Interior Design

Specializzazione in Interior Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Venezia

Scarica la brochure

Luogo di ospitalità e di commercio per eccellenza, Venezia orienta il corso di studi in Interior Design puntando su hospitality e retail, settori in costante evoluzione e che richiedono progettisti in grado di assicurare comfort, benessere e valorizzazione del brand.

I settori di intervento dell’Interior Designer sono molteplici; obiettivo del corso è offrire un solido metodo che consenta di affrontare qualsiasi sfida professionale. L’Interior Designer si può occupare di ristrutturazione di spazi già esistenti o di progettazione di nuovi spazi, sia che si tratti di edifici o di yacht, quest’ultimo ambito di eccellenza italiana. Si occupa quindi della progettazione in diversi ambiti, da quello puramente abitativo agli spazi pubblici, dai luoghi di servizio a quelli del consumo, tenendo presenti i valori del brand della committenza e realizzando spazi che possano restituire percezioni emozionali forti alle persone che li utilizzano. 

Opportunità professionali​ - Interior Designer, Exhibit Designer, Service Designer, Personal Designer.

Scopri le pagine delle professioni creative: Interior Designer 

 

Il corso è erogato anche presso la sede di: Firenze -  Cagliari -  Milano -  Milano -  Torino -  Barcellona -  Madrid -  Roma - 
  • Partenza
    Ottobre 2017
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

Contesto - Partendo dal genio di Michelangelo, si impara a conoscere il pensiero progettuale italiano, riconosciuto universalmente, che riesce a generare progetti con uno spirito unico, coniugando emozioni e percezioni con una rigorosa disposizione funzionale.  Si impara a interagire con l’Italian Design System, quel complesso e unico sistema di relazioni tra i Designer provenienti da tutto il mondo, le imprese italiane produttrici e quelle committenti, traendo da questa interazione gli stimoli espressivi nella progettazione. Si impara a diventare Designer e a lavorare sul mondo del futuro, più rispettoso della natura e dell’uomo. 

Metodologia e struttura - Per avviarsi alla carriera professionale, durante il triennio lo studente acquisisce un’ampia gamma di competenze: culturali, strumentali e progettuali.  
Approfondisce gli elementi culturali inerenti il design, l’architettura e l’arte, ma anche la sociologia e l’antropologia e viene introdotto alla conoscenza del marketing, strumento fondamentale per analizzare i valori di brand e il posizionamento sul mercato delle imprese con cui collabora, oltre che per leggere e anticipare i bisogni e le tendenze del consumatore.  Farà sua una solida metodologia progettuale che permetterà di avere un pensiero progettuale strategico, giungendo alla definizione puntuale degli spazi attraverso una progettazione che esalti l’aspetto del benessere psicofisico grazie a un uso attento dei materiali, dei colori, delle finiture superficiali e con una sapiente regia della luce naturale ed artificiale. Possiede gli strumenti espressivi per sviluppare e raccontare il progetto: la matita, i software per la modellazione 3D, la renderizzazione e il modello.

La metodologia didattica IED si basa su lezioni teoriche, workshop ed esercitazioni, affidando un ruolo centrale agli aspetti pratici ed esperienziali, con numerose visite, incontri e progetti in collaborazione con le diversificate realtà presenti sul territorio, fra cui è possibile annoverare nelle ultime due edizioni il prestigioso Hotel Bauer e la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia.

  • I anno

    • Storia dell'Arte Contemporanea

      Obiettivo del corso è la conoscenza dei principali movimenti artistici e dei loro protagonisti; si approfondisce la comprensione critica dei codici artistici e dell’opera d’arte come fenomeno che racconta le evoluzioni culturali, sociali ed estetiche, nelle sue relazioni con altre forme di espressione e comunicazione: fotografia, pubblicità, design e cinema.

