PRODUCT DESIGNER

Il prodotto è relazione e il Product Designer ha il compito di “leggere” la società attraverso i suoi prodotti, muovendosi a cavallo tra arte, artigianato digitale e design e costruendo ponti tra imprese e consumatori. Professione affascinante nell’era delle merci immateriali che, complice la rivoluzione delle nuove tecnologie, ha trasformato il designer in un imprenditore delle proprie idee. Suo, infatti, il compito di vedere quel luogo di incontro tra persone che ogni prodotto nasconde in sé, intervenendo sulla parte tangibile del processo che converte un’idea in un oggetto del desiderio.

ProductDesign_IED

progetto in collaborazione con brainsigns

Gli studenti di IED Roma, in collaborazione con BrainSigns, spin-off dell’Università La Sapienza di Roma che sviluppa innovazione in ambiti di ricerca quali Neuromarketing, Human factors e Applicazioni cliniche, hanno studiato l’ergonomia, le tecnologie di produzione digitali e i materiali innovativi per il design di un headset in grado di misurare lo stato cognitivo individuale.
Il progetto esplora i campi di applicazione delle tecnologie di registrazione dei segnali cerebrali sviluppate da Brainsigns, portandole nel campo di patologie come l’afasia o l’autismo. Il pensiero non detto immagina di dare parola a chi non può oppure non riesce ad esprimersi verbalmente attraverso  un headset con sensori – dalla forma morbida e avvolgente capace di tradurre, grazie ad un algoritmo, le onde cerebrali in parole, amplificate da un apposito accessorio a forma di conchiglia.

forest

Un sistema di abitazione temporaneo interamente sostenibile e modulare, progettato da Evelina Sanna, studentessa IED Cagliari, per aiutare le persone in situazioni di sfollamento dovute a disastri naturali.
L’analisi preliminare dei bisogni degli utenti ha mostrato come la priorità, per chi si ritrova in questa condizione di emergenza, è di potersi sentire di nuovo a casa, per poter continuare a inseguire i propri sogni. Per venire incontro a questa esigenza, Evelina ha progettato ogni dettaglio: guarda le slide tratte dalla sua presentazione di progetto.

“SVOLTA”, DESIGN DEI SERVIZI PER IL COMUNE DI ROMA

Con la collaborazione di due partner importanti, come il Comune di Roma e l’azienda Zehus, Lorenzo Antista e Simone Di Carluccio di IED Roma hanno lavorato a una tesi multidisciplinare, che includeva studenti di più corsi, con l’obiettivo di dare una “svolta” alla mobilità della capitale.
Cittadini restii al cambiamento, orografia non favorevole e bisogno di mobilità sostenibile e valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale cittadino: sfoglia la gallery per avere un’anteprima del veicolo progettato per il bike sharing e del servizio collegato, che incentiva l’utilizzo tramite un sistema di accumulo crediti.

Oggi con il metodo della trafilatura al bronzo si realizzano quasi tutti i tipi di pasta. Il segreto è l’attrito superficiale che questo storico materiale produce sulla pasta, rendendola ruvida e porosa. Ma come sarà la pasta del domani?
La studentessa Arianna Bellezza per il proprio Progetto di Tesi per il corso in Product Design a Torino ha progettato Traccia: un mattarello che si pone l’obiettivo di portare questo segreto, tramandato dai pastai, nelle case degli appassionati di cucina, pronti a provare nuove tecniche e strumenti.
Un mattarello dalle linee ergonomiche fa da guida ad una scocca in bronzo: cilindro dalle trame superficiali geometriche, curvilinee o disegnate che al suo pesante passaggio sulla pasta la segnerà dando vita a forme inedite, irrealizzabili tramite la classica trafilatura. La scocca è realizzata tramite fusione a cera persa dalla Fonderia Artistica Battaglia, lasciando al bronzo le asperità superficiali tipiche di questa lavorazione che diventano un artigianale valore aggiunto al prodotto finito. Traccia esprime una sincera passione per la sperimentazione. Nuove forme e finiture nelle quali i condimenti rimangano intrappolati. Per stupire e, soprattutto, stupirsi.

progetto in collaborazione con midea

Omri Cohen, David Elgrabli, Jose Antonio Mejia Granados e Yibin Wu, diplomati in Product Design in IED Milano, hanno sviluppato il loro Progetto di Tesi in collaborazione con Midea. Sono partiti dall’analisi delle interazioni quotidiane tra gli utenti e i dispositivi aspirapolvere e hanno progettato un set completo di dispositivi, mantenendo l’identità del brand e disegnando tutti i possibili modelli che potrebbero essere inclusi nella collezione.

