Graphic Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Torino

Scarica la brochure

Il Graphic Designer è un progettista della comunicazione visiva. Il suo ruolo prevede l'ideazione di strumenti di comunicazione e la creazione di immagini e linguaggi che siano in grado di trasmettere efficacemente messaggi e valori a seconda del pubblico a cui sono destinati. Crea i prodotti e gli elementi che costituiscono l’identità delle aziende, si occupa di creare manifesti, cartelloni pubblicitari e packaging; può lavorare in campo dell’editoria, nell’industria dello spettacolo e nel web, intervenendo sempre più nella progettazione tecnica e grafica dei siti web e nella creazione di interfacce interattive.

Titolo rilasciato – Il Diploma Accademico di Primo Livello è riconosciuto dal MIUR ed è equiparato ai titoli di Laurea di I Livello rilasciati dalle Università.

  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2022
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

Scopri le pagine delle professioni creative: Graphic Designer

Contesto - Il Graphic Designer deve saper conoscere e comprendere le norme sociali e culturali del pubblico a cui il prodotto è destinato, in modo da trovare le soluzioni visive più efficaci e pertinenti: impara a conoscere i caratteri tipografici come strumenti fondamentali e studia genesi e percezione di forme e colori.

Metodologia e struttura - Durante il corso si affrontano i temi tradizionali del graphic design quali identità aziendale e di brand, grafica editoriale e packaging, quelli legati ai new media e al digitale, come web design, interaction design, video, tv, e la grafica applicata alla tridimensionalità per esposizioni ed eventi. Agli insegnamenti più pratici si affiancano da un lato conoscenze di carattere storico-critico, socio-economico, strategico, metodologico, tecnico-produttivo e dall’altro lato gli strumenti tecnici, a partire dai software: dapprima quelli di base per la gestione delle immagini, per il disegno vettoriale e per l’impaginazione e poi quelli finalizzati al web e ai social media, all’animazione, al video editing, alla grafica televisiva.

Il primo anno del corso Triennale in Graphic Design è dedicato alla propedeutica, ovvero all’acquisizione della formazione di base, dei riferimenti culturali, degli strumenti e delle regole che distinguono e caratterizzano un atteggiamento progettuale.

Il secondo anno si concentra sulla metodologia e sulla progettazione assistita. Il futuro Graphic Designer acquisisce consapevolezza e competenza nelle specifiche aree professionali, attraverso esperienze pratiche guidate.

Durante il terzo anno ci si dedica alla progettazione avanzata e alla simulazione professionale. In questa fase gli studenti sviluppano l’autonomia progettuale, apprendendo la gestione delle diversi fasi di sviluppo della propria idea, dal concept alla realizzazione finale.

Prospettive professionali​ - Graphic e Visual Designer, Art Direction Coordinator, Editorial Designer, Data Visualizer, Visual Storyteller, Web Architect, UX e Media Designer. 

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Francesca Pignataro - Coordinatore del corso

Francesca Pignataro - Coordinatore del corso
Art Director e Graphic Designer indipendente, ha iniziato il suo percorso professionale nel 2008 come Art Director pubblicitaria, occupandosi poi di editoria e musica come Graphic Designer e creativa multidisciplinare. Dal 2011 al 2018 è stata Art Director della storica rivista di musica Il Mucchio Selvaggio. Dal 2016 è Art Director di Rvm Magazine, con cui a maggio 2018 ha ricevuto due medaglie d’oro e una d’argento al Pub 53, il premio annuale della Society of Publication Designers a New York City.    

Fabio Franchino

Fabio Franchino
Senior Designer e Co-fondatore dello studio di Interaction Design TODO di Torino. Docente presso il Master in Interaction Design della SUPSI e presso il Master Program BigDive Torino. Vanta svariate esperienze di docenza in workshops progettuali tra cui: Repetitia Iuvant: Pattern machine with Processing (VCU University - Doha), Abbecedario: Generative Font System with Processing (SUPSI - Lugano) e Listening System: creative interactive software with Processing (Betternouveau).