    • Storia del Design 1

      Si analizzano i movimenti della cultura del progetto: attraverso una serie di esempi, il corso sintetizza, da un lato, la formazione di archetipi tipologici e formali, dall’altro l’evoluzione tecnologica. Si fornisce allo studente una conoscenza di base per la comprensione dell’evoluzione delle forme e della concezione dell’architettura nella storia. 

    • Metodologia della Progettazione

      Il corso fornisce gli strumenti analitici per esaminare il rapporto tra lo spazio, le persone, il contesto e le tecnologie. I fondamenti teorici consentono di comprendere quali fattori culturali intervengano nel progetto. L’insegnamento analizza tutte le fasi dello sviluppo metodologico di uno spazio, dalla richiesta della committenza fino allo sviluppo del progetto.

    • Tipologia dei Materiali 1

      Il corso è focalizzato sull’analisi del comportamento dei materiali, conoscenza fondamentale per tradurre un’idea in un’architettura e per sfruttare al meglio le potenzialità espressive delle diverse materie. Si esaminano le caratteristiche fisiche e morfologiche dei materiali e si verificano anche le tecnologie di trasformazione e i processi di lavorazione. Il corso analizza la struttura di un edificio in tutte le sue componenti, approfondendo la progettazione degli spazi di servizio di un’abitazione e l’intera impiantistica.

    • Disegno Tecnico e Progettuale

      Il corso affronta lo studio dei principi della geometria descrittiva, proiettiva e prospettica, propedeutici al disegno tecnico e all’utilizzo dei software per la progettazione bidimensionale e tridimensionale. Con il disegno a mano libera vengono affrontati i temi inerenti la pratica operativa, il rilievo delle misure, le tecniche di elaborazione e restituzione su carta. Si affronta la rappresentazione degli elementi costitutivi di un edificio: fondazioni, murature, solai, finiture interne, arredi e impianti tecnici.

    • Modellistica 1

      Il corso fornisce gli strumenti teorici e pratici per la costruzione di modelli realizzati nei materiali più consoni alla scala del progetto e alle differenti fasi di studio. La visione tridimensionale permette di esaminare l’idea e di verificarne la consistenza formale. Esercitazioni a complessità crescente aumentano la padronanza degli strumenti, delle lavorazioni e dei dettagli per la produzione sia di modelli di sviluppo che di modelli definitivi per la presentazione del progetto al cliente.

    • Progettazione Grafica

      L’alfabetizzazione informatica attraverso i programmi di composizione grafica facilita l’espressione dell’idea e consente di correlare gli strumenti digitali di rappresentazione con le nozioni di percezione visiva. Viene approfondito l’insegnamento dei principali software applicativi di grafica, finalizzati a una comunicazione efficace secondo la duplice funzione del contenuto rispetto al target di utenza.

    • Design 1

      Obiettivo del corso è mettere in pratica i fondamenti delle metodologie della progettazione e delineare il percorso di realizzazione dell’opera, dal concept all’ipotesi di sviluppo tecnologico e funzionale, con le relative tecniche di comunicazione. I laboratori consentono di comprendere il rapporto tra individuo e spazio e verificare quanto la composizione dell’ambiente influisca sulla percezione e sulle risposte sensoriali degli utenti. 

    • Teoria della Percezione e Psicologia della Forma

      Il corso illustra le teorie scientifiche che spiegano il funzionamento dei nostri sensi e le correla alle ricerche della psicologia della forma che mette in relazione i meccanismi percettivi con le problematiche legate all’uso della forma stessa e la conseguente elaborazione dei linguaggi creativi. Si analizzano le caratteristiche materiche dei materiali naturali ed artificiali e delle risposte sensoriali superficiali e viene insegnato l’utilizzo degli atlanti del colore. 