Kilos

Che cosa hanno in comune fitness e scultura? Il bronzo.
Il peso di questo materiale si unisce alla sua identità artistica per dare forma a due pesi-scultura.
La studentessa Giulia Catalani, del corso Triennale in Product Design presso IED Torino, per il suo Progetto di Tesi ha progettato due kettlebell per l’home fitness, da 6 e 10 kg, che traggono direttamente ispirazione dall’antica Grecia per diventare parte dell’arredamento. Si differenziano dai comuni strumenti ginnici perché la loro qualità estetica fa sì che possano essere lasciati a vista e non nascosti. Due oggetti visivamente differenti in quanto rappresentazione formale delle due forze opposte in costante equilibrio nella produzione artistica classica: l’apollineo e il dionisiaco. Razionalità e proporzione si contrappongono all’istintività e all’assenza di regole in due sculture funzionali, realizzate artigianalmente, da Fonderia Artistica Battaglia, con l’antica tecnica della fusione a cera persa.

Gli studenti del corso Triennale in Product Design di Torino, per il proprio Progetto di Tesi hanno lavorato sulla base dell’ambizioso brief lanciato loro da Punkt., azienda tecnologica indipendente con sede a Lugano, in Svizzera.

Tastiere, mouse, pulsanti, joystick, manopole, LED, penne, sensori, scanner… un’interfaccia fisica per far incontrare la funzione virtuale con il reale.

Una nuova generazione di oggetti innovativi: interfacce fisiche che possano esistere nuovamente come oggetti a sé stanti e non solo come funzioni virtuali, che restituiscano un’esperienza concreta e valorizzino il concetto del toccare, della sensazione tattile, del concetto di materiale.

Scopri di più attraverso il Progetto di Tesi MP_NR the necessary is invisible della studentessa Monica Schella. Un device, un mini pc più che un mobile phone, che non vuole privare l’individuo della tecnologia ma moderarne l’uso attraverso le sue diverse modalità di utilizzo.

 

Il progetto propone lo sviluppo di un veicolo a pedalata assistita ridisegnato sul modello inglese del Sinclair per il servizio di Car Sharing di Cagliari offerto da Playcar, il quale ha acquistato i diritti per la produzione.
Studente: Alessandro Serri – Corso Triennale Product Design IED Cagliari

Il progetto Motorrad si basa sull’idea di creare una profonda interattività tra pilota e veicolo: l’intento è quello di dare maggiore importanza agli aspetti emozionali legati all’esperienza d’uso del mezzo, più che alle sue prestazioni. L’utente avrà la possibilità di accendere la moto e di gestire ogni aspetto di essa attraverso il proprio smartphone, il quale va a sostituire completamente la plancia.
I ragazzi hanno portato la loro BMW G 310 T all’EICMA – Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo 2017: guarda il video sulla pagina Facebook IED Milano.

 

Pliè - progetto di Product Design

Esame di Autoproduzione Luca Lazzini - terzo anno Product Design Docente Andrea Filippi
Il video rappresenta un percorso emozionale nella creazione di un progetto dallo schizzo al prototipo finale.
Guarda il progetto su ISUU

CARGO BIKE LAB - IED PER SANPELLEGRINO

25 studenti dei corsi di graphic design, illustrazione e animazione e product design hanno lavorato a proposte grafiche e funzionali per delle Cargo bike protagoniste di una campagna sulla raccolta differenziata durante FuoriExpo a firma San Pellegrino, Amsa e Comune di Milano. Gli studenti hanno lavorato al concetto di raccolta differenziata e riciclo dei materiali, focalizzando l’attenzione sul consumo ‘on the go’ e hanno personalizzato le cargo bike con grafiche e messaggi educativi e coinvolgenti. La giuria - composta da docenti IED, rappresentanti del Gruppo Sanpellegrino e di AMSA - ha premiato Zala Vrbek, che ha ricevuto una borsa di studio come riconoscimento per l’impegno e l’importante contributo.