Silvia Virgillo

Silvia Virgillo
Laureata in Design della Comunicazione presso il Politecnico di Milano, dopo aver maturato alcune esperienze lavorative tra Torino e Milano, dal 2015 è Art Director e Grafica Indipendente. Lavora principalmente su progetti di immagine coordinata e grafica editoriale. Ideatrice e curatrice del progetto Lettering da Torino.

Giovanni Cavalleri

Giovanni Cavalleri
Dopo gli studi di Grafica presso IED Milano, lavora presso Studio Cucco a Milano, per poi trasferirsi nel 2015 a Palma di Maiorca per lavorare in Atlas, studio diretto da Pablo Martín e Astrid Stavro, dove si dedica a progetti editoriali per Phaidon e Laurence King Publishing, oltre alla rivista Elephant. Nel 2017 apre il proprio studio a Milano, Paper Paper, e inizia a collaborare con il quotidiano la Repubblica, dedicandosi al redesign degli inserti e alla progettazione di nuovi supplementi. Nel 2019 fonda Quarto, rivista di letteratura fantastica.

Achille Filipponi

Achille Filipponi
Attivo nel campo della fotografia come Autore ed Editore. Si occupa di produzioni editoriali di corporate aziendale, tra cui il catalogo Siti Unesco per il padiglione Italia dell'Expo Shanghai 2010. Si specializza nella riproduzione di opere d'arte per collezioni pubbliche e private e scatta campagne fotografiche in ambito pubblicitario, vincendo 3 bronzi ADCI e uno shortlist Cannes Lions International tra 2012 e 2013. Nel 2014 fonda Yard Press, casa editrice focalizzata su archivi e cultura visiva, con Giandomenico Carpentieri e Lina Protopapa.

Sara Fortunati

Sara Fortunati
Direttore del Circolo del Design di Torino, socia fondatrice di Bold, ha fondato e co-diretto Operae. Independent Design Fair. È consulente per lo sviluppo di strategie di comunicazione e il project management per enti pubblici e società private.

Giada Montomoli

Giada Montomoli
Artista visiva e poliedrica, in arte Yeya. Laureata in Interior Design e con esperienza in Graphic Design, lavora nel suo studio Yeya&Font a Milano, oltre a seguire progetti d'arte per gallerie nazionali e internazionali e progetti visivi di diversa natura per aziende e privati. Tra i più noti Something in blue, in mostra a Shanghai e Pechino, oltre alle collaborazioni con Apple, Adidas, Levis.

Vanessa Poli

Vanessa Poli
Art Director presso Todo, con cui collabora dal 2011, lavora nel campo del Visual Design e dell'Illustrazione, occupandosi di Visual Identity, Exhibit e Web Design. Nel 2012 ha co-curato con Francesca Oddenino la mostra e conferenza internazionale di magazine indipendenti Mag Is In. Laureata in Branding and Identity al London College of Communication, i suoi lavori sono stati pubblicati da Monocle 24 radio, Computer Arts, magCulture Journal e étapes.

Andrea Viberti

Andrea Viberti
Designer e fondatore di hellobarrio, agenzia creativa specializzata in comunicazione online e offline - nello specifico branding, visual, strumenti digital - che collabora con marchi quali Gufram, Pasta Rummo, Eataly, Miroglio Group, Italgelatine e Regione Piemonte.

Marco Romano

Marco Romano
Illustratore, dopo essersi diplomato presso l'ISIA di Firenze, inizia la sua carriera lavorando come Grafico e successivamente AD di Gold Streetwear. In seguito si sposta a Milano presso la redazione di Wired, dove viene introdotto al mondo dell'editoria. Nel 2014, insieme a Valentina Casali, fonda Sunday Büro, uno studio totalmente dedicato al lettering, al type design e alla calligrafia.