    • Fondamenti di Marketing Culturale

      Il corso affronta il ruolo del marketing nella definizione della strategia di progetto e la sua relazione con il design. Si approfondiscono il concetto di mercato e le tecniche per le ricerche di posizionamento relativamente a brand e prodotto. Viene affrontato il concetto di target, inteso come consumatore e come persona che innesca il processo d’acquisto influenzando il mercato. Infine si affronta il marketing mix, che studia la relazione tra il prodotto ed il mercato, per definire tutte le azioni di promozione e pubblicità.

  • II anno

    • Tipologia dei Materiali 2

      Il corso introduce argomenti legati alle nuove tecnologie della progettazione sostenibile e alle loro applicazioni nel campo dell’edilizia, per ampliare la comprensione dell’applicazione dei materiali e delle strutture nella progettazione degli spazi interni. Si coordinano gli insegnamenti teorici con quelli pratici, in modo da favorire la presa di coscienza di metodologie tecniche innovative.

    • Tecniche e Tecnologie del Disegno

      Il corso implementa e perfeziona le pratiche rappresentative, dal disegno a mano libera agli strumenti multimediali, per favorire la velocità e l’efficacia comunicativa nella presentazione dell’opera.
      Il progetto è così descritto nelle sue fasi con la modalità più idonea: bozzetti preliminari a mano libera, affinamenti di stile con software digitali e realizzazione di rendering e fotorealismi.

       

    • Modellistica 2

      L’approfondimento del corso è finalizzato al supporto dei corsi di progettazione, per i quali è indispensabile una consapevolezza sull’uso dei materiali in una visione attenta e legata agli approcci alla sostenibilità.  Si offre una conoscenza di base sulle proprietà fisico meccaniche e sulle opportunità applicative di alcuni materiali innovativi, unendo le conoscenze tecnologiche con le pratiche della cultura artigiana.  La natura laboratoriale del corso implica l’apprendimento diretto

    • Storia dell'Architettura Contemporanea

      Si analizza la storia dell’architettura con particolare attenzione alle metodologie progettuali ed all’ambito sociale e tecnologico. Il programma ripercorre vicende e movimenti avanguardistici dal secondo dopoguerra per fornire una conoscenza storico-critica di archetipi formali e dei protagonisti della cultura architettonica. Con l’analisi di edifici, progetti e documenti, vengono delineati i caratteri dell’architettura degli ultimi cinquant’anni. 

    • Design 2

      Nei laboratori di progetto lo studente affina la capacità di elaborare concept d’interni: dai luoghi della distribuzione, alle aree outdoor, dai progetti di allestimento agli spazi per l’hospitality e il retail. Si analizza il contesto nel quale sviluppare il progetto e le caratteristiche del brand per cui si sta lavorando per arrivare all’ideazione di spazi emozionali e funzionali che possano arricchire e semplificare la vita delle persone.

    • Product Design

      Il corso affronta il tema dell’elemento d’arredo e del sistema produttivo attraverso diverse opportunità di approfondimento progettuale: in particolare le micro-architetture e i suoi arredi, con un’attenzione verso le tematiche legate al rispetto dell’ambiente. In un periodo in cui lo spreco di materiale, di territorio, di energia, di acqua è incalcolabile, è importante applicare un tipo di elaborazione e costruzione rispettoso della natura e delle materie che essa offre, in un equilibrato rapporto tra uomo e ambiente.

    • Tecniche di Modellazione Digitale Rendering 3D

      L’insegnamento verte sul trattamento digitale delle immagini in ambiente 3D. Sono approfonditi i principali software per l’elaborazione delle immagini tridimensionali, utili per la modellazione delle superfici, l’assemblaggio di forme con unità elementari, la generazione automatica di prospettive, ombreggiature e texturing. Viene affrontato inoltre il rendering in chiave di animazione, per creare, visualizzare e verificare prodotti e architetture con tecniche di illuminazione e applicazione di materiali differenti.