ied roma design lab

Il processo creativo di un progetto di design passa nelle aule e nel laboratorio di IED Roma: 8 stampanti 3D, tra modelli basici e più avanzati, macchinari per il taglio laser, macchinari per la lavorazione del legno, una macchina termoformatrice sottovuoto, uno scanner 3D, una fresatrice, e una stanza attrezzata per la verniciatura a disposizione dei giovani designer.

Exo, progetto per Scoprega

Exo è un contenitore per SUP (Stand Up Puddling) progettato da Maria Gianera dall’Italia, Miguel Servera dalla Spagna, Gustav Wassén dalla Svezia e Asya Usta dalla Turchia a seguito del brief lanciato per il Progetto di Tesi dall’azienda Scoprega.
Gli studenti hanno esaminato da vicino gli utenti-tipo dell’attrezzatura per sport acquatici e hanno realizzato per il brand un equipaggiamento che consente all’utente di vivere con comodità ed efficienza le sue esperienze in acqua.
L’ispirazione è venuta osservando i viaggiatori, gli sportivi e i militari, in riguardo alla struttura dello zaino, concepito come un’architettura attorno al corpo, e al materiale eco-friendly.

Forest

Un sistema abitativo sostenibile, modulare e temporaneo ideato da Evelina Sanna di IED Cagliari per aiutare le persone in situazione di sfollamento a causa di disastri naturali.
Progettato nel dettaglio, Forest è il risultato di un’analisi sulle esigenze delle persone in questa particolare condizione, da cui emerge la priorità di sentirsi sicuri e a casa, per poter continuare a lavorare per realizzare i propri sogni.
Sfoglia la gallery con alcuni estratti del book di tesi di Evelina.

Storie di successo: Gala Fernandez

Da studentessa a IED Milano a docente a IED Madrid. Gala Fernandez, dopo il diploma, ha collezionato esperienze in tutto il mondo, occupandosi del design senza tralasciarne alcun aspetto. Marbella, Città del Messico, Milano, Londra, Parigi, New York… La sua attività non conosce confini.

Ha lavorato a lungo nel campo della formazione collaborando con diverse istituzioni, tra cui Domaine de Boischet in Francia dov’è stata anche Direttore Accademico. Tra le sue numerose collaborazioni, anche il Centro di Ricerche sulla Comunicazione Benetton e lo studio di design Ultimo Grito.

Più di recente ha aperto una galleria e uno studio e continua a insegnare design.

PRODOTTI IN CERAMICA DA IED CAGLIARI

Il progetto realizzato dagli studenti di IED Cagliari sul tema salvadanaio è stato oggetto di una mostra presso la Galleria Macca di Cagliari. Sfoglia la gallery per guardare gli oggetti ideati e creati dai ragazzi in collaborazione con Ceramiche Usai Walter.

Dall’azienda partner Campeggi la sfida per gli studenti IED Milano di progettare un nuovo pezzo di arredamento versatile e pensato per i Millenial: un tavolino da caffè che muta in una seduta a due posti. Un prodotto che evolve per offrire soluzioni a più esigenze. Il progetto ha visto svolgersi una prima fase di ricerca sull’identità del brand, per individuare la necessità del cliente-tipo. Il risultato consiste in un oggetto trasformabile, divertente, adatto per socializzare e rilassarsi.

Immagina un viaggio in città: veloce, sicuro, sostenibile, salutare. È quello che hanno fatto gli studenti di IED Roma sviluppando concept concreti e innovativi per ZEHUS human+, gruppo italiano di startup che opera nel settore della smart mobility. Un casco da bici interattivo, un giubbotto tecnico trasformabile, un kickbike elettrico pieghevole, un triciclo per gli over 65. Non soltanto concept, ma soluzioni che potremmo ritrovarci presto nei garage.

