosi libri: Nuda architettura (Skira, 2012); Ensamble studio (Edilstampa, 2012); Cinquant'anni di ingegneria in Italia e all'estero (Edilstampa, 2010), Steven Holl (Motta-Sole 24, 2009)"¦..

Andrea Ricci

Andrea Ricci
Architetto. Nel 2009 fonda il proprio studio di architettura e, allo stesos tempo, continua a collaborare dinamicamente con altri studi. Ha collaborato con King e Roselli Architetti (Es Hotel - ora Radisson) a Roma, dove è diventato associato. Tra i suoi lavori: Nuova Biblioteca dell'Università Lateranense, National Convention Center Hotel a Doha, Qatar, Tanjung Rhu Resort a Langkawi, Malesia, e  Sheraton Hotel a Malpensa.  

Jacopo Benci

Jacopo Benci
Artista e studioso, laureato in Storia dell’Arte Contemporanea presso la Sapienza Università di Roma. Dal 1984 espone in Italia e all’estero. Assistant Director Fine Arts e Senior Research Fellow in Modern Studies and Contemporary Visual Culture presso la British School of Rome, ha curato circa 70 mostre di artisti e architetti residenti presso la BSR, in Italia, e a Londra; ha tenuto conferenze e pubblicato in volumi e riviste ‘peer-reviewed’ sulle opere di Antonioni, Pasolini, Ghirri.

Labs