    • Sociologia dei Processi Culturali

      La sociologia, come scienza dei fenomeni sociali, costituisce uno dei più efficaci strumenti per la comprensione della complessità che caratterizzano il mondo moderno.  Il corso affronta le origini storiche della disciplina, approfondendo le la riflessione sugli stili di vita e sulle dinamiche d’interazione sociale con i relativi processi di diffusione.
      Si affrontano inoltre le forme sociali della comunicazione, la nascita dei processi comunicativi e gli strumenti per comunicare.

    • Storia del Design 2

      L’insegnamento mira a inquadrare la produzione architettonica e del design finalizzata alla ricerca personale di un linguaggio architettonico. Il corso approfondisce i linguaggi nei diversi contesti geografici, ripercorrendo poi vicende e movimenti avanguardistici per fornire una conoscenza storico-critica di archetipi formali e dei protagonisti. 

    • Design Management

      Il corso fornisce le competenze di programmazione, promozione e gestione di attività culturali e progettuali, con particolare riferimento al mercato delle arti applicate e della comunicazioneL’insegnamento approfondisce sia gli strumenti di marketing strategico legato all’opera, sia i meccanismi del mercato e dei consumi, del contesto sociale e dei target, destinatari finali del lavoro del progettista.

  • III anno

    • Design 3

      Il corso prevede la progettazione di uno spazio polifunzionale dedicato all’hospitality che abbia uno stile riconoscibile, un’identità leggibile in tutte le componenti della struttura ricettiva. Il progettista deve avere la capacità di generare un luogo di grande carattere sensoriale ed emozionale attraverso scenari progettuali che possano rispondere alle esigenze dei diversi ambienti, implementando così la percezione di benessere e il comfort delle persone.  

    • Architettura Virtuale

      Si approfondisce l’utilizzo dei software per la fotorenderizzazione, capace di ricreare spazi, arredi, materiali, luci in modo simile ad uno scatto fotografico. In questo modo si creano ambienti tridimensionali attraverso immagini di qualità fotografica, al fine di verificare le scelte materiche e cromatiche effettuate. Viene acquisita autonomia espressiva e d’interpretazione, dal concept all’animazione dei particolari, dalla produzione di video interattivi e flessibili al foto-inserimento in un contesto reale. 

       

    • Fenomenologia delle Arti Contemporanee

      Il corso approfondisce lo sviluppo della fenomenologia che esplicita il rapporto fra la realtà e l’espressione degli artisti. L’insegnamento aiuta a comprendere come le forme contemporanee della creatività, quali arte, moda, pubblicità, design e cinema, si originano, si rappresentano e si percepiscono. 

    • Antropologia Culturale

      Il corso intende identificare le forme e le relazioni simboliche dell’immaginario collettivo, in rapporto ai beni materiali e immateriali nella cultura postindustriale. In particolare, l’insegnamento pone attenzione sulle recenti ibridazioni del design con le pratiche sociali emergenti, i flussi comunicativi, l’ambiente, lo sviluppo tecnologico e l’identità culturale e sociale. Il corso affronta la storia dell’uomo come evoluzione della specie umana, come evoluzione della società e come evoluzione dell’antropologia economica.

    • Layout e Tecniche di Visualizzazione

      Il corso affronta le problematiche inerenti la comunicazione del pensiero progettuale e del progetto e la costruzione degli strumenti professionali come il portfolio dei lavori da presentare al cliente. Il corso affronta la comunicazione della generazione del pensiero progettuale, attraverso la visual communication, la stesura di uno storyboard, inteso come mappa organizzativa della narrazione del progetto. Inoltre si impara l’utilizzo dei software per produzione di strumenti multimediali di comunicazione del progetto.

    • Design 4

      Questa progettazione, insieme al laboratorio di Tesi del secondo semestre, rappresenta il progetto finale dove lo studente esprime le competenze analitiche e progettuali acquisite nel corso. I Progetti di Tesi si basano su temi proposti dagli studenti o dalla scuola in collaborazione con aziende, associazioni e istituzioni con la finalità di far vivere allo studente un incarico professionale in regime di simulazione didattica.