STEFANO CARTA VASCONCELLOS E IL SUO PROGETTO CUCINA LEGGERA

cucina-leggera

Stefano Carta Vasconcellos, ex studente IED diplomato in Product Design a Cagliari, è stato vincitore del primo premio Salone Satellite Award 2018 con il progetto Cucina Leggera: un mini blocco cucina costituito da sette elementi assemblabili tramite incastro, senza viti o ferramenta. Il progetto, che ha rappresentato al meglio il tema della sostenibilità, è stato premiato con questa motivazione: “Facilità costruttiva e di assemblaggio, compattezza, accessibilità economica sono le caratteristiche principali della Cucina Leggera, che esprimono allo stesso tempo un approccio e una visione progettuale valida anche per il futuro”.

L’idea riconosciuta vincente fa parte del progetto Celer Furniture.

Due passi nel Laboratorio di modellistica di IED Milano

La formazione accompagna la carriera professionale

Ogni giorno, sia che si prosegua dopo gli studi nella libera professione o che si lavori in uno studio o in azienda, è richiesta una preparazione molto elevata e soprattutto trasversale. Per questo motivo IED consiglia anche ai suoi studenti di tenersi informati e aggiornarsi spesso, magari con corsi complementari a quelli seguiti nel triennio, facendo esperienze anche all’estero.

L’offerta dei corsi Master IED in primis, infatti, si sviluppa in 11 città, 3 nazioni, 2 continenti.
Consulta l’elenco aggiornato dei corsi Master, erogati in lingua italiana e in inglese: corsi in Italia | corsi in Spagna

Un aggiornamento quotidiano nella propria città è invece possibile grazie ai corsi di Formazione Continua. Fanno parte di questi corsi i Corsi di Specializzazione e i corsi di Formazione Avanzata, consultabili nelle specifiche offerte delle diverse sedi.

PER DIVENTARE PRODUCT DESIGNER - CORSI IN ITALIANO

Product Design

Milano | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 14-10-2020

Richiedi Informazioni

Product Design

Roma | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 14-10-2020

Richiedi Informazioni

Product Design

Torino | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 14-10-2020

Richiedi Informazioni

Product Design

Cagliari | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 14-10-2020

Richiedi Informazioni

Furniture Design

Como | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 14-10-2020

Richiedi Informazioni

PER DIVENTARE PRODUCT DESIGNER - CORSI IN INGLESE

Product Design

Milano | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 15-10-2020

Richiedi Informazioni

Interior and Furniture Design

Firenze | Corsi Triennali e Post Diploma
Partenza: 15-10-2020

Richiedi Informazioni

SAMSUNG MAESTROS ACADEMY @IED | PUNTATA 5

Penultimo episodio del video racconto del Master Samsung Maestros Academy @IED. Dopo settimane di duro lavoro, i progetti sono stati realizzati e presentati durante la ‪#‎designweek‬ nello spazio espositivo di Samsung Italia. Ecco a voi Ubiquo, Smart Play Board, Needless, Welcome ed Etilo.

Three Wheels - Monopattino elettrico di Michele Perna

Three Wheels è un monopattino elettrico pieghevole progettato da MIchele Perna, studente del Diploma Accademico in Product Design di IED Roma ed è innovativo non solo nella forma ma anche dal punto di vista della guida. Fornito di un motore elettrico sulla ruota anteriore e di due ruote posteriore più piccoli forniti di molle, si sterza il monopattino con la tecnica simile a quello dello skateboard spostando il peso da un lato all’altro. Il telaio è costruito in composito di fibre di carbonio che rende il monopattino ultraleggero. Quando il monopattino deve essere trasportato, si piega e diventa compatto e facile da trascinare grazie alla ruota anteriore.

Eclipse

Eclipse, un progetto sviluppato da cinque studenti del corso di Product Design di Milano del secondo anno, è realizzata utilizzando le tecnologie tipiche del mondo dei maker: dal taglio laser alle colate in resina e siliconiche alla fresatura a controllo numerico. La lampada, sfruttando la programmazione di Arduino, permette l'interazione con l'utente che può ricrearsi la sua personale atmosfera.