       

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

Allo IED insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Gaetano Di Gregorio - Coordinatore del corso

Gaetano Di Gregorio - Coordinatore del corso
Vive e lavora a Venezia coniugando il lavoro di Architetto con quello di Ceramista e Designer. I suoi lavori sono stati presentati al Salone Satellite di Milano e presso fiere internazionali a Francoforte, Istanbul e San Paolo, entrando a far parte di prestigiose collezioni private e pubbliche. E’ vincitore del concorso DAB, design per bookshop e artshop dei musei, promosso dal GAI e MiBac.   

Francesco Tencalla

Francesco Tencalla
Laureatosi in architettura presso lo IUAV di Venezia, partecipa a diversi concorsi nazionali e internazionali in forma autonoma e di gruppo, ottenendo diversi premi e pubblicazioni.Dopo aver collaborata presso diversi studi, nel 2005 intraprende una propria attività in forma autonoma occupandosi di progettazione a diversi livelli, dalla scala urbana, territoriale, architettonica, al disegno di interni, al disegno del prodotto, realizzando progetti per clienti privati, strutture pubbliche a grande scala, spazi commerciali ed uffici, allestimenti, etc.

Roberto Righetti

Roberto Righetti
Oltre alla professione di Architetto, sviluppa negli anni quella di Modellista per l’architettura ed il design, realizzando maquette per mostre nazionali ed estere ed esponendo a Milano alla Triennale e al Museo della Permanente, a Venezia alla Biennale, al Museo Correr e alla Fondazione Cini, a Genova al Palazzo Ducale, a Lucca alla Fondazione Raggianti, a Valencia all’IVAM, a San Paolo del Brasile ed a Tokyo all’EDO Museum. Vincitore di numerosi concorsi di architettura, sue opere sono conservate presso l’Archivio Progetti dello IUAV.

Leila Di Gangi

Leila Di Gangi
Laureata presso l’Università IUAV di Venezia, con un Master presso il Berlage Institute di Rotterdam Post Graduate School of Architecture, dal 2003 è Consulente Progettuale di società ed amministrazioni pubbliche per le quali segue principalmente progetti di recupero urbano, ponendo particolare attenzione agli aspetti sociologici del vivere comunitario. Dal 2010 è Socio di G. & G. Engineering srl, società di ingegneria, architettonica ed ambiente, per la quale segue la sezione interior e restauro. 

Roberta Iachini

Roberta Iachini
Diplomata in Pittura con specializzazione in Nuove Tecnologie per le Arti, ottenuta presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, è dal 2000 Docente di Progettazione Grafica, attività che affianca a collaborazioni con altri Artisti e gallerie. Opera come freelance nel mondo della comunicazione. Suoi lavori sono stati esposti presso istituzioni pubbliche (Magazzini della Zisa - Palermo, Museum of Modern Art - Maribor, Ateliers d'artistes de la Ville de Marseille) e gallerie importanti private (Fondazione Ado Furlan, No.Gallery - Milano, Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia).

Davide Acquini

Davide Acquini
Diplomato in Grafica Pubblicitaria, si è successivamente specializzato nella progettazione di siti internet ed interaction design. Vincitore di contest internazionali, è stato selezionato nel 2010 dal Governo Italiano come testimonial al Festival dei Giovani Talenti. Dal 2007 opera come libero professionista, fornendo consulenze ad aziende e agenzie.

Renzo Di Renzo

Renzo Di Renzo
Direttore Creativo di Fabrica e Direttore Artistico della Fondazione Claudio Buziol, opera nel settore dell’arte e della comunicazione da oltre 20 anni. Ha curato numerose mostre, tra cui Future Pass per La Biennale 2011. È membro del consiglio d’amministrazione di Villaggio Globale International che organizza mostre, eventi culturali e progetti di marketing territoriale e Fondatore e Direttore Creativo di HEADS Collective, studio di design e comunicazione internazionale operante nel campo della comunicazione commerciale, culturale e sociale.

Lucia Veronesi

Lucia Veronesi
Fondatrice e Direttrice dell’associazione culturale Spazio Punch di Venezia, si occupa di pianificazione ed organizzazione di eventi legati al mondo dell’arte contemporanea. Membro di giuria presso la Fondazione Bevilacqua la Masa di Venezia, ha avuto significative esperienze quale Coordinatrice Editoriale e Press Office Assistant presso La Biennale di Venezia, nonché quale Set Designer in occasione di diverse esposizioni.

Arianna Abbate

Arianna Abbate
Architetto e Conservatore dei Beni architettonici ed ambientali, laureata allo IUAV Venezia, lavora dal 2008 presso la Fondazione Musei Civici di Venezia dove si occupa della progettazione e direzione lavori nelle sedi museali storiche veneziane. All’attività professionale di Architetto affianca da anni quella di ricerca sui materiali, collaborando con il CNR e con vari laboratori universitari italiani per progetti europei volti al testaggio e sperimentazione di materiali innovativi per il recupero e la conservazione del costruito storico.

Enrica Cavarzan

Enrica Cavarzan
Ha studiato Disegno Industriale e successivamente Progettazione e Produzione delle Arti Visive presso lo IUAV di Venezia. Nel 2006 ha fondato Zaven con Marco Zavagno, studio rivolto alla progettazione nei campi della comunicazione, del prodotto e degli interni. Tra i clienti: ACTV Venezia, Atipico, Dudù Bags, FontanaArte, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, La Biennale di Venezia, Miniforms, Nike (USA), Outly, PaolaC, Red Bull, Replay Jeans, Secondome, Telecom Italia, Tod’s, V-A-C Foundation (Russia).

Kuno Mayr

Kuno Mayr
Collabora come Docente presso diverse Università aprendo nel 2014 un proprio studio, specializzato nella progettazione e costruzione di modelli per studi progettuali per artisti, enti pubblici e privati. I lavori sono esposti in importanti mostre e musei e come La Biennale d’Arte di Venezia o il MAXXI, Museo nazionale delle Arti del XXI secolo a Roma. Tra i clienti: gli artisti Alfredo Jaar, Giorgio Andreotta Calo’ e Jasà, gli architetti Zaha Hadid e lo studio Archea, l’Università di Architettura di Parma o la Provincia Autonoma di Bolzano.

Teresita Scalco

Teresita Scalco
Storica dell’arte, consegue l’European MA in Storia dell’Architettura (Università di Roma Tre) e il PhD in Scienze del Design all’Università IUAV nel 2013, con Tesi dal titolo Integrating design and museum studies. Learning from Istanbul.  Si occupa di storia e cultura del progetto. È Co-autrice del documentario Tobia Scarpa. L’anima segreta delle cose, edito da Marsilio e prodotto da Studio Liz e Co-curatrice di conferenze, mostre e pubblicazioni di design e patrimonio architettonico. 

Enrico Bettinello

Enrico Bettinello
Si occupa di comunicazione culturale, di musica e di performing arts dalla fine degli anni ’90. Autore del libro Storie di jazz (Arcana Edizioni), è Responsabile della sezione jazz de Il Giornale della Musica e scrive per BlowUp, Gli Stati Generali, pagina99, AllAboutJazz Italia e Musica Jazz. Ha diretto il Teatro Fondamenta Nuove di Venezia e lavora come Curatore indipendente (tra i suoi progetti Set Up e Carte Blanche per Palazzo Grassi/Punta della Dogana e la rassegna New Echoes per l’Istituto Svizzero di Venezia). 

Katia Gasparini

Katia Gasparini
Architetto, Ph.D, svolge attività di ricerca sulle tecnologie comunicative per l’architettura - urban screen e media-architecture - e per la valorizzazione dei beni culturali. Autrice di oltre 100 pubblicazioni diffuse in ambito nazionale e internazionale, è esperta di colore e luce per il progetto, materiali innovativi per l’architettura ed il design.

Marcella Bellocchio

Marcella Bellocchio
Trend Forecaster, collabora da più di 15 anni con numerose aziende nazionali e internazionali nella revisione dei trend e nell’evoluzione delle tendenze socio-culturali in diversi settori, sviluppando ricerche di mercato, reporting di stili di vita e comportamenti di consumo. Laureata in Filosofia ha ottenuto un Ph.D a Parigi presso l’École doctorale Arts plastiques esthétique & sciences de l’art, La Sorbonne Paris 1.

Matteo Ghidoni

Matteo Ghidoni
Architetto ed Editore, è stato Socio fondatore dell’agenzia di ricerca Multiplicity e successivamente dello studio di Architettura Salottobuono, con cui si è occupato della sezione Istruzioni per l’Uso della rivista Abitare e della direzione artistica di Domus. Tre le sue partecipazioni, si ricorda quella alla Biennale di Venezia per cui nel 2010 lo studio ha anche seguito la progettazione dell’intero padiglione Italia. Co-fondatore e Direttore della rivista di architettura San, è stato Docente presso prestigiose università italiane ed estere.

Paola Moro

Paola Moro
Dopo la Laurea in Scenografia all’Accademia di Belle Arti, si specializza in Architettura Virtuale, per poi collaborare con massimi Scenografi e Registi in prestigiosi Teatri d’Opera e Musei d’Arte Internazionali, in America ed Europa. Elabora tecniche tridimensionali digitali e tradizionali in nuove forme di espressione d'arte contemporanea. 

Vinicio Bonometto

Vinicio Bonometto
Phd in Composizione Architettonica, prima di iniziare la sua attività didattica presso IED Venezia ha collaborato come Docente presso il Dipartimento di Architettura dell'Università di Udine e dell'Università di Sassari. Autore di testi dedicati alle tecniche e alla tecnologia del disegno, ha partecipato come Relatore presso diversi convegni internazionali e pubblica periodicamente articoli su riviste di settore. 

Enrico Dusi

Enrico Dusi
Dopo essersi laureate presso l’Università IUAV di Venezia, nel 2008 fonda, assieme a due soci, Spedstudio, con cui collabora sino al 2015 prima di avviare una collaborazione come Architetto indipendente con Sinergo Spa per lo sviluppo di importanti progetti, sia in ambito pubblico che privato. Nel 2017, insieme a Salottobuono, realizza inoltre il progetto A ROOM per il Padiglione temporaneo di Mextròpoli 2017 a Città del Messico.

Paolo Zanetti

Paolo Zanetti
Laureato in Progettazione Architettonica, ha sviluppato e realizzato importanti progetti retail internazionali per brand dei settori fashion, food e design, prima di fondare il laboratorio creativo Imago Design, agenzia che aiuta le aziende a comprendere, progettare e comunicare i propri prodotti, brand, e modello di business. È inoltre Co-Founder e Vice Presidente di STRATEGIKE, società di consulenza e strategia d’impresa.

Thomas Maragni

Thomas Maragni
Insieme a con Marta Pasqualato, si occupa da più di vent’anni di comunicazione di brand e di prodotto. Specializzato in strategie digitali, web design e architettura dell’informazione, è membro di Architecta (Società Italiana di Architettura dell’Informazione). Sviluppa progetti per PMI, organizzazioni non governative e professionisti.

Marta Pasqualato

Marta Pasqualato
Insieme a Thomas Maragni si occupa da più di vent’anni di comunicazione di brand e di prodotto. Specializzata in strategie digitali, web design e architettura dell’informazione. Membro di Architecta (Società Italiana di Architettura dell’Informazione), sviluppa progetti per PMI, organizzazioni non governative e professionisti.